Sabato, 06 Maggio 2017 11:37

Consiglio regionale/Cibo e farmaci, legge contro lo spreco. Norme per recuperare le eccedenze. Approvate le disposizioni per recuperare alimenti invenduti. Via libera alle disposizioni per i regolamenti edilizi nei Comuni, ok all’attività disabili.

Il Consiglio regionale ha approvato tre leggi. Di particolare rilievo sociale è quella che riguarda il «recupero e il riutilizzo di eccedenze alimentari e farmaceutiche». Primo firmatario Ruggiero Mennea, il testo è stato approvato all’unanimità con alcuni emendamenti migliorativi presentati da tutti i gruppi. La legge mira ad ottenere un duplice effetto: da un lato contribuire a diminuire lo spreco di risorse; dall’altro alleviare il disagio economico delle fasce sociali più deboli. Le norme inducono alla collaborazione enti pubblici e privati per il recupero di beni alimentari invenduti o che presentano innocui difetti di confezionamento o vicini alla data di scadenza. Ragionamento analogo per i farmaci. Gli enti coinvolti si preoccuperanno di distribuire il materiale raccolto.
Edilizia, arriva il regolamento-tipo
La seconda legge è quella per il recepimento in tutti i Comuni pugliesi del Regolamento edilizio tipo (Ret), predisposto dalla Conferenza Stato-Regioni per rendere omogenea la disciplina in materia edilizia. È stata proposta da Fabiano Amati e Enzo Colonna, emendata dall’assessora Anna Maria Curcuruto. La Puglia è la prima Regione a rispettare l’obbligo di recepire lo schema di “regolamento tipo” e le “dichiarazioni uniformi”. Prevede che ciascun Comune debba adeguare il proprio regolamento (secondo lo schema tipo) entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge. In particolare, se non dovesse provvedervi il consiglio comunale entro 150 giorni, sarà il responsabile della struttura comunale competente a provvedere entro i successivi 30 giorni. La legge, inoltre, disciplina il regime transitorio garantendo che ogni decisione sui provvedimenti edilizi sarà assunta dai Comuni sulla base delle disposizioni vigenti al tempo di presentazione o deposito dell’istanza. Questo rassicura le amministrazioni comunali (che temevano tempi troppo serrati) e gli operatori del settore (tecnici e imprese).
Attività fisica per diversamente abili
La terza legge, presentata da Napoleone Cera e Peppino Longo, riguarda il riconoscimento dell’attività fisica adattata (Afa) a favore di soggetti limitati nelle loro capacità fisiche e mentali o da alterazioni delle grandi funzioni. Le norme modificano la precedente legge regionale sullo “sport per tutti”. Per attività Afa si intendono tutti i trattamenti non sanitari di esercizio fisico svolti in gruppo, appositamente creati per utenti con patologie croniche.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Da Monaco elettronica ora la luce è protagonista !

Forniture elettriche, illuminazione e videosorveglianza per professionisti e strutture.
VENDITA INGROSSO PER STRUTTURE E INSTALLATORI !!
NON SCOMODARTI DAL LAVORO !!
CONSEGNIAMO DIRETTAMENTE NELLE TUA STRUTTURA !!

INFO & ORDINI 0884/270631

GETTONIERE PERSONALIZZATE X LAVATRICI, ASCIUGATRICI.

--------------------------------------------------------

MONACO ELETTRONICA di MONACO M.
ILLUMINAZIONE LED - VIDEOSORVEGLIANZA
MATERIALE ELETTRICO
ELETTROMECCANICA-ACCESSORI

VIESTE - VIA S. QUASIMODO 75/D

MOBILE 3467463705-FISSO 0884/270631

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monaco dalle lampadine al led...la rivoluzione dell’illuminazione.

-------------------------------------------------------------------------------------------

Ondaradio consiglia...

BELLA NAPOLI

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005