Articoli filtrati per data: Mercoledì, 03 Ottobre 2018 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

La SP 141 è una strada extra urbana che collega Manfredonia a Zapponeta e Margherita di Savoia. Recentemente la Provincia di Foggia ha eseguito lavori di ammodernamento per un breve tratto, tra il ponte del Candelaro e lo svincolo per Scalo dei Saraceni. La starada attraversa una delle zone a più alta valenza faunistica con le zone umide sipontine, la Riserva di Frattarolo e l'Oasi Lago Salso: tanti sono gli animali che attraversano la strada, e purtroppo spesso vengono investiti dai mezzi che transitano ad alta velocità. A lanciare l'sos dopo gli ultimi investimenti di una puzzola e una lontra, è il Centro Studi Naturalistici di Foggia. "E' una strada nuova progettata malissimo senza la minima cognizione di causa, perché attraversa aree naturalistiche uniche in Italia, se si fosse pensato anche agli animali probabilmente anche gli automobilisti non rischierebbero la vita (le due cose sono connesse). Autovelox fissi, cunette e passaggi per la fauna dovrebbero essere un punto fermo almeno per le strade che attraversano le aree protette.La strada provinciale 141 è maledetta per la fauna, anche grazie ai lavori effettuati dalla provincia che non hanno previsto sottopassi per la fauna".

Pubblicato in Notizie

Perdura l’area depressionaria sull’Italia, centrata tra la Tunisia e le due isole maggiori, che determina la persistenza di tempo instabile, con temporali sulle regioni meridionali e sulla Sardegna, ove si registrano anche rinforzi del vento ed un sensibile calo delle temperature.

Pertanto per domani lo scenario si presenterà ancora con forte instabilità sul Meridione e sulle due isole maggiori; da venerdì le perturbazioni si sposteranno verso il Centro Italia, interessando da sabato anche il Nord.

Si prevede quindi per domani, 4 ottobre e per le successive 18 ore, il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutta la regione.

I fenomeni precipitativi, risulteranno più intensi e abbondanti maggiormente sulle aree ioniche, e saranno accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

 

Il Centro Funzionale Decentrato ha valutato a partire dalla mezzanotte di domani, giovedì 4 ottobre, e per le successive 18 un’ALLERTA ARANCIONE per rischio idrogeologico localizzato e per temporali sulla Puglia meridionale e un’ALLERTA GIALLA per temporali e rischio idrogeologico localizzato sulle restanti zone della regione.

Il Centro Funzionale e la Sala Operativa monitoreranno gli eventi fornendo aggiornamenti in merito all’evoluzione della situazione meteo e degli effetti al suolo.

 

La Sezione Protezione Civile invita ad attenersi alle norme di autoprotezione.

Pubblicato in Ambiente

Nei primi sette mesi del 2018 il turismo dalla Francia in Puglia è cresciuto del +6% per gli arrivi e del +3% per le presenze.
La Puglia ha partecipato dal 24 al 28 settembre a Parigi  all’IFTM Top Resa, all'Expo Porte de Versailles di Parigi, evento di riferimento del mercato francese giunto quest’anno alla 40esima edizione. Erano presenti alla 4 giorni di Parigi, operatori turistici provenienti da tutto il mondo. Nello stand della Puglia, un’area espositiva di 40 mq, nell’area ENIT Francia, Pugliapromozione era presente con 10 operatori turistici pugliesi, al lavoro ai propri desk, interessati a rafforzare i flussi turistici con il mercato francese,  mercato target , al secondo posto dopo quello tedesco. Nei primi sette mesi del 2018 il turismo dalla Francia in Puglia è cresciuto del +6% per gli arrivi e del +3% per le presenze (dati provvisori). E’ il secondo mercato estero, dopo la Germania, con maggior presenza di turisti in Puglia e l’incremento dei flussi dal 2010 al 2017 è più che raddoppiato: +165% gli arrivi e +110% i pernottamenti (in valori assoluti, rispettivamente, 118mila e 347mila nel 2017).  I turisti francesi scelgono la Puglia per soggiorni balneari prediligendo i comuni di Bari, Lecce, Fasano, Vieste, Polignano, Otranto, Castellaneta, Monopoli e Gallipoli. L’incremento dei voli low cost e di linea diretti con la Puglia ha portato a un rapido incremento dell’incoming e si prevede che la propensione a viaggiare del francese sarà in costante aumento anche per il 2019.

