Con deliberazione del presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, è stato approvato il progetto definitivo per gli interventi di manutenzione ordinaria finalizzati al ripristino e alla conservazione dei livelli qualitativi delle opere esistenti sulle strade provinciali: SP. 42 e SP. 46 BIS (bivio SS 89 – loc. Bagno – Lago di Varano ) in territorio del Comune di Cagnano Varano per l’importo complessivo di 1,5 milioni di euro; con deliberazione n° 144 del 5 ottobre è stato approvato il progetto definitivo per gli interventi di manutenzione ordinaria finalizzati al ripristino e alla conservazione dei livelli qualitativi delle opere esistenti della SP. 51 “Carpino – Ischitella – Vico del Gargano” per l’importo complessivo di 2,3 milioni di euro; con deliberazione n° 141 del 5/10 è stato approvato il progetto di intervento di manutenzione straordinaria del piano viario e formazione fogna bianca per l’allontanamento delle acque meteoriche sulla SP. 55 (Macchia Monte Sant’Angelo) per un importo di 1,7 milioni di euro; che con deliberazione n° 143 del 5/10 è stato approvato il progetto per interventi urgenti a protezione della caduta massi e di bonifica idraulica e sistemazione idrogeologica del versante lungo la SP. 48 da San Marco in Lamis per l’importo di 1,5 milioni di euro; con deliberazione n° 142 del 5/10 è stato approvato il progetto per lavori urgenti per la sistemazione del piano viabile della SP. 144 della Foresta Umbra (tratto SS. 89 – Vico del Gargano) per l’importo di 585mila euro. La richiesta dei finanziamenti è stata inoltratta alla Regione.

Pubblicato in Ambiente
Martedì, 17 Ottobre 2017 09:47

Rifiuti: si rischia l'emergenza in provincia

Nell’impianto di via Trinilapoli conferiscono quasi tutti i comuni del foggiano e qualcuno della Bat
La provincia di Foggia rischia l'emergenza rifiuti a causa dei tempi di attesa dei mezzi che portano l'im-mondizia. all'impianto di biostabilizzazione foggiano: tempi di attesa che possono essere anche di oltre ore. Nell'impianto; che si trova in via Trinitapoli, a Foggia conferiscono quasi tutti i comuni del foggiano qualcu¬no della Bat. L’impianto però non riesce a smaltire tut¬ti i rifiuti che quotidianamente vengono conferiti e per questo si forma¬no code di camion in attesa del loto turno. In media per at¬tendere e poter accedere alle celle e conferire i rifiuti ci vogliono dalle sette alle otto ore di attesa. Cosi mol¬ti sono i camion fuori dai cancelli dell'impianto di bio¬stabilizzazione e pochi sono, naturalmente, quelli che riescono a raccogliere i rifiuti nelle città. A Cerignola la situazione sarebbe già di emergenza mentre a Fog¬gia in alcune zone, come via Bari e al quartiere Macchia Gialla i cassonetti sarebbero stracolmi. Una situazione che potrebbe aggravarsi nei prossimi giorni.

Pubblicato in Ambiente

Aumenta il contenzioso nei condomini a Foggia e in provincia, l'associazione dei consumatori Adiconsum in collaborazione con il sindacato di categoria Sicet Cisl ha deciso di, offrire l'assistenza legali' gratuita agli inquilini di edilizia pubblica e ai condomini associati al Sicet.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

