Articoli filtrati per data: Martedì, 07 Novembre 2017 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

La Puglia si è dotata di un sistema regionale di trasporto in emergenza del neonato (Sten) che, grazie alla presenza di tre ambulanze attrezzate e dedicate, con personale qualificato e formato, potrà rendere più sicuro il parto in tutti gli ospedali pugliesi. E’ quanto hanno spiegato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il direttore del Dipartimento regionale Politiche della salute, Giancarlo Ruscitti, presentando oggi nel Policlinico di Bari il protocollo che ha reso operativo il trasporto in emergenza del neonato ed unificato le procedure per il trasporto materno assistito (Stam).
Dai tre centri Hub individuati nella regione (il Policlinico di Bari, gli Ospedali riuniti di Foggia e il Vito Fazzi di Lecce) partiranno le ambulanze per rispondere ad ogni richiesta proveniente dai punti nascita presenti in Puglia (ospedali di primo e secondo livello). «Questo sistema ci porta - ha spiegato Emiliano - alla messa in sicurezza dei punti nascita della Puglia, che ad oggi abbiamo concentrato e reso tecnologicamente più forti. Siamo nella modernità» ha sostenuto Emiliano sottolineando che «non si può nascere ovunque o in luoghi dove non c'è terapia intensiva. Bisogna fare in modo che il numero di parti di ciascun punto nascita sia sufficientemente alto, 1000 bambini l’anno, per tenere alta - ha aggiunto Emiliano - la professionalità del personale ed abbassare la pericolosità della struttura stessa. Oggi con l’avvio del sistema regionale di trasporto in emergenza del neonato chiudiamo positivamente il piano di riordino con riferimento ai punti nascita». «E' uno dei primi atti concreti del riordino ospedaliero - ha sostenuto Ruscitti - e sono lieto che sia stato già attivato su tutto il territorio regionale a partire dal primo novembre scorso, dopo tre mesi di formazione, del personale medico e paramedico, e lo sviluppo di un forte coordinamento tra le strutture operative ed ospedaliere per garantire adeguati standard assistenziali».

Pubblicato in Società

Domenica 12 novembre 99Borghi ritorna, le guide certificate della rete Confguide Confcommercio Imprese per l’Italia provincia di Foggia continueranno a proporre visite gratuite nei centri storici più caratteristici della nostra provincia.

Le visite si svolgeranno durante la mattina con inizio alle ore 10:00, tranne che a Mattinata e a Monte Sant’Angelo dove lo start è previsto alle 16.30
Protagonisti della giornata saranno i colori e i sapori dei borghi in autunno. Attraverso storie e aneddoti, le guide regaleranno a turisti e residenti un’esperienza unica per conoscere la parte più autentica del territorio foggiano e ridargli il giusto valore artistico e culturale.

Gli appuntamenti in provincia di Foggia sono tutti da gustare e le guide certificate Confguide Confcommercio Foggia sono già pronte per farvi conoscere luoghi e sapori della tradizione in autunno. Il pane a Orsara di Puglia cotto nel forno a paglia in pietra focaia, il vino nuovo accompagnato da saporiti formaggi stagionati a San Severo dove potrete visitare un'antica cantina con sede in un ipogeo dell'Ottocento, a Monte Sant'Angelo, dopo la visita al santuario dell'Arcangelo Michele, gusterete i taralli al vino e i “poperati”, a Volturino, piccolo paese di Monti Dauni, dopo una passeggiata tra i “rue”, i tipici vicoli stretti del paese, vi aspettano latticini e dolci del luogo. E, ancora, a Troia non può mancare l'assaggio del Nero di Troia accompagnato da prodotti del territorio. Spostandoci verso le città marinare del Gargano, a Cagnano Varano si farà visita all’antica pesa del pesce del paese con una degustazione dei prodotti del lago di Varano, a Chieuti assaggerete il primo olio e a Manfredonia e Mattinata, dopo il giro tra le vie caratteristiche che portano al mare, vi aspetteranno degustazioni dai sapori tradizionali.

È possibile seguire l’iniziativa sui social tramite la pagina Facebook e il profilo Instagram “99 borghi”.

La partecipazione è aperta e gratuita.

Per informazioni:

www.99borghi.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Turismo

L’Amministrazione Comunale invita la cittadinanza ad un incontro di condivisione sulla candidatura del Comune di Vieste per interventi finanziati dal POR 2014/20, Asse VI, azione 6.7 - Progetto di Community Library. Sala Consiliare Comune di Vieste – martedì 7 novembre 2017, ore 15,30.

Pubblicato in Avvisi

L’appuntamento è per domenica mattina 12.11.2017 alle ore 9.30 presso Piazzale Kennedy a Vieste per la seconda tappa del progetto “Autunno IN GARGANO – Sentieri e Luoghi dell’olio”. L’Associazione Onlus “La Rinascita dei Trabucchi Storici” per il terzo anno consecutivo è presente in questi progetti di promozione del territorio garganico, questa volta grazie alla sinergia messa in campo dalla Cooperativa Omnibus a.r.l, nella figura di Pupillo Sabrina alla quale vanno i nostri più sinceri ringraziamenti.
“Siamo contenti di poter dare il nostro apporto e siamo convinti che la condivisione e la sinergia con altre associazioni è il valore aggiunto per far conoscere sempre più le unicità del nostro meraviglioso Gargano; vi aspettiamo domenica sul Trabucco di San Lorenzo”; queste le parole del neo Presidente Ing. Silvestri Matteo.

