Articoli filtrati per data: Venerdì, 06 Luglio 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Potenziamento dell’offerta, allungamento della stagione e incremento dei mercati esteri. Sono i tre pilastri di un biennio storico per il turismo in Puglia: nel 2016 la Puglia fa il suo ingresso nella top ten italiana per presenze turistiche e nel 2017 continua a crescere (+4,8% gli arrivi e +5,2% le presenze) con una straordinaria perfomance per gli arrivi e le presenze dall’estero (+7,2% e +9,2%.)Insomma il turismo cresce a vista d’occhio  e il sistema produttivo pugliese si adegua incrementando l’offerta ricettiva che nel 2017 ha segnato +9% per un totale di 6865 strutture alberghiere ed extra alberghiere e 272.836 posti letto.

 “È un bel momento per la Puglia - ha detto l’assessore all’Industria turistica e culturale Loredana Capone -L’industria turistica conferma il suo ruolo d’importante motore dell’economia della Puglia.E non è una questione di numeri ma di tutto quello che li muove. Ovvero una regione che ha scelto di andare oltre la popolarità di un brand per investire sui servizi, sulla qualità, sulle strutture. Affinché sia sempre più pronta a misurarsi con i gusti dei diversi turismi che i nostri territori sono capaci di attrarre, ciascuno con le proprie peculiarità.

È già passato più di un anno da quando ho incontrato per la prima volta istituzioni, imprese, operatori, cittadini per ragionare insieme sull’opportunità di realizzare un grande Piano Strategico per il Turismo regionale, un piano che non fosse orientato all’emergenza ma che potesse metterci nelle condizioni di pianificare per un tempo più lungo. Oggi stiamo lavorando secondo le line guida condivise: 36 milioni di euro in 3 anni per migliorarsi, per investire sui prodotti turistici pugliesi, dalla cultura allo sport e al benessere, all’enogastronomia, al MICE. Tutti pezzi dello stesso puzzle che possono agevolare quell’obiettivo di allungamento della stagione turistica e fare del turismo in Puglia un’opportunità per creare indotto durante il corso dell’intero anno. È chiaro che in quest’ottica l’offerta culturale gioca un ruolo sostanziale. Perché non si crea dinamismo in un territorio in cui sono le pietre a prevalere sulle persone, allora i musei dovranno essere aperti e i contenitori dovranno riempirsi sempre più di contenuti. Un percorso che la Regione sta cercando di stimolare attraverso una serie di misure, dal bando per gli Attrattori Cinema Teatri alle Community library, che possano incentivare e agevolare pubblico e privato”.

“La domanda turistica - ha aggiunto l’assessore - è un potente motore economico perché alimenta l’offerta che a sua volta cresce stimolata dalle numerose agevolazioni che la Regione mette in campo. Pensiamo ai bandi PIA Turismo e Titolo II Turismo, tra vecchia e nuova programmazione, sono stati rispettivamente 328 milioni di euro gli investimenti per 53 imprese finanziate e 458 milioni di euro per 981 imprese. Anche questo è il frutto dell’impegno e del coraggio di una squadra che per sette anni ho avuto l’onore di guidare: quella dell’Assessorato allo Sviluppo economico insieme all’Agenzia Puglia Sviluppo che per la Regione gestisce gli strumenti di incentivazione. Abbiamo pensato che non potevamo permettere che la Puglia diventasse l’approdo di quelle catene, meravigliose quanto omologate, incapaci di connessioni con i luoghi in cui sorgono. Per questo nei bandi abbiamo privilegiato la ristrutturazione e la valorizzazione dell’esistente, con particolare attenzione alle strutture di pregio, palazzi, masserie, che danno identità al nostro territorio. E oggi Madonna trascorre le sue vacanze a Borgo Egnatia, Helen Mirren ha comprato una bellissima masseria nel sud Salento e il magnate indiano ha scelto Savelletri per il matrimonio con 800 invitati della sua terza figlia. Qualcosa sta cambiando e, per quanto utili, non sono i numeri a dirlo ma l’aria che respiriamo ogni giorno insieme a tutti i pugliesi”.

