Articoli filtrati per data: Lunedì, 05 Novembre 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Con Pugliapromozione, che ha  allestito uno stand della Puglia di 200 mq, ci sono oltre 30 operatori del turismo pugliese.  Nello stand della Puglia, molto visitato, fervono gli incontri di lavoro, ma non mancano anche gli appuntamenti di showcooking, curati dalla Scuola di Cucina  di Castel di Pietra.

Siamo convinti che il trend attuale dei viaggiatori è quello di sperimentare anche in Italia destinazioni nuove e meno battute di Roma, Venezia e Firenze, che magari restano le mete del primo viaggio nel nostro Paese. Puglia e Lombardia sono due regioni legate da sempre da rapporti molto proficui sul piano culturale ed economico, pur essendo agli antipodi dello stivale italiano, e sono ben collegate con voli di linea brevi e frequenti – ha detto l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone -Insieme stiamo costruendo prodotti innovativi ed esperienze attrattive per un viaggio che abbia tutte le suggestioni del Nord e del Sud d’Italia messe insieme”.

Quello anglosassone è un mercato molto interessante per la Puglia: dal 2010 al 2017 gli arrivi e i pernottamenti dal Regno Unito sono più che raddoppiati (rispettivamente +173% e +137%) e nel 2017 il Regno Unito è stato il quarto mercato per presenze turistiche con una quota del 7,8%. Nei primi otto mesi del 2018 è proseguita la crescita con circa 20mila pernottamenti in più rispetto all’anno precedente. 

 Tra i prodotti emergenti per i turisti inglesi in Puglia spiccano il turismo natura nei parchi nazionali e regionali, mentre tra i prodotti di nicchia e le attività complementari si riscontrano il golf, gli itinerari enogastronomici e i corsi di cucina, le passeggiate a cavallo e il cicloturismo. Negli ultimi cinque anni grandi investitori britannici investono in Puglia in strutture ricettive di elevata qualità dal punto di vista turistico, e privati hanno acquistato proprietà immobiliari (seconde case) per un uso privato turistico. L’attenzione si è focalizzata nei trulli della Valle d’Itria e nelle masserie della provincia di Lecce e Brindisi.

Pubblicato in Turismo

Piove sul bagnato in Puglia, contribuendo ad aggravare la stima del danno nelle campagne su cui in una settimana si sono abbattuti nubifragi e trombe d’aria, secondo quanto segnala Coldiretti Puglia e dove vaste aree sono tuttora impraticabili.

“I nostri agricoltori non possono neppure salvare il salvabile, perché i campi sono allagati e continua a piovere”, denuncia il Presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia. “La situazione è grave per gli ulivi sradicati dalla tromba d’aria che è impossibile salvare e gli ingenti quantitativi di olive strappate via dal vento e dall’acqua che sono irrecuperabili. Di contro resta altissimo in Puglia l’indice di dispersione delle acque che tocca l’83,4%. Ciò la dice lunga sulla necessità di riavviare una seria e organica attività di bonifica e irrigazione. Gli effetti dell’incuria e delle mancate opere di bonifica – aggiunge il Presidente Muraglia - sono evidenti sul territorio. Alberi nei canali di scolo e canneti, tombini nelle aziende agricole ostruiti, sono solo alcuni esempi di quanto rilevato nel corso dei sopralluoghi effettuati dalla squadra di tecnici di Coldiretti Puglia. Che nessuno si stupisca per crolli, smottamenti e allagamenti, causati in Puglia anche da semplici piogge”. 

“Il clima impazzito continua ad avere effetti disastrosi sul territorio e si abbatte su un territorio fragile, dove 232 comuni su 258 (78%) sono a rischio idrogeologico con diversa pericolosità idraulica e geomorfologica, secondo i dati ISPRA.  Sono 8.098 i cittadini pugliesi esposti a frane e 119.034 quelli esposti ad alluvioni, mentre a pagare il conto economico più salato sono proprio le 11.692 imprese che operano su quei territori”, rileva il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti.  “E’ molto grave che all’appello manchino 162mila ettari di suolo consumato sulla totale della superficie territoriale pugliese. I cambiamenti in atto – conclude il Direttore Corsetti - riguardano contesti prevalentemente agricoli o naturali per il 67%, perché in Puglia la terra frana e si consuma anche a causa dell’abbandono delle aree rurali per fattori diversi, a cui si aggiungono fenomeni meteorologici sempre più intensi, concentrati in poche ore e su aree circoscritte, con alluvioni e danni anche in aree non eccessivamente antropizzate, per non parlare della criminalità sempre più dilagante”.

