Articoli filtrati per data: Giovedì, 13 Settembre 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

“Abbiamo ricevuto il Ministro dell'Interno nel padiglione della Regione Puglia nella Fiera del Levante, com’era nostro dovere istituzionale. Partiamo dalle cose positive: è chiaro che se c'è un rinforzo di forze di polizia che riguarda la Puglia intera, e in modo particolare alcuni quartieri delle città in maggiori difficoltà, noi non possiamo che essere contenti. Saremmo anche più contenti se il Governo restituisse alle città della Puglia, Taranto, Foggia e Brindisi, i finanziamenti delle periferie che sono stati eliminati: parliamo di oltre 17 milioni di euro per Taranto e Brindisi e oltre 28 milioni di euro per Foggia (fonte Anci, ndr.). Quindi per il Governo andare in una periferia della Puglia nel giorno in cui sono stati eliminati - con un “furto con destrezza” come ha detto il Presidente dell'ANCI - tanti soldi per migliorare la vivibilità delle periferie, insomma meriterebbe un approfondimento. Non basta la polizia, che pure è essenziale, per migliorare la qualità della vita in un quartiere, servono anche le risorse”.

Lo ha detto il presidente Michele Emiliano a margine dell’incontro istituzionale avuto oggi in Fiera del Levante nel padiglione della Regione Puglia con il ministro dell’Interno Matteo Salvini. 

“Dopodiché – ha aggiunto Emiliano - ho compreso anche dal gesto di chiedermi un breve colloquio privato, che il ministro sa perfettamente quanto e come ci siamo battuti nelle periferie pugliesi e quanto difficile sia questo compito. Mi ha ribadito che non era sua intenzione né eccitare gli animi né provocare, ma solo dire essere al fianco delle istituzioni pugliesi per migliorare la qualità dell'ordine della sicurezza pubblica che peraltro è il suo dovere. Non è nient'altro che il suo dovere. E da questo punto di vista, gli ho detto, se le   intenzioni erano queste, certo avreste potuto parlare col Sindaco, col Presidente della circoscrizione, con don Francesco del Redentore, con le tante associazioni o delle altre parrocchie del quartiere, insomma, avreste potuto evitare di avere a che fare con uno dei tanti circoli che, dopo essersi schierati con tutti i partiti dell'arco costituzionale, poi in realtà finiscono per strumentalizzare la presenza del Ministro dell’Interno e anche di ridurne l' importanza e la qualità dell'intervento. Perché è evidente che andare in un quartiere significa essere invitati da tutta una comunità e noi ovviamente in quel caso avremmo potuto fornire al Ministro elementi e anche formulare delle richieste specifiche di aiuto.”

“Ora mi è dispiaciuto, anche perché il Ministero non lo sapeva, che tutto questo sia avvenuto in vantaggio ripeto non di un quartiere, di una comunità, ma di uno specifico circolo politico di scarsa qualità che sinceramente credo abbia fatto più danni al ministro che altro”. 

Concludendo Emiliano ha detto: “Ho apprezzato che il Ministro degli Interni abbia cominciato a occuparsi di Pubblica Sicurezza e che sia venuto a promettere Forze di Polizia nel quartiere Libertà di Bari, ora dovrà farlo in tutti i Comuni della Puglia, in tutti i Comuni d'Italia”.

L’incontro tra Emiliano e Salvini è avvenuto all’ingresso del Padiglione della Regione Puglia, sotto una immagine di San Nicola, santo Patrono di Bari e della Puglia, che riporta la scritta “Benvenuti nella città e nella regione di San Nicola”: “A Bari sono tutti benvenuti – ha detto Emiliano a Salvini - le presento signor Ministro San Nicola, santo dalla pelle nera, che per noi rappresenta una cultura millenaria. San Nicola ci ha insegnato come mantenere la pace nelle nostre relazioni umane e nei nostri affari”.

