Articoli filtrati per data: Martedì, 10 Luglio 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

I Carabinieri Forestali della Stazione Parco di Vieste, sono intervenuti su un incendio di un terreno incolto in località “Porticello” in agro di Vieste. Dalle indagini esperite nell’immediatezza, si è riusciti ad individuare il responsabile dell’incendio, un uomo originario del paese garganico C.M di anni 46, il quale nell’ intento di ripulire il terreno perdeva il controllo del fuoco non riuscendo più a spegnere le fiamme, che a causa del forte vento si propagavano velocemente sino a lambire alcune strutture turistiche presenti.

Si riusciva a domare l’incendio sviluppatosi, solo dopo l’arrivo in zona di squadre della Protezione Civile e del personale della Regione Puglia. L’uomo dopo aver ammesso le proprie colpe venina deferito all’Autorità Giudiziaria per Incendio Colposo. Non ostante il panico tra i villeggianti presenti, non si sono registrati danni a persone o cose. Prosegue il lavoro dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Vieste, nella prevenzione e repressione di eventuali incendi Boschivi anche con l’impiego di personale in borghese.

Pubblicato in Cronaca

I carabinieri di Peschici e lo Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sicilia”, hanno sorpreso un uomo, Angelo Raffaele Gentile di 54 anni, in località S Lucia, all’interno di un terreno di sua proprietà, mentre curava una vasta piantagione di marijuana composta da 18.000 piante di varia altezza, per un peso complessivo di circa un quintale. Sarebbe stato possibile ricavare circa 5.000 dosi medie giornaliere. I Carabinieri hanno rinvenuto, in una successiva perquisizione, nella sua abitazione altri 300 grammi circa di marijuana, un bilancino di precisione, un recipiente contenente 45 grammi circa di polvere da sparo, 151 cartucce da caccia di vario calibro e 6 cartucce per pistola cal. 7,65. L’uomo dopo le formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Pubblicato in Cronaca

Il progetto di bottega degli apocrifi e vazapp

Prevede 4 luoghi e 20 appuntamenti da luglio a settembre

“È bellissimo che Shakespeare si leghi ai contadini, è bellissimo soprattutto che i nostri  campi, i nostri paesaggi naturali possano diventare attrattori culturali. La musica, il teatro, le meravigliose scenografie che vanno dalle balle da fieno ai nostri pagliai, all’interno di un Gargano da sogno, fanno innamorare le persone del contatto con natura, generando empatia. Questo è l’obiettivo di questo festival, unire la più grande letteratura alla più grande manualità e pensiero con le scarpe grosse ma con il cervello fino che sempre viene imputato al contadino”.

 Così l’assessore regionale all’Industria del Turismo e della Cultura Loredana Capone questa mattina in conferenza stampa per presentare, insieme con il suo collega assessore regionale alle politiche giovanili, Raffaele Piemontese, Mille di queste notti. Shakespeare ai contadini, l’iniziativa che ha coinvolto due realtà virtuose della Capitanata, la compagnia teatrale Bottega degli Apocrifi e l’hub rurale Vazapp. Insieme, nel progetto Teatri del Gargano, sostenuto dalla Regione Puglia con le risorse mobilitate dall’“Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti lo Spettacolo dal Vivo e le residenze artistiche”.

 Quattro luoghi speciali del territorio del Gargano ospiteranno i 20 appuntamenti del Festival che si svolgerà da luglio a settembre: l’Anfiteatro del grano realizzato presso la Cascina Savino, nella campagna alle porte di Foggia, le Antiche mura medievali e il Teatro comunale “Lucio Dalla” della città di Manfredonia e il Parco letterario “Il sentiero dell’anima” nel bosco tra San Marco in Lamis e San Nicandro Garganico.

 “Questa iniziativa – ha aggiunto Piemontese -  rende la nostra società migliore perché mette in contatto le comunità, fa in modo che ci possa essere un legame più stretto tra i cittadini e porta la cultura in quei luoghi invisibili, dove spesso i contadini vivono le loro vite invisibili.  Oggi grazie alla innovazione sociale i contadini salgono alla ribalta e diventano un esempio di vita, anzi una prospettiva di vita soprattutto per le nuove generazioni. L’innovazione sociale, una delle leve fondamentali del nostro governo regionale, viene rappresentata perfettamente, così come definita anche nel libro bianco dell’innovazione sociale, da questa iniziativa soprattutto quando parla di nuove idee, nuovi modelli e progetti che soddisfano i bisogni sociali, creano nuove relazioni e nuove collaborazioni”.