In Puglia nel 2017 sono andati in fumo altri 410 ettari di suolo, pari all’8,35% della superficie territoriale – conclude Coldiretti Puglia - con un aumento di suolo consumato in 1 anno dal 2016 al 2017 dello 0,25%, passati da 161.606 ettari consumati nel 2016 a 162.016 nel 2017, secondo i dati del Rapporto sul consumo del suolo dell’ISPRA.

Pubblicato in Notizie

Lasceranno il posto di lavoro i circa 100 operatori sanitari in servizio presso la sanità service Asl Fg per conto dell’Agenzia interinale il prossimo 15 dicembre.

Infatti il decreto dignità non prevede proroghe di lunga durata se non in virtù di giustificazioni motivate, e che quindi non da scampo ai quasi cento operatori sanitari fra Infermieri, autisti soccorritori ed Ausiliari socio sanitari.

Ci aggiungiamo a piangere i morti afferma Max Di Fonso segretario provinciale del sindacato Usppi, sindacato maggiormente rappresentativo nel mondo della sanità pubblica e privata,la norma non lascia scampo ed i rinnovi per altri periodi non possono essere giustificati se non a lunga durata.

Cento padri di famiglia che avrebbero continuato a lavorare e che oggi vedono infranto un sogno quello del lavoro, in attesa di concorsi nella pubblica amministrazione e che nel frattempo avrebbero maturato diritto e professionalità.

Siamo fortemente preoccupati afferma Max Di Fonso da un indagine fatta dalla segreteria provinciale Usppi, almeno altri 500 posti di lavoro di operatori sanitari nella provincia di Foggia delle aziende sanitarie private sono a rischio licenziamento per via della norma che non lascia scampo alle imprese.

Indiscutibilmente non si può trovare una scorciatoia alla norma ma certamente bisogna farsi carco del problema se no si rischia di soffocare il sistema sanitario che in parte resiste grazie ai contratti a tempo determinato.

Stiamo per chiedere alla Regione Puglia ed al Prefettura di Foggia un tavolo tecnico permanente per cercare di trovare soluzioni al problema, certamente non staremo fermi a vedere con i nostri occhi uno stillicidio sanitario che quasi certamente si ripercuoterà sulla efficienza dei servizi ai cittadini.

Non nascondiamo il nostro malessere per questa ulteriore vertenza che se non vedrà modifiche alla norma irrigidirà ancor di più le aziende ed i lavoratori costretti ancora una volta a subire ripercussioni.

 

 

Pubblicato in Notizie

LA 5° GIORNATA

Cus Jonico - Bk1963 Francavilla 82-74

Bisanum Vieste - Virtus Ruvo di Puglia 83-81

Mola New Basket - Valentino Basket Castellaneta 86-67

N.P. Monteroni - N.P. Ceglie 58-70

Action Now! Monopoli - Pall. Lupa Lecce 60-68

Libertas Altamura - Cestistica Ostuni 65-69

LA CLASSIFICA –

 

10 - Gruppo Mediterranea Lupa Lecce

6 - Cestistica Ostuni

6 - Action Now Monopoli

6 - Bisanum Viaggi Sunshine Vieste

6 - Nuova Pal­lacanestro Ceglie

6 - Cus Jonico Taranto

4 - Soa vegel Basket Francavilla

4 - Tecno Switch Ruvo

4 - Libertas Altamura

2 - Nuova Pallacanestro Monteroni

2 - Valentino Ca­stellaneta

2 - Mola New Basket

 

6A GIORNATA DI ANDATA

 

Virtus Ruvo di Puglia

Action Now! Monopoli

10 Nov 20:00

 

Cestistica Ostuni

Mola New Basket

 11 Nov 18:00

 

Pall. Lupa Lecce

Libertas Altamura

11 Nov 18:00

 

N.P. Ceglie

Cus Jonico

11 Nov 18:00

 

Bk1963 Francavilla

Sunshine BK Vieste

11 Nov 18:00

 

Valentino Basket Castellaneta

N.P. Monteroni

18,15

Pubblicato in Sport

In seguito alla delibera dell’Azienda sanitaria locale della provincia di Foggia, la n.1555, riguardante la pro­cedura di selezione pubblica per l’affidamento annuale in convenzione delle postazioni del 118 ovvero 18 postazioni di autoambulanza ed 1 postazione di auto­medica, gli operatori della postazione di Mattinata, oltre ad esprimere perplessità e grande preoccupazione per un servizio pub­blico che dovrà essere gestito ancora dalle Associazioni di volontariato in attesa che tutto il servizio traghetti nell’AREU, l’Azien­da che gestirà il servizio su scala regionale, il prossimo 7 novembre, dalle ore 9, daranno vita a un presidio sotto la sede dell’Asl dove, confidando nel buon senso delle istituzioni, chiederanno a gran voce di essere internalizzati nella società in house.