Pubblicato in Notizie

La tropicalizzazione del clima sottopone ormai ciclicamente, denuncia Coldiretti Puglia, alla violenza di nubifragi e bombe d’acqua che si abbattono su un territorio fragile, dove l’incuria e la mancanza di opere di manutenzione ordinaria dei canali e delle reti di scolo aggravano la situazione. Saranno 50 i milioni del Patto per la Puglia, secondo quanto annunciato dall’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Leo Di Gioia al convegno di Coldiretti Puglia alla Fiera del Levante, di cui 14 milioni al Consorzi di Bonifica del Centro – Sud per opere di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Secondo il rapporto 2018 dell’ISPRA “sono 230 i comuni pugliesi a rischio frane e alluvioni e a pagarne i costi, oltre ai cittadini residenti soprattutto nelle aree rurali, sono proprio le 11.692 imprese che operano su quei territori”, ha detto il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele,aprendo i lavori dell’incontro in Fiera su bonifica e irrigazione. “Anche il consumo del suolo è avvenuto – ha continuato il Presidente Cantele – per il 67,5% in contesti prevalentemente agricoli o naturali, depauperando pezzi di territorio e deturpando il paesaggio, oltre ad impoverire il tessuto imprenditoriale agricolo pugliese. La pulizia di fossi e canali, la gestione di dighe e degli impianti irrigui è un’attività assolutamente indispensabile che va garantita, mettendo mani ad un’opera di bonifica e irrigazione svolta, oltre che dai due Consorzi di Bonifica del foggiano, da quello che oggi è il Consorzio del Centro – Sud, tirandolo fuori dalle sabbie mobili attraverso un piano organico pluriennale per gli interventi di manutenzione straordinaria della rete di scolo, al fine di non gravare di oneri impropri i consorziati, già colpiti sia patrimonialmente che nella formazione del reddito – ha concluso il Presidente Cantele - in considerazione dei ripetuti danni subiti, a causa della mancata manutenzione delle strutture di bonifica e che realizzi investimenti in infrastrutture irrigue e, soprattutto, avvii fattivamente interventi di manutenzione straordinaria degli impianti irrigui collettivi, pozzi compresi e delle reti di distribuzione di acqua potabile nelle aree rurali”.  

Il lungo commissariamento dei 4 Consorzi Arneo, Ugento Li Foggi, Stornara e Tara e Terre d'Apulia, iniziato nel 2011, ha aggravato – dice Coldiretti Puglia - la situazione dei Consorzi di Bonifica commissariati, oggi fusi nel Consorzio di Bonifica del Centro – Sud che, in grave crisi economico-finanziaria, non sono stati più in grado di garantire la vitale attività di manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio.

“La linea anticipata sia dall’Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Di Gioia che dallo stesso Presidente Emiliano – ha incalzato ilDirettore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti - di riconsegnare i consorzi di bonifica della Puglia all’autogoverno del mondo agricolo entro la fine dell’anno va attuata senza perdere tempo, perché i bruschi cambiamenti climatici continuano a fare danni immensi,  stanziando risorse per fronteggiare la debitoria pregressa per 5 anni, coprendo le spese di personale che andrà riorganizzato e meglio qualificato e riavviando così le manutenzioni. Il percorso sarà compiuto con l’esclusione della presenza della cabina di regia sull’acqua di AQP, attraverso una modifica alla Legge 1 del 2017 che presenterà il Presidente della IV Commissione consiliare, Donato Pentassuglia, per evitare un aggravio dei costi a causa dell’IVA e per riaffermare la necessità dell’autogoverno delle attività consortili, dalla bonifica alla gestione dell’acqua.

“La mancanza di una organica politica di bonifica e irrigazione – aggiunge Coldiretti Puglia – comporta che lo stesso costo dell'acqua sia stato e continui ad essere caratterizzato da profonde ingiustizie. Per questo vanno rivisti gli accordi intervenuti con la Regione Basilicata, in merito al “ristoro del danno ambientale”, in considerazione dei riflessi negativi sui costi dell’irrigazione per l’utenza e sui bilanci degli stessi Consorzi, escludendo la presenza della cabina di regia sull’acqua di AQP, per evitare un aggravio dei costi a causa dell’IVA e per riaffermare la necessità dell’autogoverno delle attività consortili, dalla bonifica alla gestione dell’acqua.

In Puglia i consorzi di bonifica – conclude Coldiretti Puglia - rappresentano strumenti di utilità pubblica straordinaria, dato che nel settore irriguo gestiscono una superficie servita da opere di irrigazione di oltre 210mila ettari, 102 invasi e vasche di compenso, 24 impianti di sollevamento delle acque a uso irriguo, 560 chilometri di canali irrigui e circa 10.000 chilometri di condotte tubate.

