Articoli filtrati per data: Martedì, 18 Aprile 2017 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

Il conto alla rovescia è entrato nella sua fase più calda e da domani e fino a domenica 23 aprile la Fiera dell’Editoria a Milano. Ricco calendario di TEMPO DI LIBRI, basato sulla partecipazione di 524 espositori e circa 2000 autori ospiti, protagonisti di centinaia di appuntamenti distribuiti nell’alfabeto speciale di 27 lettere e ospitati nelle 17 sale adibite agli incontri della Fiera. Appuntamento poco dopo mezzogiorno, domani, con “La scrittura eretica” del poeta, narratore e critico; e in quello delle arti visive come scultore e pittore, Gaetano delli Santi.

12.30 — Caffè Garamond - PAD. 4

La scrittura eretica di Gaetano delli Santi
Alice Pareyson, Gaetano delli Santi, Franco Falasca, Polo Jachia e Fabio D’Ambrosio

G. delli Santi, Discolo
(Fabio D’Ambrosio editore)

G. delli Santi, Corpus misticum
(Fabio D’Ambrosio editore)

G. delli Santi, Saggio sull’espressionismo
(Fabio D’Ambrosio editore)

http://www.dambrosioeditore.it/category/autori/gaetano-delli-santi/

Pubblicato in Cultura

Con discrezione, la Casa di riposo Gesù e Maria di Vieste continua protagonista nel settore assistenziale dove da tempo garantisce ai suoi ospiti e residenti cura e rispetto della dignità, dell’autonomia e della riservatezza personale. Il tutto con occhio meticoloso di un consiglio di amministrazione che con carità cristiana si dona gratuitamente alle persone sole in età avanzata, per offrire loro tutta quella serenità, cura e protezione, che al giorno d’oggi è difficile trovare. Ai tanti servizi, da oggi, la Casa ha aggiunto un defibrillatore.

Pubblicato in Società

Approfittare del weekend per conoscere il Gargano e la fotografia è il leitmotiv alla base dell'iniziativa Gargano Natour curata dalla guida turistica e blogger Domenico Antonacci e dal fotografo paesaggista Giuseppe Bruno.
Chiamarlo seminario fotografico, infatti, è certamente riduttivo. È lo spirito dell'iniziativa a essere del tutto nuovo e "fresco": una visita guidata sui generis che dà ai partecipanti l'occasione di conoscere nuovi luoghi, di imparare le basi della fotografia e soprattutto di ritrovare il contatto con la natura e aprire la mente a una nuova conoscenza.
Avviata a fine 2016 l’iniziativa Gargano Natour si sta diffondendo cominciando ad attrarre escursionisti da fuori provincia (Bari, Molise, Campania) ma gli organizzatori ci tengono a dire che lo spirito delle giornate resterà lo stesso, genuino, rispettoso verso la natura e con un pizzico di goliardia per alleggerire i momenti di approfondimento didattico-fotografici.

Dal mare ai boschi, dalle lagune agli ambienti carsici, ogni domenica si visitano location nuove ed interessanti, luoghi poco conosciuti del promontorio del Gargano godendo di visioni paesaggistiche inedite e ricche di elementi che cambiano a seconda della stagione.
Lo scenario della passeggiata di domenica 23 aprile sarà Monte Calvo, la cima più alta del Gargano con i suoi oltre 1000 metri di quota e uno scenario brullo e selvaggio al tempo stesso.
Per molti secoli si è creduto che questa montagna custodisse quantità di oro nascoste nelle sue sottili e profonde voragini, caratteristiche del carsismo che qui ha una delle sue massime espressioni.
Pagghiari, macere e jazzi tutt'intorno, incastonati qua e là sugli altopiani circostanti, raccontano storie lontane millenni giunte fino ai nostri nonni, storie di stenti, a volte felici, a volte tragiche per le condizioni climatiche quasi proibitive che qui si sviluppano.
Si arriverà in cima, oltre i 1000 metri, sulla cima del Gargano, una delle più alte della Puglia dopo il Monte Cornacchia. Da qui, nelle giuste condizioni atmosferiche, è possibile scorgere le Isole Tremiti ma anche il Vulture, la montagna-vulcano situata in Basilicata.

Durante l'esplorazione ci si lascerà ispirare dal paesaggio circostante per migliorare la tecnica fotografica, alternando spiegazioni teoriche a dimostrazioni pratiche.
Dopo il pranzo ci sarà la visita ai ruderi del convento medievale di Sant’Egidio, in riva al prosciugato pantano nel territorio di San Giovanni Rotondo; infine la revisione degli scatti prodotti dai partecipanti durante la giornata con gli ultimi suggerimenti dell’occhio esperto di Giuseppe Bruno.

Se sei un appassionato di fotografia e vuoi conoscere la Puglia, Gargano Natour è l'occasione di esplorare, migliorare l’approccio alla fotografia e soprattutto di ritrovare il contatto con la natura.
Appuntamento a domenica 23, informazioni e iscrizioni al 3931753151 o su www.facebook.com/garganonatour.

