Articoli filtrati per data: Martedì, 09 Ottobre 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Elezioni provinciali. Il numero uno di Capitanata Civica, Leo Di Gioia, ne ha per tutti. Nel mirino soprattutto il PD e il parlamentare manfredoniano Michele Bordo. Di gioia conferma di non presentare nessun candidato, ma lascia campo libero ai suoi di votare il candidato del centrodestra, Nicola Gatta, sindaco di Candela.

“Vengo tirato in ballo dal centrodestra e dal centrosinistra che forse non hanno colto le nostre posizioni. Quella che ci apprestiamo a vivere è una competizione elettorale di secondo livello, senza liste e con la sola indicazione del candidato presidente della Provincia. Questo corpo elettorale è composto dagli amministratori dei 61 comuni della Capitanata, circa 800 persone che dovranno scegliere il proprio presidente. Ciascun amministratore  ha un peso che è direttamente proporzionale al numero di abitanti del comune di appartenenza, quindi 2 persone che hanno la stessa storia politica, probabilmente hanno voti ponderati diversi. Per queste elezioni provinciali di secondo livello si sta scatenando una competizione prettamente politica.

Sono molto perplesso, credo sia un errore. I partiti che a tutti i costi rivendicano la primogenitura del candidato presidente, per poter poi eleggerlo e fare in modo che questa cosa possa essere un vanto politico, sbagliano. Quando 800 persone decidono per 600 mila abitanti, l’unico sforzo è quello di fare sintesi. Ma evidentemente non è stato possibile.

Abbiamo dialogato con il PD che ci ha chiesto di scegliere uno dei loro candidati per poter essere parte attiva di una coalizione che fosse vincente. A questa logica mi sono sottratto. Il civismo di Capitanata è un civismo autonomo, libero. Non è la ruota di scorta del PD, non è la stampella di nessuno. E’ l’insieme dell’esperienza di vita amministrativa di tanti che si sono cimentati nel progetto,  provenendo da partiti di centrodestra e centrosinistra, decidendo esclusivamente di lavorare per il territorio. In questi anni ho incarnato questo tipo di impegno politico, cercando di portarlo ai massimi livelli. Grazie al presidente della Puglia, Michele Emiliano, siamo riusciti a farlo.

Il PD non può pensare di chiedere un’alleanza nella quale noi scegliamo uno dei loro candidati. Il PD deve capire la nostra originalità, il fatto che stare insieme per noi è difficile perché non abbiamo nessun legame di partito. Abbiamo solo una grande capacità di lavorare uniti. Questo aspetto, pensavo, venisse apprezzato e valorizzato, e invece nulla di tutto questo.

Ecco perché Capitanata Civica non presenterà nessun candidato e non firmerà nessuna alleanza. Scegliamo il candidato degli altri, a mani libere e senza pregiudizi. Il centrodestra non è certo dolce nei miei confronti, anzi è molto severo nei giudizi che esprime anche sull’attività politica che svolgiamo e fa opposizione in Regione. Loro hanno indicato il sindaco di Candela, Nicola Gatta, che per me è un ottimo candidato presidente, viene dalla nostra esperienza e chi vorrà del nostro gruppo è libero di votarlo.

A chi ci minaccia, pur da posizioni istituzionali, come l’onorevole Bordo, chiedendo la nostra estromissione dalla Giunta, diciamo semplicemente che non rinunciamo per nessun motivo alla nostra libertà. Gli accordi si fanno sul presupposto dell’amicizia e sui programmi comuni, non perché si debba essere sotto lo schiaffo di qualcuno o si debba avere paura di perdere la poltrona. Io non ho paura di perdere la mia poltrona”.

Pubblicato in Politica

Se le attività turistiche sulle spiagge sono ormai terminate, quelle relative alla definizione del cosiddetto “Piano Spiagge” (formalmente “Piano delle Coste”) sembrano ora entrare davvero nel vivo. Il Comune di Vieste, infatti, relativamente alle procedure di adozione di tale documento ha fatto richiesta alla Regione Puglia di nominare un commissario ad acta per procedere all’adozione della delibera di Giunta comunale . Questo passaggio è funzionale alla successiva e definitiva adozione del “Piano” che deve essere fatta nell’ambito della massima assise cittadina, ovvero in Consiglio Comunale, con apposita deliberazione. La scelta di chiedere l’attivazione delle funzioni sostitutive commissariali è stata presa per evitare il profilarsi di condizioni di potenziali conflitti di interesse da parte di alcuni componenti della Giunta comunale, una situazione che potrebbe invalidare gli atti e generare impugnazioni e conseguenti ricorsi. Le funzioni del commissario ad acta sarebbero ristrette al solo passaggio in Giunta del “Piano”, così come redatto dal progettista e già munito dei relativi pareri dirigenziali, senza alcun altro tipo di intervento. Successivamente si tornerebbe al procedimento ordinario per far approdare il “Piano” in Consiglio Comunale per la definitiva approvazione.