Pubblicato in Turismo

Torna la Guida ai ristoranti dell'Espresso con la sua edizione 2019. Per la quarantunesima pubblicazione della storia di questa guida tornano a essere consigliati i migliori locali d'Italia, contrassegnati dall'oramai famosa legenda dei cappelli. Da cinque a uno, con le menzioni esterne alla classica dei senza voto - semplicemente dei locali consigliati dagli ispettori -, ogni posizione ha un suo specifico significato. 1 cappelli significa una buona cucina, 2 cappelli una Cucina di qualità e di ricerca, mentre i 3 cappelli simboleggiano una cucina ottima. Salendo nell'empireo, i 4 cappelli una cucina eccellente, e i 5 cappelli, com'è ovvio, il meglio in assoluto. Dallo scorso anno, sono stati inoltre introdotti i Cappelli d'oro, ovvero i Nuovi classici della cucina italiana. Il Ristorante Capriccio di Vieste si conferma. Ma questo non è una novità. Leo Vescera, da decenni, frutto anche di esperienze internazionali, ha sposato la buona qualità, diventando vero strumento di comunicazione non solo per il suo ristorante. La considerazione, purtroppo impietosa, è dove sono gli altri ristoranti del nostro Gargano, non tutti per fortuna. Sono pochi quelli citati e segnalati dalle varie guide enogastronomiche in proporzione al loro numero. Sono, invece, ancora in tanti, troppi, ad essersi impantanati in luoghi comuni. Dove conta solo il numero, la quantità. Mentre la buona cucina è strarisaputo che è serio veicolo di promozione turistica. Turismo e accoglienza: della serie l’ospite che viene accontentato al di là delle situazioni normali. Credere che aprire un ristorante sia una cosa semplice e banale è il perfetto delitto. La cucina è una seria questione culturale. E questo è un altro serio problema che investe non solo Vieste ma l’intero Gargano. Quando ancora per digerirlo?

 

I CAPPELLI NELLA REGIONE PUGLIA

 

3 cappelli: Borgo Egnazia - Due camini

3 cappelli: Bros’

3 cappelli: Ristorante Angelo Sabatelli

2 cappelli: Al fornello da Ricci

2 cappelli: Pashà

2 cappelli:  Umami

 

1 CAPPELLO:

Botrus

Alex Ristorante

Folie

Al Primo Piano

Hotel Vinilia Wine Resort - Casamatta

Il Capriccio

Il Vigneto del Gusto

LaBul

Bacco

Lemì

Menelao a Santa Chiara

Osteria del Borgo Antico

Porta di Basso

Tuccino

Casa Li Jalantuumene

Creatività

Già Sotto l’Arco

Hotel La Peschiera

Hotel Relais LaSommità -Cielo

Osteria del Tempo Perso

La Strega

Laltro Baffo

Le Antiche Sere

Le Lampare al Fortino

Memorie di Felix Lo Basso

Quintessenza

 

In copertina la cartina della GUIDA ESPRESSO dei migliori ristoranti della Puglia

Pubblicato in Turismo

Finanziamento con fondi Ministero dell'Istruzione, della Università e della Ricerca - Decreto Direttoriale MIUR n. 363 del 18-07-2018 - C.I.G. (smart) Z9A24E4FFA .