Pubblicato in Turismo

Un'altra lieve scossa di terremoto ha interessato questa mattina la provincia di Foggia. Il sisma di magnitudo 2.2 è stato localizzato nel distretto sismico Costa Garganica con epicentro il territorio di San Nicandro Garganico, per la precisione il litorale di Torre Mileto.

Pubblicato in Ambiente

Colpo di coda dell'inverno ad un mese dall'entrata della primavera. Su tutta la Capitanata già da ieri le condizioni meteo sono peggiorate con l'arrivo di forti venti dai quadranti settentrionali che si intensificheranno a partire dalla serata di oggi con ulteriore abbassamento delle temperature. La Protezione Civile della Puglia ha emesso un'allerta dalle 18 di oggi e per le prossime 24-36 ore con venti forti da nord e raffiche di burrasca sulle coste della Puglia. Previsti anche temporali e piogge sparse. Temperature ad una cifra sulle zone interne del Gargano e sui Monti Dauni.

Pubblicato in Ambiente
Martedì, 18 Aprile 2017 15:50

Vieste/ Chiusa la scalinata della RIPA.

Il sindaco di Vieste, Nobiletti, ha firmato una ordinanza con la quale vieta l’accesso che da via Cimaglia porta sulle rocce della ripa. Il divieto di accesso, si è reso necessario a causa delle pessime condizioni della scalinata. Nell’ordinanza si legge testualmente che “La scalinata Ripe presenta gravissime lesioni strutturali, tali da far temere un possibile ed imminente crollo della stessa”. Da qui la necessità “di adottare apposite misure precauzionali a tutela dell’incolumità dei cittadini residenti e dei turisti. Il divieto di accesso sarà segnalato con apposita segnaletica.

Pubblicato in Ambiente

Obiettivi
Sostenere la diversificazione aziendale in attività extra-agricole quali:
- Agriturismo;
- Masseria didattica;
- Fattoria sociale;
- Produzione e vendita di energia prodotta da fonti rinnovabili limitata alla potenza di 1MW.

Localizzazione interventi
Tutto il territorio della Regione della Puglia ad esclusione delle zone classificate come “Aree urbane e periurbane”.

Soggetti beneficiari
Imprenditori agricoli di cui all’art. 2135 del c.c.

Investimenti e Costi ammissibili
• Ammodernamento di locali preesistenti ivi compresi modesti ampliamenti nel limite massimo del 20% della volumetria esistente ( I modesti ampliamenti si riferiscono esclusivamente ai vani tecnici ed a quelli adibiti a servizi);
• Acquisto di impianti, attrezzature e arredi;
• Realizzazione di strutture accessorie funzionali all’esercizio dell’attività agrituristica comprese le piscine;
• Realizzazione di nuovi impianti e acquisto di attrezzature per la produzione di energia da biomassa con potenza massima di 1 MW;
• Spese generali.

Volume degli Investimenti ed aliquote di Aiuto
Limite minimo = € 30.000,00.
Limite massimo = € 400.000,00.
Aliquota di aiuto = 50% “a fondo perduto”.

Per info più dettagliate su modalità di presentazione delle domande di agevolazione potete contattarci allo 3471962856 o all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Economia

Sulla sponda orientale del Lago di Varano, sorge la chiesa dell’Annunziata, la chiesetta del SS. Crocifisso. In questa antica Chiesa si venera un Crocifisso ligneo risalente al 1300, secondo la tradizione riprodurrebbe le vere sembianze del Gesù in croce.

Al Crocifisso si attribuiscono dei miracoli il primo dei quali è avvenuto il 23 aprile del 1717, una data che resterà scolpita nella memoria delle popolazioni locali. Una lunga siccità aveva compromesso duramente i raccolti e la paura della fame privava la gente di ogni serenità. I contadini allora invocarono il Crocifisso di Varano e, dopo una solenne processione, il 23 aprile di quell’anno un’abbondante e benefica pioggia rinverdì, insieme ai campi, anche la speranza dei contadini. Un miracolo che si ripeté più volte: nel 1899 e nel 1948 quando gli agricoltori versavano nelle stesse disperate condizioni.
Da allora, grazie alla Pia Unione SS Crocifisso, in segno di ringraziamento il 23 aprile di ogni anno la popolazione locale celebra il Crocifisso: il momento più solenne è la processione in cui il Crocifisso viene portato su un’altura vicina dove è allestito un Calvario da cui viene benedetto il lago, i campi e tutta la terra circostante.
Ancora oggi è possibile sentire il coinvolgimento religioso e popolare che avvolge le manifestazioni e ricorrenze del SS. Crocifisso di Varano. Particolarmente suggestivi i cori delle “Cantatrici di Ischitella” di cui Giovanna Marini e Salvatore Villani ne recuperano il valore nel panorama etnomusicale mondiale, con una importante opera di riscoperta delle antiche tradizioni e dei canti popolari e delle litanie che accompagnano le processioni del Crocifisso. Questi insieme ad altri canti sono stati oggetto della raccolta “enciclopedica" curata da padre Remigio de Cristofaro. Nel 1966 padre Remigio ebbe l’incarico dal Centro Nazionale di Musica Popolare di Roma di effettuare la campagna di rilevazione nella sua terra d’origine, pertanto collazionò rari documenti sonori: la 24 b effettuata da Alan Lomax e Diego Carpitella nel 1954, la 43 effettuata da Ernesto De Martino e Diego Carpitella nel 1958, e la 104 effettata nel 1966 dallo stesso de Cristofaro.

