Articoli filtrati per data: Domenica, 04 Marzo 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Molfetta - Atletico Vieste - 0-3 (13' Raiola, 76' Triggiani, 90+1' Di Nardo)

Omnia Bitonto - Avetrana - 1-1 (40' Venza (A), 90' Loseto (OB)

Gallipoli 1909 - Bitonto - 0-0

Barletta 1922 - Casarano - 1-0 (49' Saani)

Atletico Aradeo - Corato 1946 - 0-0

Fasano - Novoli - 1-0 (58' Di Rito)

Unione Calcio Bisceglie - Otranto - 0-0

Pro Italia Galatina - Vigor Trani 0-7 (5' Arena, 12' e 60' Martinelli, 23' Telera, 35' e 51' Faccini, 77' Lorusso)

 

LA PROSSIMA – 25° Giornata 11/03/2018 -

Omnia Bitonto - Atletico Aradeo -
Novoli - Barletta 1922 -
Vigor Trani - Bitonto -
Otranto - Fasano -
Atletico Vieste - Gallipoli 1909 -
Avetrana - Molfetta -
Corato 1946 - Pro Italia Galatina -
Casarano - Unione Calcio Bisceglie -

Classifica

47 Fasano

44 - Gallipoli 1909

43 – Casarano

42 – Bitonto

40 – Avetrana

40 - Vigor Trani

39 - Omnia Bitonto

36 - Corato 1946

32 - Molfetta

32 - Atletico Vieste

27 - Otranto

24 Unione Calcio Bisceglie

19 Atletico Aradeo

22 Barletta 1922

18 Novoli

9 Pro Italia Galatina

Pubblicato in Sport

La rappresentazione avverrà presso l’auditorium IIS “Del Giudice” alle ore 10,00 sotto la regia delle prof.sse. Grazia Gesmundo e Eleonora Mafrolla, sarà preceduta da un dibattito.

Pubblicato in Spettacolo

CAGNANO VARANO 12,88“

CARPINO 16,30“

ISCHITELLA 16,88“

ISOLE TREMITI 25,67“

MANFREDONIA 21,04“

MATTINATA 17,51“

MONTE SANT'ANGELO 14,92“

PESCHICI 16,54“

RODI GARGANICO 20,17“

SAN GIOVANNI ROTONDO 18,02“

SAN MARCO IN LAMIS 16,51“

SAN NICANDRO GARGANICO 12,76“

VICO DEL GARGANO 15,66“

VIESTE 18,74“

Pubblicato in Politica

E’ giunta all’VIII edizione la Fiera Gate&Gusto. 3 giorni con 140 aziende dirette ed ospitati nei padiglioni del centro fieristico di Foggia da Daniele Circiello.
“È un contenitore dove c’è una domanda tra imprenditori che investono e vengono a Foggia – sottolinea il patron Circiello - Si tratta di uno scenario nazionale, una vetrina per molti espositori. Tentiamo di dare risposte concrete per le imprese tra workshop, formazione e team professionali, con grande rispetto per i clienti. Il nostro obiettivo è completare la filiera del turismo e della ristorazione, cerchiamo di offrire al cliente professionalità, chi va in un ristorante, in un bar pretende qualità e cibo sano. La salute vien mangiando è infatti il claim di quest’anno. C’è Coldiretti con Campagna Amica, vogliamo far partire la domanda dal basso”. Al taglio del nastro intervenuto anche l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Leo Di Gioia. La Fiera chiuderà i battenti martedì prossimo 6 marzo ed è aperta a tutti.

 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------
Informazione pubblicitaria/ Festa della donna: I FIORI da regalare a tutte le donne sono alla GARGANICA

Mimose, certo, ma non solo! Per la festa della donna il regalo più bello da fare e ricevere è sicuramente un bouquet di splendidi fiori: attenzione però a quelli che regalerete! Ogni fiore ha un significato preciso e potreste fare terribili gaffe se non sceglierete i fiori giusti!
Per questo LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!
Perché LEI è così affascinante. È un’avventura che richiede coraggio, una sfida che non annoia mai. Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore.

