Articoli filtrati per data: Venerdì, 08 Giugno 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Questa mattina nella Sala Normanna del Castello Svevo di Vieste si è tenuta un Consiglio comunale riunito in sessione straordinaria per conferire la cittadinanza onoraria a Tano Grasso, presidente della FAI, Federazione delle associazioni antiracket ed antiusura italiane.

Il riconoscimento a Grasso è stato conferito come riconoscimento per l’impegno personale, politico ed istituzionale nel contrasto al racket delle estorsioni e del prestito ad usura di stampo mafioso. La storia recente e la preziosa conoscenza di tali fenomeni è custodita anche in un ampia pubblicistica patrocinata da una sua collana editoriale, patrimonio inestimabile per le strategie di studio e contrasto della malavita mafiosa.

Per la città di Vieste, Tano Grasso ha costituito un prezioso punto di riferimento per la nascita della locale associazione antiracket Vieste alla quale ha assicurato un notevole contributo di esperienza e di condivisione, risaltato tra l’altro nella partecipazione alle udienze dibattimentali dei processi alla mafia viestana e garganica. 

Nell’occasione era presente il Prefetto di Foggia, Massimo Mariani, ed i massimi esponenti provinciali delle forze dell’ordine.  

Pubblicato in In primo piano

Qui di seguito le interviste realizzate da Saverio Serlenga a margine dell’inaugurazione del restaurato trabucco di San Lorenzo.

Pubblicato in Ambiente

Un restauro durato tre mesi, di cui un mese per il consolidamento delle basi e due mesi per il restauro del ponte, trentaquattro nuovi pali in legno di abete trattati in autoclave, novecento chili di fil di ferro, due nuove antenne alte trenta metri, due nuovi alberi e due pennoncini. Prende così vita il nuovo trabucco di San Lorenzo, situato a pochi chilometri dal centro di Vieste sulla litoranea per Peschici, sottratto all’abbandono e al degrado e ricostruito grazie ad Amgas Blu, società per la fornitura di gas ed energia elettrica della provincia di Foggia, e all’Associazione La rinascita dei trabucchi storici del Gargano. Inaugurato oggi alla presenza dei vertici di Amgas Blu, del Gruppo Ascopiave e dall’Associazione La rinascita dei trabucchi storici, il trabucco di San Lorenzo, antica macchina da pesca, è stato riportato alla sua funzione originaria. Ha una storia di quasi 120 anni ed è stato tra i trabucchi più pescosi del secolo scorso. Il restauro ha impegnato cinque trabuccolanti, di cui tre mastri e due apprendisti, i membri dell’Associazione e un pescatore che ha installato la nuova rete da pesca di circa cinquecento metri quadrati realizzata ad hoc. La sua totale ricostruzione rende oggi il trabucco perfettamente operativo e funzionante per le molteplici prossime ‘virate’ (battute di pesca). «Abbiamo subito accolto la proposta dell’Associazione La rinascita dei trabucchi storici per il restauro del trabucco di San Lorenzo – spiega Giuseppe Chiappinelli, presidente di Amgas Blu –. Siamo un’azienda per la fornitura di luce e gas fra le più vantaggiose della provincia, ma anche una realtà del territorio impegnata a lasciare un segno tangibile alla comunità. Il restauro del trabucco consentirà, infatti, di organizzare momenti culturali di divulgazione e di promozione delle vecchie tradizioni marinare delle coste pugliesi. Il restauro del trabucco rientra, infatti, tra le iniziative promosse attraverso il progetto Aria (Il Gruppo Ascopiave RIspetta l’Ambiente) per la conservazione e la valorizzazione del territorio.» Il felice connubio tra Amgas Blu e l’Associazione La rinascita dei trabucchi storici è un esempio di come la collaborazione tra le realtà locali consenta di realizzare proficui progetti di interesse collettivo arricchendo il territorio. «La nostra Associazione – dichiara Matteo Silvestri, presidente dell’Associazione Larinascita dei trabucchi storici – ha come fondatori l’ultima generazione di anziani ‘mastri trabuccolanti’ che con fatica e ingegno hanno preservato fino a oggi la cultura dei trabucchi garganici. L’Associazione si occupa della ricostruzione e della salvaguardia di questi giganti del mare per riportarli alla funzione originaria. Negli ultimi tre anni l’Associazione ha ricostruito tre trabucchi storici: quello di Molinella, quello di Punta Lunga e questo di San Lorenzo». Il trabucco di San Lorenzo si trova in una posizione strategica per l’afflusso di turisti e locali e, nella memoria di questi ultimi, è molto presente. Grazie al restauro, la costa dei trabucchi che va da Vieste a Peschici si arricchisce, oggi, di un altro straordinario monumento del mare. 

