Nel corso della riunione della Conferenza dei Sindaci del Distretto sanitario n.53 (che raggruppa i Comuni di Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Peschici, Rodi Garganico, Vico Del Gargano e Vieste) svoltasi a Vico del Gargano mercoledì scorso 5 aprile è stata ribadita la richiesta che la trasformazione dei PPI in PPT non comporti nessuna riduzione dei servizi e delle prestazioni finora erogate. A riaffermarlo con chiarezza è stato il sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti, presidente della Conferenza , con il primo cittadino di Vico Michele Sementino, in un’intervista. Qui di seguito il report video.

Pubblicato in In primo piano

I lavori di adeguamento strutturale dell’immobile che ospita la Scuola Media “Michelangelo Manicone” a Vico del Gargano ha provocato tensioni fra la dirigenza scolastica e l’Amministrazione comunale a causa dei disagi creati alla quotidiana attività scolastica. Ad “Alta Marea” il sindaco Michele Sementino spiega i dettagli della questione esortando ad una maggiore collaborazione. Qui di seguito il report audio.

Pubblicato in In primo piano

Nei vagabondaggi garganici, Vico è una sosta sempre piacevole. Seguendo curiosità culturali, spesso ci si imbatte in ri-scoperte di luoghi e arredi di stimolante interesse: tra questi è la chiesa del Purgatorio. Nel suo interno, oltre ad altri manufatti di pregio, è appeso un dipinto, straordinario, obbligando da quasi tre secoli i più sensibili all’ammirazione.

Ci si trova a quattro metri dal cuore di un’opera offesa dal tempo e dall’incuria – l’accoppiata indispensabile per i riscatti culturali. Anche se adulterata, un brano di luce artistica sorprende e disorienta i nostri occhi sempre meno abituati alla maestria; cerchiamo di curare la miopia tramite le lenti dello storicismo, una protesi. Inaspettata e dispersa sul nostro promontorio, oggi lo splendore della tela è un grumo di terre e ocre bruciate; la colata rugginosa delle vernici ha inoltre determinato lo spegnimento dei toni freddi, completamente coperti dalla coltre delle resine ossidate. I blu e i verdi sfavillano sotto il manto delle mestiche untuose. È certo.

Camera Cromatica azzarda. Le piace rischiare soprattutto tra le meraviglie rese anonime dalla distanza dei secoli: la Madonna del Suffragio, emblemata dedicatoria della chiesa vichese, potrebbe essere un’opera di Joseph Tomajoli.

Chi è costui?

È un pittore nato a Vieste il 4 Giugno del 1697. Né il luogo né lo spazio ci permettono un’analisi dettagliata del suo percorso artistico e delle sue scelte stilistiche. Solamente rapidi accenni.

Personalità inquieta e originale, in una Napoli legiferatrice d’arte, frequenta i più prestigiosi maestri della capitale: dal singolare Giacomo del Po, con il suo classicismo “frondista”, a quello più sicuro e concreto della “variata maniera” di Francesco Solimena. Ma è proprio dall’Abate Ciccio che Giuseppe Tomajoli acquieta e definisce la sua sete di apprendimento. Nella riproposizione dei modelli del collaudato classicismo del grande maestro si assicura, inoltre, una vasta committenza nelle province del regno. E se gran mastro d’arte fu il Solimena, fu anche ispiratore di uno squadrone di garbatissimi e monotoni imitatori, sciame e delizia delle province.

Nel 1771 viene nominato Maestro della Real Accademia di Disegno diretta da Giuseppe Bonito.

In una lettera datata 9 Febbraio 1779, sempre l’amico Bonito scrive che il Tomajoli “è passato a miglior vita”.

Il Vanvitelli ci stupisce definendolo come uno dei “migliori pittori del regno”.

Riprendiamo l’oggetto dell’azzardo.

Nel volume di Michele Tortorella Gargano sconosciuto - il Purgatorio di Vico del Gargano, pubblicato nel 2009, il professore cita un documento del 1726, dove ci informa di una descrizione del dipinto di proprietà della casata marchesale degli Spinelli. In relazione alla data, e alla nostra avventatezza attributiva, dobbiamo presumere che si tratti di un’opera giovanile del pittore viestano, già dipendente del tutto dai modi solimeneschi, (minimi i residui di reminiscenze del Dal Po, personalità troppo originale e precorritrice). La tela anticiperebbe di un lustro la prima opera certa del Tomajoli: la Visitazione nella chiesa di San Giovanni Battista delle Monache a Napoli, firmata e datata nel 1730.

