Articoli filtrati per data: Domenica, 07 Ottobre 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

LA 5° GIORNATA ( h 15.30)

 

Atl. Vieste-Brindisi 1-1

9' Raiola (AV), 90+4' Antenucci (B)

Barletta-Casarano 1-2

30' Caputo (C), 70' Palma (C), 74' Negro (B)

Corato-T. Altamura 1-2

30' Logrieco (A), 34' Manzari (C), 87' Rana (A)

Gallipoli-San Severo 3-1

33' Battista (AT), 55' e 70' Iurato (G), 90+6' Stifani (G)

Molfetta C.-Avetrana 2-1

6' Ventura (M), 20' Alemanni (A)

Otranto-Molfetta S. 2-0

15' Palazzo, 30' Villani

UC Bisceglie-Mesagne 2-1

11' Caprioli (B), 22' Marti (M), 90' Degiosa (B)

Vigor Trani-Terlizzi 0-0

 

 CLASSIFICA

12 - ALTAMURA

11 – GALLIPOLI

11 – TERLIZZI

10 – BRINDISI

10 – CASARANO

9 – MOLFETTA Calcio

7 – OTRANTO

6 – ATLETICO VIESTE

6 – BISCEGLIE

5 – BARLETTA

5 – CORATO

5 – TRANI

4 – ALTO SALENTO

3 – MOLFETTA Sp

3 – ALTO TAVOLIERE

2 – MESAGNE

 

 

Prossimo turno (14.10.2018 h 15.30 – giornata n. 6)

AS Avetrana-Gallipoli

San Severo-V. Trani

Brindisi-Molfetta C.

Casarano-UC Bisceglie

F. Altamura-Otranto

Mesagne-Atl. Vieste

Molfetta S.-Barletta

Terlizzi-Corato

 

Il ristorante Pizzeria Bella Napoli vi ricorda che i nostri piatti per fare gol non hanno bisogno di tanti passaggi.

A Vieste, di fronte al Faro:

Ristorante Pizzeria Bella Napoli.

Pubblicato in Sport

È un nuovo anno negativo per l’olio di oliva Made in Italy. La produzione crolla soprattutto per gelate e Xylella. A denunciarlo Coldiretti, Italia Olivicola e Unaprol.

Per la prima il crollo sarà del 38% a 265 milioni di chili, vicino ai minimi storici soprattutto per colpa del meteo che ha penalizzato i raccolti al Sud. Ma no­nostante un taglio consistente, le previsioni classificano l’Italia secondo pro­duttore mondiale nel 2018/19. La Col­diretti si basa sulle previsioni divulgate dall’Ismea per l’Italia - nella Giornata nazionale dell’extravergine italiano. La Puglia, già colpita dalla Xylella, segna un calo del 58% ma riesce a confermare la leadership nella produzione con 87 mi­lioni di chili; seguono la Calabria con 47 milioni di chili (-34%), la Sicilia per una produzione di 39 milioni di chili (-25%) e la Campania con 11,5 milioni (-30%). Al Centro diminuisce a 11,6 milioni di chili la produzione in Abruzzo (-20%), a 14,9 milioni nel Lazio (-20%) e a 3,3 milioni nelle Marche (-40%) mentre aumenta a 17,8 milioni in Toscana (+15%), come in tutto il Nord. In Liguria, però, la pro­duzione è calata del 50% a 6,2 milioni di chili. Per Italia Olivicola, dice il presidente Gennaro Sicolo, non sarà ima campagna olearia semplice per gli olivicoltori ita­liani. In base all’indagine eseguita dagli osservatori di mercato di Italia Olivicola nell’ultima settimana di settembre, in­fatti, emerge una previsione di produ­zione di poco superiore alle 215.000 ton­nellate di olio a livello nazionale, esat­tamente il 50% in meno rispetto alle quasi 430.000 tonnellate dello scorso an­no. In Puglia crollo del 56% rispetto allo scorso anno. Le zone più colpite dalle gelate sono state le provincie di Bari e Bat, soprattutto nell’entroterra che re­

