Articoli filtrati per data: Martedì, 15 Maggio 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Il corpo dell’uomo, questo pomeriggio, è stato recuperato dai carabinieri della Tenenza viestana. L’uomo è di nazionalità straniera. Abitava regolarmente a Vieste. Non si conosco al momento ulteriori dettagli.

Pubblicato in Cronaca

Primi tre mesi del 2018 con il botto per il turismo in Puglia. Dai primi dati provvisori SPOT dell’Osservatorio sul turismo di Pugliapromozione arrivano buone notizie: rispetto al primo trimestre dell’anno precedente, arrivi e presenze risultano cresciuti del +4,5% e del +9%; la componente straniera aumenta del +11% per gli arrivi e +13% per le presenze. I mercati esteri che registrano le crescite più significative sono, nell’ordine: Germania, Spagna, Slovacchia, Paesi Bassi e Austria. Il campione di trasmissione dei dati è del 60% circa rispetto al totale delle strutture ricettive regolarmente attive (4mila nei mesi da gennaio a marzo).

Pubblicato in Turismo

Si è tenuta questa mattina la cerimonia di inaugurazione della nuova sede del Reparto Prevenzione Crimine Puglia Settentrionale ubicato in San Severo, in una immobile messo a disposizione dal Comune in Via Guaresci.
Alla cerimonia, cui hanno assistito tanti concittadini e diverse scolaresche con il Consiglio Comunale dei Ragazzi, hanno presenziato il Ministro dell’Interno Marco Minniti, l’on. Rosi Bindi, già Presidente della Commissione Parlamentare Anti Mafia, il Capo della Polizia Prefetto dott. Franco Gabrielli, il dott. Franco Roberti, già Procuratore Nazionale Antimafia, il Prefetto dott.ssa Iolanda Rolli, Commissario del Governo per l’immigrazione e l’integrazione del Comune di Manfredonia. A fare gli onori di casa, oltre al Sindaco avv. Francesco Miglio, alla Giunta Municipale, ai consiglieri comunali, sono stati il Prefetto di Foggia dott. Massimo Mariani, il Questore di Foggia dott. Mario Della Cioppa, il Dirigente del Reparto Prevenzione Crimine Puglia Settentrionale Vice Questore Aggiunto dott.ssa Daniela Di Fonzo. Presenti i comandanti di tutte le forze di Polizia della Provincia di Foggia, parlamentari ed esponenti politici di respiro provinciale, regionale e nazionale, tanti Sindaci della Provincia.
Il Capo della Polizia Prefetto Gabrielli ha voluto sottolineare l’importanza del Reparto in un territorio che ha mostrato nel passato lontano e recente elevati episodi criminosi, ricordati anche dal Ministro Minniti: “Avevamo detto che la risposta ci sarebbe stata e sarebbe stata durissima, la nostra presenza qui, quella dello Stato, si è ulteriormente e decisamente rafforzata, forse in passato era stata sottovalutata l’impronta criminale in questo territorio. Si deve anche al Sindaco di San Severo Francesco Miglio, alla sua Giunta, al Consiglio Comunale, a tutta la comunità, questa istituzione, ricordo bene che nel febbraio del 2017 il Sindaco aveva rappresentato le necessità di questo territorio che invocava legalità e sicurezza, poi l’episodio nella vicina San Marco in Lamis: il 10 agosto del 2017 c’era il rischio di fare qui solo la cosiddetta passerella, invece abbiamo portato i fatti e la giusta e dovuta attenzione”.
Toccante l’intervento del Sindaco Miglio: “Dedico questa giornata a due figlie della nostra città, vittime innocenti della delinquenza. A Luisa Fantasia, moglie di un carabiniere che indagava su trafficanti di droga, barbaramente uccisa nella propria abitazione nel 1975 a Milano, oggi sono presenti il marito e la figlia che era con la mamma quel giorno. E poi a Stella Costa, dodicenne ragazzina ammazzata da un proiettile vagante per strada, durante una sparatoria tra malfattori. Due vittime innocenti, come gli agricoltori di San Marco, non ci dovranno più essere simili episodi da noi, grazie al Ministro Minniti per l’attenzione e la fiducia verso la nostra provincia, il Reparto Prevenzione Crimine rappresenta un traguardo importante tagliato da tutta la gente perbene di San Severo, scesa in massa in piazza nel marzo del 2017 per chiedere legalità e sicurezza”.

