Articoli filtrati per data: Giovedì, 11 Maggio 2017 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano
Giovedì, 11 Maggio 2017 18:31

A che ora passa il Giro d'Italia?

A meno di 48 ore dall’arrivo sul Gargano della carovana rosa, si ultimano i dettagli per dare alla centesima edizione del Giro d’Italia la migliore accoglienza possibile. Dopo il rifacimento dell’asfalto nella gran parte del percorso, nella giornata odierna è stata tappata qualche altra buca sulla litoranea Mattinata-Vieste ed è stata tagliata l’erba a bordo strada.

Cronotabella della tappa Molfetta-PeschiciNel frattempo l’organizzazione ha reso noto la cronotabella, ossia i presumibili orari del passaggio della testa della corsa nei vari punti del tracciato: la partenza dell’ottava tappa è fissata da Molfetta alle ore 12:25; dopo gli attraversamenti di Bisceglie, Trani, Barletta e Margherita di Savoia, la carovana entrerà in provincia di Foggia passando per Zapponeta e arrivando a Manfredonia attorno alle 14:30. A seconda dell’andatura dei corridori, al gran premio della montagna di seconda categoria (747 metri sul livello del mare) previsto a Monte Sant’Angelo potrebbero arrivare tra le 15:00 e le 15:15, per poi scendere a Mattinata circa 25 minuti dopo. Il secondo gran premio della montagna, questa volta di terza categoria (362 metri s.l.m.), è previsto in località Santa Tecla, a 46 km dall’arrivo; lì il passaggio dovrebbe avvenire tra le 16:00 e le 16:20. L’attraversamento del centro cittadino di Vieste, invece, è ipotizzato dopo un’altra ventina di minuti: i corridori percorreranno il lungomare Enrico Mattei, quindi via Marconi, svolteranno a destra in viale XXIV Maggio (contromano rispetto al normale traffico automobilistico), scenderanno lungo corso Lorenzo Fazzini, in viale Marinai d’Italia sprinteranno per conquistare i premi previsti dal traguardo volante, proseguiranno sul lungomare Colombo costeggiando l’isolotto del faro, quindi sul lungomare Vespucci fino alla rotatoria, dove svolteranno a destra sul lungomare Europa e punteranno dritti verso il traguardo di Peschici, dove sono attesi tra le 17:00 e le 17:30.

Suggestivi e abbastanza complicati gli ultimi 4 chilometri del tracciato: dopo aver percorso la litoranea che congiunge i due Comuni garganici, in località Coppa di Cielo la carovana svolterà a sinistra per scendere fino alla rotatoria per poi risalire ed entrare nel centro abitato affrontando i tornanti della salita di viale Kennedy e lo strappo finale che porterà alla agognata linea di arrivo, posta in via Montesanto, all’altezza dell’Istituto Comprensivo Libetta.

Gli orari previsti dalla cronotabella sono da considerarsi orientativi e per nulla attendibili, in quanto dipenderanno dall’andatura con cui i corridori affronteranno la tappa.

A precedere i ciclisti ci sarà la lunga carovana di auto degli sponsor che farà sosta Vieste, esattamente alla Marina Piccola, con arrivo previsto presumibilmente tra le 14:30 e le 15:00; sarà un momento di allegria e divertimento, con giochi, musica e distribuzione di gadgets.

Pubblicato in Sport

Spiagge aperte tutto l’anno, stabilimenti più accoglienti per le famiglie con bambini piccoli, obbligo di presenza dei defibrillatori. Sono i punti fermi della nuova Ordinanza balneare che l’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, ha discusso, stamattina, con operatori balneari, enti e associazioni interessate al provvedimento.

“Manteniamo questo metodo di scrittura condivisa di norme che vogliamo sempre più vicine alle concrete esigenze di chi vive e fa vivere le nostre coste, un patrimonio naturale che si valorizza e conserva grazie ad attività umane regolate e sostenibili”, ha osservato l'assessore che ha la delega anche al Demanio e Patrimonio.

Fra le novità dell’Ordinanza balneare 2017, l’aumento dei limiti riservati alla balneazione, portati alla distanza di 200 metri dalle spiagge e dalle scogliere basse e di 100 metri dalle coste a picco. Oltre a confermarsi il principio per cui la stagione balneare dura l’intero anno solare ed è, quindi, facoltà di tenere attivi 365 giorni l’anno i servizi sulle aree in concessione. L’obbligo di tenere aperti gli stabilimenti scatta dal primo sabato di giugno e finisce la prima domenica di settembre, quindi quest’anno l’obbligo è dal 3 giugno al 3 settembre.

