Articoli filtrati per data: Sabato, 03 Marzo 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

“Dopo una prima stima dei danni, causati dall’ondata di maltempo che ha colpito il nostro territorio nei giorni scorsi, è possibile tracciare un primo sommario bilancio. Il quadro è allarmante, danni ingenti si registrano oltre che alle ortive in pieno campo, al grano duro e ai legumi. Copiosi i danni anche agli alberi da frutto a causa della fase di scamiciatura dei fiori nella fattispecie i nostri associati denunciano ingenti danni alle colture di nettarine, pesche e albicocche precoci, che hanno messo in ginocchio l’agricoltura di Capitanata”.
A dichiararlo, Raffaele Petrilli e Francesco Capacchione, per la COPAGRI Foggia che ha già “allertato le proprie strutture Territoriali, esortandole ad avviare rapide e necessarie iniziative atte a sollecitare le amministrazioni comunali ad avviare le procedure previste”. Petrilli e Capacchione rimarcano la necessità di avviare al più presto possibile, “le procedure previste dalla legge 102/04 che prevedono, dopo la verifica da parte delle autorità competenti, e la quantificazione del danno, l’utilizzo del Fondo di solidarietà nazionale in caso di calamità”.
“Ci troviamo di fronte a condizioni di eccezionalità dell’evento – prosegue Capacchione – tali da giustificare da parte della Regione un veloce accertamento dei danni e la richiesta di declaratoria di stato di calamità. In questo caso le aziende agricole potranno ottenere: il beneficio della sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali; la sospensione o il differimento del termine per gli adempimenti degli obblighi tributari e previdenziali; la sospensione per dodici mesi del pagamento delle rate e degli effetti del credito agrario e l’ottenimento della anticipazione del pagamento dei premi Pac”. “Inoltre - aggiunge Petrilli- questo evento conferma quanto resti aperto il problema, tra gli agricoltori, della scarsa diffusione di strumenti assicurativi incentivati. La COPAGRI tutta è impegnata a sollecitare il governo nazionale nel concedere una deroga a quanto previsto dal fondo di solidarietà nazionale, così da garantire risarcimenti anche per i danni alle produzioni assicurabili come da Piano Assicurativo Nazionale (esclusi dalle agevolazioni previste dal D.Lgs 102/2004) e per tutelare, quindi, le aziende non assicurate”.

Pubblicato in Ambiente

Nel 25° turno della serie C silver 2017/18 la Bisanum Viaggi Vieste affronterà la temibile Altamura,squadra tra le più esperte del campionato e che fra le mura amiche ha subito 2 sole sconfitte in questa stagione tra cui quella contro la formazione viestana.

La vittoria esterna contro Ruvo di domenica scorsa piazza Vieste in una posizione tranquilla in chiave salvezza,ma per uscire definitivamente dalla lotta playout occorrerebbero un altro paio di vittorie ed é vitale sfruttare le ultime 3 gare casalinghe rimaste.

Altamura arriva a questa partita dalla cocente sconfitta contro Monopoli che ha fermato la sua rincorsa al 3° posto e ci arriva inoltre col roster al completo,quindi ci sarà bisogno di prestare particolare attenzione alla loro voglia di rivalsa.

Anche coach Desantis non dovrà fare i conti con l'infermeria in quanto vuota e ad una squadra in forma che viene da 3 successi consecutivi quello che occorre é il sostegno del proprio pubblico per allungare questa striscia.

La palla a due domenica ore 18:00 del 4 marzo all'Omnisport.