Pubblicato in Turismo

“Mille di queste notti - Shakespeare ai contadini” è l’estate speciale, articolata in 15 appuntamenti tra teatro, musica e incontri con i saperi e i sapori contadini, immaginata dalla compagnia Bottega degli Apocrifi di Manfredonia e dal team Vazapp di Foggia all’interno del progetto Teatri del Gargano, sostenuto dalla Regione Puglia con le risorse mobilitate dall’“Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti lo Spettacolo dal Vivo e le residenze artistiche”.

Il ricco e originale programma sarà illustrato, martedì 10 luglio, alle ore 11:30, nella Sala stampa della Presidenza della Giunta regionale (Bari, Lungomare Nazario Sauro 33) dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, dall’assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone, dall’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione Raffaele Piemontese, dal direttore artistico e da una socia fondatrice della Bottega degli Apocrifi Cosimo Severo e Stefania Marrone, dal responsabile di Vazapp Giuseppe Savino e dal responsabile della progettazione dell'Anfiteatro del Grano Chiara Pirro.

Pubblicato in Spettacolo

Il concerto di Marco Masini il 18 luglio, il paese-palcoscenico da metà luglio al 4 agosto con “Voci per Vico”, il Premio Gargano di Giornalismo: quelli elencati sono solo alcuni degli appuntamenti dell’Estate Vichese 2018. Il cartellone degli eventi che animeranno Vico del Gargano fino al prossimo 9 settembre conta circa 70 date con musica, mostre, sport, teatro, fede e cultura. “Ringrazio tutte le associazioni vichesi”, ha dichiarato Vincenzo Azzarone, consigliere comunale con delega agli Eventi e alle Manifestazioni. “La nuova amministrazione comunale si è insediata da pochissimo e siamo stati costretti a un tour de force per organizzare tutto nel poco tempo a disposizione e nel migliore dei modi. Abbiamo incontrato le associazioni e, insieme, è stato deciso di valorizzare il loro patrimonio di impegno, talenti e competenze”, ha aggiunto Azzarone. “A fine stagione”, ha spiegato il sindaco di Vico del Gargano, Michele Sementino, “incontreremo nuovamente le associazioni per organizzare già il programma 2019, con eventi che partiranno a gennaio: puntiamo sulla destagionalizzazione, vogliamo valorizzare il nostro patrimonio culturale, ambientale ed enogastronomico lungo tutto l’arco dell’anno”.

INIZIO COL BOTTO. L’estate vichese si è aperta con mostre ed eventi dedicati ad Andrea Pazienza. Fino al prossimo 2 settembre, la Stazione di San Menaio ospiterà la mostra sulle “Locandine” d’arte del geniale artista al quale è dedicato il lungomare. Il 12 luglio, a cura dell’associazione Nuovi Orizzonti, il duo Di Tullio-Canestrale sarà protagonista alle ore 21 in Largo Terra con “Na voce ‘na chitarra e ‘o poco ‘e luna”. La sera dopo, quella del 13, “Group 3001” in concerto alle 21 in Villa Comunale. Il 14 luglio, in Piazza Castello, dalle ore 20 spazio ad “Alimentart” a cura della CNA. Dal 15 luglio al 4 agosto, con la seconda edizione di “Voci per Vico”, il paese dell’amore diventerà un grande palcoscenico a cielo aperto con 20 date e 12 spettacoli di musica, teatro, danza e burattini di livello internazionale, impreziositi dalle performance di musicisti, attori, poeti, artisti e cantanti apprezzati in tutto il mondo.

MARCO MASINI, I CAMALEONTI E UCCIO DE SANTIS. Grazie all’impegno della Confraternita dei Carmelitani scalzi, la Festa della Madonna del Carmine il 18 luglio offrirà il concerto di Marco Masini: il cantante fiorentino sarà sul palco di Piazza Croci alle ore 21.30. Il 19 luglio, il Cerchio di Gesso porterà in Villa Comunale, alle 20.30, lo spettacolo con attori e burattini “Nella bottega di quel che sarà Mastro Geppetto”. Il 21, 22 e 23 luglio, via Aldo Moro si trasformerà in una bottega all’aperto per Antiquariando. Il 27 luglio, spazio al Vico Summer Festival, a cura dell’associazione Nuovi Orizzonti, con il “Cantavico” in Villa Comunale dalle ore 21.30. Tra i concerti in programma, anche quello del 18 agosto, quando in Piazza San Domenico ci saranno il gruppo storico de I Camaleonti e Uccio De Santis per un evento in onore della Festa di San Rocco a cura del Comitato Festa.