Pubblicato in Società

La stagione dell'Atletico Vieste, all'interno del campionato di Eccellenza pugliese, si è da poco conclusa. Un'annata dal doppio volto per la compagine garganica che comunque è riuscita nell'impresa di raggiungere l'obiettivo della permanenza nel massimo campionato regionale per l'ottavo anno consecutivo.
Il primo a tracciare bilanci sul torneo appena terminato è il presidente del sodalizio viestano, Lorenzo Spina Diana, che ha così commentato la stagione appena finita, accennando anche quello che sarà il futuro:
CAMPIONATO APPENA TERMINATO - "È appena terminato un campionato, sicuramente dal doppio volto. Abbiamo avuto un inizio difficile: ci siamo ritrovati in una situazione delicatissima, cosa per noi nuova, in quanto abbiamo sempre costruito le nostre salvezza nel girone d'andata. Grazie però ad un grandissimo lavoro di gruppo, di squadra e di società, siamo riusciti a tirarci fuori anche con un insperato anticipo, complice un girone di ritorno da marcia play-off. Purtroppo quando costruisci una squadra così giovane, con un mister nuovo, anche se era subentrato la scorsa stagione a Franco Cinque e viene a mancare per incomprensioni tra la società e il diretto interessato, il vice allenatore, nonché preparatore atletico, non era affatto semplice. Ci sono state delle discussioni, sempre costruttive, all'interno dello spogliatoio, insomma tante difficoltà, ma i ragazzi, come tutti, sono stati bravi perché hanno capito che l'obiettivo era ben più importante dell'interesse del singolo. Siamo molto orgogliosi di questo, ed è proprio da questo gruppo che si ripartirà per costruire un futuro più importante".
FUTURO - "Innanzitutto ci dispiace per aver chiuso la stagione in una maniera non positiva davanti al nostro pubblico. Ma chi conosce il calcio sa che dopo aver raggiunto l'obiettivo è difficile trovare motivazioni. Faccio riferimento soprattutto alla trasferta di Fasano in cui loro si giocavano il campionato, poi vinto, e alla gara interna con l'Otranto, in cui i salentini avevano necessità dei tre punti per evitare i play-out. Noi comunque siamo stati anche sfortunati perché la gara poteva essere ribaltata e invece poi una nostra disattenzione ha fatto si che prendesse sopravvento l'Otranto. Ripeto, ci dispiace soprattutto per i tifosi, perché volevamo anticipare anche la nostra campagna abbonamenti, rispetto al solito. Chiedo però anche a loro di crescere insieme a noi e di capire che le motivazioni nel finale di stagione hanno fatto la differenza. Non aggiungo poi niente a dei commenti letti sui social perché quelli davvero non meritano neanche risposta. Il futuro è un futuro importante, perché la società sta ritrovando la stabilità economica, che negli ultimi anni avevamo fatto fatica a mantenere, grazie soprattutto all'apporto degli altri due presidenti Prencipe e D'Aprile, che devo riconoscere hanno fatto un ottimo lavoro, perché ci hanno messo tanta passione e quando c'è passione i frutti pian piano si raccolgono. Su questa stabilità economica e su questo gruppo di ragazzi eccezionali siamo sicuri di poter costruire un futuro che sia più importante di una semplice salvezza. Ovviamente obiettivi importanti in questo momento è difficile prefiggerli, però faremo di tutto per fare meglio. Si riparte dalla conferma di mister Bonetti, quindi questo vuol dire che il progetto tecnico non è mai stato messo in discussione e anzi con lui stiamo già ponendo le basi e stiamo facendo i primi giri di rinnovi. Da qui nascerà una squadra che sarà sicuramente più competitiva di quella di quest'anno e sugli errori che abbiamo fatto, sicuramente non ci torneremo".
POSSIBILITÀ DI DERBY NEL PROSSIMO TORNEO - "È un dato molto interessante, perché potrebbero riaccendersi vecchi derby che mancano anche da molto tempo. Tutto ciò deve essere anche e soprattutto molto importante per tutte le istituzioni, mi riferisco al comune e all'assessorato di pertinenza. Potremmo avere derby che porterebbero qui a Vieste una marea di tifosi, perciò occhio al settore ospiti perché è difficile garantire l'ordine pubblico quando ci sono partite così importanti con afflusso di tifosi notevoli".
APPELLO AI TIFOSI - "L'appello più importante è quello di partecipare alla prossima campagna abbonamenti, perché la nostra passione venga rifocillata in qualche modo anche dalla loro partecipazione. Noi abbiamo grande entusiasmo, però ci aspettiamo che anche loro possano comprendere quelli alti e quei bassi che abbiamo avuto in questa stagione e che ci diano nuova linfa e nuovo entusiasmo per fare molto meglio".

