Venerdì, 30 Novembre 2018 09:13

Mattinata/ Operatori postazioni del 118 la protesta non si arresta. Avviata dalle associazioni con il sostegno della USB.

E’ bene fare chiarezza sulla questione riguardante la internalizzazione del­le postazioni 118 della provincia di Foggia, cir­ca una ventina su un totale di 40, ancora af­fidate alle Associazioni di volontariato o coo­perative: una questione di cui si è tanto parlato nelle ultime settimane ovvero da quando, a settembre, gli operatori di quella di Mattinata hanno proclamato lo stato di agitazione, rac­cogliendo adesioni dentro e fuori Capitanata, ed hanno osservato per quasi due settimane uno sciopero della fame, ma che non c’entra niente con i 48 chiamati, tra l’anno scorso e quest’anno, tramite le agenzie interinali (pri­ma Ethica, poi G-group), a sostituire il per­sonale delle postazioni 118 internalizzate che necessitava di andare in ferie e i cui contratti a tempo determinato scadranno a metà dicem­bre. Non si tratta, dunque, degli autisti-soccor­ritori alle dipendenze delle Associazioni di vo­lontariato. “Il lavoro è sacrosanto per tutti e non vo­gliamo discriminare nessuno, però qui si sta facendo confusione con la protesta che avvia­mo col sostegno dell’Unione dei sindacati di base, USB, per richiamare l’attenzione dell’opi­nione pubblica, dei media, della politica e delle istituzioni sulla precarietà in cui continuiamo ad operare, ormai dal 2002, svolgendo a tutti gli effetti un lavoro ma senza riconoscimento di diritti e tutele contrattuali, sopportando ritar­di anche di mesi nel pagamento delle spettanze e accollandoci spesso e volentieri i costi delle divise e della formazione, nonostante l’Asl ero­ghi per ogni voce dei rimborsi specifici”. La protesta scoppiata a settembre, con Mat­tinata capofila, puntava a mettere fine a questo “sfruttamento” attraverso l’assorbimento di tutte le postazioni della provincia da parte di Sanitaservice, la società in house dell’Asl di Foggia, che avrebbe così realizzato quella omo­geneità organizzativa e gestionale del sistema di emergenza urgenza territoriale cui puntava la stessa azienda sanitaria locale in attesa che diventi operativa l’istituenda Areu, l’agenzia che gestirà l’emergenza urgenza nell’intera Pu­glia. Tuttavia un bel risultato è stato conseguito con l’accordo su una gara-ponte per procedere all’affidamento annuale, in convenzione, della gestione delle 18 postazioni di ambulanza più una postazione di automedica, introducendo nuovi e più selettivi parametri per l’ammis­sione delle candidature, tra cui il versamento di una cauzione di 20mila euro, e controlli più rigorosi.

Anna Maria Vitulano

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005