Venerdì, 18 Maggio 2018 09:00

Manfredonia prima città in Puglia per contrastare abusivismo edilizio

E’ stata firmata presso gli uffici regionali del Dipartimento Mobilità, Qualità urbana, Opere pubbliche, Ecologia e Paesaggio – sezione Urbanistica, la convenzione per la sperimentazione della gestione telematica di dati ed informazioni inerenti al fenomeno dell’abusivismo attraverso il Sistema Informativo Territoriale (SIT) regionale. Il Comune di Manfredonia era rappresentato dall’assessore all’Urbanistica, Matteo Ognissanti, e la Regione Puglia dal dirigente della sezione Urbanistica, Giuseppe Maestri. La Regione Puglia, attraverso la sezione Urbanistica – Servizio Osservatorio Abusivismo, al fine di dare attuazione alla L.R. 15/2012 ed assicurare, su tutto il territorio regionale, un’efficace e coordinata azione di controllo dell’abusivismo edilizio, ha implementato nel SIT regionale la struttura della banca dati dell’abusivismo e ha predisposto apposite funzionalità di gestione della stessa a supporto dei Comuni e della Regione. Vi è un falso mito, molto diffuso, secondo il quale l’abusivismo edilizio è prevalentemente abusivismo di necessità. Nulla di più falso, perché la quasi totalità delle costruzioni illegali realizzate nel nostro Paese appartiene alla categoria delle ‘seconde case’, quindi viene utilizzata pochi mesi, se non addirittura poche settimane all’anno. Spesso si tratta di edifici non finiti a cui mancano anche gli allacci alle opere di urbanizzazione primaria. E’ vero, invece, che costruire abusivamente fa risparmiare soldi, visto che tutta la filiera ha un prezzo ridotto: i materiali acquistati in nero, la manodopera pagata in nero, i costi per la sicurezza. E’ altrettanto vero, purtroppo, che chi vuole costruire abusivamente sceglie spesso aree di pregio paesaggistico, in zone turistiche, specialmente lungo le coste. “Il Comune di Manfredonia – spiega l’assessore Matteo Ognissanti - è stato il primo in Puglia ad aderire alla convenzione proposta dalla Regione Puglia (seguiranno, nei prossimi giorni, Bari e Taranto – NdR), con l’intento preciso di rafforzare la collaborazione tra gli enti in tema di vigilanza del territorio e contrasto all’abusivismo edilizio. Ritengo, inoltre, che la scelta di Manfredonia non sia casuale, bensì un riconoscimento indiretto, frutto del costante lavoro che stiamo svolgendo per porre argine al fenomeno dell’abusivismo edilizio”. “Basta scorrere le pagine dell’Albo pretorio on line della Città di Manfredonia - aggiunge il sindaco, Angelo Riccardi - per notare le decine e decine di sanzioni amministrative comminate agli autori di tali abusi. Va detto, comunque, che il fenomeno dell’abusivismo edilizio, che prospera da decenni, è un’autentica piaga del nostro Paese, rinforzata dalla quasi matematica certezza che l’immobile abusivo non verrà abbattuto. Occorrono, perciò, tutti i mezzi possibili e un’efficace sinergia tra gli enti deputati alla vigilanza e al controllo dell’attività urbanistica sul territorio, proprio come avvenuto per la convenzione che ci ammette alla fase sperimentale della procedura per la trasmissione telematica dei dati relativi all’abusivismo”

Ondaradio consiglia...

BELLA NAPOLI

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005