Articoli filtrati per data: Mercoledì, 10 Maggio 2017 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Dall'esperienza del Bolle di Sapone ecco il Bolle di Bimbo.

Il primo negozio a Vieste completamente dedicato alla Prima Infanzia nel quale trovare tutto, ma proprio tutto per i più piccoli: intimo, abbigliamento, giocattolo, idee regalo, profumi, accessori, biberonneria, omogeneizzati e dietetica, pannolini, cosmetica, igiene personale...insomma tutto quello che può servire alla crescita dei più piccoli.

Tra i nostri partners abbiamo selezionato le migliori Aziende della prima infanzia: Chicco, Ellepi, Plasmon, Pampers, Euphidra, Trudi, Humana, Dieterba, Huggies, Mellin, Hipp, Fissan...e tanti altri.

Che sia la preparazione ad una nascita, un compleanno o un evento, o più semplicemente per la vita di tutti i giorni, al Bolle di Bimbo abbiamo pensato proprio a tutto e a tutti.

Giovedì 11 maggio ci vediamo per l'inaugurazione.

Bolle di Bimbo è a Vieste in Via Ruggiero Bonghi, 20/22 (adiacente al Bolle di Sapone) ed è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00.

Pubblicato in Avvisi

"COLORIAMO IL NOSTRO FUTURO" perché i ragazzi, attraverso stimolanti esperienze e sperimentazioni, nel rispetto della legalità, diventino protagonisti nella tutela e nello sviluppo delle aree naturali protette. Il Progetto vuole altresì sviluppare ulteriormente, con una iniziativa di sperimentazione e sviluppo, le finalità introdotte con l'autonomia scolastica le prospettive dei territori ricadenti nelle aree dei parchi. La costituzione della Rete di scuole rappresenta una ulteriore risorsa da utilizzare e promuovere. Il progetto prevede l’organizzazione annuale di un Convegno dei minisindaci , con il coinvolgimento delle scuole aderenti alla Rete, per far incontrare e confrontare ragazzi e adulti rispetto agli obiettivi perseguiti nel corso dell’anno scolastico nell’ambito dei percorsi di Costituzione e Cittadinanza; per promuovere la conoscenza del territorio e dell’area Parco e di tutte le sue risorse e valenze.

Programma

17/05/2017

Ore 14.30 Arrivo a Peschici
• sistemazione presso struttura alberghiera

• visita del paese con cena ed intrattenimento musicale.

18/05/2017

Ore 7.30 colazione in Hotel.

• Ore 8.30 Sfilata dei minisindaci ed autorità per le vie del paese
con consegna dei doni.

• Saluti delle autorità presenti

• Esibizione Orchestra Omnicomprensivo “Libetta” Peschici

Ore 12.00 partenza per Vico del Gargano – visita Centro Storico con sosta pranzo

Ore 15.00 partenza per Monte Sant’Angelo con Visita della Basilica di S. Michele Arcangelo

Ore 18.00 partenza per Vieste, visita della città e cena

Rientro a Peschici.

19/05/2017

Ore 7:30 colazione in Hotel.

Ore 9:00 Elezione Mini-presidente Federparchi d’Italia c/o Auditorium Peschici

Ore 10:00 Briefing docenti referenti c/o Sala Giunta Comune di Peschici

Ore 10.00 Briefing Amministratori presso Sala Consiliare del Comune di Peschici.

Ore 12.30 partenza per Carpino con sosta pranzo

Ore 15.30 partenza per Lesina, pomeriggio al lago, cena e rientro a Peschici.

20/05/2017

Ore 7:00 colazione

Ore 8:30 partenza per le Isole Tremiti dal molo di Peschici con pranzo al sacco.

• Visita delle Isole.
Rientro alle ore 18:00 a Peschici

Ore 20:00 1° “Gran Galà” del Coloriamo con intrattenimento musicale: “Gruppo Rosella e Rocco” e “Gruppo Folk i Suatt”.

Saluti del D.S. dell' Omnicomprensivo / del Sindaco di Peschici / dei referenti Nazionali.