Pubblicato in Economia
Giovedì, 13 Settembre 2018 21:54

Lotta al caporalato nelle campagne del Gargano

Nei giorni scorsi, al termine di un lungo servizio di osservazione, preceduto da numerosi pedinamenti nelle campagne del tavoliere al confine con i territori garganici, finalizzato al contrasto del triste fenomeno del “caporalato”, che attanaglia particolarmente in questo periodo dell’anno l’intera Capitanata, costringendo lavoratori stranieri in condizioni di vita precarie e di lavoro assolutamente senza i minimi requisiti previsti dalla normativa di settore, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Rotondo, in collaborazione con i militari delle Stazioni di San Marco in Lamis e Rignano Garganico, con anche l'ausilio di personale dello SPESAL ASL Foggia, hanno eseguito numerosi controlli direttamente sui campi, riscontrando non poche irregolarità in materia di sicurezza sul lavoro.

I Carabinieri, infatti, intervenuti nelle campagne di San Giovanni Rotondo, in località “Principe”, hanno accertato che molti dei lavoratori non indossavano alcun dispositivo di protezione antinfortunistica, rischiando così di rimanere seriamente feriti. Per tale motivo sono state comminate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 4000 euro.

Nella circostanza sono stati controllati 36 lavoratori, tutti provenienti da svariati paesi africani e dell’est Europa. I primi, domiciliati in località “Cicerone”, agro di San Marco in Lamis, i secondi nelle campagne di Trinitapoli.

Il controllo ha anche portato al sequestro di quattro furgoni, sprovvisti di copertura assicurativa, e di un’autovettura risultata provento di furto, e tutti mezzi utilizzati per il trasporto dei lavoratori.

Sono ora in corso ulteriori accertamenti, finalizzati a verificare, sulla base dei servizi di osservazione svolti, la corrispondenza tra le dichiarazioni sulle ore lavorative registrate e quelle realmente effettuate.

Pubblicato in Cronaca

E’ stato approvato questa mattina dalla Giunta comunale il progetto esecutivo per l’adeguamento sismico della scuola media “Dante Alighieri”. Si tratta di una progettazione che comporterà la demolizione e la ricostruzione dell’edificio scolastico in chiave moderna, sicura e funzionale. “Con questo atto – ha spiegato l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Maria Pecorelli - possiamo finalmente avviare le procedure di gara per l’affidamento ed esecuzione dei lavori”.

Pubblicato in Società

Sarà il Sindaco di Carpino, l’urologo Dott. Rocco Di Brina , ad aprire i lavori del coordinamento regionale dell'associazione "Città dell'Olio", in programma per sabato 15 settembre 2018, alle ore 11,00, presso la Sala Consiliare di Palazzo di Città: l'assemblea sarà presieduta dal coordinatore regionale pugliese Benedetto Miscioscia, Consigliere delegato alle Politiche Agricole del Comune di Andria, dal Consigliere delegato alle Politiche Agricole del Comune di Carpino Piero Fusillo nel ruolo di Vice Coordinatore dell’Area Foggia e vedrà la presenza dei numerosi soci dell'importante organismo fondato nel 1994, che a livello nazionale riunisce quasi 400 associati, tra Comuni, Province, Camere di Commercio e Comunità Montane, uniti con l’obiettivo di tutelare e valorizzare l’immenso patrimonio olivicolo italiano.

 Il Comune di Carpino è uno dei soci storici dell’Associazione, forse tra i primi a cogliere la necessità di un impegno costante per promuovere l’olio extravergine di oliva quale prodotto fondamentale della tradizione agricola, alimentare e culturale del Paese e per valorizzare il suo territorio di produzione.

 Da circa un anno l’Amministrazione comunale di Carpino ha ripreso i rapporti di collaborazione con l’Associazione fino ad ottenere la candidatura per lo svolgimento dell’imminente Assemblea Nazionale del 7/8/9 dicembre 2018 che si svolgerà in concomitanza della importante manifestazione che celebra l’olio novello “Frasca Fanoia e olio novello; l’obiettivo è quello di tornare a dare la giusta visibilità all’olio, prodotto di altissima qualità, frutto della terra e del lavoro degli agricoltori carpinesi: una proposta accolta con entusiasmo dal Consigliere delegato Piero Fusillo e da tutta l’Amministrazione comunale che ha subito offerto massimo supporto per l’organizzazione dell’evento di dicembre.