gistra perdite anche superiori al 70%, mentre lungo la fascia costiera la pro­duzione ha tenuto discretamente bene». Sfiora il 40% di riduzione anche la Campania, mentre è negativa anche l’an­nata olearia nelle isole con la Sicilia in calo del 47% e la Sardegna che registra un -63% rispetto allo scorso anno. Per la sopravvivenza di migliaia di aziende, il presidente del consorzio Una­prol, David Granieri chiede al Governo «un piano olivicolo nazionale 2.0 che preveda finanziamenti per il reimpianto di nuovi oliveti». Il presidente di Federolio, Francesco Tabano, chiede, tra l’altro, di «valorizzare l’extravergine di oliva 100% italiano commercializzato dalle imprese familiari italiane, investire nella ricerca, garantire una snella ope­ratività delle imprese e giusti controlli».

Pubblicato in Economia

Una nuova avventura ha preso avvio dall’Ipssar “E. Mattei” di Vieste e vede coinvolte tutte le scuole del territorio, I.I.S.S. “Fazzini-Giuliani” e Istituto Comprensivo Rodari-Alighieri-Spalatro.

Questa tappa porta il nome di Presidio scolastico di Libera, nato oggi 5 ottobre 2018 all’insegna dell’entusiasmo e della forza coinvolgente della comunità che ha riempito l’Auditorium del “Fazzini-Giuliani”, sede della manifestazione inaugurale.

Presenti il segretario provinciale di Libera, dott. Salvatore Spinelli, il vicepresidente nazionale di Libera e referente della memoria, dott.ssa Daniela Marcone, il vice-sindaco, dott.ssa Rossella Falcone, i Dirigenti scolastici Costanzo Cascavilla, Pietro Loconte e Paolo Soldano, il Tenente dei Carabinieri, dott. Nicola Porrari, il comandante delle forze della Finanza , dott. Benedetto Asciuti , il maresciallo della Finanza Leonardo Buoncristiano, le parrocchie nelle persone di don Gioacchino Strizzi, don Maurizio Guerra, don Celestino Iervolino, le Associazioni, Antiracket con il presidente Giuseppe Mascia e “Nordic Walking Gargano” con il presidente Valentino Dirodi.

Assente per sopravvenuti impegni istituzionali , il Procuratore della Repubblica del tribunale di Foggia, dott. Ludovico Vaccaro.

Temi ricorrenti, l’impegno della comunità per una rinascita civile e per un rinnovato atteggiamento rivolto all’antimafia sociale.

Il cambiamento è affidato all’opera costruttiva dei giovani e dei docenti in una progettualità comune i cui token sono: coltivare, raccontare, custodire, impegnarsi, partecipare, contagiare accomunati dalla forza rivoluzionaria del coraggio.

Il Presidio intitolato ad Hyso Telharay e a tutte le vittime innocenti del caporalato mafioso vuole proporsi come una nuova torre di avvistamento contro l’assedio dei promotori dell’illegalità, del disimpegno, dell’omertà e della morte.

Il giovane esempio di Hyso resta lo sprone per tutti affinché non ci si arrenda di fronte ai caporali di ogni tempo e con orgoglio e a testa alta si combatta per una vita all’insegna della dignità e della libertà.

Tutti noi siamo chiamati a dare il nostro impegno e la nostra forza perché la comunità cambi e la memoria di chi è morto per essa si conservi e renda fertili le terre che sono state macchiate dal loro innocente sangue.

Le scuole operanti nella cittadina sono disposte a muoversi in rete per raggiungere le mete fissate ed operare il cambiamento mostrando così la fiducia e la speranza che anima le nuove generazione a cui è affidato il PRESIDIO.