CONCORSO “Memoria...Turismo...Sostenibilità” premia il Dirigente UST di Foggia.

Borsa di studio “CARMEN ROMANO” premia il Sindaco di Peschici.
Sorpresa finale.

21/05/2017

Ore 7:00 colazione

Ore 8.00 partenza per San Giovanni Rotondo con visita guidata alla tomba di San Pio. Buffet colazione...BUON VIAGGIO!

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Maria Carmela Taronna

www.coloriamoilnostrofuturo.eu

-----------------------------------

Pubblicato in Ambiente

Domenica 14 maggio, in occasione della Festa della Mamma, fiorisce nelle piazze l’Azalea della Ricerca di AIRC, simbolo della battaglia contro i tumori femminili.
Domenica per la Festa della Mamma, 20mila volontari dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro distribuiscono in 3.600 piazze l’Azalea della Ricerca che, da 30 anni, contribuisce a finanziare i migliori progetti di ricerca per la prevenzione, la diagnosi e la cura dei tumori femminili.
Un regalo davvero speciale per festeggiare la mamma. Un gesto concreto per la salute delle donne e per aiutare i ricercatori a rendere i tumori femminili sempre più curabili.
Domenica regaliamo l’Azalea della Ricerca per dire tutti insieme “Contro il cancro, io ci sono!”. A Vieste vi aspettiamo nella VILLA COMUNALE DI CORSO FAZZINI.
Per trovare l’Azalea della Ricerca nelle vostre città airc.it oppure numero speciale 840 001 001

Pubblicato in Società
Mercoledì, 10 Maggio 2017 17:22

Inaugurato a Ischitella l’Auditorium IPSIA

A tagliare il nastro la dottoressa Anna Cammalleri, direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, insieme al dirigente scolastico, il prof. Valentino Di Stolfo e il dott. Giovanni d’Attoli dirigente della Provincia di Foggia. “Spero – ha riassunto nel suo intervento Di Stolfo – di utilizzare questa che è una risorsa per tutto il territorio, in modo da portare a Ischitella una ventata di quella cultura che per troppo tempo è mancata”.

Pubblicato in Società

Sabato l’arrivo. Sarà la 13° tappa. Partenza da Molfetta che per la prima volta ospita il Giro. Tappa mista con i primi 90 km piatti su strade sostanzialmente rettilinee seguiti da 100 km su strade continuamente in saliscendi e con numerose curve e cambi di direzione. Dopo Manfredonia si scala la salita di Monte Sant’Angelo (GPM) e quindi si percorre l’intera panoramica fino a Peschici (Coppa Santa Tecla GPM e TV a Vieste) che invece è già stata sede di tappa per ben quattro volte (1° partenza nel 2000 e tre arrivi nel 2000, 2006 e 2008). Finale molto impegnativo e articolato. Dal km 5 all’arrivo discesa veloce che termina ai 3 km. Breve tratto pianeggiante fino ai 1500 m all’arrivo dove inizia la salita finale sempre più ripida man mano che ci si avvicina all’arrivo (punte del 12%) e con diverse curve a gomito. Rettilineo finale sempre in ascesa (attorno al 9/10%) di 200 m, largo 7 m su lastricato. E finalmente striscione d’arrivo collocato nel luogo che dal prossimo 15 maggio diventerà ufficialmente “Largo Giro d’Italia - Michele Scarponi”. Sarà il Consiglio comunale di Peschici, già convocato a ratificarlo. “Era giusto intitolare – fa sapere il deus machina organizzatore, Donato Di Milo - il luogo di arrivo di tappa, già quattro volte del Giro, e in particolare, al compianto Michele Scarponi, non solo grande ciclista, ma grande uomo. Abbiamo sentito la famiglia che ha acconsentito, oltre che ringraziato, per aver pensato d’intitolare un angolo della nostra cittadina al grande Michele che ricorderemo per sempre”.