Difatti la scelta di Carpino come sede del coordinamento regionale conferma il ruolo di grande impegno ed interesse da parte di questa Amministrazione Comunale nella difesa e soprattutto nella valorizzazione del prodotto tipico di eccellenza del nostro territorio ed in particolare della città garganica; da quest’ultima prende il nome una delle cultivar più pregiate , l’ "Ogliarola garganica";

Nel corso della riunione, che vede all'ordine del giorno temi riguardanti la programmazione futura delle attività dell'associazione quali "Bimboil" e la Giornata nazionale della "Camminata tra gli Olivi" che si terrà a Carpino il 28 ottobre di quest’anno, si porrà una riflessione anche sulle strategie e le opportunità per valorizzare le eccellenze olivicole ed il paesaggio puntando ad un coinvolgimento della Regione e di tutte le città dell’Olio pugliesi che rappresentano il valore aggiunto della tradizione olivicola che ha portato la Puglia a classificarsi come prima Regione nella   produzione olearia.

Pubblicato in Manifestazioni

Voglio augurare a tutti voi a nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale, un buon lavoro per questo anno scolastico 2018/2019 che vi attende.

Il primo giorno di scuola è sempre un momento di incontro e di amicizia che introduce a giorni importanti, a volte faticosi, altri allegri e appassionanti, gioiosi e a volte pesanti e duri. La scuola con le sue molteplici esperienze didattiche, formative, di relazioni umane e di amicizia vi fornirà anno dopo anno una utile cassetta di attrezzi, fornendovi conoscenze, competenze, abilità e capacità. Sarà anche un piacevole viaggio attraverso l’apprendimento della scrittura, della lettura, della capacità matematica, dell’abilità manuale ed artistica.

Viaggerete nel mondo affascinante della letteratura, del diritto, della poesia e del romanzo, ripercorrerete la storia antica e quella contemporanea, sarete sorpresi dalla scienza e dalla natura, scoprirete il mistero dei numeri e quanto la matematica influenzi la nostra vita quotidiana , sarete affascinati dalla grandezza dell’arte e della sua bellezza, scoprirete lingue antiche che ci aiutano oggi a capire il mondo e lingue contemporanee che ci fanno dialogare nel mondo, sarete educati al pensiero filosofico e alle discipline tecniche e specialistiche, userete molte tecnologie informatiche e didattiche nella nuova scuola digitale, imparerete ad amare lo sport, l’attività fisica e l’educazione a corretti stili di vita.

Sarà un viaggio fatto anche di lavoro e fatica, nell’ascolto e nel dialogo con gli Insegnanti, nello studio singolo e in gruppo, nelle ore trascorse con libri cartacei e digitali, nel ripassare le lezioni e nell’imparare le singole materie.

La scuola vi farà scoprire il vostro mondo fatto di ragazze e ragazzi che hanno abilità ed attitudini differenti, vi sarà insegnato ad essere tutti uguali pur essendo ciascuno diverso dall’altro, avrete compagni e compagne con genitori nati in Italia e altri con genitori provenienti da tanti Paesi del mondo che hanno lasciato per scelta, per bisogno, per spirito di iniziativa o di libertà.

I vostri Docenti saranno anch’essi l’uno diverso dall’altro, alcuni li ricorderete per sempre e sapranno educarvi allo spirito critico, alla consapevolezza della forza dell’istruzione e della formazione in un mondo che avrà bisogno delle vostre conoscenze, competenze ma anche della creatività, della propensione all’innovazione e alla ricerca.

Ai Dirigenti scolastici, ai Docenti ed a tutto il Personale della scuola, confermo l’impegno dell’Amministrazione Comunale, garantendo la massima disponibilità per far sì che la nostra città continui ad essere, e sia sempre di più, un punto di riferimento educativo per l’intero territorio, affiancando genitori e alunni nel diritto allo studio, sostenendo le famiglie soprattutto nelle fasce di reddito più basse, partecipando a tutte le iniziative di cambiamento che stanno investendo l’offerta formativa e didattica.

Sappiamo bene quante responsabilità vi assumete ogni giorno dirigendo le scuole, insegnando e lavorando all’interno delle Istituzioni scolastiche, troverete sempre la nostra attenzione e collaborazione, lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo. A volte con più capacità e rapidità, altre con difficoltà e ritardi ma sempre con la consapevolezza istituzionale della centralità del vostro ruolo ed anche della forza della vostra autonomia e libertà di insegnamento.

