Articoli filtrati per data: Domenica, 08 Aprile 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Fasano - Atletico Vieste - 2-0 (12' Serri, 58' Di Rito)

Unione Calcio Bisceglie - Avetrana - 1-2 (5' Mignogna, (B), 60' Cappellini (A), 79' Salto (A)

Atletico Aradeo - Barletta - 0-1 (70' Berardi)

Pro Italia Galatina - Casarano - 0-3 (2' Caputo, 13' Antenucci, 58' Palma)

Gallipoli 1909 - Corato - 1-1 (45+1' rig. Scialpi (G), 61' Sguera (C)

Vigor Trani - Novoli - 4-0 (5' Camporeale, 45' rig. Faccini, 82' Lorusso, 85' Infimo)

Molfetta - Omnia Bitonto - 2-3 (30' e 65' Patierno (OB), 40' Ladogana (OB), 76' Paradiso (M), 81' Festa (M)

Bitonto - Otranto 1-0 (82' Manzari)

Classifica

55 Fasano
53 Avetrana
50 Gallipoli 1909
50 Casarano
48 Bitonto
47 Omnia Bitonto
45 Vigor Trani
43 Corato 1946
37 Atletico Vieste
35 Molfetta
31 Barletta 1922
30 Otranto
26 Unione Calcio Bisceglie
23 Atletico Aradeo
19 Novoli
9 Pro Italia Galatina

La PROSSIMA - Giornata 29 - 15/04/2018 - ore 16,00 -

Casarano - Bitonto -

Avetrana - Fasano -

Omnia Bitonto - Gallipoli 1909 -

Novoli - Molfetta -

Atletico Vieste - Otranto -

Barletta 1922 - Pro Italia Galatina -

Atletico Aradeo - Unione Calcio Bisceglie -

Corato 1946 - Vigor Trani

Pubblicato in Sport

Torna, in concomitanza con la primavera, simbolo di rinascita ad ogni livello, l’evento di solidarietà e di pieno volontariato “Un bustone a testa”, evento organizzato dall’associazione “ViviVieste”.

Quest’anno tocca la sua 5^ edizione, con la consueta raccolta rifiuti nei vari punti della città, non solo sulle spiagge ma anche luoghi in cui l’incuria e l’inciviltà colpiscono ogni volta gli occhi e i cuori di tutti i presenti. "L’evento un bustone a testa nasce da un desiderio comune di veder risplendere la nostra Vieste nei gesti più semplici, nella tutela e protezione del suo territorio, nell’insegnamento ai piccoli degli immensi valori: legalità, solidarietà, amore verso il creato. Un piccolo grande gesto solidale verso casa nostra, valido ogni giorno, che ovviamente non sostituisce il lavoro e i doveri delgli Enti che mira essenzialmente a lanciare un messaggio forte e chiaro, pieno di valori e condivisione" - commenta così, Matteo Simone, membro e presidente dell’associazione ViviVieste.

Domenica 15 aprile, alle ore 9, l’appuntamento in piazzale Aldo Moro, muniti di guanti e sacchi della spazzatura, piccoli e grandi, insieme, divisi in squadre e nuclei pronti a recarsi nei vari punti prestabiliti della città.

Grazie anche all’ausilio degli Enti locali, la collaborazione delle associazioni aderenti e tutti i partecipanti per una domenica mattina all’insegna della tutela del bene comune e della Bellezza della nostra città.

Pubblicato in Ambiente

Servizi funebri con la massima professionalità.

La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.

Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.

La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

 

Pubblicato in Avvisi

REPARTO PIZZERIA: composto da forno a legna e gas per 8/10 pizze-banco frigo per pizzeria con porta condimenti e ripiano in marmo. Impastatrice, tavolo in acciaio, utensili da pizzeria, frigo colonna in acciaio.

REPARTO BAR: banco frigo 3 sportelli con rivestimento,vetrina frigo gastronomica orizzontale, scaffali in ferro color canna di fucile con ripiani in vetro varie misure, sedie e tavolini in plastica,

REPARTO CUCINA: friggitrice elettrica 1 vasca, doppia griglia in pietra lavica, doppia piastra in ghisa.

REPARTO GELATERIA:

Laboratorio completo composto da mantecatore pastorizzatore e Tina di mantenimento, vetrina frigo da 18 gusti e vetrina da 12 gusti, montapanna, banco frigo congelatore e banco frigo.

Info: 3387041545

Pubblicato in Avvisi

"Il clima impazzito continua ad avere effetti disastrosi e si abbatte su un territorio fragile, dove 232 comuni su 258 (78%) sono a rischio idrogeologico con diversa pericolosità idraulica e geomorfologica. Sono 8.098 i cittadini pugliesi esposti a frane e 119.034 quelli esposti ad alluvioni".
Lo rileva in una nota Coldiretti Puglia sulla scorta dei dati Ispra. "Gli effetti dell'incuria e delle mancate opere di bonifica - denuncia il presidente, Gianni Cantele - sono evidenti: alberi nei canali di scolo e canneti, tombini nelle aziende agricole ostruiti, sono solo alcuni esempi di quanto rilevato nei sopralluoghi dei nostri tecnici che stanno verificando se le opere siano realmente state realizzate. Poi, ci stupiamo di smottamenti e allagamenti, causati in Puglia anche da semplici piogge". Coldiretti sollecita la convocazione di "un tavolo all'Assessore all'Agricoltura, mai convocato, perché serve un piano organico pluriennale per la manutenzione delle opere".

