Silvestri gas
Articoli filtrati per data: Lunedì, 12 Novembre 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Un’altra tartaruga marina finita nelle reti dei pescherecci di Manfredonia. Questa volta a recuperarla e ad affidarla al Centro Recupero Tartarughe Marine sono stati i fratelli Conoscitore a bordo del motopesca Matteo Conoscitore. La caretta caretta è stata rinvenuta in ottime condizioni a circa 6 miglia dalla costa del Gargano.

Pubblicato in Notizie

Gli avvistamenti di cani inselvatichiti, spesso scambiati per lupi, sono frequenti anche sul Gargano, e la loro presenza crea danni alla zootecnia locale, attività indispensabile per l'economia delle aree interne del Promontorio. Il Parco Nazionale del Gargano in collaborazione con Project Wolf Ethology ha organizzato un convegno "Canis lupus italicus: nuovi orizzonti di ricerca e strategie per la mitigazione del conflitto tra uomo e predatore". Durante il convegno, sono stati trattati alcuni studi che sono stati condotti in Abruzzo sulla presenza di cani randagi "rinselvatichiti" e di lupi nel medesimo territorio. Sul Gargano esistono solo 3 branchi di lupi, ovvero da 6 a 8 animali. Ad attaccare le greggi sono soprattutto i cani selvatici. Alla riunione di Monte sant'Angelo era presente anche il direttore di Coldiretti Foggia, Marino Pilati. "Occorre più prevenzione, più monitoraggio, ma soprattutto bisogna aumentare gli indennizzi a favore degli allevatori"

Pubblicato in Notizie


Prosegue il vittorioso cammino della Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo che tra le mura amiche riesce a strappare i due punti agli ospiti di turno. I ragazzi di coach Salvemini, seppur privi di due pedine importanti come Scarponi e Antonelli, riescono a tenere compatta la scacchiera e ad incassare la settima vittoria dopo 40 minuti al limite del cardiopalma.

La cronaca: primo quintetto insolito per i gialloneri che scendono in campo con Rezzano, Sodero, Di Donato, Stanic e Ruggiero, mentre coach Marsigliani schiera Casagrande, Polonara, Centanni Simone-Filippo e Luini. Parte gasatissima San Severo che piazza subito un break di 6-0 con Rezzano e Sodero, mentre la Luciana Mosconi Ancona risponde con Casagrande e successivamente con Centanni a ridurre il gap di una sola lunghezza (6-5 al 5'). I marchgiani, infatti, rimangono a contatto per buona parte della frazione riuscendo a mettere il naso avanti grazie ai liberi di Casagrande, prima della tripla di Ruggiero (13-13 al 9'). Prima decina che si chiude con l'ingresso in campo di Petracca a rilevare Di Donato (autore di 2 pt) e con Ancona in vantaggio per 13-17.

Al rientro sui legni i punti di Sodero e Piccone scuotono il momento di "stasi" giallonero , ma i biancoverdi sono caldissimi specie da oltre l'arco e in men che non si dica si portano sul +13 (massimo vantaggio) grazie alla mano rovente del solito Casagrande e di Baldoni. Al 15' un mini-break di 5-0 firmato da Di Donato costringe coach Marsigliani a spendere il suo primo time-out (25-31). Al rientro in campo San Severo prova a ridurre lo svantaggio fino al -1 con le realizzazioni di Ruggiero, Sodero e Stanic a rispondere alla tripla di un'ottima Luciana Mosconi, gravata già di 5 falli. Centanni e Casagrande in meno di un minuto riportano Ancona sul +7. La tripla di Stanic pone fine alla seconda frazione che si chiude sul +4 ospite (41-45).

Dopo 20' San Severo comincia ad ingranare la marcia e a far pace col canestro grazie alle realizzazioni di Stanic e Piccone ma commette 3 falli in 3 minuti più un tecnico alla panchina. La Luciana Mosconi non ne approfitta e regala ai padroni di casa due facili contropiedi ed un bellissimo gioco da 3 punti di un vivacissimo Piccone per il nuovo vantaggio sanseverese (55-52 al 26'). Centanni non ne sbaglia una e coadiuvato da Polonara riporta sul +6 Ancona. Terzo quarto che scivola via con la tripla di Ruggiero e Coppola che rileva Piccone (60-63).