 Hanno partecipato alla conferenza stampa il direttore artistico della Bottega degli Apocrifi Cosimo Severo, Stefania Marrone socia della Bottega, il responsabile di Vazapp Giuseppe Savino e il responsabile della progettazione dell'Anfiteatro del Grano Chiara Pirro.

BREVI NOTE SUL PROGRAMMA

Il programma è una mescolanza, in 20 appuntamenti, tra teatro, musica, incontri con i saperi e i sapori contadini, laboratori e spettacoli, racconti e lezioni, facendo della scelta dei luoghi un valore irrinunciabile della programmazione.

 Gli spettacoli proposti sono legati dal filo rosso che ci riporta, attraverso l’innovazione, alla terra e alle origini dell’uomo. Il teatro e la musica tornano ad essere quell’antico rituale di comunità che parla all’oggi e ci racconta chi siamo, risvegliando l’urgenza di ritrovarsi insieme, che a volte sembra sopita.

 Un Pianoforte in un campo di grano, un palco teatrale tra le balle di paglia, un anfiteatro custodito nella “Medusa” fatta di paglia e la luce: questo sarà lo spazio in cui da luglio prenderà il via Mille di Queste Notti2018. Primo appuntamento è con Polvere del grano degli Alfabeto Runicoe con l’Iliade, siamo tutti figli di Troia, di Giuseppe Ciciriello e il fisarmonicista Piero Santoro;il 26 luglio sarà la volta di Silent Shakespeare, spettacolo

  sitespecif ideato dalla Compagnia Bottega degli Apocrifi; a seguire il pluripremiato L’Universo è un materasso della Compagnia del sole, che racconta della nascita di Kronos e dell’uomo schiavo dell’inganno del tempo.

 Il 27 luglio Amore e Psiche del premio EoloDaria Paoletta e i Racconti notturni in jazz che ci permetteranno di vivere insieme il rituale l’eclissi più lunga della storia.

Il 2 agosto ci si trasferirà nella magica cornice delle Antiche Mura medievali della Città di Manfredonia per il debutto nazionale della francese Compagnie d’A!, con l’epopea di Vardiello magistralmente evocata dal cantastorie italo/francese Luigi Rignanese.

Il 3 agostola lunga notte del teatro prenderà avvio con Circo Capovolto del Teatro delle temperie, e la storia di una famiglia rom che si tramanda una passione di generazione in generazione; a conclusione di serata, l’attrice Nunzia Antonino farà risuonare le antiche mura con la poesia e la musica dello spettacolo Shakespeare in versi, del regista Cosimo Severo.

 Parte integrante di questa rassegna, che prende i tratti di una mobilitazione artistica sul territorio sono i percorsi di laboratorio, vissuti come momenti di pratica artigianale collettiva intorno alla musica, alla scrittura e alla costruzione manuale: il 23 luglio e il 4 settembre il Teatro Comunale “Lucio Dalla” ospiterà Musica eretica, durante la quale sarà possibile assistere alle lezioni aperte che il celebre violinista jazz Jeremy Choen e la direttrice d’orchestra Gianna Fratta terranno per La Piccola Orchestra dei Felici Pochi del M° Fabio Trimigno; l’8 e il 9 settembre il Parco letterario “Il sentiero dell’anima” organizzerà un workshop di costruzione di incanta passeri di paglia e ospiterà Ironia della sorte, un laboratorio di scrittura ironica guidato dalla drammaturga Stefania Marrone.

A completare il cartellone, momenti di incontro con i saperi e i sapori contadini: degustazioni, aperitivi contadini e narrazioni di prodotti che passando dal palato sono in grado di generare pensieri nuovi.

Pubblicato in Turismo

All’Arma dei Carabinieri già schierato su tutto il promontorio garganico si è unita una squadriglia di Carabinieri a cavallo, Scuderizzati a San Marco in Lamis. I militari del Reggimento a Cavallo di Roma sono stati richiesti dalla Prefettura. I cavalieri dell’Arma sono in contatto con le Centrali Operative dei Comandi presenti nella zona e con le altre unità dispiegate sul territorio, in primis con i Carabinieri “Cacciatori”, avranno quindi un impiego di natura esclusivamente operativa, volto alla prevenzione e alla repressione dei reati, all’identificazione delle persone trovate lungo i tratti oggetto di perlustrazione, ma anche di soccorso, compito particolarmente impegnativo nel periodo di massima presenza turistica.