Pubblicato in Ambiente

Ci sono cinque sospettati, sottoposti all’esame stub per la ricerca di residui di polvere da sparo su mani e vestiti prima di essere rilasciati e gli esiti di questi accertamenti si conosceranno solo nei prossimi mesi, nell’indagine sull’omicidio di Giambattista Notarangelo, il custode di 45 anni di Vieste, crivellato di colpi di pistola venerdì pomeriggio nelle campagne di località «Palude Mezzane». Le persone sottoposte a stub da squadra mobile foggiana e carabinieri sono ritenute schierate con i due clan in guerra, che sostanzialmente sarebbero riconducibili a Marco Raduano e Girolamo Perna, giovani viestani un tempo ritenuti vicini e che ora sarebbero su fronti contrapposti (Raduano il 28 settembre scorso fu anche arrestato e scarcerato dopo 24 ore perché accusato di stalking ai danni della moglie di Perna, lui si dice innocente). Entrambi sono miracolati nella guerra di mala viestana che dal 26 gennaio 2015 a oggi conta 7 omicidi, 4 agguati falliti, 1 lupara bianca: Perna sfuggì,ai killer la sera del 28 settembre 2016 quando fu ferito davanti casa dov’era ai domiciliari, e la sera dell’11 marzo 2017 quando era in auto con moglie e bambine e si salvò dalle pistolettate esplose da due sicari per aver risposto al fuoco mettendoli in fuga; Raduano fu ferito solo di striscio da mitragliate e fucilate esplose la sera del 21 marzo scorso da due killer appostati vicino l’abitazione, in attesa che il sorvegliato speciale rincasasse entro le 21.
E Giambattista Notarangelo ucciso 48 ore fa con quale dei gruppi sarebbe schierato, sempre che fosse? La sua morte è la risposta all’agguato fallito ai danni di Raduano di 16 giorni prima? «La posizione di alcune persone è fluttuante» spiega una fonte investigativa. La situazione di qualche anno fa - un unico clan facente capo ad Angelo Notarangelo alias «Cintaridd» ritenuto referente sulla zona viestana del clan dei montanari riconducibile alla famiglia Libergolis - è tempo superata, sia perché i vertici dei Libergolis hanno riportato pesantissime condanne nel maxi-processo alla mafia garganica con ergastolo ad un fratello e 26 anni a testa ad - altri due; sia perché l’omicidio di Angelo Notarangelo del 26 gennaio 2015, ha segnato la rottura del gruppo. Peraltro quando si guarda ai presunti attuali schieramenti bisogna allargare lo sguardo anche oltre i confini viestani: le batterie sarebbero alleate chi con i garganici di Monte Sant’Angelo chi con mattinatesi e manfredoniani. Senza dimenticare il ruolo della mafia foggiana.
Giambattista Notarangelo assassinato venerdì pomeriggio era cugino di Angelo Notarangelo ucciso il 26 gennaio 2015; del fratello di quest’ultimo Onofrio Notarangelo assassinato il 27 gennaio 2017; era imparentato con Pasquale Notarangelo (figlio di Onofrio e nipote di Angelo) scomparso il 24 maggio 2017 vittima della lupara bianca: i Notarangelo stanno cadendo uno dopo l’altro. Nel passato della vittima c’era una condanna in appello, per la quale pendeva ricorso in Cassazione, a 7 anni e 6 mesi per un’estorsione aggravata dalla mafiosità nel processo «Medioevo» al racket della guardiania. Gli investigatori - sul posto sono in¬tervenute agenti di squadra mobile, commissariato di Manfredonia e carabinieri - hanno ricostruito la dinamica dell’aggua¬to. Giambattista Notarangelo aveva in fitto un appezzamento di terreno in contrada «Palude Mezzane»: nel primo pomeriggio ha raggiunto con una «Fiat Punto» la zona, è sceso dall’auto e si è diretto verso il fondo dove c’è un prefabbricato rurale. Almeno due killer se non tre appostati, hanno cominciato a far fuoco: Notarangelo è stato colpito, ha cercato di scappare trascinandosi per una ventina di metri sino a cadere vicino alla strada provinciale Vieste-Peschici dove poco dopo le 15 un agricoltore ha visto il corpo e dato l’allarne. La vittima è stata raggiunta in più parti del corpo. La scientifica» ha repertato 18 bossoli e proiettili esplosi da pistole calibro 40 e .9; le tracce ematiche vicino al fabbricato e le gocce di sangue sul breve tragitto percorso da Notarangelo raccontano il disperato e inutile tentativo di fuga.