Con il presente avviso il Comune di Vieste intende effettuare un’indagine di mercato ai sensi dell'articolo 36 comma 2 lett. a) del D.Lgs. 19/04/2016 n. 50 e delle Linee Guida ANAC n. 4

di attuazione del D. Lgs. 50/16 ed in ottemperanza alla determinazione dirigenziale n. 344 del 13.09.2018 , indagine finalizzata all’individuazione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata ai sensi dell’art. 36 comma 2 lettera a) del D.lgs. 18 aprile 2016 n. 50 per l’affidamento del servizio in oggetto.

Coloro che presenteranno valida manifestazione di interesse verranno successivamente invitati alla procedura di gara che sarà espletata tramite la piattaforma telematica CONSIP www.acquistinretepa.it. A tal fine occorre che coloro che sono interessati alla procedura si attivino per l’iscrizione presso tale piattaforma entro la data di scadenza della manifestazione di interesse abilitandosi nella seguente categoria merceologica:

“SERVIZI ARCHITETTONICI, DI COSTRUZIONE, INGEGNERIA E ISPEZIONE

in cui è riportato, nell’allegato 33-capitolato Tecnico d’oneri”, il “Servizio: CPV 71312000-8- Vulnerabilità Sismica” il quale può essere oggetto di negoziazione.

Per le informazioni contattare il Call Center del gestore della piattaforma Telematica www.acquistinretepa.it di Consip - Contatti dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00-

PA (numero verde unico) 800 753 783 - IMPRESE 800 062 060

Il presente avviso è finalizzato esclusivamente a ricevere manifestazioni d’interesse per favorire la partecipazione e la consultazione di operatori economici, in modo non vincolante per l’Ente, con l’unico scopo di comunicare la propria disponibilità ad essere invitati a presentare offerta.

Con il presente avviso non è indetta alcuna procedura di gara, di affidamento concorsuale o para-concorsuale e non sono previste graduatorie di merito o attribuzioni di punteggio; si tratta semplicemente di un’indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione di operatori economici da invitare alla successiva procedura negoziata tramite la citata piattaforma Telematica www.acquistinretepa.it di Consip.

Il presente avviso ha scopo esclusivamente esplorativo, senza l’instaurazione di posizioni giuridiche od obblighi negoziali nei confronti del Comune di Vieste, che si riserva la possibilità di sospendere, modificare o annullare, in tutto o in parte, il procedimento avviato, e di non dar seguito all’indizione della successiva gara informale per l’affidamento dei servizi di cui trattasi, senza che i soggetti richiedenti possano vantare alcuna pretesa, nonché di procedere all’ invito alla presentazione dell’offerta anche in presenza di un’unica manifestazione di interesse valida.

OGGETTO DELL’APPALTO

L’appalto ha per oggetto l’affidamento dei “SERVIZI ARCHITETTONICI, DI COSTRUZIONE, INGEGNERIA E ISPEZIONE “

IL codice CPV per detta procedura di affidamento è il seguente: 71312000-8 (Vulnerabilità Sismica)

DURATA DELL’APPALTO

L’incarico dovrà essere svolto entro 30 giorni dall’affidamento dell’ incarico .

IMPORTO DELL’APPALTO

L’importo presunto complessivo a base di gara ammonta ad Euro 30.380,03 oltre IVA di legge e oneri accessori, relativa all’ affidamento di detti servizi tecnici, .

PROCEDURA DI GARA

L’Amministrazione, espletata la presente procedura, provvederà ad inviare, tramite la piattaforma

telematica www.acquistinretepa.it, la lettera d’invito a partecipare alla procedura negoziata prevista dall’art. 36 comma 2 lett. a) D.Lgs. 50/2016 a coloro che abbiano utilmente formulato la manifestazione d’interesse.

CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

L’affidamento verrà aggiudicato, in conformità all’art. 95 del Dlgs 50/2016, al candidato che avrà espresso la migliore offerta ,relativamente al minor prezzo rispetto all’importo che sarà posto a base di gara.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

I soggetti interessati devono possedere i seguenti requisiti:

1. soggetti di cui all’art. 46 del D.Lgs. 50/2016 e s.s.m. e i.

