Articoli filtrati per data: Domenica, 15 Aprile 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Casarano - Bitonto - 1-0 (26' Palma)

Avetrana - Fasano - 0-2 (22' Amato, 52' Montaldi)

Omnia Bitonto - Gallipoli 1909 - 2-0 (73' Patierno, 90+3' Zotti)

Novoli - Molfetta - 0-0

Atletico Vieste - Otranto - 1-2 (12' Vergari (O), 52' Colella (AV), 53' Ciriolo (O)

Barletta 1922 - Pro Italia Galatina - 9-0 (2' Grazioso, 5' Ola, 8' e 25' Trotta, 13' Milella, 20' e 88' Tommasi, 24' Laboragine, 34' Lieggi)

Atletico Aradeo - Unione Calcio Bisceglie - 3-0 (13' De Razza S., 44' e 50' Negro)

Corato 1946 - Vigor Trani 1-0 (72' rig. Lacarra)

Giornata 30 - 22/04/2018

Molfetta - Atletico Aradeo -
Vigor Trani - Atletico Vieste -
Gallipoli 1909 - Avetrana -
Unione Calcio Bisceglie - Barletta 1922 -
Fasano - Casarano -
Bitonto - Corato 1946 -
Otranto - Novoli -
Pro Italia Galatina - Omnia Bitonto

Classifica

58 Fasano

53 Avetrana

53 Casarano

50 Omnia Bitonto

49 Gallipoli 1909

48 Bitonto

48 Corato 1946

45 Vigor Trani

37 Atletico Vieste

36 Molfetta

34 Barletta 1922

33 Otranto

26 Unione Calcio Bisceglie

26 Atletico Aradeo

20 Novoli

9 Pro Italia Galatina

Pubblicato in Sport

Nuova asta, la quarta con precisione, per la vendita del complesso immobiliare di proprietà regionale sito in località Baia di Campi a Vieste. Così da un recente provvedimento regionale relativo all’avvio della procedura di vendita ad evidenza pubblica.
In particolare, la prima asta (andata deserta), era stata indetta con Avviso pubblicato sul BURP il 21 luglio 2016.
La seconda (andata deserta) con Avviso pubblicato sul BURP il 3 novembre 2016.,
La terza (andata deserta) era stata autorizzata con atto del 19.12.2017.
Ora la quarta.
Il prezzo a base d’asta ora è di 8.460.000 euro.

Pubblicato in Ambiente

S'intitola "FlashDance", come il famosissimo film degli anni '80, il gran galà della danza in scena sabato 28 aprile, alle ore 19.00, nell'Auditorium Comunale "Paolo Granieri"' di Peschici.

Il progetto artistico, organizzato da Francesco D'Arenzo e Pierpaolo Olivieri, nasce con l'intento di mettere il palcoscenico "sotto i piedi" di piccoli e giovani ballerini di 3 Comuni del Gargano, Peschici - Vico - Rodi, realizzando un interscambio di culture, pensieri e movimenti!!!

Con lo slogan, "tutti i passi della danza", che sarà presente anche nella locandina ufficiale in uscita a breve, aderiscono alla singolare iniziativa, maestri e allievi delle seguenti Associazioni:

- A.S.D. "Adlim Sport" - Rodi G.co (Coach, Maria Soccio);
- A.S.D. "Athletic Club" - Peschici (Coach, Francesca Caroprese);
- A.S.D. "Fitness Dance" - Peschici (Coach, Antonello Bonsanto);
- A.S.D. "Noi di Danza & Movimento" - Vico del Gargano (Coaches, Stefania Damiani - Luisa Laudaddio).

Durante la serata-evento, oltre ad assistere al "ping-pong" di 16 coreografie, ci saranno degli intermezzi, con ospiti e sorprese.

Il Gargano c'è.