Il primo canestro della quarta frazione è siglato da Baldoni; Sodero e Ruggiero gli rispondono senza troppe storie riportando per l'ennesima volta San Severo in vantaggio (68-65). A metà frazione l'inerzia passa nelle mani dei ragazzi di coach Salvemini: un bellissimo dai e vai finalizzato dall'asse Sodero-Rezzano e una tripla di Ruggiero permettono alla Allianz Pazienza di mettere nuovamente il naso avanti di ben 8 lunghezze (73-65 al 37'). Centanni e Casagrande provano a togliere le castagne dal fuoco ottendendo poco e nulla: San Severo è letteralmente trascinata dal duo Ruggiero-Sodero che siglano l'80-73 ad un minuto dal termine. La disputa si chiude con il quinto fallo di Centanni e i liberi di Stanic e la realizzazione di Ruggiero per la settima vittoria di fila dei "Neri".

"A nome mio e di tutta la società - dichiara il Presidente Amerigo Ciavarella - voglio ringraziare i ragazzi per la splendida partita di oggi. Nonostante l'assenza di Antonelli e Scaponi, tutti hanno stretto i denti e regalato al meraviglioso pubblico giallonero una meritata vittoria. A Giorgio Salvemini va un applauso per come ha gestito la partita e per come ha interpretato questa prima parte del campionato. Avanti così e forza Neri".

Prossimo impegno previsto per domenica 18 Novembre alle ore 18:00 con la Allianz Pazienza ospite sui legni del PalaPulerà di Catanzaro.

Il tabellino

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Luciana Mosconi Ancona 84-76 (13-17, 28-28, 19-18, 24-13)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Antonio Ruggiero 28 (6/10, 4/7), Nicolas Manuel Stanic 16 (2/7, 3/5), Guglielmo Sodero 15 (6/6, 0/3), Emidio Di Donato 9 (2/4, 1/4), Massimo Rezzano 8 (4/5, 0/3), Fabrizio Piccone 8 (2/4, 1/1), Andrea Petracca 0 (0/1, 0/0), Luigi Coppola 0 (0/0, 0/0), Alessio Attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0), Goce Petrusevski (0/0, 0/0), Ivan Scarponi 0 (0/0, 0/0), Riccardo Antonelli 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemini

Tiri liberi: 13 / 18 - Rimbalzi: 32 4 + 28 (Emidio Di Donato 14) - Assist: 21 (Guglielmo Sodero 8)

Luciana Mosconi Ancona: Riccardo Casagrande 22 (5/6, 2/5), Simone Centanni 17 (1/4, 5/9),Lorenzo Baldoni 12 (3/5, 1/3), Filippo Centanni 10 (1/6, 2/2), Sergio Maddaloni 8 (1/5, 2/3), Valerio Polonara 5 (2/6, 0/4), Alessandro Luini 2 (1/1, 0/0), Matteo Redolf 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Pajola 0 (0/0, 0/0), Tommaso Cognigni 0 (0/0, 0/0) Yannick Giombini 0 (0/0, 0/0) - Coach: Maurizio Marsigliani

Tiri liberi: 12 / 16 - Rimbalzi: 31 5 + 26 (Riccardo Casagrande 9) - Assist: 19 (Simone Centanni 9)

Pubblicato in Sport

Il Presidente della Provincia, Nicola Gatta ha convocato, in seduta straordinaria, il Consiglio Provinciale per le ore 12.00 del giorno 19 novembre per trattare il seguente

ORDINE DEL GIORNO:

  1. Elezione del Presidente della Provincia di Foggia del 31 ottobre 2018 -
    Esame condizione dell'eletto a norma del Capo II Titolo II del D. Lgs 267/2000;
  2. Giuramento del Presidente della Provincia;
  3. Presentazione linee programmatiche di governo.

La riunione si terrà nella Sala Consiliare di Palazzo Dogana.

