E quest'anno, in particolare, ne sono giunti tanti. A questa iniziativa, come si può notare dai volantini, qui di seguito, che stanno circolando in paese, partecipano insieme, in sinergia, la Chiesa locale con la Caritas e il Comune di Carpino. Certamente, questi lavoratori se sono qui in Italia, o dovunque essi approdano in Europa, hanno notevole bisogno di lavorare e di guadagnare per sostenere oltre che se stessi (anche negli studi in quanto molti di loro, oltre che veri lavoratori, sono anche studenti), ma anche le loro famiglie che sono state costrette a restare in Africa. Quindi sono Persone che hanno la loro dignità, prima ancora che i bisogni. Oggi esiste tra noi un razzismo bieco, pericoloso e diffuso, ormai in tutta la “civile” ed unita (si fa per dire) Europa, formato da preconcetti e pregiudizi inesistenti. Ed è pure noto da quale parte politica estrema tale razzismo viene coltivato e diffuso, come d'altronde avviene negli USA. Va subito sottolineato che tutti i migranti non sono pericolosi delinquenti o terroristi come si vuol far credere, salvo sporadici casi. Ma ciò che conta di più è che questi lavoratori non sono altro che delle persone umane, uguali a coloro che hanno la pelle bianca, ed il colore del sangue che scorre nelle loro vene è rosso come quello dei bianchi. Altra forma di discriminazione razziale che è presente nei confronti della gente di colore è, oltre al colore della pelle, sulla loro fede religiosa in quanto, per la maggior parte, musulmani. Anche qui la Chiesa condanna questo atteggiamento, anche nei confronti degli stessi cattolici verso quelle persone: dei cattolici che non praticano neppure la loro religione pretendono di dissentire e discriminare altre persone che hanno abbracciato e seguito altre religioni...E non è un caso che oggi la Chiesa di Carpino e il Comune lavorano insieme in favore dei lavoratori di colore che sono giunti in paese.
Come si ricorderà, anni fa a Carpino fu aperto un Centro Migranti, grazie anche alla iniziativa ed all'intervento del Sacerdote Padre Pio Finizio, nostro Religioso Scalabriniano (come è noto, il Beato Padre Giovanni Battista Scalabrini, il primo missionario per eccellenza, fu il fondatore delle Missioni e ne è il protettore), che creò “L'Associazione Migrantes”. Il Comune di Carpino mise a disposizione della stessa Organizzazione, gratuitamente, una struttura ex Scuola Materna Statale (oggi destinata ad altro uso) che restò aperto per circa tre anni. In questo Centro quasi tutti i migranti di colore, in paticolare, trovavano accoglienza, rifugio ed assistenza, anche sotto il profilo burocratico e legale. Si auspica che quanto prima una tale, specifica associazione possa essere ricostituita in via permanente (e trovando altra idonea struttura), visto che il fenomeno degli immigrati per Carpino resta importante, non solo per quelli stagionali di colore e non solo perché è un paese di immigrati, ma anche perché è forte ancora l'emigrazione da Carpino (4.139 abitanti residenti nel 2016, di cui 294 stranieri). Infatti, la ex Associazione Migrantes, oltre ai lavoratori stagionali, prestava assistenza ed aiuto anche ai numerosi stranieri ed alle loro famiglie, comunitari e non, che già da diversi anni ed in modo stabile, sono presenti a Carpino, in particolare albanesi, rumeni e marocchini, ed occorrendo agli stessi carpinesi che ancora erano costretti ad emigrare.

Mimmo Delle Fave
(Responsabile Parrocchiale
Pastorale Comunicazioni Sociali)

-----------------------------------------------

APPELLO ALLA SOLIDARIETA'

Si apre una nuova stagione di lavoro per tante persone impiegate temporaneamente sul nostro territorio. Molte di esse provengono da varie zone del mondo e sono giunte tra noi come migranti.
Più volte Papa Francesco ha sollecitato tutti ad affrontare nella verità e nella giustizia il conflitto che le migrazioni suscitano nelle nostre società. Come è possibile non rimanervi impriogionati, ma impegnarsi per “risolverlo e trasformarlo in un anello di collegamento di un nuovo processo?” (Evangelii gaudium, n. 227).
Tra noi non mancano esperienze positive di accoglienza e di integrazione, così come un patrimonio di principi di riferimento e di valori umani e cristiani.
Facciamo appello agli imprenditori, ai datori di lavoro e a tutte le persone di buona volontà che hanno delle responsabilità nella gestione dei lavoratori stagionali, affinchè la loro accoglienza sia bella e, soprattutto, non manchi l'impegno a trattare i lavoratori con dignità e con giustizia. Non vi siano deplorevoli situazioni di sfruttamento, sia garantito un alloggio dignitoso e un trattamento rispettoso di ogni persona.
In effetti è in gioco la vita di molte persone e anche delle nostre comunità.
Provare ad assumere questa prospettiva potrà aiutarci a modificare il modo di stare dentro la nostra società e la nostra cultura e di affrontare le situazioni problematiche e conflittuali a livello locale.
Al tempo stesso, la solidarietà autentica e l'adozione di giuste misure nei contratti di lavoro saranno i frutti migliori delle esperienze locali e la testimonianza che sapremo dare a tutti che è possibile creare un mondo di pace, di progresso e di sicurezza per tutti.