I cambiamenti del clima colpiscono al cuore l’agricoltura foggiana e rischiano di ridimensionare i raccolti e il valore economico delle sue principali produzioni agricole, grano duro e pomodoro. Il tema sui cambiamenti climatici e gli effetti diretti per la nostra agricoltura sono stati analizzati nel corso del convegno “La Terra del grano, l’agricoltura di Capitanata di fronte ai cambiamenti climatici” organizzato da Confagricoltura nell’ambito delle celebrazioni per il settantennale della sua fondazione. "Abbiamo la necessità di capire e affrontare i problemi prima che sia troppo tardi - ha detto in apertura il presidente di Confagricoltura Foggia, Onofrio Giuliano - la situazione si fa sempre più difficile nelle campagne che devono affrontare climi sempre più afosi in un quadro di emergenza idrica strisciante per la nostra provincia". Impossibilitato il presidente nazionale Massimiliamo Giansanti a intervenire ("un piccolo intervento chirurgico, ora per fortuna tutto rientrato, ma che gli ha impedito di essere presente", ha riferito Giuliano all’assemblea), il convegno ha avuto anche il contributo telefonico del presidente della Regione, Michele Emiliano e dell’on. Colomba Mongiello, vicepresidente della commissione Anti-contraffazione alla Camera, trattenuta a Roma per impegni legati al voto sulla nuova legge elettorale.
"Da gennaio a oggi abbiamo avuto un inverno durissimo e un’estate siccitosa - ha sottolineato in apertura il presidente regionale di Confagricoltura, Donato Rossi - i danni li stiamo ancora contando, ma sono palpabili. La questione ha risvolti immediati, ci sono zone del mondo che potranno avvantaggiarsi da questo quadro: le zone aride vedranno aumentate l’umidità del suolo, i paesi del Nord Europa vedranno aumentati i tempi della stagione della crescita. Ci troveremo a fronteggiare una concorrenza mai vista e ricominciare da zero, rivedendo anche il calendario delle semine. Non possiamo farlo da soli - ha puntualizzato Rossi - bisogna superare le politiche di ridottissimo impatto temporale, chiediamo interventi strutturali: va sbloccata l’erogazione dei pagamenti diretti agli agricoltori, occorre un nuovo piano irriguo nazionale, il Piano di sviluppo rurale è in estremo ritardo. Non possiamo fare ancora i conti con ritardi, burocrazia e tagli. Abbiamo bisogno di una classe dirigente adeguata ai tempi".
Il ruolo della ricerca in tutto questo sarà centrale, il dipartimento di Agricoltura dell’università di Foggia è da tempo impegnata proprio sul fronte siccità e misure di intervento sul clima: "Quando parliamo di cambiamento climatico non ci riferiamo al riscaldamento globale. Parliamo di variazioni di temperatura, di precipitazioni e di differente nuvolosità. L’effetto serra - ha detto la prof. Marcella Giuliani - è causa di questi fenomeni. I gas nell’atmosfera sono sempre esistiti: ma in passato era una presenza controllata e lineare. Negli ultimi tre decenni invece le variazioni sono state senza precedenti: la concentrazione di anidride carbonica e l’incremento metano, così come protossido di azoto sono i fattori che preoccupano di più. La temperatura media è aumentata di 1,3 gradi centigradi negli ultimi 10 anni, le precipitazioni sono diminuite del 20% nell'Italia meridionale. Il nostro paese subirà i maggiori effetti dal cambiamento del clima, l’area del Mediterraneo subirà un incremento da 2-5 gradi a fine secolo. Per evitare il tracollo dell’agricoltura - ha aggiunto la prof. Giuliani - stiamo effettuando studi che tengono sotto osservazione in particolare due aree-regioni quali la Capitanata e la Sicilia. Abbiamo riscontrato un incremento del 4% nella resa del frumento duro dovuto all’aumento di anidride carbonica che fa da fertilizzante con l’innalzamento della temperatura. Ma in queste condizioni c’è anche una più elevata evapotraspirazione delle piante e quindi occorre più acqua. Per il pomodoro è invece attesa una riduzione dal 6 al 24% nell'ultimo periodo perché parliamo di pianta che cresce nel ciclo primaverile/estivo quando il clima è più caldo. Il nostro settore Agronomico sta pertanto mettendo in campo strategie di adattamento al nuovo clima con una gestione dell’irrigazione che prevede metodi di risparmio idrico. E inoltre strategie di mitigazione per la riduzione della fertilizzazione azotata".