Pubblicato in Spettacolo

Chiudere tutti i 39 punti di primo intervento con meno di 6mila accessi l’anno provare a salvarne qualcuno dopo che dai territori è cominciata a montare la protesta? È questo il dubbio che sta attanagliando, in questi giorni, la maggioranza di centrosinistra e il govèrno Emiliano, alle prese con l’applicazione dei criteri (ma quello degli accessi non è l’unico) stabiliti dal decreto. ministeriale 70. Prova a suggerire una soluzione il - presidente della commissione regionale Bilancio, Fabiano Amati (Pd): «si tratta di istituire, come previsto dal decreto Balduzzi, le unità complesse di cure primarie (Uccp), aperte ovviamente al primo intervento con personale 118». Ovvero, secondo Amati, una soluzione che «non ha nulla da spartire con le questioni del piano di rientro o del piano operativo, che giustamente reclamano la chiusura dei Ppi in quanto soluzione ospedaliera, e non territoriale». In pratica, non va commesso l’errore di sovrapporre la questione della chiusura, dei Ppi, frutto temporaneo della riconversione dei Pronto soccorso ospedalieri, con le soluzioni territoriali (tipo Uccp) «che in molti casi abbiamo già e funzionano con soddisfazione». Ecco perché, monitorando i Ppi che abbiano dotazioni adeguate e siano dotati di Pta, si risolverebbe il nodo almeno in alcuni territori. Il problema dei Ppi, rimarca Peppino Longo (vicepresidente del consiglio regionale) va affrontato «evitando approcci esclusivamente ragionieristici». Bene, dunque, la decisione di Emiliano di ascoltare i sindaci dei comuni interessati, ma «propongo -di estendere tali audizioni anche ai dirigenti medici e al personale del 118 per avere un quadro completo delle situazioni in particolar modo nelle zone turistiche». Netto no, dunque, «alla chiusura dei Ppi nelle località turistiche, semmai immediato rafforzamento», puntando ad un «potenziamento della medicina territoriale in una rete che preveda posti di primo soccorso, poliambulatori case della salute decentemente distribuite sul territorio per assorbire, e trattare le situazioni meno gravi». Con la chiusura dei 39 Ppi, invece, il rischio è che intere fette del territorio - distanti dai presidi - non riescano più a garantire l’assistenza ai pazienti. Pensa al Brindisino il presidente della, commissione Ambiente, Mauro Vizzino, visto che Mesagne, Ceglie Messapica, San Pietro Vernotico e Cisternino verrebbero colpite dal taglio. «Il Gargano nord resterà, senza punti di riferimento di primo intervento, dovendo ora riversarsi su S. Giovanni Rotondo o Manfredonia, se non pure S. Severo» tuona, preoccupato, Napoleone Cera (Popolari). Mentre punta l’indice sulla «precarietà gestionale provocata dal forsennato turnover, nei posti di comando, delle politiche sanitarie (Asl, Dipartimento della Salute, Agenzia regionale sanitaria) Erio Congedo (Fdl). Allarga le braccia Nico Bavaro, segretario regionale SI («Poi qualcuno mi chiede le ragioni della rottura con Emiliano. Ogni giorno ce n'è una...»)

Pubblicato in Sanità

Spettabile Redazione,

in merito alla notizia apparsa sulla piattaforma internet in data 14 aprile 2018 dal titolo : “Maltrattava e minacciava di morte la madre 80enne per futili motivi: arrestato”, chiedo in qualità di suo difensore che per dovere di cronaca di voler pubblicare la seguente nota, dal momento che è emerso dalla lettura dell’articolo che il Carbonelli abbia maltrattato la madre percuotendola.

“Il signor Orlando Carbonelli già in sede di interrogatorio di garanzia ha negato ogni addebito nei suoi confronti e l’ulteriore attività di indagine proverà che le accuse sono infondate.
È opportuno ribadire che già dagli atti che hanno portato all’arresto non è emerge che il mio assistito abbia “più volte percosso” l’anziana madre, circostanza non veritiera sia dall’inesistenza di certificati medici che dalle dichiarazioni rese dalla signora la quale ha testualmente riferito che “non gli ha mai alzato le mani”.
Tuttavia sono emersi solamente litigi verbali, se pur violenti, derivanti soprattutto dal carattere irascibile dello stesso e dalla sua situazione economica precaria, essendo da tempo privo di attività lavorativa”.

Avv. Potito Marucci

Pubblicato in Cronaca

Servizi funebri con la massima professionalità.

La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.

Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.

Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.

La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

Pubblicato in Avvisi

L’Alternanza Scuola–Lavoro è un modello di apprendimento che permette ai ragazzi della scuola secondaria superiore, di età compresa tra i 15 e i 18 anni, di svolgere il proprio percorso di istruzione realizzando una parte della formazione presso un’Impresa o un Ente del territorio. Si tratta di una nuova visione della formazione, che nasce dal superamento della separazione tra momento formativo e applicativo, e si basa sull’idea che l’educazione formale, l’educazione informale e l’esperienza di lavoro possano combinarsi in un unico progetto formativo. L’Alternanza Scuola-Lavoro costituisce, pertanto, una vera e propria combinazione di preparazione scolastica e di esperienze assistite sul posto di lavoro, predisposte grazie alla collaborazione tra mondo delle organizzazioni e scuola.
Nei giorni 9 e 10 aprile 26 alunni frequentanti le classi terza Enogastronomia B e terza Sala e Vendita A e B dell’IPSSAR MATTEI di VIESTE sono stati accompagnati, dal Prof. Tatalo Pasquale docente di Servizi Ricevimento Accoglienza turistica e dalla Prof.ssa Esposito Carmela docente di Italiano e storia, nella splendida location di Torre dell'Orso (Lecce) per effettuare il tirocinio formativo, relativo all’Alternanza Scuola Lavoro dell’anno scolastico 2017/2018. Il corso di apprendimento ha previsto una esercitazione pratica di Cake design; una visita guidata presso le cantine Conti Zecca e una formazione specifica di sommelier e di miscelazione Americana.