Esponiamo alcuni dettagli della sua plausibile paternità sull’opera vichese: l’imponenza del Gesù Bambino estrosamente piantato su capuzzelle d’angiulille piedistallo; la Vergine carraccesca vista da Dal Po adagiata come fulcro di equilibrio per il figlio Sovrano, posizionato come faro e richiamo delle anime purganti; un rarissimo San Michele di tergo, elegantissimo, colonnina portante del dinamismo compositivo e co-protagonista della ierofania d’influenza solimenesca. L’Arcangelo è Principe e Signore delle anime del Purgatorio, ancora immerse nelle braci ardenti, intercessore per la loro trasmigrazione nel regno dei cieli. Nel dipinto, infatti, è raffigurato mentre traghetta le anime purificate: accudite dalle schiere angeliche pregano nel paradiso la Madre e il Figlio del Padre. Rappresentazione teologica di tutto rispetto. Per la sua finezza di esegesi pittorica, le recenti analisi sull’intero corpus suppongono un Tomajoli abate.

Altri aspetti che contraddistinguono il nostro pittore vanno ricercati nella sua propensione a fisionomie di accentuata espressività, che lo rende facilmente riconoscibile nel folto vivaio solimenesco. Alcune posture e fortune anatomiche, i ritratti delle anime purganti e il catalogo angelico, richiamano modelli che ritroveremo nelle opere future, cartoni riproposti e reinseriti nelle variegate composizioni dettate dalla letteratura sacra.

Attualmente, la privazione più rilevante è il mancato godimento estetico della cromia originaria (ci riserviamo il piacere e il resto degli approfondimenti a restauro avvenuto).

Crocevia dell’anima mediterranea, tra “miseria e nobiltà”, Napoli e il suo regno si vedranno riconosciute postume come centro dell’ammodernamento europeo.

Nel terreno lavico dell’arte, gli innesti romani e bolognesi - con saldature veneziane - si concimeranno della luce dell’ultimo mare nostrum.

Così nel vicereame si definisce e si concluderà la più variegata, la più viva, la più autentica e completa classicità tra tutte quelle espresse nel continente. Epilogo di una civiltà pronta ad accogliere le inquietudini della modernità.

La Civiltà ci saluta anche – e soprattutto - dalla Napoli settecentesca.

Francesco Lorusso (ass. Camera Cromatica – Vieste)

Pubblicato in Cultura

Qui di seguito il documento inviato dalla Cna di Vico del Gargano al sindaco, all’assessore comunale ed al responsabile del settore lavori pubblici.

Pubblicato in Economia

La quotata Gioventù calcio Cerignola osserva il turno di ri­poso e le altre contendenti sono pronte a superar la in vetta alla classifica. Terzo impegno nel cam­pionato di terza categoria: su tutte le gare spicca il derby garganico con Sporting Vico - Us Vieste. Sugli spalti del campo vichese previsto il tutto esaurito con oltre 500 spet­tatori. Tra le gare più interessanti anche quelle tra Foggia Incedit e Academy Sannicandro e tra Elce Delìceto e Stella Azzurra Troia Campionato combattuto con sei squadre raccolte in pochi punti. Erano anni che i "vecchi" diri­genti del calcio vichese, tra cm Rocco Tozzi e Giuseppe Apruzze­se, non vedevano tanta euforia a Vico per il "pallone". In piazza, nei bar non si parla d'altro che della squadra cittadina del presidente Nicola Dattoli. E' scattata, insomma, la Vicomania e oggi sarà una grande festa con l'Usd Vieste che precede gli avversari di due punti. Una gara anche per ta­stare le potenzialità dei due or­ganici. Stessa cosa vogliono fare l'Elce Deliceto e la Stella Azzurra Troia con quest'ultimi che cerca­no un successo per balzare in vetta alla graduatoria. Dopo il successo di domenica scorsa, davanti a una buona cor­nice di pubblico, l'Academy Sannicandro del tecnico Giuseppe Manduzio vuole il primo ruggito in trasferta, ma in casa della Fog­gia Incedit non sarà certo una pas­seggiata con i foggiani che voglio­no lasciare l'ultimo posto in clas­sifica. Una giornata correttissima, quella di domenica scorsa con un solo giocatore squalificato: si trat­ta di Leonardo D'Agrosa appie­dato per una gara per doppia am­monizione. Intanto anche per il torneo di terza, confermate le date per il calciomercato invernale. I trasferi­menti si apriranno il prossimo l° dicembre e si chiuderanno alle ore 19 del 16 dello stesso mese.

