Dal prossimo fine settimana e per i prossimi fine settimana riapre BOTTEGA DELLA PIZZA.

La tradizionale pizza di Pasquale ti aspetta!!

 

BOTTEGA DELLA PIZZA

Lungo il Corso Fazzini - Vieste -

Pubblicato in Avvisi

Il movimento Viesteseitu è lieto di annunciare l’apertura della sua nuova sede, situata in via D.A. Spina (c/o i locali di “Verso Sud”). Saremo aperti tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 18,00 in poi, per incontrarci, discutere e partecipare alle politiche amministrative della nostra città.
Promuovere incontri, dibattiti e fornire un punto di ascolto ai cittadini di Vieste dove poter presentare le proprie istanze e segnalare le proprie necessità da analizzare ed inoltrare ai nostri amministratori.
Un passo indispensabile per avvicinarli maggiormente ai bisogni dei cittadini ed al tempo stesso permettere a questi ultimi di potersi aggiornare costantemente sulle scelte di governo della nostra giunta.
Contestualmente, saranno riaperti i tesseramenti al movimento, per cui tutti i cittadini di Vieste, qualora lo vorranno, potranno inoltrare domanda di iscrizione.
L’apertura ufficiale della sede è fissata per sabato 11 novembre alle ore 18. Vi aspettiamo numerosi.

Movimento Viesteseitu

Pubblicato in Politica

Dopo l’edizione 2016 a Trani (ed in precedenza a Bari e Lecce) quest’anno fa tappa a Vieste l’”Apulia Film Forum”. L’evento, promosso dall’Apulia Film Commission, si svolgerà dal 16 al 18 novembre e porterò a Vieste circa 80 produttori cinematografici da tutto il mondo, di ben 24 nazionalità diverse. Nell’occasione verranno presentati 22 progetti filmici che si dovranno realizzare in tutto o in parte in Puglia.

L’”Apulia Film Forum” 2017 sarà presentato con una conferenza stampa a Bari, presso la Presidenza della Regione Puglia, nella mattinata di martedì 14 novembre alla presenza, fra gli altri, dell’assessore regionale al Turismo Loredana Capone e dell’assessore al Turismo del Comune di Vieste Rossella Falcone.

Pubblicato in Turismo

Con riferimento all’articolo pubblicato sul quotidiano L’Attacco, edizione dell’8 novembre us. con il titolo “Affidamento diretto a Vieste,...” ed agli ulteriori arbitrari accostamenti riportati nella prima pagina odierna, a fronte di ricostruzioni fantasiose e tendenziose, mi corre l’obbligo di precisare quanto segue:

I contenuti riferiti alla mia persona e ad un mio presunto attivismo volto a favorire l’affidamento diretto alla General Service Group, oltre ad essere altamente diffamatori, sono frutto di congetture che, per usare un eufemismo, definisco fantasiose e sono destituite di fondamento alcuno.

I riferiti atti dirigenziali e le condotte di funzionari comunali chiamati in causa nell’articolo, dei quali posso testimoniare l’assoluta correttezza e buona fede, dimostrano come la determinazione assunta per l’affidamento dei lavori sia espressione esclusivamente dell’autonomia gestionale, che -come è noto- è prerogativa dei dirigenti e che non consente interferenza alcuna da parte degli organi di indirizzo da me rappresentati.

Preciso e ribadisco, pertanto, che da nulla e per nulla potrà mai risultare un mio coinvolgimento diretto o indiretto come tendenziosamente si vorrebbe insinuare, nel teorema preconcetto del giornalista di un affidamento pilotato.

Respingo in toto i contenuti dell’articolo e valuterò attentamente la possibilità di adire le vie legali a tutela della immagine, della onorabilità mia e del Comune di Vieste.

Spiace rilevare nell’Attacco i sintomi di un pessimo servizio reso al diritto d’informazione dei cittadini costituzionalmente tutelato.