gazzettacapitanata

Pubblicato in Cronaca
“Esprimiamo condanna ed indignazione per l’inaudito atto di violenza che ha nuovamente macchiato la città di Vieste. L’omicidio di Giambattista Notarangelo rappresenta l’ennesimo disumano atto di una spirale criminale che sta turbando alle fondamenta la nostra città, incrinandone la stabilità sociale ed economica.
Vieste non è disposta a sottostare a queste feroci logiche mafiose ed intende invece proseguire in un cammino di legalità, unico e reale strumento per estirpare il fenomeno criminoso dal nostro splendido territorio.
L’Amministrazione comunale, a nome di tutta la comunità viestana, confidando nelle Forze dell’Ordine ne sollecita una risposta ferma, risolutiva ed esemplare che possa finalmente porre fine a questa inaccettabile sequenza di atti criminosi”.
Il Sindaco
avv. Giuseppe Nobiletti
Pubblicato in Cronaca

“ Tutto ciò che vive è miracolo che si schiude davanti e dentro di noi”.
(Mons. Giancarlo Bregantini)

Ore 10,00: Celebrazione della Santa Messa
Ore 11.00: Trattenimento sul sagrato della
chiesa

Chiamati a spalancare il cuore al sogno dei bambini infondendo in loro sicurezza nella vita non donando oggetti ma donando AMORE!

• Testimonianze
• canti e balli dedicati alla vita e al creato, a cura del piccolo coro e del gruppo parrocchiale dei “Nastri e ritmi”
• vendita di beneficenza di piantine benedette e volo di palloncini che coloreranno il cielo.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Manifestazioni

Un lungo cammino di 30 giornate domani andrà a concludersi, per la Bisanum Viaggi Vieste è stata una stagione con alti e bassi che dopo un inizio difficile, complice l’infortunio accorso a Carosi in fase di preparazione che lo ha tenuto fuori nei primi match, sembrava essere svoltata con le vittorie nei match chiave come Santeramo, Lecce, Taranto, Ruvo , Altamura e soprattutto la vittoria nell'ultima giornata di andata con Martina ma, anche probabilmente a causa del roster ridotto, l'inizio del girone di ritorno è traumatico con le sconfitte di Manfredonia, Ostuni, Ceglie e Lecce che conquista così il fattore scontri diretti (partita con percentuali assurde dei giocatori leccesi 60% dal campo 45% da tre), a quel punto però la squadra si compatta nuovamente 4 vittorie di cui 3 consecutive in trasferta sembravano rilanciare le ambizioni playoff ma se la fortuna è cieca invece la sfortuna ci vede benissimo....infatti in una partita in una partita dominata per 3 quarti di gara Barozzi dell'Altamura sfoga la sua frustrazione con un blocco irregolare facendo terminare la stagione al play titolare, nonché capitano, Compagnoni e la Bisanum si ritrova così nel rush finale contro le prime della classe Corato e Monopoli con una rotazione in meno, quella del secondo assistman della lega.
Questa sera quindi arriva Martina per chiudere questa annata, la vittoria è d'obbligo per dimostrare a tutti di non meritare la situazione in classifica attuale e anche perché Martina non vince da mesi e noi dobbiamo avvicinarci alla post-season col morale più alto possibile nella gara futura contro Santeramo.
Palla a due anticipata di un quarto d’ora rispetto al solito quindi alle 17:45 TUTTI all'Omnisport.

Pubblicato in Sport

Fasano - Atletico Vieste -

Unione Calcio Bisceglie - Avetrana -

Atletico Aradeo - Barletta 1922 -

Pro Italia Galatina - Casarano -

Gallipoli 1909 - Corato 1946 -

Vigor Trani - Novoli -

Molfetta - Omnia Bitonto -

Bitonto - Otranto

Classifica

52 Fasano

50 Avetrana

49 Gallipoli 1909

47 Casarano

45 Bitonto

44 Omnia Bitonto

42 Corato 1946

42 Vigor Trani

37 Atletico Vieste

35 Molfetta

30 Otranto

28 Barletta 1922

26 Unione Calcio Bisceglie

23 Atletico Aradeo

19 Novoli

9 Pro Italia Galatina

La PROSSIMA - Giornata 29 - 15/04/2018

Casarano - Bitonto -

Avetrana - Fasano -

Omnia Bitonto - Gallipoli 1909 -

Novoli - Molfetta -

Atletico Vieste - Otranto -

Barletta 1922 - Pro Italia Galatina -

Atletico Aradeo - Unione Calcio Bisceglie -

Corato 1946 - Vigor Trani

Pubblicato in Sport

Ondaradio consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

11 Ottobre 2018 - 10:26:20

Reporter della Tua Città / La meraviglia del cerro ultra centenario… che più sà e più tace, più tace e più sa.

La sua romantica autorevolezza giganteggia lunga la strada dei tre confini o del “compromesso”, nei pressi di coppa Fusillo. Sulla via del pellegrinaggio a S. Michele. Ghiande…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005