Anna Maria Russo

Pubblicato in Società

L’atto di indirizzo della giunta re­gionale che istituisce al Gino il polo strategico di protezione civile «nulla ag­giunge» rispetto quanto «pubblicamente affermato lo scorso anno dallo stesso Esecutivo regionale alla presenza delle Istituzioni del territorio», puntua­lizza Vola Gino Lisa com­mentando le ultime no­vità annunciate in con­siglio regionale dall’as­sessore Nunziante. «Qualcuno sosterrà che siamo al dovuto passag­gio formale di quella scelta di indirizzo poli­tico, a cui hanno fatto seguito altri pas­saggi fino ad arrivare alla decisione qui sopra riportata. Che dire? Abbiamo fatto davvero notevoli progressi dal 2017, per non dire dal 2011», sottolinea con ama­rezza la nota a firma del presidente Maurizio Gargiulo. «Nulla si dice circa il passaggio definitivo della Protezione Ci­vile a Foggia ( quando la data?). Nulla si dice circa l’adempimento delle prescri­zioni Via e di quelle relative alla con­venzione (passaggi ob­bligatori e a scadenza). Nulla si dice in relazione all’avvio delle procedure di esproprio ( sono par­tite le lettere?). Nulla si dice circa eventuali ostacoli/ricorsi o riscon­tri positivi. Nulla si dice in relazione al piano in­dustriale, qualora ve ne fosse uno per il Gino Lisa (il sistema aeroportuale pugliese va avanti solo in direzione Bari e Brindisi?). Nulla si dice su una possibile data per l’inizio dei lavori di allungamento nel rispetto del progetto iniziale dell’ingegner Bruno e degli accorgimenti ne­cessari per ospitare la Protezione Civile Regionale, condicio sine qua non per l’attivazione della procedura Sieg. Nulla si dice su un possibile avvio del cantiere della ditta incaricata. Basta elencare tutte queste domande - annota Vola Gino Lisa - per capire che la Regione Puglia, nel suo Esecutivo, continua a mantenere quanto meno una scarsa trasparenza informa­tiva su tali passaggi formali, sempre che siano stati adempiuti da qualche parte o si abbia anche solo ima idea di quando e come farlo. Il Comitato Vola Gino Lisa non può, e lo ribadisce pubblicamente, sposare un tale atteggiamento politico che non costituisce certamente una pre­messa di fiducia per lo sviluppo della vertenza. Vogliamo chiarezza e certezze! In caso contrario ammoniamo, sin da ora, qualunque prossimo candidato politico a non usare l’argomentazione aeroporto per i fini di una propria campagna elet­torale».

Pubblicato in Economia

Una delegazione internazionale di esperti di faggio ha visitato nei giorni scorsi le faggete UNESCO della Foresta Umbra. Undici studiosi, provenienti da Europa, Stati Uniti, Iran e Giappone, hanno potuto apprezzare da vicino i secolari alberi da poco insigniti del prestigioso marchio, esemplari ideali per lo sviluppo di nuovi modelli di gestione sostenibile delle risorse forestali.

A guidarli nella Riserva Naturale di Falascone e nella Particella Pavari, insieme a Claudio Angeloro, Comandante del Reparto Carabinieri Biodiversità della Foresta Umbra, Alfredo Di Filippo (Professore di Botanica presso l’Università della Tuscia di Viterbo e curatore della candidatura UNESCO delle faggete italiane) e Tetsuya Matsui, coordinatore insieme a Di Filippo del gruppo IUFRO (Organizzazione internazionale dei centri di ricerca sulle foreste), che ha chiamato a raccolta oltre cento scienziati provenienti da tutto il mondo nel congresso internazionale su faggio e faggete svoltosi a Viterbo alla fine dello scorso mese di settembre.

 “La visita degli esperti - dichiara il vicepresidente del Parco Nazionale del Gargano Claudio Costanzucci- rappresenta non solo un motivo di orgoglio per il Gargano ma anche uno stimolo a proseguire studi e ricerche su un polmone verde che continua a riservare sorprese naturalistiche di elevato spessore scientifico. Una visita di alto profilo che segue di pochi mesi quella di Stefan Schnitzer, tra i maggiori esperti al mondo di liane di cui è ricca la nostra foresta”.