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075
------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Economia

Gentile lettore,

sono un viestano che vive lontanto e ciò che vedo e leggo da qui a tratti mi affligge. Nonostante il tentato controllo di ardenti impulsi, credo che in alcuni momenti sia cosa buona esternare e condividere parole che purtroppo in questo caso hanno orgine dal ronzio e non dal silenzio.
Se è vero come si dice che il contenuto somiglia in alcuni aspetti all’involucro, da qui la perla del gargano appare come una di quelle carte da regalo a pois, che mai ho apprezzato. Sarà che tra la scelta della poesia o della tecnologia preferisco decisamente la prima, e senza alcun dubbio, conoscendo i gusti di Vieste, non sono l’unico.
Il dentro e il fuori risultano a volte come mondi contrapposti e così spero, lei che vive all’interno, possa dire che mi sto equivocando e che in verità a Vieste quasi tutto procede a meraviglia e sopratutto c’è soddisfazione riguardo l’aspetto promozionale. Tuttavia, il ronzio viscerale rimane.
Salviamo Vieste dalla nebbia dell’apparenza.
Credo che basare la nostra attenzione su ciò che resta in superficie e sul grossolano impedisce la vista chiara, mentre scavare in profondità, spalancare gli occhi e riconoscere l’autentica realtà svela la trasparenza. L’Uomo è più che un’immagine, Vieste è più che un’immagine. La politica, l’arte, la pedagogia, la parola, la religione e l’affetto senza una previa conoscenza dell’Uomo sono solamente castelli costruiti in aria. In quanto al polverone politico, mi chiedo, cosa motiva la scelta verso un candidato piuttosto che un altro? Forse perchè il primo esclude lo straniero ed il secondo lo accetta? Oppure perchè il primo garantisce la pensione ed il secondo preferisce dare lavoro? O perchè il primo preferisce l’Italia nell’Italia e il secondo l’Italia nel mondo?.. Tutti questi perchè non hanno alcun senso al perchè io individuo voto. Alla radice di tutti i perchè vive un Perchè ingenuo, semplice, presente in ognuno di noi: perchè io desidero essere felice e inoltre desidero che anche tu possa esserlo. Alla base di questa sincera espressione è possibile costruire una grande e piccola società che abbia dei valori. Tuttavia lei sa che credere che la felicità dipenda dalle circostanze esteriori è stato sempre il grande inganno della persona umana. Il benestare politico-economico-sociale ha la funzione di facilitare le condizioni affinchè l’Uomo possa vivere in serenità. Come posso essere felice è la risposta che qualunque essere umano può autoinvestigare senza dover ricorrere ad alcun libro o titolo di studio.
Tornando a noi, l’immagine che creamo di Vieste corrisponde all’immagine che fabbrichiamo di noi stessi. Dunque, io con tutta sincerità non mi reputo una cartolina da svendere e tantomeno un video panoramico che mira a scuotere l’emotività apparentemente atrofizzata dell’individuo. Io non sono Pizzomunno ed ancor meno Cristalda, io non sono il cuoco ansioso con il desiderio di partecipare a gare di reality shows. Non confondiamo la gratitudine con la prostituzione, la qualità con la superficialità, la bellezza con l’apparenza.
Questa mattina un mio collega mi ha detto: caro amico credi che questo sia un problema che riguarda solo il tuo paese? No di certo – gli risposi – penso sia una preoccupazione che affetta la tolalità della Terra, però -gli dissi- amare il mondo non è possibile, amare chi ti circonda si.
Spero che lei non fraintenda le mie parole, in quanto l’obiettivo non è esporre un pensiero conservatore, bensì un invito all’avanzo accompagnato sempre dalla dignità.
La differenza tra l’artigiano e l’operaio è che il primo crea ed il secondo ripete.
Con queste ultime parole preferisco concludere e ringraziare di cuore per la sua amorosa attenzione.
Una melodia di sottofondo mi suggerisce: l’espressione è un risultato....l’espressione è un risultato....l’espressione è un risultato...un eco, un mantra, un rosario.

Affettuosi saluti

Francesco D.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Informazione pubblicitaria/ Festa della donna: I FIORI da regalare a tutte le donne sono alla GARGANICA

Mimose, certo, ma non solo! Per la festa della donna il regalo più bello da fare e ricevere è sicuramente un bouquet di splendidi fiori: attenzione però a quelli che regalerete! Ogni fiore ha un significato preciso e potreste fare terribili gaffe se non sceglierete i fiori giusti!
Per questo LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!
Perché LEI è così affascinante. È un’avventura che richiede coraggio, una sfida che non annoia mai. Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore.