CARPINO, Ottobre 2017

Il Sindaco di Carpino Il Consiglio Pastorale Parrocchiale
S. Nicola/S. Cirillo

-------------------------------------------------------------------------------------------

CARITAS PARROCCHIALE DI CARPINO
RACCOLTA EMERGENZA IMMIGRATI

GENTILI CITTADINI DI CARPINO,

COME BEN SAPETE, DA OTTOBRE A GENNAIO GIUNGONO NELLA NOSTRA CITTADINA STRANIERI AFRICANI SOPRATTUTTO, PER LA RACCOLTA DELLE OLIVE.
PER COMBATTERE IL FREDDO E LA FAME HANNO BISOGNO DI INDUMENTI DA UOMO E GENERI ALIMENTARI:

§ - JEANS
§ - GIUBBOTTI
§ -COPERTE INVERNALI
§ - SCARPE N. 41-45
§ - ALTRI INDUMENTI VARI
§ - SCATOLETTE DI TONNO
§ - LATTE
§ - SALSA DI POMODORO
§ - OLIO
§ - UOVA
§ - PASTA E RISO
§ - ALTRI GENERI ALIMENTARI VARI

POTETE LASCIARE QUESTI PRODOTTI IN CHIESA (per ora solo a S. Cirillo), OPPURE NEI LOCALI PARROCCHIALI DOVE ABITANO LE SUORE. QUALUNQUE VOSTRO CONTRIBUTO SARA' PREZIOSO.
GRAZIE DI CUORE.

Pubblicato in Società

Tratto in arresto anche l’allevatore 60enne Giuseppe De Bergolis, con l’accusa di detenzione illegale di armi clandestine e munizionamento. I militari, in attività di perlustrazione hanno perquisito la masseria dell’uomo, in località “Monte Pizzuto”, scovando nascosto in un muro a secco, un tubo di plastica contenente una doppietta Beretta calibro 16, un fucile calibro 32 privo di marca, e oltre 50 cartucce calibro 16 e un kit per la pulizia delle armi. I fucili, ben mantenuti e perfettamente funzionanti, dai primi accertamenti sono risultati essere di provenienza clandestina. Le armi e il munizionamento sono stati inviati al RIS per essere sottoposti agli opportuni accertamenti tecnico- balistici. L’uomo è stato condotto nel carcere di Foggia.

Pubblicato in Cronaca

Ogni filo d’erba all’Agriturismo Biorussi sembra contenere una biblioteca dedicata alla meraviglia, al silenzio e alla bontà.....

Vi aspettiamo....

 

Nel Parco Nazionale del Gargano

Agriturismo Biorussi

Loc. Contrada Macchiarotonda

Carpino – a ridosso del Lago di Varano -

Pubblicato in Avvisi
Lunedì, 11 Settembre 2017 11:32

“PROVINCIA IN FESTA 2017”

Tre importanti momenti vocazionali caratterizzano la Provincia di “San Michele Arcangelo” dell'Ordine dei Frati Minori Francescani di Puglia e Molise, tra Settembre e Ottobre di questo anno. Tutti e tre questi avvenimenti si celebrano presso il Santuario del “Beato Giacomo” in Bitetto (BA) e presieduti dal M. Rev. Fra Alessandro Mastromatteo, Ministro Provinciale dell'Ordine.
La prima delle celebrazioni eucaristiche ha interessato anche la Comunità Parrocchiale di Carpino, ovviamente presente nuumerosa, Domenica 10 Settembre scorso per la “Professione Temporanea dei Voti” di Fra Antonio Coccia (27 anni, Diplomato al Liceo Classico di Vico del Gargano).
Gli altri due eventi riguardano altri giovani Frati rispettivamente il 24 Settembre per la “Professione Solenne dei Voti” e il prossimo 14 Ottobre di una “Ordinazione Sacerdotale”.
Come si ricorderà, esattamente un anno fa, il 14 Settembre 2016, presso il Santuario di San Matteo Apostolo in San Marco in Lamis, Fra Antonio Coccia salì il suo primo gradino vocazionale nella Chiesa del Cristo, con la “Vestizione Religiosa”.

