Martedì, 17 Ottobre 2017 10:02

Mattinata/ “Vi racconto l’uomo di Neanderthal” gli studi sul dna del biologo garganico.

C'è anche il giovane ricercatore mattinatese Cesare de Filippo tra gli studiosi dei «Max Planck institutes» che portano avanti nuovi studi sulla sequenza del dna dell'uomo di Neanderthal. L'uomo di Neanderthal è la specie umana più vicina a noi e, come spiega la rivista Focus, che dà conto della ricerca e dell'apporto dello studioso mattinatese, "si è separata dalla nostra qualche centinaio di migliaia di anni fa. Lo studio del patrimonio genetico di Homo neanderthalensis permette di capire molti particolari della nostra stessa evoluzione, degli scambi di geni che sono avvenuti tra le nostre due specie e delle conseguenze sulla nostra salute, dal livello di colesterolo al rischio di schizofrenia». I risultati degli studi sono stati pubblicati su Pnas e su Science e spiegano come si è riusciti a datare due individui appar-tenenti a Homo neanderthalensis e a sequenziare con molta precisione il dna di una femmina. I fossili, rinvenuti nella caverna di Vindija (in Croazia), risalgono a circa 4045.000 anni fa. I due articoli pub-blicati dalle prestigiose riviste scientifiche si inseriscono in un dibattito che prosegue da decenni sulla presenza di materiale genetico in apparenza neanderthaliano anche nella nostra specie: i geni che abbiamo in comune sono il risultato di accoppiamenti tra noi e i nostri cugini o sono l'eredità di una terza, precedente specie di cui non abbiamo traccia, antenato comune di neanderthal e uomini moderni (Homo sa¬piens)? «In questo studio ci sono alcune novità rispetto a un lavoro precedente, sempre del nostro gruppo, che riguardava un neanderthaliano più antico, quello scoperto in Asia, sugli Altai», afferma il biologo Cesare de Filippo, che dopo il liceo classico a Manfredonia e la laurea in 'biologia all'università di Bologna si è spostato in Germania: a Lipsia, nella Sassonia, fa parte del gruppo di ricercatori targati Max Planck Institutes e coordinati da Svante Paabo, lo scienziato svedese fondatore di un nuovo ramo della biologia, la paleogenetica. «Siamo stati capaci di individuare più regioni del genoma che provengono dai Neanderthal. Essendo più recente di altri fossili studiati, questo individuo è molto vicino ai neanderthaliani che hanno contribuito al patrimonio genetico degli. europei», sot-tolinea de Filippo. L'idea che i geni In comune siano il frutto di accoppiamenti tra Neanderthal e sapiens non è condivisa da tutti. I tratti di dna in comune tra noi e la specie scomparsa sono varianti geniche che influenzano il rischio connesso ai livelli di colesterolo e di vitamina D. Altri sono implicati nei disordini dell'alimentazione, nell'accumulo dei grassi, nell'artrite reumatoide e nella risposta ai farmaci antipsicotici. «Lo studio supera alcune ambiguità delle ricerche precedenti», continua Cesare de Filippo. In questi individui alcune coppie di geni (ogni specie ha geni con la stessa funzione posti su cromosomi diversi) erano molto simili tra di loro; questo significa che i neanderthaliani avevano una diversità genetica molto bassa, e probabilmente vivevano in popolazioni abbastanza piccole, in cui gli accoppiamenti tra uomini e donne parenti - alla lontana- erano frequenti. «Anche se forse quei sapiens non erano i diretti antenati degli europei di oggi», conclude il biologo mattinatese, «che provenivano invece dal vicino Oriente. Abbiamo però la conferma che il flusso è avvenuto nelle due direzioni: alcuni geni di noi sapiens sono infatti passati ai Neanderthal, e il tutto è avvenuto oltre 100 mila anni fa».

Francesco Bisceglia

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ondaradio consiglia...

BELLA NAPOLI

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005