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075
------------------------------------------------------------------------

Parte della spina dorsale, ulna e radio, ossa di una gamba, tutte dello stesso uomo: è quanto resta di una delle tante vittime della lupara bianca i cui resti parziali sono stati rinvenuti dai carabinieri in una grava profonda una trentina di metri, situata a Vieste in località «Tocco del lupo». Il rinvenimento di quelle ossa non è avvenuto venerdì mattina (giorno in cui è filtrata la notizia), ma nei giorni scorsi e sulla vicenda gli investigatori - i carabinieri del reparto operativo di Foggia e i colleghi della tenenza di Vieste, coordinati dalla Procura - mantengono il massimo riserbo in attesa degli esami del «Ris» (la scientifica dell’Arma) che dovranno confermare o meno i sospetti dei colleghi foggiani che avrebbero già un’idea sul nome della vittima. Gli investigatori oltre alle ossa potrebbero aver rinvenuto anche altro materiale che forse - condizionale d’obbligo visto il silenzio investigativo - li avrebbe già indirizzati su una pista precisa. L’esame del dna che dovrebbe essere ricavato dai resti umani e quello di parenti di alcuni scomparsi servirà a chiarire chi sia la vittima: i tempi si preannunciano lunghi. Sempre che si arrivi ad una identificazione: al riguardo va infatti ricordato il caso della grava di «Zazzano» profonda 107 metri e situata nelle campagne di San Marco in Lamis, dove agli inizi di agosto nel corso di lavori di bonifica della grotta utilizzata come discarica, furono rinvenute alcune ossa. I lavori di bonifica furono sospesi e per tre settimane carabinieri, speleologi e medici legali lavorano dentro e fuori la grave, recuperando i resti di 4 uomini: 3 furono identificati, non il quarto. I resti umani rinvenuti a Vieste sono stati analizzati da un medico legale (viste le condizioni inutile pensare ad un’autopsia) e risalirebbero a svariati anni fa, secondo le poche indiscrezioni che circolano. Sul Gargano le vittime della lupara bianca - persone uccise senza rinvenimento del cadavere - sono decine. Prendendo in esame la sola zona di Vieste negli anni ci sono stati tre casi di lupara bianca, ridotti a due dopo il rinvenimento del corpo di un giovane: il caso più recente è quello di Pasquale Notarangelo, allevatore di 26 anni scomparso il 24 maggio del 2017: considerato lo stato dei resti si esclude che possono appartenere a lui. Risale, invece, all’8 agosto del 2003 – 15 anni fa – la scomparsa di Salvatore Ranieri, classe ’77, sparito a 25 anni; lavorava come custode in un campeggio viestano. Di lui e della sua auto si persero le tracce un pomeriggio quando il giovane uscì di casa, quando familiari provarono a contattarlo il telefonino era muto. La sua scomparsa seguiva di un mese quella di Angelo Iaconeta, 37 anni di Mattinata, sparito il pomeriggio del 7 luglio del 2003: all’epoca delle due lupare bianche in un mese i carabinieri esclusero che potesse esserci un collegamento. Le ossa nella grava di «Tocco del lupo» sono state ritrovate dai «cacciatori di Sardegna», unità scelta dell’Arma specializzate in rastrellamenti e ricerche in zone impervie e boscoso, inviate di rinforzo sul Gargano dopo il quadruplice omicidio di mafia del 9 agosto 2017 sulla Pedegarganica. I carabinieri del reparto operativo grazie a gruppi di speleologi si sono fatti tracciare una mappa del centinaia di grave esistenti sul Gargano, che da qualche mese - lo si è appreso adesso vengono rastrellate dai «cacciatori di Sardegna», mappa che diverrà utile anche per l’istituendo reparto dell’Arma dei «cacciato del Gargano». Peraltro i carabinieri torneranno presto a calarsi nella grava dove sono stati rinvenuti resti umani per passare 1etteralmente al setaccio la terra, usando un filtro, in cerca di altre eventuali ossa e di elementi utili per dare loro un «proprietario».