Pubblicato in Politica

La Polizia Stradale anche nel mese di Settembre ha  continuato con i servizi  ad alto impatto sul Gargano denominati “litorali sicuri”. Sono state mandate in campo il maggior numero di pattuglie  per combattere ogni tipo  di illegalità al volante e i comportamenti di guida più pericolosi, per garantire la circolazione in condizioni di massima sicurezza, cercando di dare nuovo impulso al contenimento del fenomeno infortunistico.

La sicurezza stradale, infatti,  è uno dei maggiori problemi da affrontare in quanto gli incidenti stradali  rappresentano una delle prime tre cause di morte nella fascia di popolazione compresa tra i 5 e i 44 anni di età.

Personale della Sezione di Foggia e della Sottosezione di Vieste hanno effettuato  125  posti di controllo, anche in ore serali e notturne,  nel  corso dei quali sono stati controllati  nr. 750 veicoli  ed elevate   nr.  360 contravvenzioni, per scorretto comportamento alla guida e/o anomalie documentali, con  decurtazione di 520 punti totali alle patenti di guida.

Particolare attenzione è stata dedicata all’azione di  verifica delle condizioni psico-fisiche dei conducenti ed attivazione di  servizi aventi lo scopo di contrastare la guida sotto l’influenza di alcool e di sostanze stupefacenti o psicotrope mediante l’utilizzo di precursori, etilometri e dei test di screening rapido sulla saliva.

Sono state denunciate  all’Autorità Giudiziaria 2 persone per il reato di guida sotto forte influenza di sostanze alcooliche, con ritiro delle patenti di guida e confisca dei veicoli; si è proceduto inoltre, alla contestazione  amministrativa,  nei confronti di 3  utenti,  per guida sotto influenza di sostanze alcooliche e contestuale ritiro delle rispettive patenti di guida ( art. 186 del C.d. S.)

Oltre alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e/o  alcoliche,  il maggior numero  di sinistri è causato dalla distrazione. La principale distrazione è rappresentata dall’utilizzo, mentre si guida,  del telefono cellulare. L’invio di un  SMS durante la guida è sei volte più capace di provocare  un incidente automobilistico rispetto alla guida in stato di ebbrezza;  sono sufficienti, in  media, tre secondi, di  distrazione dello  sguardo dalla strada, perché un incidente accada.

Per tale motivo si è profuso un grande impegno per la repressione di un comportamento assolutamente pericoloso,  procedendo all’implementazione di servizi ad hoc, auto e motomontati, anche con pattuglie composte da personale in abiti civili che rilevano l’infrazione e, ad una congrua distanza, pattuglie in divisa che fermano il conducente qualche attimo dopo, procedendo alla contestazione; oppure pattuglie in borghese che procedono alla contestazione

immediata della infrazione rilevata.

Sono stati sanzionati, per la violazione dell’art. 173 del C.d.S.,  nr. 60 automobilisti.

Ritirate 3 patenti, nr. 16 Carte di Circolazione  per  scorretto comportamento alla guida. Sequestrati   nr. 13    veicoli per mancanza  di Copertura Assicurativa; i controlli mirati a questa specifica tipologia, sono stati effettuati per mantenere alta la percezione di particolare incisività dell’azione per contrastare la mancanza di coperture assicurative  e  la  diffusione di false coperture assicurative  dei  veicoli  circolanti privi, quindi, della possibilità di “risarcire” i danni o le lesioni causati da incidenti stradali. L’assicurazione  falsa, inoltre,  può  essere  indizio  di  crimini  più  gravi e, soprattutto, celare potenziali pirati della  strada  che  fuggono via dopo aver causato un incidente o, ancor peggio, lasciando la vittima della  strada  senza  soccorso  e senza  la  possibilità  di  un risarcimento patrimoniale diretto. Sequestrati  6  grammi  di  hashish  con contestuale  segnalazione alla Prefettura nei confronti  dei  detentori. Sanzionati 11  automobilisti  per  il  mancato  uso  delle  cinture di sicurezza e   dei sistemi di   ritenuta per i bambini  (art. 172 C.d.S.). Monitorati i limiti di  velocita sui tratti a maggior rischio incidenti, mediante    l’utilizzo  del  Telelaser Trucam.