2. abbiano svolto l’attività professionale per almeno 3 anni per “SERVIZI ARCHITETTONICI, DI COSTRUZIONE, INGEGNERIA E ISPEZIONE - Servizio: CPV 71312000-8- Vulnerabilità Sismica”,

3. non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi nel casellario giudiziale;

4. non essere sottoposto a procedimenti penali;

5. non essere inibito, per legge o per provvedimento disciplinare, all’esercizio della libera professione;

6. di non trovarsi, nei confronti dell’amministrazione comunale di Vieste, in una situazione di conflitto, anche potenziale, di interessi propri, secondo quanto stabilito dall’art. 5 del Codice di comportamento interno del Comune di Vieste (art. 54, comma 5, D.Lgs. 30/3/2001, n. 165) ;

7. disporre di un’adeguata attrezzatura e strumentazione Tecnica per l’espletamento dell’incarico, che dovrà portare con se all’atto dello svolgimento dell’incarico;

 REQUISITI PER L’AFFIDAMENTO

Gli operatori economici che sono interessati a fornire i propri servizi devono essere registrati e abilitati alla

piattaforma MEPA di CONSIP.

La partecipazione alla gara è riservata agli operatori economici in possesso dell’iscrizione al MePA, e abilitati alla categoria merceologica “SERVIZI ARCHITETTONICI, DI COSTRUZIONE, INGEGNERIA E ISPEZIONE - Servizio: CPV 71312000-8- Vulnerabilità Sismica”, avendo reso le dichiarazioni del possesso dei requisiti di ordine generale di cui dell’art. 80 D. Lgs.50/2016.

TERMINE E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE

La manifestazione d’interesse, dovrà essere redatta in lingua italiana, debitamente compilata e sottoscritta dal legale rappresentante o soggetto munito di procura.

La suddetta manifestazione d’interesse dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 18 ottobre 2018 tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nell’oggetto della P.E.C. è necessario riportare la seguente dicitura: Manifestazione d'interesse per l'affidamento dell'incarico per le Verifiche vulnerabilità sismica scuola Primaria G. Rodari di via G.N. Spina n. 1;

Non saranno ammesse le candidature pervenute oltre il limite temporale sopra citato.

La manifestazione d'interesse dovrà essere sottoscritta digitalmente ovvero con firma olografa dal

legale rappresentante ovvero da soggetto munito di procura.

Nel caso di firma olografa, occorre allegare copia fotostatica del documento di identità in corso

di validità del firmatario.

NUMERO DI CANDIDATI CHE SARANNO INVITATI:

Questa Amministrazione procederà ad invitare almeno n. 2 (due) concorrenti, che hanno manifestato interesse, alla procedura negoziata che verrà generata tramite piattaforma Telematica www.acquistinretepa.it di Consip.

In caso di candidature idonee superiori a due (2) si procederà ad individuare almeno due (2) concorrenti tramite sorteggio .

In caso di candidature idonee inferiori a due si procederà ad individuare i restanti concorrenti tramite sorteggio telematico, durante la formazione della procedura negoziata, attraverso la piattaforma Telematica www.acquistinretepa.it , utilizzando i seguenti filtri Regione Puglia /Provincia di Foggia.

TRATTAMENTO DEI DATI: facendo riferimento al d.lgs. n. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si evidenzia che soggetto attivo della raccolta e del trattamento dei dati richiesti è il Comune di Vieste e che i dati personali forniti dagli Operatori economici ai fini della partecipazione alla presente procedura saranno raccolti e trattati nell’ambito del medesimo procedimento e dell’eventuale, successiva stipula e gestione del contratto secondo le modalità e finalità di cui al d.lgs. n. 196/2003 e in base a quanto previsto dal Regolamento UE n. 2016/679. I diritti spettanti all’interessato sono quelli di cui al succitato d.lgs. n. 196/2003 e Regolamento UE n. 2016/679, ai quali si fa espresso rinvio per tutto quanto non previsto dal presente avviso.