Pubblicato in Sport

Un sorriso, un momento di spensieratezza e quel sapore speciale del pane buono, che non affatica la digestione. Ecco gli ingredienti, altamente selezionati, del pomeriggio con le mani in pasta dedicato ai piccoli pazienti di Oncoematologia Pediatrica dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.
L’appuntamento con il laboratorio del pane è per venerdì 12 maggio, dalle ore 15.30 alle 17.30, a cura dell’Associazione Futurista del Pane fondata dal fornaio economista Antonio Cera. Insieme a sua madre, la prof.ssa Rachele Franco, porteranno un sorriso ai bimbi ed anche il pane del loro forno Sammarco situato nel cuore della Daunia, a San Marco in Lamis.
Sarà la prima volta ma, precisa Antonio Cera, diventerà un laboratorio permanente a San Giovanni Rotondo “perché il pane di qualità sia di conforto e perché imparare a fare il pane diventi un gioco utile per una sana alimentazione”. Il progetto prende vita in collaborazione con il dirigente amministrativo di Casa Sollievo della Sofferenza dott. Michele Giuliani unitamente al primario di Oncoematologia Pediatrica dott.Saverio Ladogana, del primario del reparto di Pediatria Generale dott. Michele Sacco, della direttrice della Scuola Ospedaliera Paritaria dott.ssa Cinzia Patrizio.
Il laboratorio sul pane si inserisce e completa un contesto già ricco di opportunità formative dedicate ai piccoli ospiti per garantire il diritto allo studio, ed anche per attività ricreative in un’ottica di umanizzazione della medicina e delle cure.

Pubblicato in Società

“L’emergenza lavorativa non è solo nei cieli italiani, con l’Alitalia che rischia il default e il licenziamento di migliaia di lavoratori. C’è anche quella del personale docente e tecnico-amministrativo delle scuole che attende di conoscere la propria sorte e avere finalmente un contratto di lavoro”. Lo sostiene Napoleone Cera, presidente del Gruppo Popolari della Regione Puglia, che ricorda come il Consiglio regionale pugliese aveva votato una mozione che invitava la Giunta Emiliano a farsi promotrice di iniziative a tutela dei docenti pugliesi. “La Puglia è una delle regioni più penalizzate dalla mancata chiarezza sui posti di docenti da coprire. Secondo calcoli del ministero, denunciati dalle organizzazioni sindacali, alla Puglia spetterebbero poco più di 1000 cattedre, mentre ne servirebbero almeno 3000 per riportare a livelli di decenza l’offerta didattica e formativa – continua Cera che evidenzia – Qualche settimana fa avevo denunciato il flop della buona scuola che, di fatto, aveva precarizzato i docenti, creando condizioni di disagio per l’organizzazione scolastica e la formazione degli studenti, ora alle prese con le prove Invalsi che rischiano di creare discriminazioni tra istituti e affossare ambizioni di studio e percorsi formativi paritetici”.
Conclude Cera: “Sarebbe opportuno riprendere una iniziativa di tutti i consiglieri regionali per investire il ministro e il governo nazionale sul tema della salvaguardia dell’offerta scolastica in Puglia. Spero che si possa contare, oltreché del sostegno dei sindacati di categoria, anche sul sostegno dell’Anci che non può solo occuparsi di assistenza ai migranti e di quote da distribuire sul territorio nazionale”.