Ignazio Silvestri

Pubblicato in Sport

47 le aree protette interessate da questa 18^ giornata nazionale dei sentieri, Indetta dal CAI e nella 6^ edizione “in cammino nei Parchi”, indetta da FederParchi.
Dal Monte Bianco al Gran Sasso all’Etna il CAI ha fatto vivere parchi e sentieri entrando in sintonia con le popolazioni, la storia e la cultura del territorio.
La giornata nazionale ci racconta di territori e popolazioni attraverso i sentieri e promuove l'Escursionismo naturalistico e culturale per tutti.
“Abbiamo trascorso una splendida giornata nella Foresta Umbra, nel Parco Nazionale del Gargano, in una pace infinita, tra alberi di cerro, castagni e faggete millenarie, giustamente entrate a far parte dal 2017 dei siti Unesco, patrimonio naturale mondiale dell’Umanità - sottolinea il Presidente del CAI Foggia, Ferdinando Lelario .
La giornata ha avuto il patrocinio dell’Ente Parco del Gargano, che ha messo a disposizione due pullman in partenza da Foggia, con 50 persone a bordo, in direzione Foresta Umbra e ritorno.
Bellissima la partecipazione di alcuni bambini, che molto più instancabili dei grandi hanno allegramente vivacizzato la giornata. Anche la partecipazione giovanile, essenzialmente al femminile ci dà speranza per il futuro - aggiunge il Presidente.
La Commissione Centrale Tutela Ambiente Montano, che coordina le iniziative, ha invitato a camminare in libertà per scoprire paesaggi e meraviglie di montagne e Parchi d'Italia. Domenica scorsa ogni sezione aderente ha proposto iniziative che hanno messo al centro il tema dei sentieri: dall’auspicata uscita per la manutenzione o intervento di segnaletica all’inaugurazione di un sentiero ripristinato, da una mostra, ad un corso di sentieristica.
L’escursione organizzata dal CAI Foggia si è snodata all’interno della Foresta Umbra cuore del Parco Nazionale del Gargano, da Coppa del Sacramento al Lago d’Umbra per circa 12 km e 4 h di cammino, tra le faggete entrate a fare parte del patrimonio Unesco.
L’escursione è terminata al Lago d’Umbra e alla riserva dei daini. Tutti hanno così goduto della vista del bellissimo lago e dei tanti daini, che per nulla impauriti, si sono avvicinati curiosi per la felicità dei più piccoli.

Pubblicato in Ambiente

Tutto pronto per la cerimonia di premiazione delle 300 giovani eccellenze pugliesi, vincitrici del Premio #studioinpugliaperchè. L’iniziativa, in programma per giovedì 17 maggio ore 17, si svolgerà all’interno del Job '18 – Salone del lavoro e della creatività di Foggia, il primo HUB del Mezzogiorno per far incontrare domanda e offerta di lavoro. Istituito dall’Assessorato regionale all’Istruzione e Diritto allo studio, presieduto dall’Assessore Sebastiano Leo, e organizzato da ARTI, il premio punta a mettere in evidenza le motivazioni per cui un giovane studente, diplomatosi con il massimo dei voti, sceglie di proseguire gli studi in un Puglia. Un premio che serve anche a raccontare la qualità degli atenei e degli istituti di alta formazione pugliesi, incentivando i ragazzi a scegliere la Puglia come luogo del futuro. Tre le categorie in concorso: video (o videointervista ad un laureato in Puglia), social (foto o tweet) e produzione letteraria (articolo di giornale o poesia).
Allo scadere della deadline del concorso, prevista per il 16 aprile, sono giunte 499 candidature, provenienti da quasi tutti gli istituti di alta formazione pugliesi. Dopo un’attenta valutazione della giuria di esperti e dopo le fasi di voto online sono stati selezionati gli elaborati che meglio raccontano le motivazioni per cui un giovane studente decide di proseguire gli studi in Puglia. I criteri con cui sono stati selezionati i vincitori sono stati l’originalità del contenuto, la creatività e la coerenza dell’elaborato con le finalità del premio, così come previsto dal regolamento. Nelle categorie Social e Produzione letteraria saranno premiati più di 100 candidati: come specificato nel regolamento, infatti, i 32 premi non assegnati nella categoria Video sono stati equamente distribuiti tra le altre due categorie.
Al primo classificato di ogni categoria andrà un premio pari a 2.500 euro, al secondo 1.500 euro e al terzo 1.000 euro. Gli altri vincitori di ogni categoria riceveranno un premio da 500 euro per un valore complessivo di oltre 160mila euro.
La premiazione di Giovani Eccellenze pugliesi #studioinpugliaperché rappresenta il terzo evento strategico del roadshow #studioinpuglia, che dopo aver toccato il Salento con la tappa di Copertino e dopo Bari, approda in Capitanata. L’iniziativa rientra nelle attività di supporto e valorizzazione del sistema formativo pugliese. Oltre alla cerimonia di premiazione, infatti, la Regione Puglia sarà presente al Salone di Foggia con tutte le Università e gli ITS per far conoscere ai ragazzi tutte le opportunità formative e i servizi di placement