Pubblicato in Notizie

Negli ultimi giorni il Sindaco avv. Francesco Miglio ha incontrato gli operatori del Servizio per la lotta alle Dipendenze di San Severo, i quali hanno rappresentato numerose difficoltà per l’espletamento del proprio delicato lavoro. Recependo tali istanze il Sindaco Miglio ha scritto al Direttore Generale della ASL Foggia dr. Vito Piazzola la seguente lettera che si riporta integralmente. 
Egregio Dott. Piazzolla Direttore Generale Asl Foggia. 
Nella qualità di Sindaco della Città di San Severo ho ritenuto doveroso incontrare gli Operatori del Servizio per la lotta alle Dipendenze di San Severo, i quali hanno rappresentato le difficoltà che incontrano ogni giorno nella loro attività, richiamando :
1) che l'Asl FG ha operato negli ultimi anni una progressiva riorganizzazione dei Servizi socio-sanitari ; nel percorso attuativo sono sorte alcune criticità – San Severo tra queste – che  hanno fortemente indebolito l'operatività del Ser.D. penalizzandone fortemente l'impatto sul territorio.
2) Ad oggi, il Servizio di San Severo non ha Unità Operative proprie, in grado di presiedere e sovrintendere le diverse attività intraprese, frutto di quasi 40 anni di storia di grande impatto nel territorio Provinciale ed oltre; allo stesso tempo, non risultano ancora assegnati gli incarichi specifici corrispondenti alle Professionalità degli Operatori e previste dalle normative vigenti.
Alla luce di tali evidenze, l'Amministrazione Comunale ha affiancato gli Operatori del Ser.D di San Severo con l'intento di coinvolgere tutte le sensibilità presenti sul territorio, in modo da favorire un cambiamento significativo ed inversione di rotta rispetto a quanto sta accadendo.
Pertanto, nella qualità di Sindaco della città, intendo farmi latore della seguente proposta, nella speranza che possa rappresentare un volano per il rilancio dell'azione di questa strategico Servizio Pubblico per la lotta ad ogni dipendenza:
Approvare un atto deliberativo che istituisca, con urgenza, una nuova Struttura Operativa del Ser.D. capace, in autonomia decisionale, di aggredire le devianze sul territorio cittadino, assegnando, nel contempo, una rete articolata di Responsabilità Funzionali ed Organizzative in grado di valorizzare le diverse Professionalità presenti nell'Organico del Servizio in tutti i Settori d'intervento, dalla Prevenzione alla Cura ed Assistenza, dall'inclusione sociale alla riabilitazione, fino alla struttura penitenziaria, con l'obiettivo di contrastare più efficacemente le dipendenze da sostanze, dall'alcool e dal gioco d'azzardo, fenomeni attraverso cui si esprime un grave disagio sociale ed il progressivo deterioramento della qualità della vita nel territorio cittadino. Alla presente, si allega documento inviato dagli Operati del Ser. D. di San Severo. Certo della Vs. cortese attenzione, evidenzio la totale disponibilità dell'Amministrazione Comunale di San Severo per il raggiungimento degli obiettivi sopra richiamati.
Il Sindaco di San Severo - Avv. Francesco Miglio. 

Pubblicato in Notizie

Stamattina l'assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia, ha illustrato in IV Commissione consiliare l’iter amministrativo con cui la Regione Puglia ha operato per la richiesta e riconoscimento dellao stato di calamità relativo alle gelate che hanno colpito i territori rurali a febbraio e marzo 2018. “Ho, altresì, approfondito le delibere con cui abbiamo chiesto al Governo la deroga al decreto legislativo 102 – sottolinea di Gioia - che possa consentire anche agli agricoltori che non hanno contratto le assicurazioni obbligatorie, come da Piano nazionale, di beneficare del Fondo di solidarietà nazionale. Una richiesta, come ho fatto presente ai colleghi consiglieri, di cui abbiamo discusso nei giorni scorsi proprio con il Capo di Gabinetto del Ministro Centinaio e il direttore di Dipartimento Politiche agricole, i quali hanno assicurato di impegnarsi perché il Governo nazionale  inserisca tale richiesta nel primo provvedimento parlamentare utile”. “L’attenzione è massima  - conclude  - e oggi, come emerso, le forze politiche sono unite nel sostenere e supportare tale richiesta sui tavoli nazionali nella tutela e presidio del nostro comparto agricolo”

Pubblicato in Notizie

“Sulle dichiarazioni del componente della Commissione Trasporti della Camera On. De Lorenzis , relative alla richiesta a RFI di una nuova revisione del tracciato tra Apice e Orsara, purtroppo non ci sono dubbi.