Ai bambini e alle bambine del primo anno della scuola primaria, auguro di iniziare questo viaggio straordinario ed impegnativo con la curiosità, la libertà, l’allegria, la voglia di scoperta di cui tutti i bambini sono capaci, la scuola vi renderà liberi ed uguali, come vuole la nostra bella Costituzione.

BUON ANNO SCOLASTICO A TUTTI E TUTTE… IN BOCCA AL LUPO

Comune di Rodi Garganico

Il Vicesindaco

Giuseppe Ventrella

Pubblicato in Società
Giovedì, 13 Settembre 2018 15:35

Vico del Gargano a scuola.

La prima novità di questo nuovo anno scolastico arriva dalla dirigente dell’Istituto Comprensivo Manicone – Fiorentino, Donatella Apruzzese. Armata di vernice colorata, pennelli e collaboratori si è dedicata per vari giorni nella pitturazione e colorazione di passamani, cancelli e recinzioni, dando un tocco vivace, allegro, creativo, alla scuola media “ Michelangelo Manicone “ di via Papa Giovanni XXIII. Primi rintocchi di campanella nei due edifici la mattina di lunedì 17 settembre, quando la popolazione della scuola dell’obbligo prenderà posto nelle rinnovate aule, così distribuiti: 353 alunni della Scuola Primaria; 365 alunni della Scuola Secondaria; 159 bambini della Scuola d’Infanzia, per un totale di 777 ragazze e ragazzi. Nessun decremento dovuto al calo delle nascite e comunque ancora non percepito nella sua reale dimensione. Risulta regolare la posizione delle ragazze e ragazzi della Scuola infantile sul fronte vaccini.

Risulta più o meno stabile la popolazione studentesca dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “ Publio Virgilio Marone “ della Contrada Maddalena. I dati, fornitoci dalla dirigente, Maria Carmela Taronna, fanno registrare una popolazione complessiva di 434 iscritti, divisi fra Liceo Classico e quello Scientifico, il Corso di Agraria e quello serale. Prima giorno scolastico, sabato 15 settembre.

In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico l’Assessore alla Pubblica Istruzione, avv. Rita Selvaggio, ha inviato un saluto di buon lavoro:” L'inizio di un nuovo anno scolastico è un evento importante per la comunità, attraverso il quale vengono scritte nuove pagine di vita. Sicuramente sarà un percorso di conoscenza, cultura, condivisione e formazione. Ho avuto il piacere di incontrare le validissime presidi degli istituti scolastici di Vico del Gargano ed è già iniziato un cammino che vedrà il coinvolgimento sia della scuola che del comune, attraverso lo sviluppo di diversi progetti. Il mio augurio sincero di un buon anno va a tutto il personale scolastico, ma soprattutto agli alunni vichesi, con l'auspicio che possano fare tesoro della grande cultura e delle ricche tradizioni che caratterizzano il nostro territorio.”

Michele Angelicchio

Pubblicato in Società

“Sono ottimista e sono sicuro che riusciremo ad attrarre il massimo delle risorse disponibili per la mobilità sostenibile”. Così il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo questa mattina presso il padiglione della Fiera del Levante, insieme agli Assessori Giannini e Capone,  al Convegno “Economia, mobilità e turismo in bicicletta. Ciclovie europee, nazionali e regionali”.

“Qui in Puglia - ha dichiarato l’Assessore regionale ai Trasporti Giannini - abbiamo ormai incanalato in maniera irreversibile un processo rivoluzionario in tema di mobilità. Abbiamo cominciato avendo una situazione penosissima: le condizioni in cui versava il patrimonio rotabile le conosciamo tutti. Ora a che punto siamo? Abbiamo chiuso un nuovo contratto con Trenitalia che porterà in Puglia entro il 2024, 46 treni nuovi sulla linea gestita da Trenitalia. Altri trenta nuovi treni saranno messi in circolazione dalle ferrovie concesse. Per quanto riguarda il settore ferroviario, oltre al rinnovo del parco rotabile, abbiamo investito somme importanti per la messa in sicurezza dell’intera rete ferroviaria. Inoltre, 400 nuovi pullman percorreranno le strade extraurbane della Puglia, rinnovando il parco rotabile su gomma che ha un’anzianità fino a 28 anni. Abbiamo messo a disposizione dei comuni pugliesi 68 milioni di euro per l’acquisto di bus nuovi per il trasporto urbano. Siamo alle prese con dei bandi per la mobilità sostenibile, che promuovano progetti di realizzazione di corsie preferenziali, i semafori intelligenti, per smaltire il traffico e incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico. Accanto tutto questo, abbiamo introdotto un concetto della mobilità ciclistica innovativo rispetto al passato: consideriamo la bicicletta come mezzo di trasporto e non più come mezzo per la pratica sportiva o per il tempo libero. La bicicletta è un segmento del circuito dellaintermodalità, difatti, i treni dei pullman saranno dotati di sistemi per il trasporto delle biciclette. Abbiamo fatto questa rivoluzione considerando anche il fatto che l’authority per il trasporto ci impone determinate attenzioni: L’accessibilità la sicurezza e la sostenibilità finanziaria”. Secondo Giannini “la bicicletta è un pezzo importante del trasporto pubblico locale soprattutto per decongestionare le aree urbane e per migliorare la qualità ambientale. Piano regionale dei trasporti, per la prima volta in Puglia, la bicicletta avuto un’ampia considerazione: abbiamo previsto la realizzazione di 29 velostazione e ci siamo impegnati per inserire la Puglia nei circuiti delle ciclovia nazionali ed internazionali”. 