Pubblicato in Società

Stand, dibattiti, musica, sport e diritti: a Manfredonia, mercoledì 11 luglio 2018, arriva “Carosello”, la rassegna itinerante di eventi tra socialità, cultura, salute e intrattenimento dedicata a nonni e nipoti, pensionati e famiglie. Nello scenario meraviglioso offerto da Marina Piccola, dalle ore 17 alle 23, con la conduzione serale di Antonio Stornaiolo, si svolgerà una grande festa per portare in strada i temi della salute, dei diritti, del sostegno ai nuclei familiari sempre più in difficoltà. Tra gli stand, ve ne saranno alcuni dedicati specificamente ai pensionati che potranno controllare la propria pensione, il diritto ad arretrati e aumenti mensili. L’evento, che mercoledì 11 luglio farà tappa unica a Vieste, è organizzato in tutta la regione da SPI CGIL con una importante platea di collaborazioni: Federconsumatori, Sunia, Cgil Caaf Puglia, Inca, Auser, Libera contro le mafie e CittadinanzAttiva.

IL PROGRAMMA. Subito dopo l’apertura degli stand, prevista per le ore 17, l’Auser di Vico del Gargano darà il via al Laboratorio musicale di canti popolari garganici. Musica, stand e intrattenimento precederanno il dibattito che si terrà alle ore 20 su “Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo e della buona salute”. Interverranno Giuseppe Nobiletti, sindaco di Vieste; Raffaele Piemontese, assessore al Bilancio della Regione Puglia; Maria Teresa Sammartino, biologa nutrizionista; Matteo Valentino, segretario regionale di CittadinanzAttiva; Maurizio Carmeno, segretario generale Cgil Foggia; Gianni Forte, segretario generale SPI Cgil Puglia; Ivan Pedretti, segretario generale SPI Cgil Nazionale. Dalle 21, spettacolo di musica e danze con il gruppo folk “Pizzeche & Muzzeche” di Vieste.

VIESTE, MOTORE DEL GARGANO. In aprile, la CGIL ha riaperto la propria sede a Vieste. Recentemente, la città garganica è stata al centro di un’iniziativa dello SPI Cgil sulle pensioni. L’impegno del sindacato su Vieste, in questi mesi, è stato potenziato al massimo, poiché Vieste è uno dei principali motori sociali, culturali ed economici del Gargano. Il dibattito in programma alle ore 20 servirà a presentare la proposta di legge regionale di iniziativa popolare su “Invecchiamento attivo e Buona Salute”. Con la raccolta firme avviata, entro novembre sarà portato in Consiglio regionale uno strumento normativo in favore degli anziani e delle famiglie pugliesi. “All’articolo 1, la legge che proponiamo sancisce che la Regione Puglia riconosce e valorizza il ruolo delle persone anziane”, ha spiegato Maurizio Carmeno, segretario generale Cgil Foggia. “Riconoscere e valorizzare il ruolo degli anziani”, ha continuato Carmeno, “significa attivare programmi e azioni concreti per restituire dignità al ruolo svolto oggi dalle donne e dagli uomini ultra 65enni”. “Oggi”, ha aggiunto Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia, il meccanismo interno di solidarietà e sostegno morale ed economico poggia in gran parte sulle spalle dei nostri anziani. La gestione dei bambini, l’affiancamento alle mamme e ai papà che lavorano e le cure a tanti over 65 anni sono il lavoro quotidiano di moltissimi anziani, soprattutto donne che assistono i loro compagni di vita e accudiscono i nipoti”, ha ricordato Persiano.