Un’altra novità dell’Ordinanza 2017 prevede l'obbligo di dotare le strutture balneari di un angolo “nursery” per neonati o bambini molto piccoli, attrezzato con lavabo, fasciatoio o scalda-biberon, anche ai fini dell'acquisizione del marchio “Puglia loves Family”, lanciato a marzo scorso dalla Regione Puglia a garanzia di servizi e standard rispondenti alle esigenze dei nuclei familiari.

“Per noi il mare - ha concluso Piemontese – è un quotidiano banco di prova in cui verifichiamo la tenuta di una rete di servizi pubblici e privati che vogliamo accogliente e accessibile a tutti”.

Oltre all’assessore Piemontese, alla riunione erano presenti il dirigente della Sezione Demanio e Patrimonio Giovanni Vitofrancesco e la neo-dirigente del Servizio Demanio Marittimo Costanza Moreo, il Comandante della Capitaneria di Porto di Bari, il Capitano di Fregata Alessandro Cortesi per la Direzione marittima, e il dirigente ambientale dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale della Puglia Nicola Ungaro. Si sono confrontati con i rappresentanti di Federbalneari Puglia, di CNA Balneatori, di SIB Confcommercio, di Assobalneari Italia Confindustria, dell’Associazione Pugliese Persone Para-Tetraplegiche, del Centro Studi de Romita che si occupa di fauna selvatica e dell’associazione Rangers d’Italia che si occupa di vigilanza ambientale.

Pubblicato in Turismo

L’abruzzese Roberta Egidi, viestana d’adozione, chiude la triangolazione con l’Ente di certificazione internazionale Bureau Veritas ed il principe Emanuele Filiberto di Savoia per la diffusione del progetto di certificazione “Eccellenza di Casa Savoia”.
Tale certificazione permette l’utilizzo dello scudo crociato di casa Savoia, già utilizzato da tante aziende storiche italiane e da sempre simbolo più riconoscibile del Made in Italy nel mondo.

L’accesso alla certificazione prevede il rispetto del Disciplinare di Casa Savoia, che rappresenta da sempre la tradizione nazionale, la cultura e la storia secolare italiana, e che impone l’utilizzo di lavoratori italiani, fornitori italiani e trasmissione del know out italiano.
Tra gli altri requisiti, che devono alternativamente verificarsi vi sono: la storicità aziendale dal 1970, la capacità di realizzare fasi del processo produttivo a mano con particolare maestria individuale, la salvaguardia del know out aziendale ed averlo messo in sicurezza almeno negli ultimi 5 anni con politiche adeguate di trasferimento delle conoscenze, etc.
L’obiettivo, quindi, è quello di confermare, ove sussistano i requisiti, l’eccellenza dei prodotti o servizi secondo i valori di Casa Savoia, andando al di là di quanto il consumatore possa conoscere attraverso le etichettature previste per legge o le asserzioni volontarie, non sempre verificate.
La dott.ssa Egidi stà preparando per la certificazione di eccellenza due importanti realtà storiche su Capri: Bagni Da Luigi ai Faraglioni, che vanta una storicità aziendale dal 1936, e la soc. coop. Motoscafisti di Capri che opera dagli anni ‘50.
Tutte le cerimonie di consegna dei certificati, al termine del percorso di preparazione, saranno curate personalmente dal Principe Emanuele Filiberto di Savoia.

Pubblicato in Turismo

Promossa a pieni voti la qualità del mare antistante Vieste. Lo attesta la Regione Puglia con una recente delibera di Giunta, la 489 del 20 marzo scorso, nella quale si classificano le acque di balneazione per la stagione balneare 2017 di tutti i tratti costieri ricompresi nel territorio della Provincia di Foggia (da Zapponeta a Lesina e fino a Serracapriola). Una sorta di “patente di balneabilità” alle località che vantano territori o parti del territorio bagnati dal mare Adriatico.

Per quanto riguarda la zona di Vieste, nel provvedimento della Giunta di Michele Emiliano si fa riferimento ai minuziosi campionamenti effettuati dall’Arpa -l’Agenzia Regionale per la protezione dell’Ambiente- in 46 differenti punti della costa viestana che nell’insieme formano un simbolico cordone che snodandosi dall’ambito cittadino (Marina Piccola) avvolge tutto il litorale nord e sud dell’abitato, con punti di prelievo nei più frequentati tratti di costa (da Isola di Chianca a Porticello, Molinella, San Lorenzo, a Scialara, Portonuovo, Baia S. Felice fino a Pugnochiuso).

Gli esiti dei rilevamenti di acqua marina effettuati nel 2016, necessari alla classificazione per l’anno in corso, sono stati qualificati “Eccellenti” e decretano un giudizio inequivocabilmente positivo sulla qualità del mare viestano, che sgombra il campo da maldestri equivoci e speculazioni di discutibile attendibilità e provenienza ad uso mediatico.

Si ha ora titolo e dati incontrovertibili per rassicurare i vacanzieri che popoleranno le nostre coste nella prossima stagione estiva: il mare di Vieste gode di ottima salute!

