Articoli filtrati per data: Domenica, 04 Novembre 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Si chiama “Spiò”, è il nuovo sistema pubblico di identità digitale in vigore dal prossimo 1 gennaio 2019. Alcuni servizi, tipo il fisco Online, saranno attivi solo attraverso questo attributo qualificato a partire da quella data. Poi gradualmente il servizio entrerà a regime su tutti gli indirizzi della Pubblica amministrazione. Cos’è “Spid”? E’ un’autenticazio­ne digitale che dovrà essere in pos­sesso di ogni cittadino. Dunque niente più password e registrazioni su ogni portale al quale ci connettia­mo, la registrazione dei nostri dati la faremo una volta sola (le nostre generalità, codice fiscale, numero di carta d’identità) è quel “certificato identificativo” che varrà per sempre. L’iscrizione è gratuita (per infor­mazioni rivolgersi all’indirizzo www.spid.gov.it), anche le Camere di Commercio offrono gratuitamente il servizio anche nei successivi due anni dopo l’iscrizione. Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, SPID, è l’infrastruttura che il Codice dell’Amministrazione Digitale ha introdotto a fianco della CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e della CIE (Carta d’identità Elettronica) come strumento per gestire con una modalità semplice, sicura e diffusa il riconoscimento in rete delle persone fisiche e giuridiche durante l’accesso ai servizi on line. A regime SPID permetterà a cittadini e imprese di accedere con un'unica Identità digitale — usando lo stesso nome utente e password — a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e potrà essere adot­tato su base volontaria ancho da organizzazioni e imprese private. L’identità SPID è costituita da credenziali con caratteristiche differen­ti in base al livello di sicurezza richiesto per l’accesso. Esistono tre livelli di sicurezza, ognuno dei quali corrisponde a tre diversi livelli di identità “Spid” e i livelli 1 e 2 non richiedono la distribuzione di disposi­tivi fisici.

Pubblicato in Società

Tappa a Foggia per il vice-presidente di Adp, Vasile, e il di­rettore generale Franchini, per il­lustrare i passaggi in atto per il potenziamento dello scalo di Foggia «che rimane oggi il primo obiettivo nell’agenda di Aeroporti di Puglia», sottolinea Franchini. Il Vice Presidente Antonio Vasile ha sottolineato dal canto suo «come da parte del Consiglio di Ammi­nistrazione di Aeroporti di Puglia vi sia la massima attenzione al pro­gettò di prolungamento della pista di volo del Gino Lisa di Foggia». «Un’azione costante, in linea con gli auspici della Regione Puglia, che si sostanzia altresì nella cura con cui si sta procedendo alla predi­sposizione di tutti gli atti tecnico - amministrativi necessari alla rea­lizzazione dell’opera, affinché non possano verificarsi situazioni che comportino ritardi nel completa­mento degli interventi. Come nel caso della procedura di esproprio, per la quale sono pronte a partire le comunicazioni ai proprietari dei suoli interessati», rimarca ancora Vasile. «L’aeroporto Gino Lisa rappre­senta per Aeroporti di Puglia una struttura importante nel comples­sivo sistema dei trasporti, attorno alla quale, tuttavia, il territorio ha il dovere di creare le premesse che possano assicurare alla città e alla Capitanata favorevoli condizioni di sviluppo. In tal senso anche l’in­sediamento sullo scalo della base della Protezione Civile regionale rientra in uno scenario di oppor­tunità che punta a rendere la strut­tura operativa per 365 giorni l’anno», sottolinea ancora Vasile che fa sapere che la società è in attesa dell’autorizzazione del ministero delle Infrastrutture e trasporti per l’utilizzo dei finanziamenti con la modalità Sieg.

Pubblicato in Economia

L’Asl vara la “gara ponte” che potrebbe smantellare il precariato nel soccorso del 118. «Puntiamo su un sistema di certificazioni dei servizi e sull’obbligo per le associazioni di comunicare tempestivamen­te l’eventuale modifica dei rap­presentanti legali. I lavoratori non potranno restare più sotto lo schiaffo dei datori di lavoro che ritardano i pagamenti», di­ce il direttore dell’Asl di Fog­gia, Vito Piazzolla. La riforma riguarda diciotto postazioni in Capitanata (quelle non internalizzate dall’Asl) per un totale di 270 lavoratori. I contratti saranno della durata di un an­no.

Pubblicato in Sanità

 Aforismi, massime, sentenze. In ogni pagina della Recherche si incontrano meditazioni di straordinaria profondità. Perché Proust è un grande narratore, ma è ugualmente un grande scrittore della tradizione moralistica francese, quella che va da Montaigne a Pascal, a Rochefoucauld, a Joubert. Ecco dunque che Patrizia Valduga, estraendo dai sette libri circa 1500 pensieri, ci propone un nuovo modo di leggere la Recherche. Parziale, sì, ma del tutto legittimo e profondamente radicato nel dna proustiano.