Per saperne di più:
http://www.ischitellagargano.it/chiese_e_sacro.html
http://amaraterra.blogspot.it/2012/04/video-1994-processione-le-crocifisso-di.html#axzz2yTl0ExFH
http://www.parks.it/parco.nazionale.gargano/iti_dettaglio.php?id_iti=457
http://archivio.capitanata.it/notiziario/record_long_print.php?Rif=112298570
https://www.youtube.com/watch?v=JQBGEqrdxrI

Pubblicato in Manifestazioni

La “Perla del Gargano"apre le porte al folklore nazionale accogliendo la coloratissima carovana della Fitp (Federazione Italiana Tradizioni Popolari). Per tre giorni saranno circa mille i protagonisti della manifestazione, che giungeranno dai vari angoli dell’Italia. Venti i gruppi previsti da tutte le regioni.
Una “tre giorni” in cui le tradizioni popolari calamiteranno l’attenzione in un weekend di fine estate. La manifestazione sara' presentata , nel palazzo comunale di Vieste, con la classica conferenza stampa (venerdì 22 settembre, ore 11.30) dal presidente FITP Benito Ripoli, dal Sindaco Giuseppe Nobiletti e gli assessori Falcone (Turismo) e Starace (Cultura) oltre alla presenza dei responsabili del Gruppo organizzatore di Vieste "Pizzeche & Muzzeche".
Saranno presenti anche gli operatori turistici che ospiteranno nelle strutture le 1000 persone provenienti da tutta ITALIA.
Ampio il programma del Raduno, nato per dare spazio alle tradizioni popolari a tutto tondo. “Italia e Regioni” è un grande momento di aggregazione per i gruppi affiliati alla Fitp, ma anche uno straordinario momento di promozione e valorizzazione per i territori che ospitano l’evento. “Italia e Regioni” fa ritorno in Puglia nello scenario di Marina Piccola a distanza di 15 anni.
Lo scorso anno la manifestazione fece tappa a Ravenna.
Ogni edizione di “Italia e Regioni” è sempre diversa e regala nuove emozioni - commenta Michele Savastano presidente del Gruppo Locale - Anche la 36^ edizione sarà la festa di danze, luci e colori, la musica e l’allegria saranno un tutt’uno per festeggiare le tradizioni popolari nella perla del Gargano.-Marina Piccola-
A breve seguirà l'ampio programma e elenco dei numerosi gruppi per una tre giorni calda di folklore..

Pubblicato in Manifestazioni

Catturare attimi di storia, testimonianze della civiltà daunia, vedute paesaggistiche suggestive e di rara bellezza, respirare i profumi del tempo, domenica 23 APRILE Invasioni Digitali offrirà tutto questo conducendoci su Monte Saraceno. Nate nel 2013, le Invasioni Digitali hanno riscosso fin da subito un buon successo ed ogni anno vengono riproposte con sempre più adesioni. L’idea di fondo è quella di promuovere l’immenso patrimonio culturale italiano attraverso internet ed in particolare i social media. Le Invasioni Digitali rappresentano un modo per diffondere in maniera “virale” le immagini dei nostri musei e dei luoghi d’arte e di cultura. Gli "invasori" sono invitati a raccontare con i loro occhi la storia del paese e le bellezze di un territorio da scoprire, apprezzare, imparare ad amare e tutelare. Con Smartphone e tablet alla mano, per condividere con il mondo del web uno scorcio rude, sevaggio e gigante che si innalza al mare, quale MONTE SARACENO, la necropoli circondata dall'antichissima Matino che conserva le più mirabili testimonianze dei Dauni. Gli hashtag da utilizzare prima, durante e dopo l’invasione sono: #invasionidigitali #montesaraceno #catp #mattinata #aroundgargano

ORGANIZZATORE è il CENTRO ARTE E TRADIZIONI POPOLARI di Mattinata che ha come mission la valorizzazione e la tutela del patrimonio artistico e culturale del territorio di Mattinata e il

portale AROUND GARGANO. PARTENZA ore 10.30 dalla sede dell'associazione in Via Silvio Pellico 16, Mattinata. La mattinata sarà allietata da musica tradizionale del Gargano.

info: 3475659573 - 3409640687 www.facebook.it/catpmattinata

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Ristorante Il Capriccio

Reporter della tua città

29 Settembre 2017 - 08:50:45

Reporter della Tua Città/ Rimborsi Tarsu: “restituite immediatamente (con interessi e rivalutazione) quanto dovuto alle casse del Comune di Vieste”

"Avevano “convinto” i viestani che il previgente regolamento comunale delle tariffe Tarsu era illegittimo, che gli alberghi e i villaggi turistici dovevano pagare “la tassa dei…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005