L’acqua resta la grande incognita della grande provincia agricola qual è la Capitanata. Il Consorzio di bonifica della Capitanata ("fiore all’occhiello della nostra agricoltura", dice Onofrio Giuliano), ha quest’anno erogato all’agricoltura "150 milioni di metri cubi, ma è un dato ancora approssimativo", ha dichiarato il direttore generale dell’ente Francesco Santoro. "Nelle aziende agricole l’acqua arriva grazie alle opere di accumulo dei consorzi. In Capitanata con le tessere elettroniche di prelievo abbiamo eliminato conflittualità tra gli agricoltori, oltre a un ragionato razionamento in caso di emergenza idrica e si ottiene anche un buon risparmio idrico in generale. Le manomissioni e i furti di acqua però sono ancora la nota dolente. A Trinitapoli con il settore chiuso abbiamo scoperto un agricoltore che continuava a irrigare con un allaccio abusivo sotto la condotta primaria: è denunciato all'autorità giudiziaria. Sul recupero reflui - ha aggiunto Santoro - dobbiamo ancora fare i conti con costi ancora troppo alti sul piano energetico, ma in futuro potranno essere molto interessanti. La vera preoccupazione è l’acqua che perdiamo, quest’anno abbiamo calcolato una perdita di acqua scaricata a mare dalla diga di Occhito di 133 milioni di metri cubi perché non abbiamo altri invasi in cui contenerla. Numeri che devono far riflettere in un momento in cui l’acqua diventa un tema di tensione sociale. E’ necessario - ha concluso - porre fine al paradosso di pagare i costi delle criticità quando ci sono già pronti i progetti per evitare tutto questo".
Sullo stato di calamità per la siccità nelle campagne l’assessore regionale all’Agricoltura, Leonardo Di Gioia, ha informato che "sono in corso da tempo i rilievi sui campi, siamo in presenza di vere calamità catastrofiche con il clima che sta cambiando così repentinamente". L’assessore ha auspicato anche una modifica anche sulle procedure di assicurazione: "Spostare le risorse comunitarie sul piano assicurativo nazionale, ma gli agricoltori devono imparare a sottoscrivere le polizze ogni anno. Il cambiamento del clima richiede variazioni complessive, il tema acqua è vitale". Di Gioia ha quindi fatto il punto sulle misure del Psr, 850 milioni di euro (su una dotazione di 1,6 miliardi) messi a bando in Puglia. "Sulla misura 4.1 a fronte di uno stanziamento di 60 milioni abbiamo avuto richieste per 1,3 miliardi di euro e oltre 3200 domande da elaborare. Aumenteremo pertanto la dotazione a 100 milioni di euro. Sulla Misura 4.2 per l’agroindustria - ha aggiunto - stiamo cercando di aumentare la dotazione a fronte di richieste per 400 milioni. Sui bandi per i Giovani abbiamo ricevuto mille pratiche sul portale, 120 milioni sul fondo perduto. Ma qui va fatta una premessa, perché non ci sono le disponibilità per aprire aziende interamente a carico dell'Ue. Premieremo i progetti veramente innovativi e bancabili".
Le conclusioni sono state affrontate dal neo direttore generale di Confagricoltura Franco Postorino, una vita nell’associazione, grande esperto di politica agricola che di Confagricoltura Foggia ha sottolineato in premessa come i “settant’anni siano davvero portati bene”. “Due riflessioni sul clima che cambia: c’è un gran bisogno di infrastrutture funzionali per rendere possibili le risorse idriche; denoto anche la limitata crescita produttiva del grano se paragonata ad altre aree europee. Mantenere livelli produttivi adeguati con queste performance - ha avvertito Postorino - non ci aiuterà a tenere il passo degli altri, bisogna lavorare di più sulla ricerca. Anche sulla Xylella dobbiamo tener presente come sia a rischio una parte economica e patrimoniale vitale della Puglia: troppe schermaglie tecnico-politiche, invito ad ascoltare di più ciò che dice la scienza. Foggia - ha aggiunto - è l’alfiere dell'agricoltura al Sud per Confagricoltura, uno degli impegni di giunta e del comitato direttivo sarà quello di riavvicinare il centro con il territorio. Confagricoltura nasce e vive nei territori. Percorso organizzativo sempre in moto, siamo condannati a risolvere i problemi degli agricoltori". Infine sul tema delle assicurazioni il direttore generale ha sottolineato come le imprese agricole siano "stanche di combattere con una burocrazia che ti impone di dichiarare rese non veritiere. Dovremo costruire insieme linee sindacali e convincere i nostri soci che non è possibile che resti tutto come prima perché il mondo è cambiato