Pubblicato in Manifestazioni

Missione com­piuta: sia la comunità del Parco, che raggruppa i diciotto sindaci più Regione e Provincia (as­senti in quattro, la Regione ed i Comuni di Mattinata, Apricena e San Nicandro Garganico) sia il consiglio direttivo dell’ente, hanno licenziato il conto consuntivo esercizio 2017. Un doppio passaggio (la Comunità rilascia solo un parere) che ha permesso così all’ente Parco di evadere l’approvazione del documento con­tabile dell’esercizio appena trascorso e di con­tinuare così la sua “vita amministrativa” sen­za grandi intoppi. La Comunità ha inoltre provveduto ad eleggere il neo presidente dell’organismo che è risultato essere il sindaco di Carpino Rocco Di Brina (grazie anche al passo indietro di Carmine D’Anelli, già pre­sidente della comunità tre lustri fa, oggi di nuovo sindaco di Rodi Garganico) che succede a Franco Tavaglione, riconfermato primo cit­tadino di Peschici lo scorso 10 giugno, il quale lascia la poltrona di presidente dei sindaci dell’area protetta, ma mantiene quella di vi­cepresidente del Gal Gargano). Sempre la co­munità del Parco ha anche designato all’in­terno del consiglio direttivo, in sostituzione dell’ex sindaco di' Mattinata, Comune sciolto per mafia lo scorso 16 marzo, il primo cittadino di Vico del Gargano Michele Sementino. Il cui ingresso segue quello recente di Michele Merla (San Marco in Lamis) e Luigi Fiore (Rignano Garganico). Un trittico di elezioni che ha con­sentito all’organismo di riacquistare la sua interezza numerica. Con la giunta esecutiva rappresentata dall’assessore Pasquale Coccia (Monte Sant’Angelo) e dal vicepresidente (at­tuale reggente) Claudio Costanzucci sindaco di Cagnano Varano, il Parco guarda al futuro con moderata soddisfazione. In via Sant’Antonio Abate l’attuale stato dell’arte induce alla spe­ranza, grazie ad una serie di risultati agguan­tati. Cets (carta europea del turismo sosteni­bile), il piano del Parco approvato (manca solo l’ok finale della Regione Puglia) mentre con­tinua l’iter per la Vas (valutazione ambientale strategica), le Faggete

inserite del patrimonio mondiale dell’Unes (Cracovia, 7 luglio 2017, appena festeggiate primo compleanno) ed in ultimo il lavoro pei nuova candidatura del Gargano stavolta Mah Unesco (si attende l’adesione del Come di Vico del Gargano e quello di San Nicanc Garganico). Di recente l’ente si è anche preoccupato di rilanciare la zona umida di Li Salso (nella società per azioni il Parco detiene la maggioranza -96 per cento- delle azioni), agro di Manfredonia, nominando un nuovo presidente che risponde al nome di Antonio Canu, un esperto del settore. Con la CETS valida per i prossimi 5 anni, il Parco Nazionale del Gargano è entrata nella lista dei 16 par nazionali italiani insigniti di tale riconoscimento. Per l’ente due solo le figure da colmare. E non di poco conto in quanto apicali: ovvero il presidente (in pole position il coordinatore Triv Raffaele Vigilante) e il direttore (bando già varato, la cui scadenza per le candidature è fissata per il 12 luglio alle ore 12).

Francesco Trotta

Pubblicato in Ambiente

Il percorso di visita prevede l’ingresso alla fortezza dal baluardo di piazza castello. La visita prosegue con il Bastione spagnolo cinquecentesco, esempio di architettura militare di fortificazioni “alla moderna”, con gli scavi archeologici del mastio normanno e con la torre angioina del bastione di San Vincenzo. Il Percorso prosegue con la visita guidata del castello di Vieste all’interno delle mura della civitas medievale. Passando dalla chianca amara, luogo dell’eccidio dei Viestani per mano del pirata Turco Draguth Rais nel 1554, si attraversa il quartiere ebraico e si giunge alla cattedrale di Vieste, monumentale esempio di architetture pugliesi, dal romanico al barocco. Il percorso si conclude con la visita della cattedrale di Santa Maria Assunta dove è possibile ammirare capolavori dell’arte italiana dai capitelli longobardi a figure zoomorfe alla meravigliosa pala d’altare cinquecentesca della Madonna del rosario del Manchelli.

Info visite guidate:

Le visite guidate gratuite sono un servizio del Comune di Vieste

Il servizio si svolge tutti i martedì e giovedì dal 10 luglio al 27 agosto

La visita guidata ha inizio da Piazza Castello ed hanno la durata di 1 ora.

Sono organizzate per un massimo di 30 persone per gruppo, con accessi ogni ora

(08.30 – 09.30 – 10.30 – 11.30).

I visitatori dovranno presentarsi 15 minuti prima dell’inizio della visita, per la compilazione della scheda di monitoraggio e dichiarazione liberatoria appositamente predisposta per la visita alla Fortezza, sede della Marina Militare.