Pubblicato in Società

"D.O.P. ovvero Di Origine Parentale" è il titolo dello spettacolo che a Vieste chiude Mercoledì 18 Aprile il laboratorio teatrale del Cine Teatro Adriatico, condotto dal “Nuovo Cerchio di Gesso” di Mario Pierrotti, che firma la regia dello stesso spettacolo.
Il nuovo allestimento della Compagnia dell’Adriatico nasce da un progetto laboratoriale voluto da Mauro Palma sin dall’apertura del nuovo Cinema Teatro.
Si tratta di una commedia, ambientata in un ufficio pubblico ai nostri giorni: «Il rapporto tra dipendenti pubblici e comuni cittadini, intenti a risolvere problemi burocratici, nati da sviste o dal “copia incolla” usato senza troppa attenzione da un’inconsueta (ma non troppo) dipendente. Scambi di nomi su documenti e situazioni paradossali ed esilaranti. Come la burocrazia e le scale gerarchiche degli uffici pubblici possano rendere difficile la vita dei cittadini...»
In scena una compagine artistica di sei elementi, tra attori e attrici: Paola Minervino, Gabriele Lo Russo, Alessandro Zurlo, Maria Grazia Cortellino, Anastasia Tatalo e Mario Pierrotti. Ingresso ore 20:30. Sipario alle 21:00. Cine Teatro Adriatico, viale Marinai d'Italia. Info: Tel. 339.3626198.

Pubblicato in Spettacolo

Soccorsa dagli uomini della Guardia Costiera di Vieste un’imbarcazione a vela di bandiera austriaca di 15 metri, a 8 miglia dalla costa. L’unità in questione, con tre persone a bordo, era di rientro da una crociera lungo la costa croata; mentre si trovava nelle acque a Nord di Vieste, una grave avaria al motore le ha impedito di proseguire la navigazione verso le coste italiane, spingendola lentamente alla deriva. Nonostante la possibilità di impiegare le vele di bordo, le ottimali condizioni di mare e di vento presenti in zona, in questo caso, non hanno giocato un ruolo a favore per un possibile un rientro in porto in autonomia. In tale situazione, il comandante dell’imbarcazione richiedeva aiuto via cellulare ad un locale approdo turistico, il quale, non avendo un mezzo nautico idoneo all’eventuale rimorchio di un’unità di tali dimensioni, inoltrava immediatamente la richiesta di soccorso all’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste. In pochi minuti la motovedetta CP880 individuava il veliero in panne e gli prestava la dovuta assistenza per un rientro in porto in sicurezza.

Pubblicato in Cronaca

Al via i play off e i play out nel campionato pugliese maschile di serie C Silver di pallacanestro, torneo che ha visto il Basket Corato classificarsi al primo posto e conquistare, così, l’accesso diretto agli spareggi interregionali per il salto di categoria. Le due formazioni della Capitanata, Bisanum Viaggi Sunshine Vieste e Silac Angel Manfredonia, sono invece chiamate a centrare la salvezza attraverso i play-out. Oggi, parte il primo turno degli spareggi per la permanenza. Confronti al meglio delle tre partite. Gara ed eventuale gara 3 in casa della squadra meglio piazzata in classifica al termine della stagione regolare. Le perdenti disputeranno il secondo turno, con lo stesso meccanismo: andata, ritorno ed eventuale “bella”. La formazione che soccomberà nel secondo turno dei play-out retrocederà in serie D. Alle 18.45, la Bisanum Vieste affronterà, in casa, il Murgia Santeramo (arbitri Balice di Moffetta e Procacci di Corato), il team viestano debutta dunque negli spareggi-salvezza con l’obiettivo di conservare la categoria, traguardo sfuggito per un’inezia durante la stagione regolare. Indisponibili Garosi (squalificato) e Compagnoni (infortunato), ma la Bisanum ha le qualità per imporsi su Santeramo. Gara 2 è prevista mercoledì sera, in trasferta. L’eventuale gara 3 domenica prossima, a Vieste, La Bisanum ha concluso la stagione regolare al quint’ultimo ì posto con 24 punti (12 successi e 18 stop), Santeramo in penultima posizione a quota 10 punti. Alle 17, Manfredonia in campo in trasferta, ospite del Cus Jonico Taranto (arbitri Mitrugno di Mesagne e Rodi di Brindisi). Ionici e sipontini hanno terminato la stagione regolare con 16 punti (8 vittorie e 22 sconfitte), ma Taranto si è piazzata un gradino più su per aver vinto entrambi gli scontri diretti con la Silac. Gara 2 è in programma mercoledì sera, a Manfredonia. L’eventuale terza sabato a Taranto.

r.f.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Ristorante Il Capriccio

Reporter della tua città

02 Aprile 2018 - 10:42:24

Vieste/ Foto e Immagini: uno dei nostri mari….d’erba

Ogni filo d’erba sembra contenere una biblioteca dedicata alla meraviglia, al silenzio e alla bontà. P.G.M. Per contribuire alla crescita di questa rubrica inviate anche voi le…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005