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Ambiente

Con le assemblea dei circoli inizia oggi formalmente il congresso provinciale del Partito democratico che si concluderà il 29 ottobre con la convention di Foggia. Due le candidate alla segreteria provinciale: Lia Azzarone, già responsabile dell'organizzazione e Iaia Calvio, ex sindaco di Orta Nova.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Politica

Venerdì scorso, con il to­no trionfante, il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ha detto ai foggiani: «Finalmente finanzieremo la pista del Gino lisa, finalmente potremo pubblicare il bando per gli aiuti al­le compagnie che vorranno volare partendo dall'aeroporto di Foggia». Ma a conti fatti risulta difficile comprendere i motivi industriali (e non poli­tici) che porterebbero alla ria­pertura. A Bari, ieri, c'era Ro­berto Vergari, direttore centrale della vigilanza tecnica di Enac, per consegnare il "certificato di aeroporto" a tre scali pugliesi: Bari, Brindisi e Grot­taglie (è l'attestazione di efficienza con standard comuni­tari). Ed è bastato fargli una domanda per comprendere come tra il dire e il fare c'è una realtà differente da raccontare ai cittadini-contribuenti. Ov­vero: qual è il traffico stimato necessario a sostenere indu­strialmente la riapertura di Foggia alle compagnie di li­nea? «Non lo dico io - ha ri­sposto Vergari -, ma l'Unione Europea. Il limite per mantenere in vita un aeroporto e di almeno 600 mila passeggeri all'anno. Al di sotto si lavore­rebbe in perdita».

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Economia

Oltre 200 migranti, la maggior parte dei quali nei mesi scorsi era accampata nel Gran Ghetto tra Rignano e San Severo, hanno occupato, ieri mattina, in maniera pacifica la Cattedrale di Foggia per chiedere condizioni di vita più dignitose. Si tratta di braccianti occupati per i lavori stagionali nelle campagne della capitanata. I migranti hanno inizialmente esposto alcuni cartelli ma il parroco della Cattedrale li ha fatti abbassare e ha avviato in chiesa la recita del rosario alla presenza dei braccianti che hanno chiesto l'aiuto e l'intervento del Papa.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano dichiara:

“L’occupazione della cattedrale di Foggia da parte di un gruppo di sconosciuti che sostiene di avere stipulato con la Regione Puglia un accordo per la distribuzione di acqua potabile nell’area del Gran Ghetto mi obbliga ad alcune precisazioni.

Il Gran Ghetto è stato sgombrato pochi mesi dalle Forze di polizia a seguito della denuncia da parte della Regione Puglia per l’occupazione abusiva dell’area da parte di una organizzazione criminale dedita allo sfruttamento della prostituzione, allo spaccio di sostanze stupefacenti e al caporalato.

La Regione Puglia ha deciso di non agevolare in nessun modo l’attività dell’associazione mafiosa che occupa e gestisce il cosiddetto Gran Ghetto, sulla quale sta indagando la Direzione Distrettuale Antimafia su denuncia della stessa Regione Puglia.
Questa decisione è stata presa di concerto con la Magistratura, il Ministero degli Interni, il Questore ed il Prefetto, proprio per evitare che i reati attribuibili alla associazione criminale che gestisce detta occupazione delittuosa siano portati ad ulteriori conseguenze.

Non esiste per questa ragione alcun accordo tra la Regione Puglia e gli occupanti abusivi del Gran Ghetto finalizzato alla distribuzione dell’acqua. Ogni atto che favorisca il permanere dell’occupazione abusiva rischia di costituire concorso nei reati permanentemente commessi nel campo.

Durante l’incontro del 31 luglio con gli assessori Di Gioia e Leo nessun accordo è stato raggiunto come documentato dal comunicato diffuso dall’Ufficio stampa della Regione che si allega.

Questa estate per evitare rischi sanitari su richiesta del Prefetto di Foggia è stata effettuata fornitura d’acqua dall’Aqp. Se il Prefetto di Foggia riterrà ancora necessario reiterare queste forniture, l’Aqp le effettuerà immediatamente.