Per gli operatori, è chiara la volontà da parte delle istituzioni di non internalizzare il servizio che resta affidato ad Associazioni la cui condotta è fortemente criticata dai di­pendenti e non solo per il ritardo con cui vengono pagate le spettanze (attualmente in arretrato da agosto) con le immaginabili conseguenze sulle famiglie.

“Come mai - si domandano - l’Asl non attua una vigilanza più rigorosa trattandosi di risorse pubbliche? Se in un verbale sot­toscritto tra le parti, alla presenza dell’or­ganizzazione sindacale, l’Associazione che gestisce Mattinata lamentava problemi di natura tecnica/economica e per questi mo­tivi prospettava riduzione dell’orario di la­voro o addirittura licenziamenti individuali, per quale ragione sta pensando a nuove assunzioni e nel contempo non paga gli stipendi arretrati?”

Gli operatori del 118 di Mattinata rei­terano l’appello al Direttore Generale dell’Azienda sanitaria locale di Foggia e annunciano che il prossimo 7 novembre, dalle ore 9, col sostegno dell’Unione sin­dacale di Base - USB, ci sarà un presidio sotto la sede dell’Asl dove, confidando nel buon senso delle istituzioni, chiederanno ancora a gran voce di essere internalizzati nella società in house.

“La pubblicazione della delibera ha san­cito di fatto che alla Asl (e pensiamo altresì a tutta la giunta regionale) non interessa ne’ la qualità del servizio ne’ la tranquillità dei lavoratori, perché altrimenti avrebbe do­vuto chiudere definitivamente il rapporto con le associazioni di volontariato. Nel ban­do non abbiamo visto alcun riferimento all’esclusione di chi non ha rispettato i diritti e la dignità dei lavoratori e con­sideriamo inaccettabile - conclude Santo Mangia per il coordinamento provinciale USB - che siano stati stravolti gli elenchi dei lavoratori aventi diritto al passaggio (per la clausola di salvaguardia) prendendo per buone le comunicazioni fornite dalle As­sociazioni”.

Anna Maria Vitulano

Pubblicato in Sanità

Nel prossimo fine settimana il quar­tiere fieristico ospiterà «Adesso spo­sami», salone sul matrimonio e sull’in­dotto che gira intorno al fatidico «sì», in programma da venerdì 9 a dome­nica 11 novembre (orario 9,30-14 e 16-22). Circa cento gli espositori su un’area di 5mila metri quadri, informa l’organizzazione in una nota. Previsto anche l’ingresso omaggio per una cop­pia, scaricando l’App di «Adesso Spo­sami» (https://www.adessosposa- mi.com/app/) e presentandola alla reception.

Pubblicato in Economia

La Cia Agricoltori italiani ha lanciato in Capitanata l’ope­razione-verità. «La legge sul caporalato - dice il presidente Mi­chele Ferrandino - non può pu­nire con lo stesso rigore chi sfrutta deliberatamente il la­voro dei braccianti e l’agricol­tore che incorra occasional­mente in mere violazioni am­ministrative». D’accordo l’as­sessore regionale all’Agricoltu­ra, Leo Di Gioia: «Serve più equilibrio». Secondo Donato De Lellis, componente della ca­bina di regia nazionale, «la Re­te del lavoro agricolo di qualità non funzionerà senza un re­gime di premialità per favorire l’adesione delle imprese».

Pubblicato in Economia

Lassù sarà sicuramente contento il povero Max Martella per la grande prestazione dell'Atletico Peschici all'esordio stagionale nel campionato di Terza Categoria. I granata hanno surclassato di reti il malcapitato Ascoli Satriano:6-2 il punteggio finale. Ma la vittoria più bella si è registrata sugli spalti del "Maggiano" dove oltre 500 spettatori hanno ricordato il giovane dirigente peschiciano prematuramente scomparso lo scorso 20 luglio. Prima della partita la squadra si è recata nel cimitero comunale per una preghiera a Max, mentre il sindaco Franco Tavaglione ha letto un messaggio indirizzato alla famiglia Martella e l'augurio ai giocatori. Per la cronaca il match è finito con il largo successo dei garganici che hanno battuto 6-2 i dauni con doppietta di Silvestri e reti di Fittipaldi, Flaminio, Sicignano e Di Stolfo.