Pubblicato in Politica

"Un ragazzo foggiano, di soli 28 anni, ha perso la vita investendo un cinghiale. Non possiamo e non vogliamo cavalcare una notizia così infausta, ma l'emergenza cinghiali ha assunto dei contorni drammatici. Come Gruppo consiliare, oggi stesso, presenteremo una proposta di legge per iniziare a governare seriamente il fenomeno. Purtroppo, il governo regionale è oggettivamente fermo su questo fronte e cercheremo di sopperire noi alle omissioni di chi avrebbe dovuto prendere a cuore la questione e non lo ha fatto. O almeno non fino ad ora". Così i consiglieri regionali di Forza Italia Nino Marmo, Andrea Caroppo, Domenico Damascelli, Francesca Franzoso e Giandiego Gatta. "Tra le proposte principali a fondamento del testo che abbiamo redatto, -aggiungono- c'è l'introduzione nell’ordinamento regionale del piano faunistico-venatorio straordinario, uno strumento necessario per comprendere il fenomeno degli ungulati e delle problematiche connesse alla loro presenza. Il suddetto piano è redatto d’intesa con l’Osservatorio faunistico regionale e le autorità competenti dei Parchi nazionali dell’Alta Murgia e del Gargano. Inoltre, si prevede la possibilità di espletare l’attività venatoria straordinaria, qualora ci sia il rischio di avvicinamento dei cinghiali alle zone abitate. Siamo pronti -concludono- ad ogni miglioria o integrazione, purché si faccia in tempi celeri. Il dramma odierno ci richiama tutti ad intervenire subito".

Pubblicato in Politica

Nell'ambito del programma Impact Grant, la Fondazione IBM Italia sta lavorando a un progetto pilota con l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo per dimostrare che i sistemi cognitivi aprono nuove prospettive nel rapporto tra tecnologia e memoria.
L'interazione con sistemi in grado di apprendere e fornire stimoli per preservare la memoria o il suo declino può essere particolarmente efficace nell'aiutare le persone anziane o chi è affetto da malattie neurodegenerative.
In particolare, la soluzione raccoglie frammenti di memorie e li organizza in una mappa in cui ogni frammento è collegato all'altro attraverso storie che aiutano a navigare con diverse modalità questa mappa. Un frammento di memoria può essere un testo, una fotografia, una musica come una canzone o un video che riporta a un'emozione, ed è collegato a ogni singolo evento vissuto che potrebbe coinvolgere persone, oggetti, luoghi e sentimenti.
Nonostante i dati dell’Osservatorio Demenze dell’Istituto Superiore di Sanità, che stima entro il 2050 più di 130 milioni di persone colpite da demenza senile, si posso contare ad oggi soltanto pochissimi successi nella lotta a rallentarne i sintomi. Tra questi vanno annoverati interventi di prevenzione mirati al controllo di fattori quali nutrizione, esercizio e training cognitivo. È proprio in quest’ultimo settore che ViTA potrà fornire il suo contributo.
La tecnologia può fungere da ponte per abbattere le barriere e ricostruire i legami tra gli anziani e chi li assiste. Grazie all’interazione vocale con il sistema, si generano così sentieri di memoria fortemente personalizzati da utilizzare come stimoli cognitivi in grado di migliorare il benessere dell’anziano. Le persone possono interagire così con le tecnologie cognitive di ViTA, richiamare le proprie memorie, anche semplicemente scorrendo il proprio album di ricordi.
La soluzione è implementata sulla piattaforma Watson IBM, che integra diversi servizi disponibili attraverso IBM BlueMix come IBM Watson Conversation, Watson Natural Language Understanding, Watson Text-to-Speech e annotatori sviluppati con IBM Knowledge Studio, grazie al lavoro dei ricercatori italiani di IBM Research & Business. La soluzione integra anche CEDAT85 + Voce per la parte speech to text in italiano.
ViTA è accessibile tramite tablet o smartphone, ma sono allo studio anche possibilità di uso attraverso oggetti "intelligenti" della vita quotidiana come una lampada. ViTA comunica con la voce ed è in grado di interagire digitando o, semplicemente, navigando tra immagini e icone.
Il sistema sarà sperimentato nei prossimi mesi da un gruppo di anziani con sintomi di demenza precoce seguiti e selezionati dall’Unità di Geriatria dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza. L’obiettivo sarà comprendere come il racconto e l’ascolto di queste storie possa contrastare stati emotivi negativi come agitazione, tristezza o apatia e rafforzare comportamenti positivi come nutrizione, idratazione e movimento, spesso carenti.