La 3° Giornata - 20/11/2016 -

Elce Deliceto - Stella Azzurra Troia -
Foggia Incedit - Academy Sannicandro -
Nuova Daunia Foggia - Orsara Calcio 2016 -
Sporting Vico - Vieste -
Virtus Castelluccio - Real Foggia -
Zapponeta - Sant´Agata -
riposa - Gioventù Calcio Cerignola -

Classifica

6 Gioventù Calcio Cerignola
6 Vieste
6 Stella Azzurra Troia
4 Real Foggia
4 Sant´Agata
4 Sporting Vico
3 Academy Sannicandro
1 Zapponeta
0 Orsara Calcio 2016
0 Foggia Incedit
0 Elce Deliceto
0 Nuova Daunia Foggia
0 Virtus Castelluccio

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ S sul maxi schermo alla VELETA il derby Milan-Inter

Alla Veleta bistrot (Lega Navale Vieste), il deby dell’anno: Milan-Inter

Vi aspettiamo.
Abbiamo allestito un maxi schermo per tutte le partite del campionato Italiano e della champions 2016
La nostra formazione è pronta a scendere in campo in qualsiasi ora della giornata e non teme rivali.

Solo alla Veleta ogni goal è sempre un’invenzione......

http://laveletavieste.it
https://www.facebook.com/laveletavieste

Lega Navale
Porto turistico – Vieste –

------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

Il Comitato di Vico del Gargano, per il NO alle Modifiche Costituzionali per il Referendum del 4 Dicembre, ha organizzato un nuovo incontro pubblico per spiegare le motivazioni del NO.
Sabato 19 Novembre alle ore 18:00 presso l’Auditorium Comunale di Vico del Gargano (FG) interverranno Rosa Barone, Consigliera Regionale del M5S e Mario Nobile dell’esecutivo regionale di Sinistra Italiana.
Ancora due giovani protagonisti per ribadire che il NO al Referendum non è una scelta conservatrice ma riformista, perchè applicare la Costituzione è l’unico vero cambiamento.
La cittadinanza tutta è invitata a partecipare.

 

 

-----------------------------------------------------------------

Informazione pubblicitaria/ LE SUPER OFFERTISSEME DELL’ ELETTRONICA MONACO solo fine al 30 NOVEMBRE

LAMPADA LED E27 V-TAC 10W CON RESA DI 60W A SOLI EUR1,99

DISPONIBILI TUTTE LE COLORAZIONI

STRISCE LED, LAMPADARI LED, APPLIQUE LED, FARETTI LED, FARETTI DA CARTONGESSO, APPLIQUE E PALETTI GIARDINO,SEGNAPASSI E TANTO ALTRO.....

--------------------------------------------------------
MONACO ELETTRONICA

ILLUMINAZIONE LED - VIDEOSORVEGLIANZA
MATERIALE ELETTRICO
ELETTROMECCANICA-ACCESSORI

VIESTE (FG) 71019-VIA S.QUASIMODO 75/D

MOBILE 3467463705-FISSO 0884270631
EMAIL- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
--------------------------------------------------------

Pubblicato in Politica

Domenica 13 novembre, ore 18.00, a VICO DEL GARGANO, presso la sala consiliare del Comune (piazza San Domenico), Elena GENTILE (europarlamentare Pd) e Giovanni VERGURA (Direzione nazionale Giovani Democratici) incontreranno le cittadine ed i cittadini, per sostenere le ragioni del Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo.

Pubblicato in Politica

Ad Alta Marea Luigi Damiani, già primo cittadino di Vico del Gargano, ha ricostruito l’iter che ha portato all’approvazione del progetto per la realizzazione della copertura dell’anfiteatro comunale, dedicato a Carlo Hintermann, spiegando come in realtà “si era immaginato una copertura che facesse passare aria e luce”, “una struttura staccata dal perimetro dell’anello dell’anfiteatro”. Qui di seguito il report audio.

Pubblicato in In primo piano

Il Partito Democratico e il Comitato Referendario per il No alle Modifiche Costituzionali di Vico del Gargano hanno organizzato per il giorno sabato 5 Novembre alle ore 18:00, presso l’Auditorium Comunale di Vico del Gargano, un confronto tra le ragioni del Si e del No.
A sostenere le ragioni del Si, ci sarà Francesco di Noia, segretario regionale dei Giovani Democratici, invece le ragioni del NO saranno spiegate da Claudio Riccio, membro dell’Operativo Nazionale di Sinistra Italiana entrambi storici esponenti nazionali dei movimenti studenteschi.
Il dibattito sarà moderato dal giornalista del Il Fatto del Gargano, Gennaro Tedesco.
Gli organizzatori invitano tutti i cittadini a seguire questo confronto per chiarirsi le idee, sulla scelta per cui sono tutti chiamati a decidere il prossimo 4 Dicembre, giorno del referendum sulla modifica di 47 articoli della Costituzione.
La sovranità appartiene al Popolo..... finchè partecipa. Non mancate.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Grandissime offerte alla MONACO ELETTRONICA