Mimmo Delle Fave

Pubblicato in Manifestazioni

La rapina è avvenuta questa mattina: tre individui hanno aggredito e disarmato la guardia giurata. Dopo essersi appropriati della pistola in dotazione hanno fatto irruzione nell’istituto di credito ed hanno costretto i dipendenti ad aprire la cassaforte. Ingente il bottino si tratterebbe di 300mila euro (denaro destinato al pagamento delle pensioni di domani). Indagano i carabinieri.

Pubblicato in Cronaca

Dopo 19 anni di tribolazioni, delusioni, fallimenti e di play off persi di un soffio, grazie ai f.lli Sannella, a Giovanni Stroppa e ad un gruppo di calciatori fantastici, il Foggia è ritornato nelle categorie che merita e che nel corso della sua lunga storia ha quasi sempre occupato. Oggi, insieme ad altri circa 1500 foggiani, sarò allo stadio "Adriatico" di Pescara a tifare e a cantare "Forza Foggia". L’invito è di unirvi alle nostre emozioni.

R.R.

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

”Per narrare la grandezza che si cela in una biografia fatta di vicende, poesia e fedeltà alle proprie tradizioni”

CARPINO 23 AGOSTO 2017 – PIAZZA DEL POPOLO – ORE 21,00

Ciò che non finisce mai di stupire negli incontri rituali e manifestazioni di carattere pubblico che si svolgono a Carpino, piccolo centro nel cuore del Parco Nazione del Gargano, è la partecipazione corale della comunità, l’orgoglio e l’entusiasmo che coinvolge un’intero paese, il quale ritrova nella musica originale dei Cantori di Carpino il proprio volto, l’effigie della propria identità storica e la memoria del proprio passato e, di conseguenza, un indiscutibile motivo di aggregazione. La sua proposta è semplice: diffondere la cultura e riscoprire le tradizioni e la memoria attraverso la sua musica ed all’insegna della continuità. Apprezzato per le sue tradizioni, i suoi suoni e la sua cultura, Carpino rappresenta un luogo simbolico, quasi mitico, per le radici culturali dell’intera Puglia, soprattutto per la riscoperta dei suoi Cantori. Hanno camminato a lungo i vecchi cantori, attraversando gli anni con il loro passo lento e con il loro coraggio. E’ stato questo il file rouge che ha ispirato l’Amministrazione comunale di Carpino, con la coorganizzazione dell’Associazione Pro Loco Carpino nell’istituire il Premio “ANTONIO PICCININNO” – Patriarca del Parco Nazionale del Gargano - Agli interpreti autentici della cultura popolare, il 23 Agosto 2017 nella seicentesca Piazza del Popolo , evento inserito nel tabellone estivo “Carpino Estate 2017. Un omaggio al grande Maestro Antonio Piccininno, Patriarca del Parco Nazionale del Gargano che ha saputo conservare la memoria storica di quelle antiche sonorità e, nello stesso tempo, al nuovo che nasce dalla tradizione, a tutti quegli artisti che si ispirano e che la ripropongono sotto una nuova veste, ricca di contaminazioni ed aperta a nuove prospettive. Temperamento forte, amore per la vita, per la famiglia, per i compagni e un forte attaccamento al paese che gli ha dato i natali il 18 febbraio 2016 ha cantato nella sua Piazza fino a 100 anni e sei mesi.
All'età di due anni perde entrambi i genitori a causa dell’influenza spagnola e viene affidato ai nonni materni. A otto anni deve già contribuire al mantenimento della famiglia ed è mandato a guardare le pecore. Nei boschi di quello che oggi è il Parco Nazionale del Gargano i pastori adulti gli tramandano i canti popolari che lui ripete ossessivamente guardando le pecore. Diventato adulto lascia il mestiere del pastore e si dedica alla coltura dei campi. Pastore e, contadino, con le sue oltre 100 primavere ha rappresentato una delle "personalità più interessanti, autentiche e complesse della tradizione musicale del Gargano. Cantatore eccellente, tra i più anziani del paese, ha portato con sé un bagaglio di conoscenze che lascia quale eredità culturale alle nuove generazioni. La sua testimonianza di vita, la sua interpretazione canora e la sua raccolta di canti sono punti di riferimento imprescindibili per un’adeguata comprensione della sua unicità.
Ciò che è successo all’indomani della sua morte il 10 dicembre 2016 è stato un oltraggio non solo all’uomo Antonio Piccininno ma all’arte, alla musica, alla tradizione, all’intero territorio garganico.
Sarà un’occasione unica per ristabilire la giusta dimensione del cantore e all’amore che come uomo nutriva per la sua terra.
La manifestazione vedrà la partecipazione di Salvatore Villani e Gino Annolfi con un “Esercizio di ammirazione in onore di Antonio Piccininno, con i saluti del Sindaco di Carpino, Rocco Di Brina, il Presidente FF del Parco Nazionale del Gargano, il Presidente dell’Associazione Carpino Folk Festival ed importanti artisti, tra cui Teresa De Sio,Tatantula Garganica di Monte Sant’Angelo, musici e Cantatori di Carpino e numerosi musicisti della tradizione musicale garganica.
Per l’occasione sarà in vendita il libro monografico su Antonio Piccininno a cura di Salvatore Villani oltre alla presentazione dell’album musicale dei TARANTULA GARGANICA “Chi nasce e chi more/u timp è fatte pe l’amore”