 Nel verbale della 8° Commissione del Senato è scritto chiaramente (il virgolettato è pedissequo): “relativamente all’intervento AV/AC Napoli-Bari, si valuti la possibilità di procedere senza la variante di Grottaminarda e di destinare le risorse previste, pari a 1,6 miliardi di euro, alla progettazione e realizzazione immediata della nuova linea ed elettrificazione della linea Avellino-Benevento”.

“La proposta insomma è quella “di “spostare 1,6 miliardi di euro …. immediatamente dalla Napoli-Bari alla Avellino-Benevento!!” Solo un depistaggio? Torna prepotente alla mente quel detto di quel qualcuno in base al quale  a pensar male forse si fa peccato, ma il più delle volte ci si prende!

“Ora: visto che la variante di Grottaminarda consta di due lotti, l’Apice-Hirpinia di 955 milioni di euro e l’Hirpinia-Orsara di 1,6 miliardi di euro, è lecito chiedersi   se sacrificare il secondo lotto del tratto Apice-Orsara, quando il primo è già in gara, non significhi  iniziare ciò… che non si ha intenzione di finire!

“Parlare oggi di una nuova ipotesi di tracciato in affiancamento, con la Frana di Montaguto che continua inesorabilmente ad avanzare, significa accelerare o ritardare ulteriormente i lavori sulla Napoli-Bari?

“Mi sembrano domande legittime.

“Il mio intervento non voleva affatto sviare l’attenzione da alcun che, atteso che sui fatti che mi contesta l’on. De Lorenzis, restituisco al mittente ogni illazione.

“ E mentre sui costi del nuovo consiglio regionale, parleremo al termine degli accertamenti avviati, sui bacini di traffico delle province, definiti antiquati, De Lorenzis non sa, che proprio i Piani di bacino coincidenti con i territori delle province rappresentano e confermano un sostanziale auto contenimento della domanda sull’attuale perimetrazione.

“Ma anche su questo risponderanno gli atti ufficiali.

“Ribadendo allora le mie preoccupazioni, invito l’on. De Lorenzis a leggere ed informarsi prima di lanciarsi in avventurosi giudizi ed interpretazioni delle iniziative regionali.

“La cultura di prendere posizioni politiche su menzogne o fatti distorti, non mi appartiene. Constato, di contro, come ai rappresentanti del Movimento 5S riesca egregiamente.”

Pubblicato in Notizie
"In data odierna si è conclusa l'udienza preliminare che vedeva imputato l'avv.Michelangelo Lombardi, accusato del reato di falso ideologico continuato, commesso da pubblico ufficiale nell'autenticazione di 33 firme di sottoscrizione della lista "Per San Marco",  che sosteneva il candidato Merla nell'elezione del sindaco e del consigli comunali di San Marco in Lamis dello scorso giugno  2016. 
Il Gip, all'esito dell'udienza, riconosciuta fondata l'ipotesi accusatoria formulata dalla Procura della Repubblica di Foggia, ha disposto il rinvio a giudizio dell'imputato, innanzi al Tribunale di Foggia, in composizione monocratica, per l'udienza del 22.3.2019. 
Nello stesso procedimento, nel quale sono costituito parte civile, era imputato anche Ianzano Angelo (attuale Consigliere comunale di maggioranza), accusato del reato sanzionato dall' 87 bis del d.P.R. 570/60 ed in particolare  perché:  "in violazione delle norme per la composizione e l'elezione dell'amministrazione comunale, accettava in due occasioni e con unicità del disegno criminoso la candidatura per due distinte liste "per San Marco" e "Forza San Marco", firmando, in ognuna delle due, la dichiarazione, tra l'altro, di non avere accettato la candidatura per altre liste non conforme al vero". 
Ianzano ha chiesto di definire il procedimento con il rito abbreviato. 
Il Gup, ammesso il rito, in data odierna - dopo avere, evidentemente, ritenuto provati i fatti di cui all'imputazione - ha assolto l'imputato con la formula "per particolare tenuità del fatto". 
Quale uomo delle Istituzioni non posso che prendere atto della decisione adottata. 
Nello stesso tempo, però, , non posso sottacere la mia perplessità sul fatto che un'Autorità Giudiziaria, a fronte dell'accertamento di un fatto materiale integrante reato in materia elettorale, lo abbia potuto qualificare di particolare tenuità.
Dimenticando, così, che il non regolare svolgimento della competizione elettorale, compromessa dalla commissione di fatti penalmente rilevanti, finisca col mortificare la corretta espressione e volontà del Corpo Elettorale e, in altri termini, il pieno rispetto dei più nobili principi di Democrazia. 
In ogni caso, nell'assoluto rispetto della decisione giudiziale, attendo la pubblicazione della motivazioni della sentenza per ogni determinazione sulla sua impugnazione". Lo ha detto il segretario provinciale dell'UdC, Angelo Cera.
Pubblicato in Notizie