Pubblicato in Cultura

Ciò avviene a circa un mese di distanza dal recente convegno svoltosi a Ischitella lo scorso 6 aprile a cui la parlamentare partecipava come relatrice dello stesso con la sua relazione: “Il ruolo della Comunità Europea per la valorizzazione di beni culturali”.
Colpita particolarmente dalle risorse del paese garganico ,prometteva il suo impegno per il decollo e il proseguio di questo tipo di discorso.
Intervistata dal sottoscritto ,ha ribadito l'iniziale interesse ,dando però utili indicazioni affinché il suo impegno possa essere fruttuoso ed efficace.
Per quanto riguarda le torri di Varano,la parlamentare ha espresso alcune difficoltà che sono alla base del recupero delle stesse.
Avuta la conferma della proprietà delle stesse che sono private, ha così riferito:
“ Putroppo la Comunità Europea può intervenire su beni che sono pubblici e non privati”.
Il sottoscritto ha proposto quindi un escamotage “ Se le torri fossero acquistate dal comune il discorso potrebbe quindi farsi”. Il tutto è quindi subordinato ad un acquisto del Comune che potrebbe salvare un patrimonio storico importantissimo ,dato che le torri furono fatte costruire nel 1269 dal genero di Federico II ,e attualmemte sono per metà diroccate e destinate senza interventi immediati a scomparire del tutto.
Per quanto riguarda il discorso archeologico la parlamentare ha così riferito:
“Anche per ciò fondamentale è l'interessamento e il coinvolgimento dell'amministrazione comunale d'Ischitella. I progetti in questo senso esistono,ma senza la seria collaborazione di quest'ultima i miei sforzi risulterrebero vani”.
Il comune dal canto suo sembra che assicuri la propria collaborazione,ma speriamo che questo avvenga al più presto perché un discorso così importante testimoniato dal rinvenimento dei numerosi reperti romani ed etruschi e della “ grotta degli etruschi” che è rimasto per troppo tempo fermo ,se si perde questa oppurtunità potrebbe finire nel dimenticatoio e questo penso che nessuno se lo auguri.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Politica

Si chiama 'Abbasso la pressione!' l'iniziativa che dal 17 maggio, Giornata Mondiale contro l'Ipertensione Arteriosa, fino al 20, le farmacie italiane metteranno in atto offrendo gratuitamente la misurazione della pressione a coloro che lo desiderano e sottoponendo anche un questionario anonimo, predisposto dalla SIIA - Società italiana dell'Ipertensione Arteriosa. Il risultato del test sarà elaborato in tempo reale: si potranno così ricevere immediatamente indicazioni sulla propria pressione e si verrà eventualmente invitati a rivolgersi al medico di famiglia o allo specialista. L'obiettivo della campagna, la prima nazionale per il controllo dell'ipertensione, è sensibilizzare sulla necessità di tenere sotto controllo la pressione e adottare stili di vita sani. Le farmacie che hanno aderito sono oltre 6000: si può trovare quella più vicina sul sito www.federfarma.it. Alla fine della campagna i dati saranno elaborati dal board scientifico e inviati alle Autorità sanitarie.

Pubblicato in Sanità
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

OLMO generico

Reporter della tua città

11 Ottobre 2018 - 10:26:20

Reporter della Tua Città / La meraviglia del cerro ultra centenario… che più sà e più tace, più tace e più sa.

La sua romantica autorevolezza giganteggia lunga la strada dei tre confini o del “compromesso”, nei pressi di coppa Fusillo. Sulla via del pellegrinaggio a S. Michele. Ghiande…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005