Il Presidente
MICHELE SIMONE

Pubblicato in Personaggi

Ogni filo d’erba all’Agriturismo Biorussi sembra contenere una biblioteca dedicata alla meraviglia, al silenzio e alla bontà.

Vi aspettiamo....

 

Nel Parco Nazionale del Gargano
Agriturismo Biorussi

Loc. Contrada Macchiarotonda

Carpino – a ridosso del Lago di Varano -

------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Avvisi

Sarà Vinicio Capossela a chiudere questa sera il Carpino Folk Festival. Sul piccolo centro garganico il cantautore irpino porta una tappa del suo «Combat folk», un tour che si ferma solo nei luoghi simbolo della musica popolare. Oltre ai brani del suo ultimo lavoro, «Canzoni della Cupa», Capossela ricorderà il suo «maestro», Matteo Salvatore. Si chiude con l'esibizione dei Cantori di Carpino, nella nuova formazione.

Pubblicato in Manifestazioni

Forti della Targa Tenco come miglior album in dialetto, decisa da una giuria di oltre 200 critici musicali, Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro ritornano in Puglia con le loro litanie d’amore e quelle stranianti serenate che della forma canonica della canzone napoletana conservano appena il ricordo, sovrastato da sentimenti impastati di terra e di umori corporei. Del tutto particolare il progetto pensato appositamente per il Carpino Folk Festival dove, assieme a Fabio Renzi, animerranno una storia intima e condivisa sulla perdita, la memoria e la bellezza nel ricordo dell’amico fraterno Matteo Fusilli, storico presidente del Parco Nazionale del Gargano e della Federazione Italiana delle aree protette, scomparso due anni fa. L'appuntamento è per giorno 7 agosto, alle ore 19,alla stazione di San Severo per un viaggio in treno, sulle Ferrovie del Gargano, fra appunti sparsi, chiacchiere, ballate e canzoni d’ammore a fil’e voce in un racconto dolente, ironico e raffinato di uno dei più originali cantautori in napoletano -la madrelingua delle passioni- con il respiro orchestrale di uno straordinario virtuoso dell’organetto.
Gli appuntamenti proseguono poi con la visita guidata al centro storico di Carpino dove, a partire dalle 21, ci sarà un'immersione nei suoni e nelle musiche di tradizione orale delle quattro regioni colpite di recente dal terremoto (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria) alle quali è idealmente dedicato l'intero festival. Un momento di approfondimento critico, per un festival che coltiva l'ambizione di essere anche un punto di riferimento culturale, in compagnia di Piero Arcangeli (compositore ed etnomusicologo, allievo e collaboratore di Diego Carpitella e autore di magistrali ricerche in Umbria e Marche), Omerita Ranalli (antropologa, responsabile dell'Archivio Franco Coggiola del Circolo Gianni Bosio di Roma che ha recentemente pubblicato una monografia sui canti e racconti dei contadini d'Abruzzo) e Alessandro Portelli (autore di fama internazionale per quanto riguarda la storia orale e autore di opere diventate dei classici anche per quanto riguarda le tradizioni musicali del Lazio e dell'Umbria) e Mimmo Ferraro (coordinatore della Rete degli Archivi Sonori Musiche di Tradizione Orale e direttore editoriale di Squilibri). Con loro, a dare un riscontro immediato della bellezza di questi repertori, tra stornelli e saltarelli, canti di emigrazione e di lavoro, alcune delle voci più rappresentative della musica popolare italiana: Sara Modigliani, voce storica del Canzoniere del Lazio e tra le espressioni più cristalline della rivisitazione dei repertori popolari, Susanna Buffa (foto), ricercatrice e musicista di Amatrice, animatrice dei più significativi progetti a favore delle aree terremotate, e Antonella Costanzo, la fondatrice e front-woman dell'Orchestra Bottoni che, da solista, persegue un'originale rilettura della canzone romana.
E attorno alle 23, Vociantur, il nuovo spettacolo dell'etnomusicologo Salvatore Villani.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Manifestazioni
Pagina 1 di 6

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005