Saverio Serlenga

Pubblicato in Ambiente

“La Giunta Regionale, su mia proposta, ha adottato le nuove linee guida per le attività di formazione professionale autofinanziate, cioè quei percorsi formativi riconosciuti istituzionalmente ma non finanziati con risorse pubbliche. Si tratta di un provvedimento importante che disciplina le procedure per l’approvazione di questi corsi di formazione, il loro svolgimento e le relative qualifiche che è possibile acquisire”, fa sapere  l'Assessore all'Istruzione, alla formazione e al lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo.

 

“Adeguandoci alla normativa nazionale, che è intervenuta in relazione al riordino delle funzioni tra Regioni e Province, la Regione Puglia ha proceduto a trasferire a sé le funzioni in precedenza esercitate dalle province in materia di Formazione Professionale, tra cui la formazione autofinanziata. Era pertanto necessario – continua Leo - intervenire assicurando procedure omogenee e standardizzate tra tutti i territori pugliesi”.

 

“Insomma – commenta l’Assessore – abbiamo disciplinato il settore. Sono doppiamente soddisfatto perché, dopo l’approvazione provvisoria ed urgente ad agosto 2017 delle prime linee guida,  abbiamo svolto numerosi incontri con gli Organismi formativi pugliesi, con le rappresentanze sindacali e con le associazioni di categoria, utili ad introdurre alcune modifiche nelle procedure adottate, tra le quali quelle riguardanti il riconoscimento degli Organismi formativi e delle sedi operative,  i criteri di valutazione delle istanze, i termini di presentazione delle stesse e le modalità attuative dei corsi formativi autorizzati.

Un percorso – ha concluso Leo – di condivisione con tutti i soggetti interessati che ha portato, oggi, a questo importante risultato”.

Pubblicato in Politica

Lo scorso weekend in occasione del 51° Rally del Salento, gli alfieri della scuderia foggiana New Jolly Motors, sono stati protagonisti nel bene e nel male. Emozioni diverse e contrastanti si sono susseguite durante i due giorni di gara, che hanno visto tagliare il traguardo al solo Sante Raduano con la sua Fiesta R2 - GPR Sport, navigato da Giorgia Ascalone.

Per l’equipaggio campione di classe R2 in carica, è stato un ottimo confronto con i protagonisti del Campionato Italiano WRC, tutti al volante delle Peugeot 208 R2. Ciò nonostante Raduano ha condotto in modo attento una gara decisamente estenuante per fisico e vettura, conquistando l’arrivo finale e punti preziosi per il Campionato Regionale.

Sante Raduano: “Gara molto impegnativa con prove speciali molto sporche. Un guasto al cambio durante la gara ci ha fatto tremare, ma prontamente è stato risolto in assistenza”. Giorgia Ascalone: “Felicissima di aver concluso questo rally , erano 4 anni che non riuscivo a vedere l’arrivo del Salento”.

Il caldo torrido e i “celebri” muretti salentini hanno celato insidie in ogni chilometro del rally, lo sa bene Giuseppe Bergantino in gara con la Fiesta R5 del team HK Racing, supportato da Ford Racing Italia e navigato dalla rientrante Michela Di Vincenzo. Il driver sipontino ha fatto segnare tempi strepitosi nelle prime prove, conquistando virtualmente la leadership di categoria per poi arrendersi dopo una leggera sbavatura che ha messo KO la ruota anteriore destra. Resta la soddisfazione dei tempi fatti segnare, uno stimolo per continuare a fare bene nei prossimi impegni.

Sfortunato “il Salento” di Bartolomeo Solitro e Alberto Porzio, in gara con una Lancer Evo IX R4 della GPR Sport, una vettura non semplice da gestire nelle prove salentine e che si è arresa a causa di un guasto tecnico dopo la PS4.

La New Jolly Motors e il suo presidente Pietro Bernaudo ringraziano tutti i tifosi dando appuntamento alla prossima gara il 23 e 24 giugno con il Rally di Caltanissetta valido come seconda prova del campionato di Coppa Italia.

 

Pubblicato in Sport

Su proposta del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, la Giunta regionale ha recentemente approvato la costituzione di un gruppo di lavoro per definire una serie di iniziative per migliorare l’accessibilità e la fruibilità della nuova sede regionale in Via Gentile.

La sede regionale di via Gentile è già un importante polo attrattore di traffico veicolare che sarà ulteriormente intensificato con la prossima apertura del nuovo edificio destinato ad ospitare il Consiglio regionale con tutti i relativi uffici amministrativi.

In totale sono previsti oltre 1.500 dipendenti e collaboratori ed oltre un migliaio di visitatori al giorno provenienti dall’intera regione.