I RISULTATI

Atletico Peschici - Ascoli Satriano 6 - 2
Audax San Severo - Dinamo San Nicandro SOSP
Elce Deliceto - Gioventù San Severo 2 - 4
Ischitella - Poggio Imperiale 4 - 1
Sant´Agata - Atletico Cagnano 4 - 2
United Monte Sant´Angelo - Sammarco RINV

LA PROSSIMA

Ascoli Satriano - Audax San Severo -
Atletico Cagnano - United Monte Sant´Angelo -
Dinamo San Nicandro - Elce Deliceto -
Gioventù San Severo - Sant´Agata -
Poggio Imperiale - Atletico Peschici -
Sammarco - Ischitella -

CLASSIFICA

                   
                                           
1 Atletico Peschici 3                                      
2 Ischitella 3                                      
3 Gioventù San Severo 3                                      
4 Sant´Agata 3                                      
5 Audax San Severo 0                                      
6 Dinamo San Nicandro 0                                      
7 Sammarco 0                                      
8 United Monte Sant´Angelo 0                                      
9 Atletico Cagnano 0                                      
10 Elce Deliceto 0                                      
11 Poggio Imperiale 0                                      
12 Ascoli Satriano 0                                      

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

L'Altamura beffa nei minuti finali di recupero l'Atletico Vieste e costringe i garganici al secondo pareggio consecutivo dopo una gara giocata a viso aperto dalle due compagini che non si sono di certo risparmiate, soprattutto nel secondo tempo. Merito alla Fortis di averci creduto fino alla fine  contro un Vieste sfortunato per le numerose occasioni sciupate. Sono gli ospiti a farsi avanti per primi con Dentamaro che di testa spinge il rete il gol dell'1-0, azione però vanificata dal fuorigioco dello stesso centrocampista murgiano. Rispondono i padroni di casa al 15' con Sollitto che impatta di testa su calcio d'angolo di Colella ma la sua conclusione si spegne alta. Ancora padroni di casa in avanti al 39': tiro-cross di Gogovski intercettato da Ferrugine. Ghiottissima occasione due minuti più tardi per la Fortis: cross di Patruno dalla destra per l'accorrente Lede Caldas che spreca incredibilmente mandando alto. Chiude la prima frazione di gioco la conclusione di Colella che dal limite spedisce alto. Decisamente più pimpante la ripresa. Al 9' Dentamaro manda in porta Rana che si tentenna troppo al momento della conclusione e vanifica una buona chance. All'11' ripartenza veloce di Gogovski, palla al centro dell'area per Mosca il quale alza di troppo la mira. Il gol è nell'aria e giunge al 19': cross di Raiola, Mosca prende il tempo a tutti e questa volta non sbaglia, insaccando l'1-0. Gli ospiti provano subito a reagire con Toro ma il suo colpo di testa termina a lato. Alla mezz'ora Colella prova ad inventarsi il gol della domenica da posizione impossibile: Ferrugine non trattiene con la palla che termina la sua corsa stampandosi sul palo. Quando tutto ormai lascia presagire la vittoria per i garganici, ecco maturare il pari dell'Altamura al 2' di recupero: punizione al bacio di Lanave per Toro che deve solo indirizzare in porta il gol dell'1-1. Un giro di lancette più tardi Colella prova a ripristinare il vantaggio con un tiro da centrocampo che dà a tutti l'illusione ottica del gol, emozione su cui termina la gara. Nel prossimo turno l'Atletico Vieste sarà ospite di un'altra sorpresa di questo avvio di campionato, il Terlizzi di mister Anaclerio.

ATLETICO VIESTE-FORTIS ALTAMURA 1-1

Atletico Vieste: Innangi, Lucatelli, Pipoli, Gogovski (41' s.t. Sciacca), Sollitto, Caruso, Raiola, Di Nardo, Mosca (36' s.t. Dimauro), Colella, Russo. A disposizione: Tucci, Tomaiuolo, Prencipe, Mangini, Kanatè, Vespa, Gentile. Allenatore: Francesco Bonetti.

