Giovedì, 08 Novembre 2018 08:11

Vieste/ Rete scolastica, Anief insoddisfatta

Sul piano di dimen­sionamento della rete scolastica di Vieste per l’anno scolastico 2019 - 2020 si è pronunciata la giunta co­munale. La rete scolastica presen­ta un unico istituto comprensivo, denominato “Rodari-Alighieri Spalatro”, istituito a partire dal 1° settembre 2018. Sulla base delle delibere degli organi collegiali del­la scuola a favore del manteni­mento dell’attuale assetto organizzativo e della volontà di cinque organizzazioni sindacali territo­riali pure a favore, la giunta Nobiletti ha deliberato di approvare il piano di dimensionamento della rete scolastica del Comune di Vie­ste per l’anno scolastico 2019/2020 con il mantenimento dell’attuale assetto organizzativo. La decisio­ne, si legge nella delibera, “pro­duce risvolti positivi" per quanto concerne una “efficace continuità educativa e del percorso forma­tivo di base; in tale contesto gli educatori possono conoscere e se­guire il processo educativo di ogni alunno dall’ingresso nella scuola dell’infanzia fino alla secondaria di I grado scambiandosi informazioni sulle caratteristiche dell’ap­prendimento dei ragazzi e sulla loro valutazione ed intervenire in tempo utile di fronte ad eventuali difficoltà”. A ciò si aggiunge, la “gestione più flessibile dell’orga­nizzazione: da un lato l’istituto comprensivo qualificandosi come unico interlocutore del territorio può dialogare e coordinarsi con gli enti locali, le associazioni, gli isti­tuti culturali affinché contribui­scano ad arricchire l’offerta for­mativa della scuola, dall’altro uti­lizzare in maniera ottimale le ri­sorse economiche ed umane”. Contraria alla decisione del Co­mune l’organizzazione sindacale ANIEF che aveva presentato un’articolata proposta riguardan­te l’opportunità della creazione di due istituti comprensivi. La rap­presentante sindacale ANIEF ha evidenziato “come si potrebbero articolare i due nuovi compren­sivi, la distribuzione dei plessi e, soprattutto, i vantaggi di una tale scelta por il territorio e per il per­sonale stesso”. Tra i vantaggi di due istituti quelli di “una diver­sificazione dell’offerta formativa per gli alunni e le famiglie, una migliore governance delle scuole: due dirigenze e due DSGA, una migliore prospettiva occupazio­nale: aumento dell’organico sia del personale docente che del personale ATA, un potenziamento sede della dei finanziamenti europei, che potrebbero risultarne quasi raddoppiati”. Giova ricordare, continua, il sindacato ANIEF, che la Regio­ne Puglia, “ha inserito l’I.C. Rodari - Alighieri - Spalatro, con 1304 alunni, tra gli istituti sovra­dimensionati, ossia con un nume­ro di alunni superiore ai 1200. Per­tanto non si comprende, conclu­dono, come, “laddove ci sia la con­creta possibilità di un ampliamen­to della rete scolastica, si possa anche solo ipotizzare di procedere in senso contrario”.

Francesco Bisceglia

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005