Trattasi   di  un’evoluzione  del  vecchio dispositivo  che, oltre   a   svolgere  la  funzione  base  di  percepire la velocità, ha una  telecamera  incorporata grazie alla  quale registra  tutto ciò che vede.

L’autovelox  2.0, utilizzabile  anche  di  notte  grazie ad un flash a infrarossi,  ha una gittata di 1,2  km e non si limita a registrare la velocità del veicolo, bensì  registra  se l’automobilista ha o meno  la cintura e se quest’ultimo, mentre guida,  utilizza un dispositivo cellulare

Pubblicato in Società

Il prossimo 22 ottobre 2018 – lunedì – alle ore 10,30, si terrà la cerimonia di inaugurazione del primo stralcio della tangenziale est di San Severo. In particolare i lavori hanno riguardato il tratto di strada che dalla S.S..89 San Severo – Apricena conduce alla S.S. 16 Adriatica. Il percorso rientra nel quadro generale dei lavori di costruzione della tangenziale est di San Severo lotto I collegamento tra il km 639+075 della S.S. 16 Adriatica ed il casello autostradale A14 San Severo.

“Il 22 ottobre sarà un giorno importante per tutta la nostra comunità – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio – l’inaugurazione del primo tratto della tangenziale est rappresenta una svolta epocale per il trasporto su gomme del comprensorio del Nord Tavoliere. Il percorso che sarà aperto al traffico prevede la possibilità di raggiungere la S.S. 16 in direzione Termoli dalla SS.89 e viceversa. I lavori proseguono per completare il percorso anulare attorno alla nostra città, recentemente finanziato con un’ulteriore spesa di quasi 16 milioni di euro per il completamento nel tratto dal Casello autostradale A14 alla S.S. 16 Adriatica in direzione Foggia. Tutti questi interventi si inseriscono in un più ampio, articolato e funzionale quadro di interventi che interessa il nostro territorio e che si aggiunge ai lavori per la strada per Lucera già appaltati e presto cantierizzati ed a quelli che riguardano la SS.16 per Foggia, finanziati con oltre 130 milioni di euro. Insomma una serie di infrastrutture che rappresentano traguardi importanti per tutta la Capitanata! Il nostro impegno è concreto ed al servizio della comunità, frutto di una progettualità innovativa ed indispensabile per migliorare il benessere comune”.

Pubblicato in Ambiente

La M & M bike ancora una volta ha dominato una delle gran fondo pugliesi portando un ricco bottino a casa. Bottino innanzitutto che ha visto la vittoria, come 1° assoluto, del già noto Nicola Campanile, che vede il prestigioso primato ripetersi una seconda volta nell'anno in corso - lo ricordiamo come 1° assoluto nel gran fondo di Fasano, svoltasi lo scorso 24 giugno -; ma il bottino è stato ricco poiché contempla l'ottima posizione di Cannone Donato 6° assoluto 1° cat SEN 1, Caputi Luigi 8° assoluto 2° cat SEN 2 e Nicola Pistilo 23° assoluto 2° cat SEN 1.

La gara con circuito da ripetere 3 volte, ha visto sin dall’inizio un ottimo lavoro di squadra, lavoro che ha dato il giusto peso nella metà del 2° giro dove, su uno spunto di Campanile, hanno risposto bene sia Cannone che Caputi portando avanti la gara in soli 8 uomini; ma la vera furia di Campanile è emersa nella meta del 3° e ultimo giro, quando a soli 8 chilometri dall’arrivo, su una salita di 2 km, dove lui è un vero fuoriclasse, ha rotto tutti gli indugi portandosi nella prima posizione, mantenendola sino all’arrivo.

Soddisfazione per il presidente Giuseppe Muraglia e il suo vice Michele Maggese che, con queste ultime gare accompagnate da ottimi risultati, iniziano e delineare gli obbiettivi per una continua e notevole crescita per la prossima stagione.

Pubblicato in Sport

Anche la Puglia, come le altre Regioni, soffre della drammatica carenza di medici. Frutto indesiderato del numero chiuso nell’accesso universitario. In Puglia, nei prossimi cinque anni, andranno in pensione quattromila camici bianchi che operano nel servizio pubblico (tra ospedalieri e convenzionati). Come nel resto d’Italia, anche la Regione Puglia sta affrontando la questione e ha avviato una stima del fabbisogno. Considerate alcune variabili importanti – come per esempio la chiusura di diversi ospedali e la nascita di nuove strutture con relativa concentrazione di dipartimenti – la Puglia avrà bisogno di non meno di tremila dottori. Tutti da trovare.