«Le innovazioni tecnologiche a servizio dell'invecchiamento attivo – spiega Domenico Crupi direttore generale dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza - rappresentano uno degli ambiti di interesse più importanti per il nostro Istituto. L'esperienza che stiamo conducendo assieme alla Fondazione IBM Italia va letta in continuità con le numerose iniziative sulle patologie neurodegenerative che ci vedono coinvolti a livello internazionale, da ultimo un progetto di robotica assistiva che stiamo svolgendo con partner giapponesi. Il progetto progetto ViTA è inoltre significativo perché incide su uno degli aspetti più drammatici per i pazienti affetti da Alzheimer: la perdita della memoria che per molti di essi coincide con la perdita della propria identità».
«Le tecnologie cognitive - sostiene Enrico Cereda, ad di IBM Italia e presidente della Fondazione IBM - hanno la capacità di trasformare e migliorare alcuni aspetti della nostra vita quotidiana. In questo caso specifico, l’interazione con sistemi di intelligenza aumentata costituisce un aiuto concreto sia per le persone anziane, o colpite da malattie neuro-degenerative, sia per chi si prende cura di loro. La tecnologia che IBM ha messo a punto, infatti, è in grado di apprendere e fornire stimoli per preservare la memoria o rallentarne il declino. La partnership con l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza - conclude Cereda - segna una tappa significativa nel rendere più efficaci i servizi di assistenza così come noi li intendiamo».

Pubblicato in Sanità

Un violento ed invasivo attacco della cinipide sta mettendo a rischio la coltivazione delle castagne, uno dei prodotti di nicchia dell’economia agricola garganica. Se all’attacco di questo insetto si aggiunge il fungo del mal’inchiostro potrebbero essere in serio pericolo anche gli alberi e, di conseguenza, ci avvieremmo verso la rarefazione dei boschi di castagno, con grave conseguenze sul patrimonio arboreo e naturalistico del paesaggio. Il grido d'allarme viene dai nostri contadini legati alla cultura e all'antica tradizione della castanicultura. Tutto il territorio garganico subisce la fenasta presenza di questo insetto. I boschi di castagno intorno Vico del Gargano, dal Vasto alla Foresta, da Monte Palumbo a Torre Palermo, da Iacovizzo alla Valle del Melaino è tutto uno spettacolo tetro e aggressivo, come hanno tenuto a precisare Roberto Budrago, coltivatore e più volte assessore al ramo e Giuseppe Aguiari, a capo di una cooperativa agricola.
Sul Gargano si contano, rilevazioni indirette ed approssimative, 250/350 ettari di bosco a castagno con una produzione di “ castagne e selvoschine “ fra 1700 quintali nella stagione media e 2000 quintali nella buona stagione.
Occorre intervenire subito, richiamando l'attenzione e l'intervento di tutte le autorità preposte alla tutela e salvaguardia del patrimonio boschivo: Assessorato Regionale all'Agricoltura, Consorzio di Bonifica Montana, Parco Nazionale del Gargano, Gruppi d'Azione Locale, Demanio Forestale, Comuni. Contemporaneamente intervenire nella programmazione del Piano di Sviluppo Rurale inserendo un provvedimento di tutela a difesa di questo patrimonio, costituito anche da alberi secolari e monumentali.
Ad accogliere le preoccupazioni degli agricoltori è intervenuto, ancora una volta, il Presidente dei Popolari alla Regione Puglia, Napoleone Cera, il quale ha immediatamente attivato il consulente legislativo del gruppo consiliare, l'Avv. Luigi Palmieri, per la raccolta di tutte le informazioni necessarie alla presentazione di una interrogazione urgente, rivolta all'Assessorato competente affinchè si adottino i provvedimenti più idonei ed opportuni diretti alla soluzione del grave problema.

Michele Angelicchio

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Ambiente
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Reporter della tua città

21 Maggio 2017 - 12:03:31

Reporter della Tua Città/ / Continuiamo a segnalare il grave disagio in cui si trovano gli abitanti della C.da Palude Mezzane

Per lo smaltimento dei rifiuti. In occasione del passaggio della processione per la festa patronale i cassonetti sono stati rimossi e cosi pure per il passaggio del Giro d'Italia,…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005