IL PREMIO GARGANO DEL GIORNALISMO. La sera del 25 agosto, in Piazza San Domenico, tornerà un appuntamento di grande tradizione e prestigio: il Premio Gargano del Giornalismo sarà consegnato a un ospite d’eccezione del panorama italiano del giornalismo e dello spettacolo. Il 9 settembre, a cura della ASD Podistica Vico del Gargano, si terrà “Corri nel borgo”, la dieci chilometri nel centro abitato.

Pubblicato in Manifestazioni

Tra gli appuntamenti dell’estate viestana, vi segnaliamo, sabato 7 luglio alle ore 19, nella sede della Lega Navale di Vieste, sul molo Sud del porto vecchio, l’incontro con Osvaldo Bevilacqua, il noto giornalista televisivo, autore e conduttore dello storico programma dedicato al turismo “Sereno Variabile”, in onda su Raidue. Gianni Sollitto intervisterà Bevilacqua che, per l’occasione, presenterà la sua ultima fatica editoriale, vale a dire il volume “Puglia”, della collana "In viaggio con Sereno Variabile”, edito da Mondadori e da Eri – Edizioni Rai. Un piacevole incontro aperto a tutti, patrocinato dal Comune di Vieste, Assessorato alla Cultura. “Venite in tanti – è l’invito di Gianni Sollitto – perché sarà l’occasione per parlare e confrontarsi su tematiche relative al turismo, settore trainante della nostra economia. Preziosa sarà l’esperienza nel settore, che Osvaldo Bevilacqua metterà a disposizione di tutti, non solo per gli addetti ai lavori”.  Osvaldo Bevilacqua, con la sua troupe di Raidue, sarà a Vieste nei prossimi giorni per girare una puntata della storica trasmissione dedicata al turismo. La presenza all’incontro di sabato, sarà la giusta maniera per accogliere Bevilacqua, con la sua troupe, per ringraziarlo del “regalo” che farà a Vieste con la realizzazione della puntata di “Sereno Variabile”.

Pubblicato in Personaggi

Una chiacchierata con l’inviato del programma televisivo Striscia la Notizia, Alessio Giannone, che si sottoporrà all’intervista “semiseria” condotta dal giornalista Gennaro Tedesco. Un viaggio nel mondo di Pinuccio e Sabino, un mondo dove le opinioni sono valide se passano il filtro della nonna o degli avventori del bar sotto casa e finiscono nel tritacarne della rete. Non mancheranno le telefonate a Ministri e personalità. Come chiudiamo la questione meridionale? Vale ancora il pensiero del ‘900? Ha ancora senso parlare di destra e sinistra? Il punto di vista della satira sul momento storico, un “visto da sud” non scontato con una mission giornalistica: convincere Sabino delle sue grandi potenzialità da leader politico per la rinascita  della sinistra in Italia. Sarebbe questo il cortocircuito invocato da Antonio Gramsci tra le varie anime del paese. Mutatis mutandis L’appuntamento è venerdì 27 luglio a partire dalle ore 19.00, nello splendido scenario di Piazza de Galganis a Monte Sant’Angelo. L’incontro è stato fortemente voluto da Festambientesud , il Festival nazionale di Legambiente per il sud Italia quest’anno intitolato “Mezzogiorno di fuoco”. Al centro della XIV edizione di FestambienteSud la “Questione Meridionale” riletta alla luce della forte transizione geopolitica di un mondo in subbuglio e della fase di forte cambiamento politico, economico e sociale che sta vivendo l’Italia. FestambienteSud 2018 prenderà il via a Vieste il 25 luglio con un concerto di Paolo Fresu e Chano Dominguez, poi Monte Sant’Angelo, 26-27-28 luglio, 1 agosto a Cagnano Varano e chiuderà il 5 agosto a San Giovanni Rotondo con i leggendari “The Wailers” .

 #FestambienteSud #WeareinPuglia #Mezzogiornodifuoco

Pubblicato in Spettacolo

E’ il titolo del saggio che, mercoledì 4 luglio, a fine anno accademico ha visto protagonisti, nella Rotonda della Marina Piccola, insegnanti e allievi della Fever Academy Dance di Vieste. Si sono esibiti nello spettacolo 90 allievi del corso, guidati dalle “favolose” insegnanti e coreografe.