Di particolare rilevanza la presenza nel gruppo di studiosi di Eric Zenner, docente di Selvicoltura alla Pennsylvania State University (USA) e Tsukasa Fukushima (University of Agriculture and Technology di Tokyo, Giappone), tra i massimi esperti del genere Fagus nell’Emisfero Nord.

“I luminari dei faggi – spiega Alfredo Di Filippo - sono stati letteralmente folgorati dalla bellezza della Foresta Umbra e dal suo stato di conservazione, apprezzandone sia la biodiversità che la struttura colossale degli alberi che la popolano”.

Pubblicato in Ambiente
Domenica, 07 Ottobre 2018 11:14

Vieste/ Il Basket in città

Non è un titolo a caso in quanto il binomio che è venuto a costituirsi è indissolubile. Tutto ciò fa onore alla città di Vieste e corona gli sforzi che la nuova dirigenza sta facendo per far sì che i tifosi della Bisanum Basket vadano orgogliosi della propria squadra. Gli sforzi finanziari e non solo questi, hanno determinato e realizzato un fattore indispensabile per le competizioni che la squadra dovrà affrontare nel campionato 2018 - 2019 : il parquet di legno il quale, vi assicuro, non è costato poche monetine. I dirigenti, tutti giovani e pieni di entusiasmo hanno messo in moto un nuovo meccanismo che, speriamo, possa soddisfare le loro aspettative e strappare un sorriso di soddisfazione nonché un sostegno di solidarietà che i tifosi potranno dimostrare recandosi in gran numero all’Omnisport e incoraggiare i giocatori ad essere protagonisti e vincenti.

Come disse Cesare attraversando il Rubiconde “ Alea iacta est!” ovvero “ Il dado è tratto”, ora tocca a loro porre il pallone nel canestro degli avversari.

Raffaele Pennelli

Pubblicato in Sport

Inizia il nuovo campionato pugliese di serie C Gold di ba­sket maschile. Un torneo a cui partecipano dodici società, tra cui la Bisanum Viaggi Sunshi­ne Vieste. Il club viestano è l’unico della Capitanata ai na­stri di partenza del massimo campionato regionale di pallacanestro e rappresenta perciò in questo momento, per cate­goria, la seconda squadra cesti­stica più importante della provincia di Foggia, dopo San Se­vero. Il torneo pugliese maschi­le di serie C Gold è il quarto livello del basket italiano dopo i campionati di A e B. Debutto in trasferta per la Sunshine, che questa sera sarà impegnata a Mola di Bari, con­tro la locale squadra del Mola New Basket 2012. L’incontro si disputerà al PalaPinto di Mola, a partire dalle 18, e sarà diretto dagli arbitri - entrambi di Mesagne - Mitrugno e Marseglia. Il club viestano si è preparato per la nuova stagione con rin­novate ambizioni ed entusia­smo. Michele Soldano è il nuovo presidente della società. Confer­mati il main sponsor Bisanum Viaggi e il tecnico Francesco Desantis. L’organico è stato as­semblato fra riconferme e volti nuovi. L’obiettivo del sodalizio biancazzurro, in un campiona­to che si annuncia molto competitivo ed impegnativo, è cen­trare la qualificazione per i play-off e continuare a far crescere i giovani del suo vivaio. La stagione regolare prevede ventidue giornate, tra andata e ritorno. Il campionato consen­tirà, ad una delle dodici parte­cipanti, di accedere direttamen­te al torneo di B. Al termine della stagione regolare, le prime dieci classificate parteciperan­no ai play-off, con il turno pre­liminare riservato ai club che si saranno piazzati in settima, ot­tava, nona e decima posizione. Play-off con sfide al meglio delle tre gare, ad eccezione della fi­nale, che sarà al meglio delle cinque partite. In coda, penultima e ultima classificata si giocheranno la salvezza in un play-out al me­glio delle tre partite. Nel caso in cui nessuna delle pugliesi re­trocederà dalla B, per la per­dente dei play-out ci sarà la pos­sibilità di conservare la cate­goria attraverso uno spareggio con la finalista dei play-off di serie C Silver. Ieri sera l’anticipo Cus Jonico Taranto-Gruppo Mediterranea Lecce. Oggi, oltre al derby Mola-Vieste, sono in programma gli incontri Nuova Pallacane­stro Ceglie-Cestistica Ostimi, Nuova Pallacanestro Monteroni-Tecno Switch Ruvo, Libertas Altamura-Action Now Monopo­li e Rospetto Castellaneta-Basket Francavilla. Vieste debutterà in casa do­menica prossima, contro Monteroni.