Pubblicato in Sanità

La Madonna la sera del 7 ottobre, nella sua festa del Santo Rosario, ha camminato con noi lungo le nostre strade per portare a tutti la speranza di un mondo nuovo.

Ha benedetto e ha pregato per noi e con noi per tutte le nostre famiglie, soprattutto per i nostri bambini, i nostri giovani e i nostri ammalati.

Ha asciugato le lacrime di tante persone che vivono disagi e sofferenze. Su tutti ha invocato la benedizione del Signore Gesù indicandoci che solo facendo tutto ciò che Egli ci dice potremo trovare sollievo ai nostri dolori e risposte alle nostre tante domande.

Meditando i misteri del Santo Rosario contempliamo con Maria l'amore infinito che il Signore ha per questa nostra umanità e sentiremo il respiro di una vita nuova che ci rasserena nonostante le tante tribolazioni che il mondo stesso presenta a noi poveri peccatori.

Con il Rosario, catena dolce che ci rannoda a Dio, davvero potremo sconfiggere il tanto male presente in questo nostro tempo. Sento il dovere di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita di questa Festa, sempre tanto bella: Il Consiglio Pastorale Parrocchiale, il gruppo Liturgico e il gruppo delle pulizie, i tre Cori della Parrocchia, adulti, giovani e bambini, il Gruppo dei Ministranti, l’Azione Cattolica Parrocchiale, le educatrici che con i bambini e i ragazzi hanno realizzato i due recital e la mostra espositiva dei lavoretti a mano, il Gruppo delle ragazze della scuola parrocchiale per i balletti dei “nastri e ritmi”, i tanti bambini che le hanno fatto corona, le congreghe della Madonna del Rosario e di Santa Maria di Merino, della Trinità, di San Giorgio e di Sant’Antonio, la Pegaso e il motor Club per il servizio d’Ordine, Ondaradio e Gargano Tv per la diffusione del programma della festa e per i servizi televisivi, la Gargano Music per il bellissimo concerto di domenica 30 settembre sotto la direzione artistica del Maestro Andrea Vescera, i fotografi per i servizi fotografici, il Comitato di Santa Maria di Merino che ha offerto le cassette dei fuochi d’artificio, i giovani che hanno realizzato il tronetto di esposizione della statua, chi ha addobbato con l’ illuminazione il cortile della parrocchia, chi ha offerto i fiori e… soprattutto il Signore e la Vergine Santa. Grazie di cuore a tutti!                                              

 

Don Tonino Baldi - Parroco

Pubblicato in Società

 Il Miele di Fiori di Ferula di “Mieli Papagna” di Manfredonia, conquista un prestigioso riconoscimento al Concorso Nazionale “Grandi Mieli d’Italia “. La storica azienda apistica “Mieli Papagna” ha conseguito il premio di “Due Gocce d’Oro” al Concorso Nazionale “Grandi Mieli d’Italia Tre Gocce d’Oro 2018” promosso dall’Osservatorio Nazionale Miele, che per la prima volta ha attribuito un riconoscimento così elevato a questa varietà di miele, classificatosi oggi tra i migliori d’Italia.

Pubblicato in Ambiente

Approvata la graduatoria per il rifacimento delle reti di fogna bianca nei comuni pugliesi.

Sono arrivate 154 domande per un fabbisogno complessivo di 150.844.000 euro: cifre che evidenziano il notevole fabbisogno pubblico e la particolare sensibilità.

A conclusione del proprio lavoro, la Commissione ha fornito i risultati da cui risulta: finanziati 28 progetti, finanziabili con risorse da reperire 122 progetti, esclusi 4 progetti.

Con determinazione della Sezione Lavori Pubblici era infatti stato adottato, a suo tempo, l’Avviso Pubblico per la selezione di “Interventi relativi alla realizzazione di sistemi per la gestione delle acque pluviali nei centri abitati”.

Il bando era finalizzato alla realizzazione e/o adeguamento dei recapiti finali, al completamento degli schemi idrici di fognatura pluviale nei centri abitati, alla realizzazione di infrastrutture idrauliche atte alla separazione delle acque nere dalle acque bianche, alla realizzazione di schemi idrici per favorire il recupero e riutilizzo.