Ma in ogni caso l’occupazione abusiva del Gran Ghetto non può essere ulteriormente consentita senza agevolare in questo modo le attività criminose di spaccio di droga, sfruttamento della prostituzione e caporalato che attualmente e in permanenza si svolgono nel campo illegalmente occupato.

La residenza in campagna della manodopera la rende preda della criminalità organizzata che sfrutta anche con metodo mafioso la presenza della stessa in strutture abusive e non autorizzate.

La manifestazione odierna non ha alcun motivo fondato, poiché tutte le persone attualmente presenti nel Gran Ghetto possono essere alloggiate a loro richiesta in civili strutture di accoglienza messe a disposizione dalla Prefettura e anche in collaborazione con i Comuni e la Regione.

Non ci faremo prendere in giro né ci piegheremo all’uso minaccioso che viene fatto da questi sconosciuti di espedienti mediatici intesi a mettere in cattiva luce le istituzioni, che invece stanno facendo pienamente il loro lavoro come ha potuto attestare ieri il ministro dell’Interno durante il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Ricordo a tutti che lo sgombero umanitario del Gran Ghetto effettuato solo pochi mesi fa con sforzi inauditi da parte del Ministero dell’interno, della Prefettura e della Regione fu salutato da tutti come una svolta epocale di civiltà. Adesso non possiamo consentire che si ricominci a tollerare ogni forma di illegalità in quel luogo ritornando alla stessa situazione precedente lo sgombero.

La fatica di quei giorni frenetici e lo stress conseguito agli innumerevoli tentativi successivi allo sgombero di rioccupare l’area con mille espedienti, ha probabilmente agevolato il malore che ha portato alla morte del dottor Stefano Fumarulo, Dirigente della Regione Puglia responsabile delle operazioni.

Alla memoria del dottor Fumarulo non si può fare torto lasciando che si riporti in vita il Gran Ghetto che per 15 anni e ancora oggi, alimenta ogni genere di attività illegali e di sfruttamento dei migranti mediante la pratica del caporalato”.