ALTRE INFORMAZIONI

Il presente avviso viene pubblicato all’Albo pretorio on-line del Comune nonché sul sito

Istituzionale del Comune di Vieste : http://egov.hseweb.it/vieste/hh/index.php

Per ulteriori informazioni rivolgersi al Responsabile del Procedimento :

arch. Giuseppe La Tosa- Comune di Vieste – Settore Tecnico

  • Tel. 0884712210 – 0884712200

Vieste , li 03.10.2018

                                          Il Responsabile del procedimento

                                                                                                                                                             arch. Giuseppe La Tosa

Si precisa che il presente avviso non costituisce un invito a partecipare alla gara, ma unicamente la richiesta a manifestare interesse ad essere invitati; pertanto, le manifestazioni di interesse non vincolano in alcun modo l’amministrazione, né comportano per i richiedenti alcun diritto in ordine all’eventuale aggiudicazione. L’amministrazione si riserva di non dar seguito alla procedura di cui trattasi qualora sopravvengano motivi tali per cui non sia ritenuta più necessaria.

Pubblicato in Ambiente

Si terrà mercoledì 10 ottobre 2018 la prossima conferenza del Centro di ricerca e documentazione – Storia Capitanata. Michele Presutto, docente dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano - Comitato di Foggia, presenterà il volume “L’impatto della guerra 1915-1918 a Cagnano Varano e l’Idroscalo del Gargano”, di Leonarda Crisetti Grimaldi. All’incontro, che si svolgerà come di consueto presso la sala conferenze della Biblioteca comunale “Minuziano”, in largo Sanità a San Severo, sarà presente l’autrice. La ricerca di Crisetti è un interessante percorso che documenta gli effetti che la Grande Guerra causò nel piccolo centro di Cagnano Varano. Fonti documentarie e testimonianze dirette evidenziano l'impatto che il conflitto ebbe sulla società civile, cambiando il destino di quasi un migliaio di uomini chiamati al fronte e delle loro famiglie rimaste in paese. «I nostri combattenti in quegli ambienti ostili e nelle circostanze sfavorevoli – scrive la Crisetti – dettero risposte a volte sorprendenti, evidenziando spirito di collaborazione e capacità di adattamento, anche se non mancarono insubordinazioni che i comandanti punirono con giustizia sommaria. Ma gli ordini degli ufficiali non sempre furono dettati dal buon senso».

Impressiona il racconto, custodito nella memoria dei famigliari di alcuni soldati cagnanesi, delle “procurate infermità”. Molti, pur di non partire per la guerra, o essere rimandati a casa, si automutilavano un arto. Chi non aveva proprio il coraggio di farlo, chiedeva in famiglia di aiutarlo in questa terribile azione, ottenendo il giusto rifiuto. Altri disertarono rifugiandosi nei boschi e nelle campagne. Questo e altro ancora verrà raccontato nell’ambito della conferenza organizzata dal CRD in collaborazione con il comune di San Severo – Assessorato alla Cultura.

Leonarda Crisetti Grimaldi (Cagnano Varano- Foggia, 1952). Docente per quattro decenni impegnata a stimolare negli studenti il gusto per la ricerca e a far nascere nella società civile un legame forte con il territorio. I suoi interessi spaziano dall’antropologia, alla storia, all’etnografia, alla psico-pedagogia. E’ autrice di numerosi articoli e recensioni in tale ambito. Socia di Storia Patria per la Regione Puglia, componente del comitato di redazione de Il Gargano Nuovo, ha pubblicato, tra l'altro, le seguenti opere: Cagnano Varano, centro storico, economia, salute, costumi, società, Acropolis, 1999; L'agonia feudale, l'Onciario, il Murattiano, le Questioni demaniali, vol. I e II, Ed. Il Rosone, 2007; La Grotta di San Michele tra Arte e Storia (con M.D'Arienzo e A.Guida), Bastogi 2010; Risorgimento Garganico, Il caso di Cagnano, Bastogi, 2011.