La dotazione finanziaria è pari a 30.000.000 euro a valere sul POR Puglia 2014-2020.

Lo smaltimento delle acque pluviali in recettori finali senza il previo trattamento - ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici a Giovanni Giannini - rappresenta un impatto negativo su suolo e sottosuolo; pertanto, è necessario potenziare le reti pluviali sui territori edificati ed i relativi recapiti finali , sia per evitare i consueti disastrosi allagamenti con cui ci siamo abituati a confrontarci ad ogni minimo evento piovoso, sia anche per limitare sensibilmente l’afflusso di portata anomala in ingresso agli impianti di depurazione, specie nel caso di eventi meteorici intensi.

Indubbiamente la dotazione economica dell'azione è palesemente ridotta rispetto al fabbisogno, ma intanto si potranno attuare gli interventi che, in esito ad una valutazione oggettiva, sono risultati più meritevoli ed efficaci rispetto alle finalità del bando ed ai relativi parametri di misurazione.

Fermo restando l'impegno a reperire eventuali maggiori e nuove risorse da dedicare allo scorrimento della graduatoria, consentito dallo stesso bando, l'approvazione della graduatoria relativa ai primi interventi ammissibili al finanziamento disponibile è un passo importante verso obbiettivi di conservazione e miglioramento della qualità dei corpi idrici pugliesi, nonché di sicurezza dei cittadini dagli allagamenti: obiettivi concreti che stanno a cuore alla Giunta regionale e ne caratterizzano l'azione di Governo”.

Pubblicato in Ambiente

Il mastrodatta di questa terra d'Ischitella \ne forniremo vagliando dall'originario bando dice che la certificazione dell'affitto tenuto da Antonio Chiarito e dell'altra copia del'obbligo dell'Università e per quello che riguarda l'obbligo del forno tenuto in affitto da Francesco Basile avendo però iniziato il libro delle obbligazioni non ne ho ritrovato e perciò non ho potuto finirlo anche.

Pasquale de Grazia riceve.

Nello stesso luogo e tempo ricevuto Petrus Giordano al governatore straordinario della regia dogana di Puglia ha restituito le cose infrascritte oggi il predetto che intimasse e notificasse il ricevuto ordine e si contenta in esso il magnifico attuario i questa terra per le finalità ha dato come in fede.

Dell'Acqua Presidente.

òòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò

Un processo al Visconte nel 1758 a Ischitella (205° parte)

Obbigato per la M.ca Università della terra d'Ischitella contro Antonio Chiarito di questa terra presentato ad accettare il giorno 7 di Novembre 1757 A iSCHITELLA appresso gli atti di questa presente Corte della terra d'Ischitella si è personalmente costituito il dichiarato Antonio Chiarito ,il quale spontaneamente il predetto per forza dolo o inganno quando in ogni pigliar modo aveva con giuramento asserito in prestanza mostra essere rimasto ad estinzione di candela l'affitto del forno vecchio come maggior effetività ed ultimo debitore per ducati 116 secondo appare dall'offerta che quale somma promette e obbliga di pagare giorno per giorno ,mese per mese,e terzo per terzo in potere del Mag.co Gio Batta Visconti attualmente Sindaco e i suoi compagni eletti ;e pagando sia lecito a guardarmi la presente obbliganza impugnare a liquidare in in ogni corte e sono anche in copia autentica servata a forma del rito della P.G. della Vicaria a pigione della casa di Napoli ;che abbia a pagare la passata esecuzione reale e pare che il de cuius affatto obbliga sè stesso e necessari beni tutti costituiti pena doppia per vigna e si obbliga a giurare in forma,Segno di croce di Antonio Chiarito che si obbliga come deposto.Io Michele Ottaviano testimone,Pierluigi

Spaguolo Testimone,la dogana al lato ricevente Paolino actuario.

E' fatta questa presente copia a suo proprio originale distante in lite obbligata e pena degli atti quindi a pagare conservato con atto costitutivo concordato per meglio sopra salvo e in fede.Paschalis de Grazia attuario associato per come sopra.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

11 Ottobre 2018 - 10:26:20

Reporter della Tua Città / La meraviglia del cerro ultra centenario… che più sà e più tace, più tace e più sa.

La sua romantica autorevolezza giganteggia lunga la strada dei tre confini o del “compromesso”, nei pressi di coppa Fusillo. Sulla via del pellegrinaggio a S. Michele. Ghiande…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005