 

Il Sindaco
F.to Giuseppe Nobiletti

Pubblicato in Politica

E' tempo di ecotassa. La Regione Puglia ha pubblicato le aliquote per il tributo speciale dovuto per l'anno 2018 dai Comuni del Gargano (e dell'intera Regione). E lo ha fatto attraverso la pubblicazione del bollettino ufficiale: a livello garganico, i Comuni che pagheranno la tariffa massima, cioè 25.82 euro per ogni tonnellata di rifiuti prodotta (con raccolta differenziata inferiore. al 40% ), sono otto: Manfredonia, Vieste, Rignano Garganico, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Peschici e Rodi Garganico. Comuni che hanno pagato la stessa cifra anche l'anno 2017. Sono usciti il Comune di San Marco in Lamis (pagherà la cifra di 22,59 euro per tonnellata, essendo passato tra i centri che hanno totalizzato la percentuale di raccolta differenziata che oscilla tra il 30 e il 40 per cento) e Lesina (6,97 euro a tonnellata raccolta oltre il 40 per cento). I Comuni di Mattinata e San Nicandro Garganico pagheranno invece 19,77 euro a tonnellata (rientrano nella fascia dei Comuni che hanno totalizzato una percentuale di raccolta differenziata tra il 30 ed il 40 per cento, ma con adeguamenti dei contratti di gestione del servizio di raccolta rifiuti ed elevata qualità della frazione organica raccolta in maniera separata). Per Mattinata si tratta della stessa cifra pagata lo scorso anno. Pagheranno invece 6,97 euro per tonnellata (con percentuale di raccolta differenziata superiore al 40 per cento ma anche con adeguamenti dei contratti di gestione del servizio di raccolta rifiuti ed elevata qualità della frazione organica raccolta in maniera separata, elevata qualità di raccolta degli imballaggi ed elevata qualità del sistema di monitoraggio e controllo della raccolta anche mediante sistema informativi) i contribuenti dei Comuni di Monte Sant'Angelo, Lesina, Cagnano Varano (idem nel 2017), San Giovanni Rotondo e Vico del Gargano. Per Monte Sant'Angelo, San Giovanni Rotondo e Cagnano Varano si tratta della stessa cifra pagata lo scorso anno. Va ricordato che l'ecotassa varia a seconda del risultato ottenuto dalle ammini-strazioni (anno 2016): si va da un minimo di 5,17 euro per ogni tonnellata per chi ha raggiunto una differenziata pari al 65% fino al massimo di 25,82 euro per chi scende sotto il 40%. L'ecotassa è pagata dai singoli Comuni che però possono decidere - in base anche ai loro bilanci - se recuperare la somma ridistribuendola tra i residenti e andando quindi ad inserirla sul conto Tari. Si tratta di un tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi istituito con legge nel 1995 anche se la norma è stata applicata con enorme ritardo. La tassa si applica «quando i rifiuti solidi vengono conferiti in discarica, smaltiti negli impianti di incenerimento senza recupero di energia, abbandonati o scaricati in depositi incontrollati», così è scritto nel provvedimento.

Francesco Trotta

Pubblicato in Ambiente

Caro Agostino Silvestri,

ho letto la nota che hai pubblicato relativa alle presunte polemiche degli ex dirigenti del PD Vieste. Una nota che mi ha sorpreso molto perché garbo e rispetto fanno sì che un dirigente di un partito o di un movimento non si intrometta nelle dinamiche interne di un altro partito. Ma alle intromissioni del movimento che rappresenti nelle vicende interne del PD ci siamo ormai abituati e dovremmo imparare a non sorprenderci più. Ma noi non ci abitueremo. Tralascio i toni e gli argomenti offensivi utilizzati nella tua nota. Sul punto condivido integralmente quanto scritto dalla dirigente regionale del PD e consigliere comunale Annamaria Giuffreda. Solo una cosa voglio aggiungere, e cioè che la campagna elettorale è finita. Le elezioni le avete vinte. Voi siete stati i più bravi. Ma è illusorio pensare che sia sufficiente stare sempre a ricordarcelo e a ricordarvelo. Le cronache di questi giorni insegnano che in politica le situazioni si ribaltano con una facilità e velocità impressionante e ciò che fino a poco tempo fa poteva sembrare impossibile diventa invece possibilissimo. Detto questo voglio invece soffermarmi su alcuni passaggi del tuo comunicato che mi sono sembrati un vero e proprio invito ad incontrarsi e a trovare insieme dei punti di condivisione nell'interesse generale. Un appello che condivido. E mi piace perché fatto alla luce del sole. Ed allora è proprio alla luce del sole che faccio mio il tuo richiamo ed invito te ed il gruppo dirigente di Viesteseitu ad un primo incontro lunedì 13 novembre alle ore 18 presso la sede del Partito Democratico Vieste con gli attuali dirigenti del nostro partito. Dico gli attuali in attesa che non il coordinatore di Viesteseitu ma un nuovo congresso, perché da noi sono ancora in uso gli strumenti che mette a disposizione la democrazia, stabilisca i nuovi organismi dirigenti.