Nuovo esame casalingo per la Bisanum Viaggi Vieste. La formazione alle­nata da Francesco Desantis ri­ceve, oggi, la Tecno Switch Ru­vo. Derby in programma alle 18, al centro “Omnisport” di Vieste, e valido per il quinto turno d’andata del campionato pugliese maschile di serie C Gold di basket. A dirigere rin­contro saranno gli arbitri Balice di Conversano e Russo di Taranto. Il quintetto viestano, quartultimo con 4 punti, cerca il riscatto, per lasciarsi alle spalle le sconfitte subite nelle ultime due giornate. La Bisa­num ha infatti esordito nel nuo­vo torneo regionale di serie C Gold vincendo di misura il der­by in trasferta sul parquet del Mola New Basket (71-73), poi ha superato in casa i salentini del­la Nuova Pallacanestro Monteroni (77-67) e infine, condi­zionata anche da alcuni infor­tuni, ha perso 92-60 a Monopoli e si è arresa, sul proprio campo, alla Libertas Altamura (54-75). Un avvio di stagione, dunque, fra luci ed ombre per il club del Gargano, che vuole ben figu­rare in questo campionato di Serie C Gold e che rappresenta al momento la seconda squadra di pallacanestro della Capita­nata, per categoria di appar­tenenza, dopo la Cestistica San Severo. La sfida di oggi non si presenta agevole: nasconde in­sidie e trappole. Anche Ruvo ha 4 punti. La formazione ruvese ha debuttato facendo suo il der­by in trasferta sul campo della Nuova Pallacanestro Monteroni (93-95), poi ha perso in casa con il Cus Jonico Taranto (79-80) e ad Altamura (77-73), infine sul parquet amico ha tra­volto il Mola New Basket (80-52). Allenata da Patella, Ru­vo dispone di un buon orga­nico, in cui spiccano Laquintana e Bagdonavicius.

«Giorni complicati e negativi sono alle spalle, adesso bisogna fare quadrato e ripartire assie­me lavorando sodo sugli aspetti in cui si può migliorare — è il pensiero della Bisanum Vieste a poche ore da questa impor­tante sfida -. Siamo sicuri di avere un roster di tutto rispet­to, sia dal punto di vista umano che tecnico. Ora è necessaria una reazione. Giochiamo an­cora in casa: l’occasione per ri­metterci in carreggiata è ghiot­ta, e dobbiamo sfruttarla».

 

LA 5° GIORNATA

Cus Jonico

Bk1963 Francavilla

3 Nov 18:00

Bisanum Vieste

Virtus Ruvo di Puglia

4 Nov 18:00

Mola New Basket

Valentino Basket Castellaneta

4 Nov 18:00

N.P. Monteroni

N.P. Ceglie

4 Nov 18:00

Action Now! Monopoli

Pall. Lupa Lecce

4 Nov 18:00

Libertas Altamura

Cestistica Ostuni

4 Nov 18:30

 

LA CLASSIFICA –

 

8 - Gruppo Mediterranea Lupa Lecce

6 - Action Now Monopoli

4 - Soa vegel Basket Francavilla

4 - Bisanum Viaggi Sunshine Vieste

4 - Nuova Pal­lacanestro Ceglie

4 - Cus Jonico Taranto

4 - Tecno Switch Ruvo

4 - Cestistica Ostuni

4 - Libertas Altamura

2 - Nuova Pallacanestro Monteroni

2 - Valentino Ca­stellaneta

0 - Mola New Basket

Pubblicato in Sport

Parte oggi (ore 14.30) il campionato di terza categoria. Dodici squadre al via, tante in rappresentanza di cittadine importanti che hanno militato, con proprie formazioni, nei massimi tornei regionali. Ascoli, Monte Sant’Angelo e Sammarco su tutte. Due squadre di San Severo (Gioventù e Audax), il ritorno al calcio a Poggio Imperiale, come a Peschici do­po un quinquennio. Ci sarà ancora l’Elce Deliceto come il Sant’Agata. Il presidente Luciano Imbriano del comitato provinciale alla vigilia della prima giornata ha scritto alle società. «Stiamo per dare il via ad una nuova ed affascinante stagione - scrive Imbriani alle società di Terza Categoria -, si­curamente entusiasmante come tutte le pre­cedenti. Finalmente si ritorna al calcio giocato. Non mancheranno momenti di difficoltà, e tut­to sommato parte integrante del gioco del cal­cio, ma ci saranno pure tante soddisfazioni. Un sentito ringraziamento va a tutti i presidenti di società per il loro importante lavoro organiz­zativo che riveste una funzione unica e pre­ziosa - puntualizza il massimo dirigente fog­giano -, e al tempo stesso di aggregazione so­ciale, sempre nel rispetto delle regole sportive e comportamentali, mantenendo la giusta se­renità in un sano agonismo e divertimento. Un augurio a tutti gli atleti, agli allenatori, ai dirigenti, agli arbitri, agli organi di informazione e al grande esercito di volontari che operano affinché tutti insieme possiate rappresentare questo sport con orgo­glio e passione. Sono sicuro che anche que­st’anno non cambierà il clima di serenità e fair play, lealtà, ma soprattutto di rispetto degli avversari e delle regole - conclude Imbriani - che contraddistingue, ormai da molti anni, l’attività agonistica dei nostri campionati il cui tasso tecnico resta sempre elevato. Buon cam­pionato a tutti».

IL PROGRAMMA

Atletico Peschici-Ascoli Satriano

Audax San Severo-Dinamo San Ni­candro

Elee Deliceto-Gioventù San Severo

Ischitella-Poggio Imperiale

Sant’Agata-Atletico Cagnano

United Monte Sant’Angelo-Sammarco

LA PROSSIMA GIORNATA

 

Ascoli Satriano-Audax San Severo

 

Atletico Cagnano-United Monte Sant’Angelo

 

Dinamo San Nicandro-Elce Deliceto

 

Gioventù San Severo-Sant’Agata

 

Poggio Imperiale-Atletico Peschici

 

Sammarco-Ischitella.

Pubblicato in Sport

Ondaradio consiglia...

OLMO generico

Reporter della tua città

18 Novembre 2018 - 10:16:45

Reporter della Tua Città/ IL LIBRO DELLA SETTIMANA: Michele Ainis, IL REGNO DELL'UROBORO. Benvenuti nell'era della solitudine di massa

In un mondo dove tutto è collegato alla velocità della luce, una sola cosa è stata persa: la democrazia. La libertà di manifestazione del pensiero rappresentava la “pietra…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005