Michele Clemente, viestano, 63 anni, ex dipendente delle Poste Italiane, si è inventato un attrezzo davvero semplice da usare, ma molto utile: il “Buka-Buka”. L'utensile permette di realizzare dei fori sulla sabbia per la posa in opera di ombrelloni. E sabato scorso 10 novembre l’ha presentato agli spettatori di “Portobello”, il remake della storica trasmissione di Enzo Tortora, condotta su Raiuno da Antonella Clerici.

Opportunamente Michele Clemente ha sfruttato l’occasione anche per promozionare la sua città. "Se venite in Puglia in vacanza, - ha detto ad Antonella Clerici e Luciana Litizzetto - a Vieste per esempio, dove c'è sempre molto vento, questo vi fa anche da ancoraggio".

Che cos’è Buka-Buka? E’ uno strumento davvero straordinario e, cosa più importante, è davvero utile. Permette di realizzare dei fori sulla sabbia per la posa in opera di ombrelloni attraverso l’aspirazione della sabbia medesima. Di fatto, è una pompa, capace di andare in profondità per oltre 50 centimetri. Un’invenzione che Michele ha brevettato nel 2013. «La mia è anche un’opera di sensibilizzazione - ci racconta Michele -. Piantare gli ombrelloni è molto faticoso e se la messa in opera non riesce bene, l’ombrellone può volare via a velocità davvero pericolose generando numerosi rischi per l’incolumità dei bagnanti. “Buka-Buka”, invece, permette di creare ad hoc dei fori sulla spiaggia proprio per consentire il posizionamento sicuro degli ombrelloni. E’ facile da usare e lo possono adoperare tutti, dai bambini alle persone più anziane».

E’ una storia particolare quella di Michele che, ormai, è diventato un personaggio, si fa chiamare “Mike Buka-Buka” e a Vieste lo conoscono tutti. Ex dipendente delle Poste Italiane, esodato, è rimasto a casa senza lavoro, ma non si è dato per vinto. «Buka-Buka era un vecchio progetto a cui avevo pensato, ma che avevo tenuto nel cassetto - ci racconta ancora Mike -. Poi quando sono rimasto senza lavoro l’ho rispolverato e ho cominciato a pensare alla sua costruzione. Ho capito che era davvero un’invenzione e così mi sono dato da fare per ottenere il brevetto, cosa molto difficile al giorno d’oggi». E poi è cominciata la pubblicizzazione sulle spiagge di Vieste dove Mike è diventato un vero personaggio: i bagnati lo riconoscono, lo salutano e gli dimostrano sempre tanto affetto. Ora Mike è alla ricerca di qualcuno che possa sostenere il suo progetto, perché anche a 60 anni si può fare innovazione.

Qui di seguito il link per vedere il filmato di Michele Clemente a “Portobello” (al minuto 41,27). [VIDEO]

Pubblicato in Personaggi

La biologia marina delle Isole Tremiti nel progetto di ricerca con cui sviluppare tesi sperimentali sostenute da due borse di studio. Le ha istituite l'Associazione "Marlin Tremiti", nel novero delle iniziative programmate per il 30.mo anniversario della istituzione dell'Area Marina Protetta dell’arcipelago garganico. La borsa di studio permetterà a due candidati-studenti di Università italiane, selezionati tramite concorso, di essere ospitati presso la struttura Marlin Tremiti per un periodo di tre mesi (dal 10 giugno al 20 settembre 2018) con accesso al diving e con l’appoggio dello staff del centro.