Nel corso della serata, presentata in maniera eccellente dal maestro di canto Michele Bottalico sono state eseguite delle coreografie che hanno entusiasmato il numeroso pubblico presente.

 Un evento apprezzato da tutti, con lunghi applausi ed ampi consensi. L'appuntamento, giunto alla 24° edizione, è atteso dagli appassionati di Danza e soprattutto dai genitori che, insieme alla maestra Francesca Di Salvio e alle sue collaboratrici Chiara Montanaro e Laura Cariglia, hanno potuto ammirare tutti i balletti studiati durante l’anno.

Il tema “Feverland: favole impazzite” racchiude semplicemente un insieme di favole Disney scomposte che alla fine gli allievi rimetteranno in ordine. Le favole rappresentate sono: La carica dei 101, Aladin, Peter Pan, Biancaneve e Cenerentola.

La maestra Francesca spiega così il titolo della serata: “Un modo di ricordare e rappresentare alle nuove generazioni le favole che una volta ci raccontavano e riempiono i nostri ricordi, ci emozionano e accompagnano i sogni di tutti i bambini e non solo”.

La serata ha visto dipanarsi molteplici tipologie di danza, la classica, la modern, la latin sincro, l’hip hop, modern jazz, dance hall, bellydance e danze standard.

Francesca, oltre a ringraziare i rappresentanti dell'Amministrazione Comunale per la loro preziosa presenza in platea, ha voluto esprimere gratitudine in maniera particolare ai genitori di tutti gli allievi, al sig Mario Destasi curatore delle musiche e degli arrangiamenti, a tutti coloro che hanno dato un contributo per la fattiva riuscita dell'evento.

Tutti, dai più piccoli ai più grandi, sono invitati ad iscriversi alla Fever Academy Dance per i corsi dell'anno accademico 2018/2019.

Pubblicato in Spettacolo

«Per la presidenza del Parco del Gargano auspico un nominativo che sia espressione del territorio. No a nomi calati da chissà dove». Michele Merla, sindaco di San Marco in Lamis e neo membro del consiglio direttivo (si riunisce oggi, ore 16 per licenziare tre accapi, tra i quali l’approvazione del conto consuntivo 2017, mentre alle ore 15.30 si riunisce la comunità del Parco) dell’ente, lancia un “av­viso (chiaro) ai naviganti” chiamati a decidere in proposito (ovvero ministero dell’Ambiente e Regione Puglia).

Come è noto, la presidenza dell’ente dopo la definitiva uscita di scena (28 aprile 2017) dell’av­vocato sipontino Stefano Sabino Pecorella (sette anni è durato la sua lunga permanenza alla guida dell’area protetta.) è ancora vacante (sono passati ben 14 mesi). Attualmente le redini dell’ente sono nelle mani del vice presidente Claudio Costanzucci (sindaco di Cagnano Va­rano) e dell’assessore Pasquale Coccia (Monte Sant’Angelo). I due rappresentano l’esecutivo del Parco, mentre il direttivo con l’ingresso re­cente di Merla e Luigi Di Fiore (sindaco di Ri- gnano Garganico) ha riempito le caselle vuote.

Da ricordare inoltre che tra le figure apicali vacanti al Parco c’è anche quella del direttore. Figura che dovrebbe però essere riempita a bre­ve poiché è stato varato il bando (il termine scade il 12 luglio 2018 alle ore 12,00). Tra tutte le istanze pervenute sarà individuata, da parte del con­siglio direttivo dell’ente, una rosa di tre no­minativi che sarà sottoposta all’esercizio mi­nisteriale del potere di nomina. Ma è sulla pre­sidenza del Parco che si concentrano le atten­zioni maggiori dei diciotto Comuni dell’area protetta che formano la Comunità del Parco, i cui sindaci nel febbraio del 2017 all’allora mi­nistro dell’Ambiente Gianluca Galletti ed al pre­sidente della Regione Puglia Michele Emiliano indicarono una tema di nomi, presenti ben due peschiciani, vale a dire l’avvocato Gianni Mag- giano ed il coordinatore regionale No Triv Raf­faele Vigilante.

Su Maggiano, come è ben noto, a dicembri scorso si registrò anche il gradimento del pre­sidente della Regione Puglia Michele Emiliano che lo indicò a Galletti. Successivamente però il commercialista di Bologna spiegò - a febbraio a Foggia, in occasione di una visita elettorale - che la incombenza della nomina del presidente del Parco del Gargano sarebbe toccata al nuovo governo, a causa delle relative commissioni or­mai decadute.