r.f.

Pubblicato in Sport

Nei prossimi mesi Acquedotto Pugliese avvierà un piano decennale di sostituzione dell'intero parco contatori, costituito da un milione di apparecchiature, con contatori intelligenti gestiti in telelettura, per un investimento annuo di 15 milioni.
    Il nuovo progetto di telelettura - è detto in una nota - si chiama Smart Metering AQP e ha come ambizioso obiettivo la gestione di tutti i nuovi misuratori installati mediante un'infrastruttura di comunicazione che operi nel modello dell'Internet of Things. Smart Metering AQP porterà con sé numerosi vantaggi: dai nuovi servizi smart, quali, ad esempio, l'accesso ai consumi attraverso apparecchiature mobile, alla fatturazione a conguaglio, fino all'ottimizzazione della gestione delle reti idriche, contribuendo così alla riduzione delle perdite.
    "Agevolare la vita dei nostri clienti, rendere più semplici e fruibili i nostri servizi è uno degli obiettivi che ci sta a cuore", spiega il presidente di AQP, Simeone di Cagno Abbrescia.

Pubblicato in Società

Arriva al termine la prima edizione di MÒNDE - Festa del Cinema sui Cammini, l'esperimento unico di destagionalizzazione e turismo culturale ideato e organizzato da “MAD – Memorie Audiovisive della Daunia", con la produzione di Apulia Film Commission e il finanziamento della Regione Puglia nell’ambito dell’intervento “Apulia Cinefestival Network”, insieme a Ente Parco Nazionale del Gargano e Comune di Monte Sant'Angelo.La giornata conclusiva inizia alle ore 9.00 in navetta dalla Basilica di San Michele fino al “Museo naturalistico della Foresta Umbra”, un cammino che arriverà al “Sentiero Murgia” attraverso la Vetusta Faggeta della Foresta Umbra, sito Patrimonio mondiale UNESCO. Come tappa intermedia è inoltre prevista la proiezione nella Caserma Sansone in Foresta Umbra del film Focaccia Blues alla presenza del regista Nico Cirasola. Alle ore 10.00 la location della Caserma Sansone ospiterà inoltre il laboratorio di yoga per bambini condotto da Ins. Stefania Guerra, un'iniziativa a cura dell’Ass. “C’era una volta".Alle ore 10.45 iniziano le proiezioni nell'Auditorium Peppino Prencipe (ex Le Clarisse). Si parte con I Monti Lucretili - La Natura maestra d’arte e per l'occasione interviene il regista e direttore artistico di Mònde Luciano Toriello. A seguire, alle ore 11.30 ci sarà il film Itaca nel sole, con l'intervento del regista Fabio Mancari.Alle ore 17.30 la sala conferenze della Biblioteca C. Angelillis ospita la giornata finale della mostra fotografica Oglio di Cranio Umano – Magia, medicina e devozione popolare sulle strade dei pellegrini di Michele De Filippo (ingresso gratuito, visitabile da giovedì a sabato secondo i seguenti orari: dalle 16.30 alle; domenica: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 21.00), l'esposizione composta da stampe originali delle fotografie inedite realizzate in decenni di lavoro e studio etno-antropologico sul territorio di Monte Sant’Angelo e del Gargano in generale. Arriva inoltre a completamento “GARGANO DOC – Workshop immersivo sul documentario” condotto da Alessandro Piva, il percorso formativo ed esperenziale che ha unito gli aspetti più strettamente pratici ed operativi del fare documentario e dall’utilizzo del materiale storico e d’archivio.La seconda sessione di proiezioni della giornata parte invece alle ore 18.00 nell'Auditorium Peppino Prencipe con Ti porto io di Chris Karcher e Terry Parish, mentre alle ore 20.30 per la visione di Pasta nera interviene il regista Alessandro Piva. Il finale (ore 22.00) della manifestazione diventa poi una festa in Piazza de’ Galganis con il concerto Aiwa - musiche dall’Africa” di Moustapha Mbengue e i Tam Tam Morola.