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Informazione pubblicitaria/ Festa della donna: I FIORI da regalare a tutte le donne sono alla GARGANICA

Mimose, certo, ma non solo! Per la festa della donna il regalo più bello da fare e ricevere è sicuramente un bouquet di splendidi fiori: attenzione però a quelli che regalerete! Ogni fiore ha un significato preciso e potreste fare terribili gaffe se non sceglierete i fiori giusti!
Per questo LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!
Perché LEI è così affascinante. È un’avventura che richiede coraggio, una sfida che non annoia mai. Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore.

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075
------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

Vendesi avviata attività di Bar, pasticceria, gelateria. L’attività è sul centralissimo lungomare Europa, forte passaggio, vista porto turistico, ampio locale con affitto basso, con tavoli esterni e tutto a norma di legge.

Info: 328/9786607

Pubblicato in Avvisi

"Si possono definire in modo semplice l’avventura cristiana ed il cammino della santità come un vivere... con tutto l’amore possibile? Esistono dei mezzi per crescere nella fede comuni a tutti i credenti, di ogni epoca e luogo? C’è un programma di vita che aiuti ad incontrare sul serio Dio e i fratelli, che sia un «piano» di vita, «pieno» di amore? Sono le domande che hanno dato origine a queste pagine, in cui l’autrice cerca la risposta negli scritti di don Antonio Spalatro, morto a soli 28 anni (dopo appena cinque di sacerdozio), e che già è stato riconosciuto «servo di Dio». Una vita semplice, priva di grandi avvenimenti esteriori: ma tutta sorretta dalla vita interiore che, come egli stesso scriveva, gli era necessaria più di ogni altra cosa.
«L’amore è il solo tra tutti i moti dell’anima, i sentimenti e gli affetti, con cui la creatura possa corrispondere al creatore, anche se non alla pari... quando Dio ama, altro non desidera che essere amato». (San Bernardo)

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Informazione pubblicitaria/ Festa della donna: I FIORI da regalare a tutte le donne sono alla GARGANICA

Mimose, certo, ma non solo! Per la festa della donna il regalo più bello da fare e ricevere è sicuramente un bouquet di splendidi fiori: attenzione però a quelli che regalerete! Ogni fiore ha un significato preciso e potreste fare terribili gaffe se non sceglierete i fiori giusti!
Per questo LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!
Perché LEI è così affascinante. È un’avventura che richiede coraggio, una sfida che non annoia mai. Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore.

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Personaggi

La Sezione Bersaglieri "Gen. Michele Bosco" e il Gruppo Folk “La V’stsen” si fanno in tre: tornano oggi e domani in piazza. Saranno nelle parrocchie: S. Giuseppe, Gesù Buon Pastore e Santa Maria delle Grazie per sostenere la ricerca sulla sclerosi multipla. Dona anche tu: un gesto importante a sostegno della ricerca scientifica, regala una gardenie o un’ortensia. Due fiori per sottolineare lo stretto legame tra le donne e la malattia, perché le donne sono colpite il doppio degli uomini.

Vi aspettiamo.

Pubblicato in Avvisi

E’ il giorno delle grandi sfide nei collegi della regione. Tanti i nomi che pesano nei listini bloccati. Il conto alla rovescia è finito. La Puglia, oggi, va alle urne per eleggere deputati e senatori del nuovo parlamento. I circa 3 milioni 270mila mili aventi diritto hanno tempo fino alle 23 di questa sera per esprimere il loro voto nelle 4.026 sezioni distribuite in tutta la regione. Circa 45mila i diciottenni che voteranno per la prima volta. Gli uffici elettorali dei Comuni saranno aperti per tutta la durata del voto per permettere a chi ha smarrito la scheda di recarsi alle urne.

Collegi uninominali e collegi plurinominali, alle elezioni politiche si vota con il sistema misto introdotto dalla nuova legge elettorale, il Rosatellum, e secondo la ripartizione nei nuovi collegi elettorali. Tra norme e divieti ecco come non sbagliare.

Qui di seguito video e documentazione

Pubblicato in Avvisi
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

14 Giugno 2018 - 09:45:47

Reporter della Tua Città/ Vieste e il bullismo: “Non è il Pizzomunno a renderci ricchi, ma la solidarietà e il rispetto”.

Ciao a tutti, sono un ragazzo Viestano e mi piacerebbe raccontarvi ciò che accade ultimamente nella mia vita e che, da quanto ho visto in giro, accade a molti altri ragazzi, nel…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005