Pubblicato in Società

"A due mesi dalla strage di San Marco in Lamis in cui furono uccise quattro persone la risposta dello Stato c'è stata e la sinergia con la Regione e le comunità locali non è mai stata così forte – ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano
in occasione della firma del protocollo sulle azioni per la sicurezza e per la legalità da attuarsi con le risorse del PON Legalità e con le risorse del POR Puglia, firmato a Foggia con il ministro dell’Interno Minniti – I dati presentati sul sequestro di armi e sul sequestro di stupefacenti e, più in generale, l'azione di controllo del territorio realizzato grazie a una massiccia presenza delle forze di polizia, descrivono meglio di ogni altra parola l'impegno profuso dalle istituzioni.
Ce la stiamo mettendo tutta. Come ha detto il ministro Minniti, stiamo sperimentando una cooperazione Stato-Regione che può diventare un modello.
Lo Stato sta lavorando secondo un principio di sussidiarietà, distribuendo i compiti. Sto vedendo grandissimi progressi. La Magistratura non è solo il luogo dell’esame giuridico delle questioni ma il luogo dell’integrazione, della prevenzione e del coordinamento. Con questo protocollo non stiamo dichiarando guerra a qualcuno, ma stiamo realizzando investimenti specifici sui mezzi tecnologici di investigazione, c’è l’ambizione della società, c’è la visione di un Paese”.
Il presidente Emiliano ha poi ricordato che il prossimo 21 marzo ci sarà a Foggia la giornata di ricordo delle vittime di mafia organizzata da Libera: “È un evento che possiamo utilizzare per dare vita ai contenuti del protocollo, per stimolare insieme a tutti i soggetti qui presenti attività “rivoluzionarie” che diano la certezza a questa provincia di essere al centro dell’attività dello Stato”.
Emiliano infine ha detto di essere “orgoglioso di appartenere a questa Repubblica dopo aver ascoltato le parole del ministro Minniti sulla necessità di approvare la legge sullo ius soli”.
Il Protocollo di Intesa firmato persegue l’obiettivo di integrare i fondi della programmazione operativa nazionale e della programmazione operativa regionale destinati alle politiche di coesione e al riequilibrio territoriale della Regione Puglia per il ciclo di programmazione 2014-2020.
Le finalità sono: raggiungere una massa critica di risorse destinate ai medesimi obiettivi di policy tale da moltiplicare gli impatti degli investimenti sul territorio, coordinare le strategie di investimento nazionale e regionale per il ciclo di programmazione 2014-2020, pervenire a un programma di azioni congiunto finanziato con risorse regionali e nazionali.
Oggetto del Protocollo di Intesa è la realizzazione del Programma allegato in materia di legalità e sicurezza in regione Puglia attraverso l’utilizzazione integrata di risorse facenti capo al PON “Legalità” 2014-2020 e alla programmazione operativa della Regione Puglia 2014-2020.
Il Programma integra le azioni previste nei documenti della programmazione operativa nazionale e regionale per il ciclo 2014-2020 mirate ad accrescere le condizioni di sicurezza e a diffondere la legalità, secondo quanto previsto dall’Accordo di Partenariato, in aderenza con tutti gli Obiettivi Tematici.
In particolare, gli obiettivi strategici del Programma sono:
– rafforzare gli standard di sicurezza in particolari aree della Puglia considerate strategiche per lo sviluppo;
– favorire l'inclusione sociale attraverso il recupero dei patrimoni confiscati o inutilizzati;
– favorire l’inclusione sociale e la diffusione della legalità;
– migliorare le competenze della PA nel contrasto alla corruzione e alla criminalità organizzata.
La Regione Puglia, in coerenza con gli obiettivi strategici, ha individuato le seguenti priorità di intervento:
– protezione delle aree ad alto potenziale di sviluppo economico e basso tasso di legalità, finalizzata al miglioramento della sicurezza percepita, sicurezza integrata e analisi predittiva;
– recupero infrastrutturale dei beni confiscati alla criminalità organizzata;
– inclusione lavorativa per gli immigrati regolari e richiedenti asilo, con particolare riferimento alle esigenze dell’agricoltura stagionale;
– valorizzazione dei beni confiscati e/o sequestrati alle organizzazioni mafiose attraverso progetti culturali innovativi di riqualificazione a fini sociali di edifici e spazi che favoriscano la partecipazione dei cittadini;
– riqualificazione/rigenerazione di proprietà pubbliche, attraverso interventi innovativi di rivitalizzazione economica e sociale.
Tali obiettivi strategici saranno perseguiti mediante l'utilizzo coordinato di risorse del PON “Legalità” 2014-2020 e della programmazione operativa della Regione Puglia 2014-2020, i cui obiettivi specifici, azioni e priorità sono integrati nel Programma, nonché di altre fonti finanziarie coerenti e complementari. Le risorse del PON “Legalità” e dei Programmi regionali potranno essere utilizzate in maniera congiunta, quando destinate al finanziamento delle medesime azioni previste nel Programma, ovvero complementare quando destinate a finanziare azioni distinte mirate agli stessi obiettivi di policy.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

Rocco Moretti, 67 anni, massimo esponente della mafia foggiana, è stato fermato oggi dalla Dda di Bari per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un imprenditore. Moretti era libero da circa anno e mezzo per decorrenza dei termini di custodia cautelare ed era sottoposto a sorveglianza speciale. Insieme al boss è stata fermata un'altra persona della quale non sono state rese note le generalità. La notizia del fermo di Moretti è stata data al termine del comitato nazionale per l'Ordine e la sicurezza pubblica svoltosi a Foggia alla presenza del ministro dell'Interno Marco Minniti. Il comitato si è svolto a due mesi dalla strage di San Marco in Lamis nella quale - il 9 agosto - furono uccise quattro persone, due delle quali innocenti, ed è stata l'occasione per fare un bilancio dei controlli compiuti. Il ministro ha annunciato anche che è stata individuata, a San Severo, la sede del Reparto prevenzione crimine "e che adesso - ha detto Minniti - siamo alle pratiche amministrative".