Pubblicato in Manifestazioni

Per la Regione Puglia si apre una settimana davvero importante negli Stati Uniti d’America: la Puglia è la Regione d’Onore per il 2018 alla NIAF, la National Italian American Foundation, la fondazione che rappresenta oltre 20 milioni di cittadini italo-americani residenti negli USA e che ogni anno ad ottobre riunisce a Washington i più importanti esponenti del mondo politico, della cultura e della finanza alla presenza del Presidente degli Stati Uniti.

E ancora, per la prima volta la Puglia sfilerà a New York alla Columbus Day Parade, per la festa nazionale che celebra Cristoforo Colombo, evento che coinvolge oltre un milione di visitatori.

La delegazione pugliese è guidata dal presidente della Regione Michele Emiliano ed è composta dagli assessori Leonardo Di Gioia e Raffaele Piemontese, Luca Scandale coordinatore del Piano strategico del Turismo Puglia365, Bernardo Notarangelo responsabile delle Politiche internazionali della Regione, Massimo Manera presidente della Fondazione La Notte della Taranta.

Lunedi 8 ottobre è il giorno della Columbus Day Parade, la più grande manifestazione dell’orgoglio italo-americano al mondo: la Fifth Avenue, dalla 44th alla 72nd Street, sarà costellata di bande in festa, carri e figuranti suddivisi in circa 100 gruppi per un totale di 35mila partecipanti. Ogni anno la parata riesce a richiamare oltre 1 milione di persone, alle quali si aggiungono i milioni di spettatori che seguono l’evento in diretta televisiva.

La delegazione istituzionale della Regione Puglia sfilerà accompagnata da una rappresentanza dei Pugliesi nel Mondo di New York e di America. L’invito a partecipare a questo grande evento è arrivato al Governatore Emiliano lo scorso 24 settembre dalla Columbus Citiziens Foundation.

Ambasciatrice della cultura di Puglia è La Notte della Taranta: il ritmo del tamburello scandirà la partecipazione alla Columbus Parade sulla 5th Avenue. I musicisti e i ballerini dell’Orchestra Popolare, dopo il successo alle Olimpiadi invernali di Seoul e alla festa dei cittadini del presidente della Repubblica federale tedesca, sbarcano per la prima volta al Columbus Day. Icona culturale perfetta per celebrare la rinascita della Puglia, dell'autenticità dei luoghi, della natura incontaminata, dei paesaggi mozzafiato, dell’arte e dell’innovazione, La Notte della Taranta, per festeggiare il compleanno dell’America proporrà uno spettacolo ricco di emozioni con le potenti ed esplosive pizziche della tradizione salentina che hanno ormai varcato i confini nazionali conquistando il pubblico e i turisti. Diretti dal maestro Daniele Durante voleranno a New York il trombettista Frank Nemola, Roberto Chiga (tamburello) Antonio Amato (voce e tamburello) e Nico Berardi (fiati). Una marching band accompagnata dai danzatori Laura Boccadamo, Lavinia Ottolini, Cristina Frassanito, Andrea Caracuta, Marco Martano e Fabrizio Nigro. I tamburelli colorati con le “zagareddrhe” tricolore e la t-shirt con scritto I Love Puglia e #WeAreInPuglia lanceranno un messaggio di condivisione della bellezza di una regione pronta ad accogliere i turisti americani. 

