banner_Edicola Mastromatteo
Mercoledì, 31 Ottobre 2018 09:28

Manfredonia/ Fermo biologico per l’anno 2016 il Ministero sblocca i finanziamenti

La task for­ce annunciata dal Ministero delle Politiche Agricole inizia a dare i suoi frutti. La Direzione generale della pesca marittima e dell’acquacoltura, in collaborazione con il Reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto, ha infatti stilato la seconda gra­duatoria parziale dei soggetti ri­chiedenti ammessi all’aiuto pub­blico relativo all’arresto tempora­neo delle attività di pesca del 2016 e nell’elenco c’è ovviamente Man­fredonia. Con il decreto dirigen­ziale 21460, pubblicato lo scorso lunedì 28 ottobre, il Mipaaft si as­sume l’impegno complessivo di 3.326.770,60 euro (costituito al 50% da finanziamenti comunitari e fondi nazionali) come aiuto pub­blico a valere sui fondi FEAMP (Fondo europeo per gli affari ma­rittimi e la pesca). L’obiettivo del ministro Gian Marco Centinaio è quello di provvedere entro la fine di novembre alla liquidazione del­le pratiche del fermo pesca bio­logico relative al 2016, per poi pro­cedere con l’adozione della gra­duatoria e iniziare i pagamenti dell’arresto temporaneo del 2017. «Avevamo promesso risposte concrete ed efficaci alle marinerie nazionali e ci auguriamo che que­sto rappresenti solo il primo passo di un cambio di rotta radicale - commenta il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate, esponente M5S della Commissione Agricol­tura alla Camera - La differenza col passato la dimostreremo con i fatti e, pertanto, non posso che plaudire al lavoro condotto sinora dal Ministero delle Politiche Agri­cole e dalla Direzione generale della pesca marittima. L’auspicio è che, entro fine novembre, si con­cluda l’iter di pagamento del fer­mo pesca 2016 per passare quanto prima alle domande del 2017. Da parte nostra - conclude Giuseppe L’Abbate (M5S) - vi è tutta la vo­lontà di ridare slancio alla pesca italiana e, infatti, siamo al lavoro sulla mia proposta di legge per il riordino e la semplificazione nor­mativa del settore ittico e in ma­teria di politiche sociali nel set­tore della pesca professionale». Per le domande non ricevibili e non ammissibili, il Ministero del­le Politiche Agricole sta predispo­nendo le relative comunicazioni di avvio del procedimento di ar­chiviazione mentre per le istanze non riportate nelle graduatorie, l’iter istruttorio è da intendersi in corso di perfezionamento. I 159.891,50 euro giunti sul territo­rio regionale pugliese si vanno a sommare alla cifra erogata il 31 maggio scorso, pari a 1.158.874,10 euro per 298 domande accolte re­lative a 5 marinerie pugliesi.

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005