Pubblicato in Cultura

Il Rotary club di Manfredonia, con il presidente Andrea Pacilli, il consiglio direttivo e tutti i soci, ritengono che le Stele Daunie abbiano con tutto il diritto la possibilità di essere riconosciute patrimonio dell’Unesco, in quanto, come spiegava il loro scopritore, l’archeologo Silvio Ferri, “rappresentano un unicum nell’universo della protostoria europea” e, come raccontava il poeta Cristanziano Serricchio riprendendo la visione di Ferri, narrano l’epoca di una “storia” che anticipa Omero e gli eventi raccontati nell’Iliade, inserendosi nel più ampio quadro dello sviluppo della civiltà occidentale a partire dall’epoca protostorica ma le cui radici sono immerse nel Neolitico.

D’altro canto le stele daunie sono il centro del Museo nazionale del castello svevo angioino di Manfredonia, che sorse proprio attorno a questo nucleo per volere di Ferri e Serricchio, e coinvolgono tuttavia un’area incredibilmente estesa che va dalla Daunia al Canosino, fino al Sannio e al Frosinate e a nord si affaccia addirittura verso il Conero. Non a caso per sostenere la proposta parteciperà alla manifestazione anche, con una lectio magistralis, il professor Lorenzo Braccesi, uno dei più grandi studiosi dell’antichità classica e della storia dell’Adriatico, che spiegherà la portata storica delle stele daunie.

Esse rappresentano inoltre una chiave fondamentale anche per lo sviluppo di un’offerta culturale/turistica ormai imprescindibile per un’economia del turismo meridionale che è sempre più in crescita e proporzionalmente qualificata dal punto di vista delle esigenze e dei bisogni dei turisti.

Rappresentano, in ultimo, l’identità più autentica e peculiare di un’ampia area del Mezzogiorno d’Italia che si riconnette alla Daunia. Le stele daunie insomma raccontano non solo un popolo, un’epoca, ma custodiscono il mistero e la storia di un’età in cui l’Europa non era ancora Europa e le vicende dell’Occidente erano ancora tutt’uno con l’Oriente, all’alba della civiltà così come la conosciamo oggi. Custodiscono una delle più grandi narrazioni che la civiltà successiva immediatamente all’età della pietra sia stata in grado di tramandare senza scrittura.

Ecco, dunque, che candidare le stele daunie a patrimonio Unesco, per la loro unicità, per il valore che esse rappresentano, è ormai un obbligo per i Daunii contemporanei, un obbligo al quale non è possibile sottrarsi. Per questo motivo il Rotary club di Manfredonia chiama ad aderire alla proposta pubblica di candidatura tutti gli attori pubblici e privati, le associazioni, le imprese, i singoli cittadini, che ritengono plausibile e necessario intraprendere questo percorso.

Una chiamata che non si limita al territorio cittadino ma coinvolge l’intero territorio Daunio e oltre.

Il convegno di mercoledì 3 ottobre è organizzato e sostenuto dal Rotary club di Manfredonia con il Gal daunofantino, con il Club Unesco di Foggia, con il Liceo Scientifico/Classico di Manfredonia, con la Società di Storia Patria di Manfredonia.

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 03 Ottobre 2018 09:32

Attenti alle insidie su Facebook

Il numero di telefono è personale è non può essere diffuso sui social, senza il permesso del titolare. Se si pub­blica su Facebook la foto di un amico che non gradisce, si tagga qualcuno che non lo ha chiesto o si inserisce in un gruppo What- sApp un conoscente senza chie­dergli il permesso si va incontro a veri e propri illeciti penali pu­nibili con la reclusione fino a 24 mesi per la diffusione dei propri dati personali. Contrariamente infatti a quello che si può pen­sare, in un’era in cui tutto sembra dover essere per forza pubblico, ci sono persone riservate a cui non interessa apparire o divul­gare i propri dati a chiunque. Del resto è noto che il diritto tutela privacy, per cui meglio chiedere prima di diffondere informazioni e dati altrui.