L’hashtag ufficiale #WeAreInPuglia comparirà anche su uno striscione che sfilerà con la delegazione pugliese per indirizzare in maniera efficace e mirata il grande pubblico sui canali social di promozione della Puglia.

La giornata termina con una celebrazione del Columbus Day al Consolato Generale d’Italia a New York.

Martedì 9 e mercoledì 10 ottobre sono due giornate dedicate ad incontri istituzionali, dalla mattina alla sera, con imprenditori italo-americani e operatori dei settori agroalimentare, turismo e investimenti, e con la grande comunità newyorkese dei Pugliesi nel Mondo.

L’11 ottobre la delegazione si trasferisce a Washington per iniziare gli incontri istituzionali collegati alla grande cerimonia per il 43esimo Anniversario del Gala NIAF, il 12 e il 13 ottobre. Venerdì 12 è in programma anche un evento presso l’Ambasciata d’Italia a Washington.

Il 13 ottobre la giornata più importante della missione istituzionale: quest’anno è la Puglia la Regione d’Onore della National Italian American Foundation. Le finalità che la NIAF si propone sono quelle di far sì che gli italo-americani continuino a mantenere vivo il ricchissimo patrimonio delle proprie tradizioni culturali, e quella di assicurarsi che l’intera comunità non dimentichi mai il contributo che gli italiani hanno apportato alla storia ed al progresso degli Stati Uniti. A tal fine, la Fondazione collabora attivamente con il Congresso degli Stati Uniti e con la Casa Bianca su tutte le maggiori questioni che riguardano gli italo-americani.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano interverrà nel corso di questa importante serata di gala che ogni anno la NIAF organizza, alla quale sono invitati il Presidente degli Stati Uniti d’America, i più importanti esponenti del mondo politico, della cultura e della finanza, illustri italo-americani, e circa 3mila persone provenienti dagli Stati Uniti e dall’Italia. In questa occasione, la Fondazione conferisce onorificenze ad eminenti personalità.

L’ambito riconoscimento di Regione d’Onore comporta un focus estremamente rilevante per la Puglia e un’attenzione particolare da parte di tutta la comunità italo-americana e dei suoi massimi vertici. Tutte le iniziative NIAF e le attività sono infatti volte al supporto della Regione d’Onore per valorizzarne e divulgarne eccellenze e tradizioni. Un’opportunità unica per stringere relazioni istituzionali al più alto livello, rafforzare i rapporti e gli scambi con la grande comunità degli italiani in America ed in particolare per promuovere l’economia pugliese internazionalizzando le risorse del territorio: artigianato, industria, enogastronomia, cultura, turismo, ricerca.

Domenica 14 ottobre, la missione istituzionale si conclude con la visita a Clifton e l’incontro con la grande comunità dei Pugliesi del New Jersey.

“Partiamo pieni di speranze e con il desiderio di portare in America tutto il calore della Puglia – dichiara il presidente Emiliano alla vigilia della missione – l’esperienza insegna che quando si costruiscono legami autentici, assieme alle relazioni umane viaggiano anche i progetti, le idee, le occasioni di crescita. Ci accingiamo a fare un viaggio che rappresenta una opportunità unica per la Puglia dal punto di vista del ritorno di immagine e siamo certi che il lavoro di questa settimana darà ulteriori riscontri in favore del nostro territorio. Portiamo con noi elementi identitari molto forti, della nostra cultura, della nostra enogastronomia, della bellezza della nostra terra. Sono numerosissimi gli appuntamenti ai quali parteciperemo per favorire i rapporti con il mondo imprenditoriale italo-americano e aprire nuove strade di crescita per la nostra regione”.

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

09 Dicembre 2018 - 10:30:01

IL LIBRO DELLE FESTE/ Tanineidi. Vieste, i viestani, le storie, le tradizioni in versi, di Gaetano Dellisanti – IMPERDIBILE -

Gaetano Dellisanti ha messo a disposizione di intere generazioni e di molte altre che verranno un patrimonio inestimabile, fotografando in modo mirabile un periodo della nostra…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005