Aldo Ragni
componente Direzione Regionale PD Puglia

Pubblicato in Politica

Il Dirigente del Settore Viabilità della Provincia di Foggia Emanuele Bux, con Ordinanza del 7 novembre 2017, ha disposto l’obbligo per i veicoli di munirsi e/o avere a bordo catene da neve o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio nel periodo 15 novembre 2017 al 15 aprile 2018.

Pubblicato in Avvisi

I Finanzieri del Nucleo di polizia tributaria Bari stanno eseguendo, nelle città di Bari, Foggia e Provincia, 13 misure cautelari su disposizione del gip del Tribunale di Foggia. I reati contestati, corruzione, falso e truffa, riguardano l'attività delle Commissioni Tributarie. Le misure sono state adottate a conclusione dell'operazione chiamata "Giustizia privata - De repetundis".

Ci sono giudici tributari, funzionari e commercialisti nel 'comitato d'affari' che avrebbe pilotato le sentenze emesse dalle Commissioni tributarie regionale e provinciale di Foggia dietro la consegna di 'mazzette'. E' questo il quadro descritto oggi dagli investigatori e che ha portato alla esecuzione, da parte dei militari della Guardia di finanza, dell'ordinanza emessa dal gip applicativa di 13 misure cautelari personali, di cui 10 ai domiciliari e tre interdittive con il divieto di esercitare la professione per 12 mesi.I reati contestati dalla Procura della Repubblica agli indagati - giudici tributari, funzionari delle Commissioni tributarie regionale e provinciale di Foggia, commercialisti/difensori ed imprenditori/contribuenti - sono quelli di corruzione in atti giudiziari, falso e truffa in concorso. L'inchiesta è cominciata nel 2016 e ha permesso di accertare che alcuni segretari di sezione delle commissioni tributarie provinciale di Foggia e regionale erano diventati per lungo tempo punto di riferimento dei difensori di alcuni contribuenti del territorio dauno. Questi, per evitare che i loro clienti pagassero allo Stato le imposte dovute, preferivano versare somme di denaro o altre utilità ai funzionari amministrativi delle commissioni e ad alcuni giudici delle stesse, in cambio di decisioni favorevoli nei contenziosi tributari. Ciò determinava per i contribuenti un vantaggio patrimoniale e per i difensori prestigio e guadagni nell'ambiente tributario. "Un vero e proprio comitato d'affari", è stato definito dal responsabile del Gruppo tutela spesa pubblica/sezione anticorruzione di Polizia Tributaria di Bari, colonnello Giacomo Ricchitelli, nel corso della conferenza stampa tenutasi nella sede della Procura a Foggia. Agli arresti domiciliari sono finiti i giudici tributari Giuseppe D'Avolio, di Ischitella; Vito Merra, di Cerignola; Antonio Ventura e Antonio Cerase, entrambi di Foggia. Arresti domiciliari anche per due dipendenti delle commissioni tributarie: Rosaria Adriana Benigno (ora in pensione), e Domenico Laricchia, entrambi di Foggia. Arresti domiciliari per i commercialisti difensori nelle commissioni tributarie Gaetano Stasi e Francesco Ricciardi, entrambi di Foggia e Antonio Scala e Gaetano Valerio, entrambi di Vieste. L'interdizione è stata decisa per i commercialisti: Giovanni Antini e Mauro Gadaleta, entrambi di San Giovanni Rotondo e Gianluca Orlandi di Noicattaro (Bari).

(Ansa)

Pubblicato in Cronaca

E’ questo il tema dell’incontro organizzato domenica 12 novembre presso il cinema Adriatico di Vieste, dal Comitato pro permanenza e mantenimento Punto di Primo intervento (Pronto soccorso, per capire meglio) di Vieste. All’incontro interverranno oltre al presidente, Vincenzo Disanti, l’on.le Elena Gentile, parlamentare europea, Rosa Barone, consigliera regionale del gruppo M5S, Cosima Borraccino, consigliera regionale del gruppo di Sinistra Italiana. La popolazione è invitata. Inizio 10,30.

Pubblicato in Sanità

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005