Pubblicato in Ambiente

E' successo a Vieste, questa mattina poco dopo le ore 10. Un turista, conducente di un autobus turistico lasciava in sosta il proprio veicolo in un'area che tra qualche giorno sarà adibita alla sosta a pagamento per mezzo di apparecchiature elettroniche c.d. "parcometri". Una persona si avvicinava e dopo essersi presentato come parcheggiatore del comune lo derubava di una somma pari a 10 euro dileguandosi nel traffico. Questo è in buona sostanza quanto raccontato al personale della Polizia Municipale di Vieste, giunto sul posto e che parla fluentemente l'inglese. Gli uomini del Comandante Ten. Manzi Michele Antonio fornivano subito assistenza al turista e mostrando alcune fotografie di pregiudicati locali risalivano all'identità dell'autore di quanto accaduto. Il responsabile veniva deferito alla competente Autorità Giudiziaria presso la Procura della Repubblica, Tribunale di Foggia. Dell'accaduto veniva immediatamente informato il Sig. Sindaco di Vieste, l'Avv. Nobiletti Giuseppe. Dal Comando Polizia Municipale di Vieste fanno sapere che: SALVO CHE IL FATTO COSTITUISCA REATO, coloro che esercitano abusivamente, anche avvalendosi di altre persone, ovvero determinano altri ad esercitare abusivamente l'attività di parcheggiatore o guardiamacchine sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 1.000 a euro 3.500. Se nell'attività sono impiegati minori, o nei casi di reiterazione, la sanzione amministrativa pecuniaria e' aumentata del doppio. Si applica, in ogni caso, la sanzione accessoria della confisca delle somme percepite, secondo le modalità indicate al titolo VI, capo I, sezione II"» _ai sensi dell'articolo 7 comma 15 bis del codice della strada e che tale articolo è stato poprio di recente modificato per effetto del D.L. 20.02.2017 n. 14, convertito con modificazione nella legge 18.04.2017 n. 48.

Quindi invita la cittadinanza a collaborare, segnalando casi del genere tempestivamente.

Dal Comando Polizia
Municipale di Vieste

Pubblicato in Cronaca

I dati più recenti sono pubblicati sul catasto rifiuti di ISPRA ( l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) riferiti al 2015.

Peschici (0,77%)
Rodi Garganico (5,43%)
Carpino (6,62%)
Vieste (10,02%)
S. Nicandro Garganico (43,83%)
Monte S. Angelo (48,15%)
Cagnano Varano (48,78%)
S. Giovanni Rotondo (53,12%)

Per Legambiente "il Gargano è un territorio in cui la gestione dei rifiuti è approssimativa e in netta controtendenza con il resto d’Italia dove la raccolta super il 65%".

Pubblicato in Ambiente

I sindaci di Manfredonia, Mattinata e Vieste hanno emanato le ordinanze per regolamentare il passaggio del Giro d'Italia, previsto per sabato 13 maggio. In quella firmata dal sindaco viestano Nobiletti sono previste la chiusura delle scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado (anche a causa della sospensione del servizio di trasporto pubblico decisa dal Prefetto), il divieto di transito e sosta dalle 8 alle 18 sulle strade interessate dal passaggio della carovana rosa (lungomare E. Mattei, via Marconi, viale XXIV Maggio, corso L. Fazzini, lungomare C. Colombo, lungomare A. Vespucci e lungomare Europa), e la chiusura dei distributori di carburanti.

In allegato l'ordinanza n. 96 del Comune di Vieste.

Pubblicato in Sport

Giovedì 18 maggio sono previsti controlli gratuiti dell’udito presso la sala consiliare del Comune di Rodi garganico, in Piazza Giovanni XXIII dalle 15 alle 19. L’iniziativa “La Prevenzione in Comune” è pensata dall’associazione “Nonno Ascoltami”, attiva su tutto il territorio nazionale.
“Nonno Ascoltami” è l’associazione attiva a livello nazionale nel campo della prevenzione, informazione e sensibilizzazione dei problemi uditivi con il riconoscimento del Ministero della Salute e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le attività si prefiggono l’obiettivo di divulgare un concetto di benessere attraverso l’organizzazione di eventi tra cui “La Prevenzione in Comune” che prevede controlli gratuiti per i cittadini e i loro familiari. Il sito: nonnoascoltami.it/

Pubblicato in Società

Si comunica alla cittadinanza che sono stati individuati dei posti nel cimitero comunale inutilizzati e/o in stato di totale fatiscenza e abbandono, per i quali non sussistono, agli atti del comune, documenti idonei che stabiliscano le generalità di eventuali aventi diritto.
Chiunque ritenga di avere titolo, in relazione ai suddetti posti, è invitato - nel termine perentorio di giorni 30 a partire dal 09.05.2017 – a presentare idonea documentazione presso gli uffici preposti e/o a provvedere immediatamente alla manutenzione della tomba.
Trascorso tale termine verranno attivate le procedure di decadenza previste dal vigente regolamento comunale dei servizi cimiteriali .