Le visite guidate sono svolte da guide turistiche abilitate.

Per info e prenotazioni:

tel. 347.6781365 – mail.: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.facebook.com/castellopendays

Pubblicato in Turismo

Imprese artigiane e agricole del settore agroalimentare e artistico del Gargano esporranno i loro prodotti in una mostra-mercato in Piazza Castello e Largo Fuoriporta.
Si alterneranno momenti di musica, lettura di poesie, proiezioni video, laboratori alimentari e laboratorio di fumetti per i più piccoli .
Per l’occasione saranno aperti il Museo Trappeto Maratea che ospiterà una mostra fotografica sugli agrumeti storici del Gargano e la Chiesa dell’Annunziata all’interno della quale sarà allestita una mostra fotografica sul centro storico di Vico del Gargano.


Le attività inizieranno alle 18:00 e si concluderanno con una lotteria di beneficenza.


La manifestazione ha il patrocinio dell’Assessorato alle risorse agroalimentari della Regione Puglia, del Comune di Vico del Gargano, del Parco Nazionale del Gargano, del Consorzio di tutela degli Agrumi del Gargano,della Pro Loco di Vico del Gargano, del GAL Gargano e dei Borghi più Belli d’Italia.

Pubblicato in Manifestazioni

Tra gli eventi organizzati dal Comune di Vieste, spicca per importanza e valenza artistica, quello organizzato in collaborazione con l’associazione musicale culturale NUOVA DIAPASON di Vieste: il concerto del pianista Fiorenzo Pascalucci.

“TRA LE NOTE DI GERSHWIN”: un omaggio al grande musicista nel 120° anniversario dalla nascita e la cui morte ricorre proprio l’11 luglio di 81 anni fa. Un viaggio nella capitale Europea della musica, la Parigi ottocentesca, in un percorso musicale che inizia con Chopin, passa per Debussy e termina con la stupenda Rapsody in Blue di Gershwin, in un concerto in cui l’ascoltatore sarà accompagnato nota dopo nota in questo percorso fatto di emozioni e musica.

Fiorenzo Pascalucci è tra i pianista più affermati della scena musicale italiana. Per i suoi meriti artistici e la carriera internazionale,  ha ricevuto in Quirinale, nel 2016, il prestigioso Premio “Giuseppe Sinopoli”, istituito dalla Presidenza della Repubblica Italiana e consegnato personalmente dal Presidente Sergio Mattarella, avviando molto presto un’intensa carriera concertistica internazionale che lo portato ad esibirsi come solista in gran parte d’Europa e nelle più prestigiose realtà italiane, accompagnato da rinomate orchestre e diretto da importanti direttori.

Il concerto si terrà mercoledì 11 luglio presso l’auditorium San Giovanni di Vieste alle ore 21.00. Ingresso gratuito. La cittadinanza è invitata.

Pubblicato in Spettacolo

Dopo tale accomodo d'ordine del detto Ill.re Marchese fu ridotta la strada predetta calessabile perchè facendovi fatigare il suddetto M.ro Michele de Angelis con altre persone che non mi sovviengono fece riempire di bracciame i vuoti che si framezzavano tra gli uni e gli altri cordoni di pietre,sicchè venne la strada predetta ad appianarsi e rendendosi comodissima a trafficarsi col calesse per comodo per altro ,che in questa terra non si fa uso da altra persona ,se non dal solo predetto Ill.re Marchese come attualmente si trova ,nel quale ultimo accomodo vi fatigai io per due giorni ,contribuendomi questa mia fatiga volontariamente senza pagamento alcuno per il comododo che anche io vi trovavo in occasione che avessi voluto passare per detta strada n'è altro di questo io so ,ed è la verità di causa assicurata.Inteso dai consultati detti Sig. i nominati fabbricatori che assieme con me fabbricarono in detta strada possono deporre quanto di sopra .

Io Mastro Alessandro Chionco che ha posto come sopra.

Dell'Acqua Presidente.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Ondaradio consiglia...

BELLA NAPOLI

Reporter della tua città

18 Luglio 2018 - 08:57:46

Reporter della Tua Citta/ Vieste, BASTA FLEBO AL PPIT: “Pinuccio di Striscia pensaci tu!!”

Gentile redazione, scrivo per contestare quanto affermato dal dott. Piazzolla lo scorso 13 luglio, riguardo "il livello superiore di assistenza", garantito dal Pronto Soccorso di…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005