Oggi con il nuovo governo giallo-verde in ca­rica (nel frattempo sono state varate le apposite commissioni Ambiente di Camera - presidente Alessandro Benvenuto (Lega) - e Senato - pre­sidente la grillina Wilma Moronese), ma so­prattutto con il nuovo ministro grillino dell’Am­biente Sergio Costa, generale di brigata dei ca­rabinieri forestali in sella, la domanda sorge spontanea: che ne sarà di quella indicazione di Emiliano?Le ultime indiscrezioni parlano di Francesco Tarantini (Legambiente) in pole po­sition al Raffaele. Vigilante (No Triv). Novità di rilievo sono attese nelle prossime settimane.

Francesco Trotta

Pubblicato in Ambiente

Pronto?

Ci siamo?

Ci aspetta un fine settimana scoppiettante e di …caccia… a IL CAPRICCIO......

Ok…ok… c’è una grande verità: noi donne usciamo a IL CAPRICCIO per trovare l’uomo della vita mentre un uomo passa la vita ad uscire per trovare la donna di una sera.

Su una cosa concordiamo… la sciabica è solo a IL CAPRICCIO !!!

Al SAX il maestro Salvatore Papa

Voce Floriana Mele

Dj Paolo Palazzo

 

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico - Vieste –
tel 0884 707899 –
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Società

La Giunta regionale ha rilasciato l’Autorizza­zione Paesaggistica, in accordo al parere espres­so dalla Soprintendenza e con prescrizioni al pro­getto definitivo per il prolungamento della pista di volo dell’Aeroporto Gino Lisa di Foggia. Con lo stes­so atto deliberativo, la Giunta ha espresso l’assen­so agli stessi lavori, ai fini dell’Intesa Stato-Regio­ne. Intanto fa discutere i lavori in un fabbricato in via Castelluecio, che si trova a ridosso del perimetro dell’aeroporto Gino Lisa. La costruzione - piano ter­ra più una sopraelevazione- dovrebbe ospitare una pizzeria e si trova quasi all’interno del sedime ae­roportuale, lungo il lato nord della pista, che presto dovrebbe essere interessata dai tanto attesi lavori di allungamento. Aeroporti di Puglia ha sollecitato il Comune ad intervenire per bloccare la cementifi­cazione della zona, già interessata dalla presenza di altre costruzioni abusive.

Da Palazzo di Città spiegano di essere intervenuti tempestivamente.

Pubblicato in Economia

Il Comandante Vicario la Polizia Locale Isp. Sup. RANALLI Carlo, comunica con grande soddisfazione che il Comando Polizia Locale di Vieste ha identificato l'autore di un danneggiamento ad un'autovettura e lo ha denunciato alla competente autorità giudiziaria.

Un cittadino viestano aveva lasciato il proprio veicolo in sosta e nel riprenderlo dopo qualche ora notava che lo stesso era stato danneggiato e precisamente rigato con qualche attrezzo appuntito.

La Polizia Locale, allertata per l'accaduto acquisiva i filmati di sorveglianza di una vicina telecamera ed identificava l'autore di tale ignobile gesto, un insospettabile anziano signore. Nel video acquisito si nota chiaramente la persona uscire dalla propria abitazione, avvicinarsi al veicolo, rigarlo con qualcosa di appuntito per poi rincasare.
L’esito delle operazioni è stato tempestivamente comunicato al Signor Sindaco Avv. Giuseppe Nobiletti ed al Dirigente la Polizia Locale Dott. Angelo Raffaele Vecera che si sono complimentati con il personale operante, per gli ottimi risultati ottenuti.

dal Comando Polizia Locale di Vieste

Isp. RICCARDI Pietro

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

BELLA NAPOLI

Reporter della tua città

18 Luglio 2018 - 08:57:46

Reporter della Tua Citta/ Vieste, BASTA FLEBO AL PPIT: “Pinuccio di Striscia pensaci tu!!”

Gentile redazione, scrivo per contestare quanto affermato dal dott. Piazzolla lo scorso 13 luglio, riguardo "il livello superiore di assistenza", garantito dal Pronto Soccorso di…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005