“Il piano regionale della mobilità ciclistica - ha detto l’assessore Capone - sarà una grande opportunità per tutto il territorio, che noi non vogliamo perdere e intendiamo costruirla passo dopo passo in modo corale e intelligente. Dobbiamo uscire dalla logica del “chi c’è c’è”. Abbiamo bisogno di connettere in questo progetto tutte le comunità, i comuni e le associazioni. La bicicletta ti permette di osservare i luoghi in un altro modo e di attraversare territori semi sconosciuti. Con l’assessore Giannini faremo un piano che abbia dentro una strategia che guardi al turismo, alla crescita economica del territorio, alle attività delle associazioni. Ci vuole quindi una sana programmazione, che comincerà già oggi con un incontro nel pomeriggio per appuntare una serie di attività. Lavoriamo insieme per poter costruire una Puglia più bella”.

Pubblicato in Turismo

“Abbiamo già chiesto un intervento puntuale e determinante del presidente Emiliano in favore degli operatori del 118, e con rammarico dobbiamo constatare di averlo fatto senza successo perché sul punto si registra ancora l’assenza della Giunta regionale. Sono costretto, quindi, a ribadire al presidente-assessore Emiliano l’urgenza di mettere mano a quella che potrebbe diventare (anzi, già lo è!) una vicenda discriminatoria: gli operatori della Capitanata meritano di essere stabilizzati nella Sanitaservice al pari di quelli delle altre province pugliesi. Cosa sta facendo la Giunta regionale in queste ore, mentre i lavoratori sono da giorni in sciopero della fame? Perché pare che non si stia muovendo nulla. Eppure, parliamo di operatori che quotidianamente lavorano con abnegazione per salvare la vita dei cittadini. Chiedo conto dell’attività della Regione sul punto e mi auguro che Emiliano abbia la sensibilità di far sentire la vicinanza e l’attenzione delle istituzioni”.

Pubblicato in Sanità

La necessità di migliorare l'offerta turistica e di tutelare maggiormente i consumatori porteranno in Puglia rilevanti novità dalla prossima stagione balneare, con la classificazione degli stabilimenti e l'assegnazione delle stelle, come avviene già per gli alberghi. “Il testo di legge è aperto al confronto e lo stiamo sviluppando già qui in Fiera”, ha spiegato il consigliere regionale del Partito democratico, Ruggiero Mennea, proponendo la legge regionale. Sottolineando che “a determinate tariffe dovranno corrispondere determinati servizi".

"Dare una classificazione agli stabilimenti balneari perché siano rispettati degli standard di qualità e l’omogeneità della valutazione per tutti gli stabilimenti è – secondo l’assessore regionale Loredana Capone – un fatto positivo. Dovremo riunirci con le associazioni di categoria in modo che tutti gli operatori siano coinvolti perché ad oggi non esiste uno standard europeo di classificazione ed anche quello delle stelle degli alberghieri sembra essere un po’ superato”. “Lavoreremo – ha aggiunto Capone – affinché ci sia una garanzia sulla qualità dei servizi erogati in spiaggia”.

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

06 Novembre 2018 - 17:00:33

Reporter della Tua Città/ Ogni civiltà ha la spazzatura che si merita

I limiti della foto: il non poter fornire immagini più nitide della spazzatura.

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005