Pubblicato in Sport

Adottare 50 api e contribuire al nostro futuro. Questo l’obiettivo concreto che si prefigge Monini con la campagna “Le api fanno l’olio” promossa con LifeGate. Le api sono a rischio di estinzione ovunque: cambiamenti climatici, utilizzo massiccio di pesticidi chimici di sintesi e parassiti hanno fatto scomparire un’ape su quattro negli Stati Uniti e un’ape su dieci in Europa. Senza api però la natura non si riprodurrebbe, sparirebbe il 90% di prodotti alimentari della Terra e ovviamente anche l’Olio d’Oliva. Da qui l’idea di Monini di impegnarsi per contrastare questa pericolosa deriva, cominciando proprio dalle api che conosce meglio: quelle con l’alveare vicino agli uliveti biologici nel cuore del Gargano, in Puglia, dove si produce il Bios di Monini, l’Extravergine biologico 100% Italiano, che proprio per la sua eccezionale qualità, ottenuta nel rispetto dell’ambiente, ha vinto premi e riconoscimenti in tutta Europa. La scelta è caduta sull’Apicoltura Carpinese, condotta da Matteo Maccarone e coinvolta in questa campagna proprio perché confinante con gli uliveti biologici di Monini. Insomma proprio le api che fanno l’olio.
Una sinergia tra api e uliveti biologici che va oltre la semplice impollinazione: le api sono importanti perché la loro presenza è un indicatore di un territorio privo di agenti chimici di sintesi e lontano da ogni forma di inquinamento. Nei campi biologici ci sono 7 volte più api e bombi, 5 volte più farfalle, 7 volte più merli, cinciallegre e scriccioli. I fiori crescono in quantità 3/4 volte maggiori (dati AIAB). Insomma è come avere una certificazione in più che l’Extravergine di Monini nasce nel pieno rispetto della natura.
Chiunque sia sensibile a questo problema, dal 1 marzo al 30 giugno, potrà attivarsi a favore della campagna con il semplice acquisto di una bottiglia di Monini Extra Vergine Bios. Monini, senza aggiungere nulla al prezzo abituale, per ogni acquisto contribuirà concretamente a mantenere 50 api del Gargano per un anno. Basta andare sul sito www.monini.com e registrarsi, così facendo si otterrà anche un attestato di adozione da condividere con orgoglio sui social.

Non solo, si potrà anche partecipare al concorso per vincere una fornitura annuale di questo buon olio biologico Made in Puglia, e naturalmente miele da apicoltura biologica, sì esattamente quello delle “proprie” api, con tanto di nome personalizzato sul vasetto.

Un impegno reso possibile grazie al fondamentale apporto scientifico di LifeGate, azienda punto di riferimento sulla sostenibilità in Italia, da anni impegnata nella salvaguardia delle api tramite il progetto Bee my Future. LifeGate realizzerà per Monini un’attività all’avanguardia in Italia, applicando sull’apiario di Carpino il primo sistema non invasivo di biomonitoraggioper verificare lo stato di salute delle api e, tramite esso, anche quello dell’ambiente circostante. Un modo per sottolineare proprio l’interdipendenza tra l’uno e l’altro e la stretta correlazione con la nostra sicurezza alimentare.

Non solo, grazie a questo progetto se qualche consumatore volesse controllare lo stato di salute delle “sue” api potrà farlo on line in tempo reale: dati e aggiornamenti sull’apiario di Carpino saranno disponibili su lifegate.it.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Informazione pubblicitaria/ Festa della donna: I FIORI da regalare a tutte le donne sono alla GARGANICA

Mimose, certo, ma non solo! Per la festa della donna il regalo più bello da fare e ricevere è sicuramente un bouquet di splendidi fiori: attenzione però a quelli che regalerete! Ogni fiore ha un significato preciso e potreste fare terribili gaffe se non sceglierete i fiori giusti!
Per questo LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!
Dall’AZALEA alla CAMELIA BIANCA, dalla DALIA alla GARDENIA, e poi il GIGLIO, il GIRASOLE, la MAGNOLIA, la PRIMULA e mille altri fiori.... Perché LEI è così affascinante. È un’avventura che richiede coraggio, una sfida che non annoia mai. Se Dio non avesse fatto la donna, non avrebbe fatto il fiore.

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075
------------------------------------------------------------------------

 

Pubblicato in Economia

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005