In questo periodo i candidati avranno la possibilità di sperimentare in maniera diretta, la vita, il lavoro e lo studio diretto sul campo, mettendo in pratica le proprie conoscenze nello sviluppo di un progetto. L’obiettivo è di sperimentare e praticare tutte le fasi della ricerca, dalla progettazione, al set-up, alla raccolta dati, all’elaborazione di quest’ultimi. Il bando è aperto a tutti gli studenti di Laurea Magistrale di età non superiore ad anni 30 in possesso di un diploma di laurea triennale in materie scientifiche preferibilmente inerenti gli ambienti marini. Il candidato dovrà presentare un progetto di Tesi di Laurea Magistrale inerente gli ambienti marini mediterranei da sviluppare in parte o nella sua interezza nel periodo di permanenza a Marlin Tremiti e di cui si prevede la discussione finale entro l’Anno Accademico 2019/2020.

La borsa di studio copre i costi di alloggio e vitto per tre mesi presso il Centro di ricerca “Marlin Tremiti; l’utilizzo delle attrezzature necessarie allo sviluppo del progetto; l’utilizzo della biblioteca del mare “Marlintremiti”; l’utilizzo della sala laboratorio; l’attività subacquea a supporto del progetto; corsi di formazione avanzati per il miglioramento delle abilità tecniche subacquee. La domanda di partecipazione dovrà essere inviata al seguente indirizzo e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. a cui ci si può rivolgere per ulteriori informazioni. Le domande di partecipazione saranno valutate dalla commissione tecnico-scientifica in funzione del Curriculum Vitae del candidato e della qualità del progetto proposto. La commissione sarà composta da un docente universitario e da Adelmo Sorci, responsabile del Laboratorio del Mare “Marlin Tremiti” (cell. 336.829746, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 MARLIN TREMITI

Il MarlinTremiti nasce nel 2000 come associazione con l’intento di promuovere l’attività subacquea e utilizzare questa, come opportunità per studiare e conoscere il mondo mare in tutte le sue sfaccettature.

Oggi dopo alcuni anni, tra importanti investimenti e progetti, la filosofia dell’associazione si è tradotta nella realizzazione del Laboratorio del MARE MarlinTremiti con l’obiettivo di sviluppare progetti mirati nell’ambito della biologia marina e dell’archeologia al fine di:

1) Promuovere l’attività subacquea ricreativa e tecnica;

2) Tutelare l’Ambiente Subacqueo e quindi la Riserva Marina delle Tremiti;

3) Salvaguardare la ricchezza di beni Archeologici subacquei e non e quindi la Storia;

4) Far conoscere il Paesaggio Naturalistico sopra e sotto il Mare per condividere la sua conservazione.

Il progetto “Laboratorio del MARE MarlinTremiti”

Il Laboratorio del MARE è una organizzazione stabile all’interno della struttura MarlinTremiti, nata nel 2004 e che consente studi di ricerca per 365 giorni l’anno.

Per la sua realizzazione è stato costituito un gruppo di lavoro multidisciplinare, composto da: esperti subacquei del MarlinTremiti, ricercatori, ingegneri e biologi marini delle varie Università Nazionali.
Parte integrante e fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi delle ricerche sono tutti quei subacquei “Ricreativi” che partecipano e/o usufruiscono dei servizi del MarlinTremiti.

Il Laboratorio del MARE è strutturato in Sezioni di Ricerca ed è organizzato in:

- Laboratorio Mare_Tremiti

per il monitoraggio dell’ambiente marino dell’A.M.P. Isole Tremti.

- Laboratorio Archeo_Tremiti

per lo studio e la documentazione di siti archeologici delle Isole Tremiti.

 

CdP Service per Marlin Tremiti
Viale Checchia Rispoli, 62

71016 San Severo (Foggia)

Tel. 0882375761

www.cdpservice.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Ambiente
Pagina 1 di 3

Ondaradio consiglia...

Lilly Frutta

Reporter della tua città

09 Dicembre 2018 - 10:30:01

IL LIBRO DELLE FESTE/ Tanineidi. Vieste, i viestani, le storie, le tradizioni in versi, di Gaetano Dellisanti – IMPERDIBILE -

Gaetano Dellisanti ha messo a disposizione di intere generazioni e di molte altre che verranno un patrimonio inestimabile, fotografando in modo mirabile un periodo della nostra…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005