Quindi il polo regionale di via Gentile si configura come uno dei poli urbani maggiormente attrattivi di persone e di traffico veicolare.

Al fine di evitare l'eccesso di traffico, con conseguente congestionamento ed inquinamento per l'uso delle auto private, la Regione Puglia, di intesa con il Comune di Bari, intende promuovere iniziative di mobilità sostenibile per disincentivare l'uso dell'auto privata da parte dei dipendenti e dei visitatori.

“Pertanto – spiega l’assessore alla Mobilità Giovanni Giannini - risulta importante adeguare il tratto di via Gentile per migliorare l'accessibilità in condizioni di sicurezza.

Inoltre i dirigenti regionali intendono individuare strumenti che incentivino dipendenti e visitatori ad utilizzare i mezzi di trasporto pubblici o sistemi alternativi di mobilità sostenibile (bici, motocicli, car pooling, car sharing ecc).

Fondamentale risulta la stazioncina ferroviaria di Torre Quetta, inaugurata circa due anni fa, che consente già la fermata di ben 45 treni al giorno.

La Regione sta studiando con RFI ulteriori modalità di servizio che riducano i tempi delle lunghe percorrenze (da Lecce e da Foggia) e facilitino l'utilizzo del tratto ferroviario metropolitano con frequenze e orari che favoriscano l'arrivo dei numerosi dipendenti regionali pendolari. 

Inoltre la Regione intende promuovere una maggiore collaborazione con AMTAB e Comune di Bari per intensificare le frequenze della linea urbana n. 23 (Stazione - via Gentile) e promuovere eventuali convenzioni relativamente all'attivazione di bike sharing e car sharing a livello comunale.

Sono allo studio sistemi di riduzione tariffaria e agevolazioni nei pagamenti mediante rateizzazione per abbonamenti annuali.

A breve partirà un'indagine conoscitiva tra tutti i dipendenti regionali, mediante la compilazione di un questionario online, che consentirà di acquisire tutte le informazioni utili sulle esigenze di mobilità di ciascun dipendente.

In tal modo sarà possibile elaborare il “piano degli spostamenti casa-lavoro” che consentirà di sperimentare le migliori soluzioni di mobilità sostenibile in relazione alle informazioni acquisite, tra cui incentivi tariffari per il Trasporto pubblico locale, migliore integrazione degli orari dei mezzi pubblici, facilitazioni nell’uso collettivo dell’auto privata, incentivo all’uso della bicicletta e sua integrazione con i treni”.

Pubblicato in Politica

Domani, sabato 9 giugno, alle ore 15.00 il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano sarà a Milano, presso l’hotel NHOW in via Tortona 35, per partecipare ai lavori dell'Assemblea continentale per le associazioni con sede in Europa per il rinnovo del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo (CGPM), l'organismo regionale di rappresentanza e garanzia statutaria delle comunità pugliesi residenti al di fuori del territorio regionale, istituito con la legge regionale n. 23 del 11.12.2000.

 

Nel corso dell’Assemblea verranno ascoltati i rappresentanti delle Associazioni di Pugliesi nel Mondo, che contribuiranno ad individuare le strategie e le azioni in sostegno dei Pugliesi all’estero; l’incontro di Milano costituirà inoltre l’occasione per valorizzare il network globale delle oltre 180 associazioni, essenziali per lo sviluppo e l'internazionalizzazione del nostro sistema produttivo e per la promozione turistica e culturale della Puglia all'estero.

In seguito si passerà alle operazioni di voto, al termine delle quali il Presidente proclamerà gli 8 rappresentanti nel Consiglio designati per l’Europa.

 

Il successivo appuntamento dei Pugliesi nel Mondo sarà il prossimo 30 giugno a New York, dove verranno designati i componenti del CGPM in rappresentanza delle Associazioni con sede in nord America.

 

Che cosa è il CGPM

Il CGPM è composto da 56 componenti, tra cui 30 membri provenienti da tutto il mondo, designati dalle associazioni regolarmente iscritte all'Albo regionale nel corso di apposite Assemblee Continentali: a Milano saranno presenti i presidenti delle Associazioni che provengono da, Belgio, Francia, Germania, Italia (Biella, Milano, Padova,Torino, Verona), Regno Unito, Spagna, Svizzera.

 

Pubblicato in Politica

Ondaradio consiglia...

Ristorante Il Capriccio

Reporter della tua città

11 Ottobre 2018 - 10:26:20

Reporter della Tua Città / La meraviglia del cerro ultra centenario… che più sà e più tace, più tace e più sa.

La sua romantica autorevolezza giganteggia lunga la strada dei tre confini o del “compromesso”, nei pressi di coppa Fusillo. Sulla via del pellegrinaggio a S. Michele. Ghiande…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005