Il Dirigente
f.to Ing. Antonio CHIONCHIO

Pubblicato in Società

Evasione fiscale nelle dichiarazione dei redditi per le iscrizioni all’università, sottoscritta questa mattina una convenzione triennale tra l’Ateneo foggiano e il comando provinciale della Guardia di Finanza per l’accertamento dei redditi forniti dalle famiglie degli studenti per l’esenzione totale o parziale delle tasse universitarie. Questo l’obiettivo nel corso di una conferenza stampa tenuta a Palazzo Ateneo, alla presenza Rettore dell'Università di Foggia, Maurizio Ricci; del Direttore generale dell'Università di Foggia, Teresa Romei; del Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Francesco Gazzani; del presidente del Consiglio degli studenti dell'Università di Foggia, Francesca Romana Cicolella; della Delegata al Rapporto con gli Studenti, Antonella Baiano – tra l’Università di Foggia e la Guardia di Finanza (Comando provinciale di Foggia).
Una convenzione triennale, la cui scadenza è fissata nella primavera del 2020, che dovrebbe consentire all’Università di Foggia di rientrare nella disponibilità di somme (tasse universitarie evase) che potrebbero non essere trascurabili. Infatti, rispetto ai controlli eseguiti dalla GdF tra gli anni accademici 2013/14 e 2014/15, sono emersi 271 accertamenti e successivamente sono state riscontrate 59 violazioni: le tasse universitarie recuperate (da queste 59 violazioni) ammontano complessivamente a 35.297 euro. Da questa sintesi che prende in analisi sono due anni accademici, ci si rende conto che il fenomeno potrebbe essere molto più esteso di quanto non si sia portati a credere. «Al punto che sono state le stesse associazioni studentesche, in più occasioni, a sollecitare interventi di questa natura – ha argomentato il Rettore durante il suo intervento – affinché venisse garantita la posizione di chi, invece, non solo paga regolarmente le tasse, ma osserva l’applicazione delle leggi in primo luogo come uno scrupolo etico, subito dopo come un obbligo. Da qui la necessità di chiarire, come uomo prima ancora che come Rettore, che si tratta di un’iniziativa a tutela degli studenti onesti, dei loro genitori, delle famiglie che fanno sacrifici per mantenere i propri figli all’Università e che non possono tollerare che pochi furbetti usufruiscano, invece, di benefici a cui non avrebbero diritto».
L’Università di Foggia, a fronte dell’impegno assunto dalla Guardia di Finanza, si impegnerà nel contempo a organizzare short master, seminari, convegni e attività formative nei propri locali, mettendo a disposizione le proprie competenze tecniche e scientifiche e destinando questi aggiornamenti professionali in via esclusiva al Comando provinciale di Foggia della Guardia di Finanza. «Una convenzione in cui noi – ha spiegato il Comandante col. Francesco Gazzani – metteremo a disposizione tutte le nostre risorse e le nostre competenze, ribadendo che non si tratta di una caccia alle streghe ma semplicemente di verificare se sussistano, o no, i requisiti fiscali per le esenzioni, parziali e totali, che sono state concesse. La convenzione partirà da questa mattina, ovvero dal momento della firma della sottoscrizione. Per iniziare passeremo a verifica gli anni accademici 2015/16 e quindi 2016/17 ovvero quello in corso, la Guardia di Finanza si impegna ad aumentare considerevolmente il numero dei controlli sui soggetti a rischio che ci verranno segnalati». Difatti, la convenzione sottoscritta oggi tra l’Università di Foggia e la Guardia di Finanza (Comando provinciale di Foggia), ricalca un provvedimento già adottato in passato, proprio perché le avvisaglie del fenomeno dell’evasione fiscale tra gli studenti universitari s’erano già avute: da quest’anno parte una nuova convenzione, il cui obiettivo è – unicamente – quello di restituire il diritto solo a chi ne possiede i requisiti per rivendicarlo.

Pubblicato in Società
Pagina 1 di 3

Ondaradio consiglia...

BELLA NAPOLI

Reporter della tua città

18 Settembre 2017 - 08:59:14

Reporter della Tua Città/ Nicola Abatantuono: “L’esiguo finanziamento al Gal Gargano è il risultato della divisione del Gargano che ha già dato risultati negativi in molti altri settori”.

"Apprendo con profondo dispiacere che il "nuovo" GAL GARGANO è stato finanziato con solo 8 milioni di euro a fronte del GAL MERIDAUNIA finanziato con ben 28 milioni di euro. Nella…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005