Commette il reato di porno­grafia minorile chi induce con minacce la fidanzata minorenne a fare selfie erotici per poi in­viarli ad un amico su Facebook. Lo ha stabilito la Corte di Cas­sazione che stringe le maglie sul cosiddetto sexting, condannando il responsabile a tre anni di re­clusione e al pagamento di 18mila euro di multa. La decisione pren­de le mossa dal caso di un ra­gazzo, minorenne all’epoca dei fatti, che aveva chiesto con in­sistenza alla fidanzata quattor­dicenne di scattare fotografie che la ritraevano per poi inviarle sul cellulare intestato alla madre. La ragazza aveva trasmesso venti- quattro scatti autoprodotti (sel­fie). Dal processo era inoltre emerso che il giovane avrebbe avuto spesso atteggiamenti vio­lenti e che quindi la ex fidanzata avrebbe ceduto al sexting soltan­to dietro ricatto.

Pubblicato in Società

Dopo la denuncia della UilPa Giustizia sulle udien­ze penali che in Tribunale sforerebbero talvolta gli orari limite come denunciato dal segretario nazionale Mimmo Amoroso inter­viene l’avvocato Paolo D’Ambrosio presidente dell’as­sociazione «Avvocati penalisti». «Ho letto la denuncia sulle difficoltà lamentate dal sindacato: a nome dell'associazione do tutto il mio appoggio al sin­dacato» scrive l’vv. D’Ambrosio «purché la soluzione prospettata, e cioè l'orario spezzato per i cancellieri di udienza, non si traduca in una legittimazione dello sfioramento degli orari già previsti nel protocollo d'in­tesa. È in questo che va individuata la soluzione già condivisa ed accettata, bisogna farsi carico della sua corretta attuazione. Il protocollo è rimasto a tutt'oggi quasi del tutto inattuato. Le difficoltà nella celebra­zione delle udienze infatti sono enormi, nonostante 1'arrivo a Foggia di molti magistrati nuovi e volenterosi: tutti però devono convincersi che bisogna partire dal­l'applicazione fedele del protocollo che prevede un nu­mero massimo di processi a udienza, la pubblicazione anticipata dell'ordine di chiamata, la fissazione di fasce orarie per la trattazione. L'attuale situazione è invece talmente lontana dal dovuto e le difficoltà sono tal­mente tante che l'associazione penalisti sta per pro­clamare in settimana lo stato di agitazione».

Pubblicato in Società

Il presidente della regione Puglia Michele Emiliano ha nominato Cosimo Borracino (LeU) assessore alla competitività, attività economiche e consumatori, Energia, Reti e infrastrutture materiali per lo sviluppo, Ricerca e innovazione. Lo annuncia un comunicato della Regione. Emiliano ha altresì deciso di assegnare al vice presidente Antonio Nunziante le deleghe per la costruzione, manutenzione, attrezzaggio e dotazione di personale di tutte le strutture edilizie del sistema sanitario regionale, ed in particolare la delega alla spesa dei fondi regionali nazionali ed europei necessari alla loro realizzazione ed utilizzazione.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

OLMO generico

Reporter della tua città

09 Dicembre 2018 - 10:30:01

IL LIBRO DELLE FESTE/ Tanineidi. Vieste, i viestani, le storie, le tradizioni in versi, di Gaetano Dellisanti – IMPERDIBILE -

Gaetano Dellisanti ha messo a disposizione di intere generazioni e di molte altre che verranno un patrimonio inestimabile, fotografando in modo mirabile un periodo della nostra…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005