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

“La Regione Puglia oggi è qui per onorare la città di Foggia. Ogni volta che sono venuto qui, nei momenti di festa e nei momenti del dramma, sotto la pioggia, le alluvioni, gli incendi, quando dovevamo resistere alle intimidazioni mafiose, sono sempre venuto a mani nude, senza pretendere null’altro che sentirmi parte di questa comunità. La Provincia di Foggia può dare un contributo enorme alla Puglia e non deve sentirsi un’area svantaggiata. La Regione considera quest’area essenziale per la riscossa economica della Puglia”.

Lo ha detto il presidente della Regione Michele Emiliano intervenendo a Foggia alla seduta monotematica del Consiglio comunale sull’aeroporto Gino Lisa. Presenti in aula anche gli assessori regionali ai Trasporti, Antonio Nunziante, al Bilancio, Raffaele Piemontese, e all’Agricoltura, Leonardo Di Gioia.

“Grazie alla soluzione che abbiamo trovato per l’aeroporto “Gino Lisa” – ha detto Emiliano -otteniamo un duplice risultato: investire i soldi sull’aeroporto per l’allungamento della pista (già stanziati 14 milioni di euro) e lo spostamento della Protezione civile regionale nella provincia a più alto rischio sismico, idrogeologico e incendi. Dobbiamo mettercela tutta per portare a buon fine l’operazione, ed è per questo che una giornata come questa, di fronte all’intero Consiglio comunale di Foggia, è dedicata all’unità degli intenti. Per esperienza so che uno dei principali limiti - come molti grandi meridionalisti hanno scritto - è immaginare che il fallimento delle imprese altrui corrisponda al proprio successo. Chi mi conosce sa che ho orrore di una impostazione come questa e che ho servito sempre questo Paese onorando il tricolore e pensando solo a raggiungere il miglior risultato possibile per la comunità. Per me ogni sindaco è uguale all’altro indipendentemente dall’appartenenza politica. Questo dell’aeroporto Gino Lisa è un lavoro che stiamo facendo tutti insieme ed è fondamentale restare uniti, fare critiche al fine di migliorare i progetti, non di affossarli”.

“Come sapete - ha aggiunto il presidente - lo scorso venerdì ho fatto una ricognizione in elicottero di tutta l’area del Gargano. Dopo ho visitato la più incredibile delle imprese di innovazione tecnologica legata alla rete elicotteristica pugliese, che da anni lavora in maniera combinata con la Regione Puglia. Ho constatato che quella immagine a volte affaticata della Capitanata viene facilmente invertita semplicemente seguendo gli esempi migliori che abbiamo davanti. E di esempi di imprese innovative nel territorio foggiano ne abbiamo tanti. La Regione sta facendo la sua parte, alle imprese dico che devono portare sempre più in questa provincia innovazione, accoglienza e responsabilità sociale”.

A tal proposito, il presidente Emiliano ha fornito all’aula i dettagli sugli interventi a valere sul Por 2014-2020 e sul Patto per la Puglia destinati alla Provincia di Foggia, evidenziando che si tratta di opportunità da cogliere in quanto fanno riferimento ad avvisi e procedure attualmente aperte all’intero territorio regionale e di conseguenza in fase di programmazione.

“Ad oggi risultano già assegnati dalla Regione interventi per oltre 410 milioni di euro alla provincia di Foggia, per rete viaria, difesa del suolo, aree interne, piattaforma logistica Incoronata, opere Isole Tremiti, Consorzi di bonifica, riqualificazione sanità territoriale, adeguamento Ospedali Riuniti di Foggia e Aeroporto Gino Lisa. Questa somma può crescere - ha spiegato Emiliano - perché la programmazione è ancora in corso e quindi il territorio, le amministrazioni pubbliche e le imprese, possono accedere a opportunità e avvisi in corso che attualmente ammontano a circa 3 miliardi di euro”, in particolare per l’efficientamento energetico, rigenerazione aree urbane, formazione, istruzione, inclusione sociale, Reddito di dignità, infrastrutturazione rete ospedaliera, ciclo integrato dell’acqua e dei rifiuti, riqualificazione aree industriali, infrastrutturazione turistica, rete portuale, infrastrutture trasporto e aiuti alle imprese.

Pubblicato in Economia
Pagina 1 di 20

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005