Fortis Altamura: Ferrugine, Carella (19' s.t. Campanella), Lampugnani, Dispoto, Loiudice, Dentamaro (30' s.t. Tragni), Cannito (6' s.t. Toro), Lanave, Patruno, Lede Caldas, Rana. A disposizione: Giannuzzi, Masella, Pennacchia, Cornacchia, Abrescia, Rizzo. Allenatore: Salvatore Maurelli.

Arbitro: Acquafredda di Molfetta.

Reti: 19' s.t. Mosca (V), 47' s.t. Toro (A).

Note. Pomeriggio prevalentemente nuvoloso, temperatura intorno ai 19°.

Ammoniti: Gogovski, Mosca, Russo (V); Carella, Loiudice, Cannito (A).

Recupero: 1' p.t.; 5' s.t.

 

I RISULTATI DELLA 9° GIORNATA

 

Avetrana - AT San Severo 2-2

38' Mignogna (AS), 50' aut. Greco (AT), 63' Ciriolo (AS), 87' Senè (AT)

Atl. Vieste - F. Altamura 1-1

64' Mosca (V), 90+3' Toro (A)

Brindisi – Terlizzi 3-1

9' Procida (B), 45+1' Quarta (B), 73' ... (T), 90+5' ... (B)

Corato – Barletta 0-1

25' Lorusso

Gallipoli – Casarano 1-2

26' Romano (G), 68' Di Rito (C), 90' Mincica (C)

Molfetta C. - Molfetta S.   0-1

Otranto – Mesagne 1-0

32' Palazzo

Vigor Trani – UC Bisceglie 1-0

70' Musa

 

CLASSIFICA

20 – CASARANO

17 – BRINDISI

15 – MOLFETTA Calcio

15 – TERLIZZI

15 – GALLIPOLI

15 – ALTAMURA

15 – TRANI

14 – OTRANTO

 13 – BARLETTA

11 – ATLETICO VIESTE

9 – CORATO

9 – ALTO SALENTO

7 – BISCEGLIE

7– MESAGNE

6 – MOLFETTA Sp

4 – ALTO TAVOLIERE

 

Prossimo turno (11.11.2018 h 14.30 – giornata n. 10)

AT San Severo-Brindisi

Barletta-Otranto

Casarano-Vigor Trani

F. Altamura-Molfetta C.

Mesagne-AS Avetrana

Molfetta S.-Gallipoli

Terlizzi-Atl. Vieste

UC Bisceglie-Corato

 

Ignazio Silvestri

 

Pizze a chilometro zero? si distinguono al Ristorante Pizzeria Bella Napoli a Vieste di fronte al faro.

La semplicità dei sapori.

Alla Bella Napoli i piatti per fare gol non hanno bisogno di tanti passaggi.

La genuinità e la qualità dei prodotti contadini da sempre utilizzati sono il segno distintivo del Ristorante pizzeria Bella Napoli.

Anche quando la tua squadra non fa gol. …alla Bella Napoli la pizza è sempre tonda.

Ti aspettiamo questa sera.

Bella Napoli – Di fronte al Faro – Viete -

Pubblicato in Sport
Audace Cagnano - Grumese 1919 1 - 1
San Giovanni Rotondo - New Team Cellamare 1 - 1
Troia - Real Zapponeta 3 - 1
Virtus Castelluccio - Triggiano 2 - 3
Virtus San Ferdinando - F.C. Santeramo 3 - 1
riposa - Real San Giovanni -

LA PROSSIMA

F.C. Santeramo - Real San Giovanni -
Grumese 1919 - Troia -
New Team Cellamare - Audace Cagnano -
Real Zapponeta - Virtus Castelluccio -
Triggiano - Virtus San Ferdinando -
riposa - San Giovanni Rotondo -

CLASSIFICA

                   
                                           
1 Troia 12                                      
2 Grumese 1919 10                                      
3 Audace Cagnano 9                                      
4 Virtus San Ferdinando 9                                      
5 Real Zapponeta 7                                      
6 Triggiano 7                                      
7 F.C. Santeramo 5                                      
8 Real San Giovanni 4                                      
9 New Team Cellamare 2                                      
10 Virtus Castelluccio 2                                      
11 San Giovanni Rotondo * 0                                      

----------------------------------------------

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Reporter della tua città

18 Novembre 2018 - 10:16:45

Reporter della Tua Città/ IL LIBRO DELLA SETTIMANA: Michele Ainis, IL REGNO DELL'UROBORO. Benvenuti nell'era della solitudine di massa

In un mondo dove tutto è collegato alla velocità della luce, una sola cosa è stata persa: la democrazia. La libertà di manifestazione del pensiero rappresentava la “pietra…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005