FARETTO LED 100W PREMIUM UNIVERSO 6000K A 75,00EUR

FARETTO LED COB V-TAC 50W 3000K A SOLI 49,00EUR

FARETTO LED COB V-TAC 30W 3000K A SOLI 29,00EUR

LAMPADA E27 V-TAC 7W A SOLI 2,90EUR

LAMPADA E27 V-TAC 10W A SOLI 3,40EUR

LAMPADA E27 V-TAC 12W A SOLI 4,40EUR

LAMPADA E27 V-TAC 15W A SOLI 6,40EUR

LAMPADINA E14 6W CANDELA-OLIVA-COLPO DI VENTI V-TAC 2,90EUR

ULTERIORE 10% DI SCONTO PER 10PZ !!!!

DISPONIBILI GU10-G9-G4-G24-MR16-PANNELLI LED-FARETTI DA INCASSO-SEGNAPASSI-PUNTI LUCE E TANTO ALTRO......TUTTO A LED....

--------------------------------------------------------
MONACO ELETTRONICA di MONACO M.

ILLUMINAZIONE LED - VIDEOSORVEGLIANZA
MATERIALE ELETTRICO
ELETTROMECCANICA-ACCESSORI

VIESTE (FG) 71019-VIA S.QUASIMODO 75/D

MOBILE 3467463705-FISSO 0884270631
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
--------------------------------------------------------

Pubblicato in Politica

Riceviamo e pubblichiamo.

Il Comitato per il No alle modifiche costituzionali di Vico del Gargano vuole ringraziare il folto gruppo di partecipati, accorsi all’incontro tenuto domenica 16 ottobre nella sala consiliare. Le questioni erano tecniche ma per ben due ore i partecipanti sono rimasi ad ascoltare le argomentazioni del prof. Marco Barbieri, che con semplicità ha smontato tutti gli slogan che accompagnano questa deforma voluta da Renzi e Verdini, bocciata da 10 presidenti della Corte Costituzionale su 11 che si sono pronunciati per il No (l’attuale presidente non si può pronunciare).
Senza demagogia o populismi, ma entrando nel merito, il professore ha spiegato come questa deforma, riduca l’autonomia degli Enti Locali, accentri il potere nelle mani del Presidente del Consiglio, non taglia nessun costo eccessivo della pubblica amministrazione, riduca la partecipazione dei cittadini e il ruolo di garanzia della Corte Costituzionale e del Presidente della Repubblica. Durante l’incontro si è ribadito il ruolo della Costituzione che “non è una semplice legge, ma serve ad impedire che le leggi facciano il contrario di quello che è scritto li” e per questo non può essere cambiata a seconda delle esigenze elettorali di un partito ed essere ridotta ad oggetto di contestazione politica che sta spaccando il Paese cambiando a colpi di maggioranza ben 47 articoli che inficiano anche la parte dei diritti e doveri fondamentali.
I rappresentanti degli Studenti per il No, Michele Cera e Stefano Infante hanno espresso le loro preoccupazioni sull’impianto che si vuole attribuire alla Costituzione, che svuota le rappresentanze, soprattutto delle fasce più deboli come quelle delle giovani generazioni e degli studenti che in varie occasioni, sono state messe a tacere all’interno delle università e nel corso delle manifestazioni.
In questa occasione, sono state spiegati aspetti che in televisione non sono emersi e si è ribadito l’importanza di coinvolgere tutti i cittadini in una conoscenza approfondita del quesito su cui andremo a votare il 4 Dicembre.
“Bisogna sfuggire alla propaganda televisiva” sostiene Barbiere e non avere paura del confronto, se questo è privo di interessi politici ed entri nel merito delle conseguenze delle modifiche.
Il Comitato per il No di Vico del Gargano, ringrazia i partecipanti e i relatori del convegno sulle “Ragioni del No – la sovranità appartiene al popolo...finchè partecipa” e da appuntamento a tutti e tutte alle imminenti iniziative già in programma per i prossimi giorni.
Per approfondire gli argomenti e rimanere sempre aggiornati vi invitiamo al “Caffè per il No” e a seguire la pagina Facebook “Comitato per il No – Vico del Gargano”.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 3

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005