Pubblicato in Turismo

“La ormai ex-dirigenza del circolo viestano del Partito Democratico continua a fare demagogia e prova a giustificare la sua evidente inadeguatezza scagliandosi contro il nostro movimento”. Queste le parole di Agostino Silvestri, coordinatore del Movimento Viesteseitu, in risposta alle dichiarazioni in merito al nuovo tesseramento PD avvenuto lo scorso mese in occasione della rinnovo della Segreteria Provinciale. “Una polemica inutile che non giova a nessuno, che mi sento di non poter condividere sia nella forma che nella sostanza. Ho l’impressione di assistere all’ennesimo maldestro tentativo di trovare delle giustificazioni ad una discutibile gestione che negli ultimi anni ha interessato il circolo cittadino del Partito Democratico e che ha avuto oggettivo riscontro nella bocciatura che il 5 giugno 2016 la città ha riservato al progetto civico “Futura” in cui gli stessi avevano scommesso. Sarebbe stato più adeguato a mio modesto avviso ammettere la sconfitta e farsi da parte, mettendo a disposizione della città e della nuova classe dirigente il proprio sapere e la propria esperienza politica. Invece, dal giorno successivo alle elezioni cittadine, stiamo assistendo ai ripetuti tentativi da parte del trio Giuffreda-Ragni-Di Candia di riprendere il controllo di un circolo che ormai è in balìa di sé stesso. In un contesto del genere, vista anche l’importanza che a livello regionale e nazionale il Partito Democratico riveste, è del tutto normale che parte dell’elettorato, responsabilmente, possa compiere azioni che ridiano impulso ad un circolo di partito moribondo e che pongano al centro della discussione non già le leadership interne, ma il futuro della città di Vieste.
Non è la politica che si ciba di campanilismi e di sterili diatribe locali quella di cui Vieste ha bisogno. Una città elettoralmente poco influente ma con enormi potenzialità economiche come la nostra, necessita di un sostanziale cambio di approccio. Dobbiamo maturare la consapevolezza che in scala provinciale e regionale sia necessario muoversi in maniera compatta, mettendo al centro di tutta la discussione lo sviluppo della città e il benessere dei cittadini che la vivono. Non si deve andare troppo lontano da qui per trovare esempi simili e notare quanti benefici possa portare questo tipo di atteggiamento.
In ultimo, in risposta alla voce secondo la quale il movimento Viesteseitu sia imploso e che ormai non esista più, oltre a non aver mai smesso di incontrarci siamo lieti di poter comunicare a tutta la cittadinanza che da sabato 11 novembre il nostro movimento riavrà una sede ufficiale. Apriremo tutte le sere dal lunedì al venerdì, in Via D.A. Spina (c/o i locali di “Verso Sud”), con l’obiettivo di creare un ponte tra il palazzo e la città dove i cittadini si potranno sentire liberi di inoltrare le proprie istanze, incontrare e discutere con gli amministratori e partecipare attivamente alla vita politica cittadina.”

Il coordinatore
Agostino Silvestri

Pubblicato in Politica

Le notizie della mattina.

Pubblicato in Cronaca

“Ingiustificabili i prezzi che i consumatori sono costretti a pagare per comprare la verdura, quando gli stessi prodotti in campo vengono pagati pochi centesimi. Enorme la differenza tra il costo dei prodotti in campagna e quelli al dettaglio. Tra i vari passaggi origine – ingrosso – dettaglio si annidano speculazioni che vanno stanate anche dai Vigili dell’Annona. Prezzi che raddoppiano dal campo al dettaglio, passando da mercati generali e grossisti, per spinaci, melanzane, peperoni, zucchine, erbetta selvatica. I numerosi passaggi che avvengono dopo la produzione, passando dalla commercializzazione, fino ad arrivare al consumatore, danneggiano il coltivatore che ha già subito forti perdite per la perdurante siccità ed i cittadini, costretti a pagare prezzi raddoppiati. Considerata stortura nella organizzazione del sistema distributivo, si sta diffondendo sempre più la vendita diretta dei prodotti agricoli in azienda, opportunità sia per il produttore che per il consumatore nell’ottica della sicurezza alimentare e di un rapporto trasparente azienda-cittadino”. E’ l’analisi delineata dal Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele, rispetto all’andamento dei prezzi di mercato dei prodotti ortofrutticoli. Per questo la Coldiretti Puglia consiglia di preferire i prodotti tipici locali che oltre a garantire freschezza e qualità assicurano un prezzi più accessibile, evitando troppi passaggi di mano. Il successo dei Mercati di Campagna Amica rappresenta proprio la risposta alla necessità espressa dai consumatori di acquistare prodotti a km0 al prezzo giusto.
“In controtendenza sull’inflazione è tangibile l’effetto del clima pazzo sul carrello della spesa – continua il Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti – con il rincaro a ottobre dei prezzi dei vegetali freschi del 12,1% nel confronto con l’anno precedente, rispetto al quale aumenta anche la frutta fresca del 4,7%. Alla spinta autunnale nel carrello della spesa dopo una estate calda e siccitosa corrisponde una situazione difficile nei campi, dove spesso le quotazioni non coprono i costi di produzione per effetto delle distorsioni lungo la filiera. Proprio nel momento in cui si registra il record dei consumi di ortofrutta dal 2000 per effetto di una decisa svolta salutista, occorre dare a tutti la possibilità di portare a tavola cibi importanti per la dieta”.
Un trend confermato dai risultati confortanti registrati dai Mercati di Campagna Amica che in Puglia contano 3.560 giornate di apertura, 760 produttori coinvolti, 20mila giornate lavorative (tra lavoro autonomo e dipendente), 1.500 tonnellate di prodotto commercializzato e un valore garantito alle imprese agricole che supera il 30%, rispetto agli altri canali della distribuzione. La famiglia pugliese (2/3 componenti) spende in media ogni mese 419 euro per i consumi alimentari e uno dei capitoli di spesa più consistente riguarda proprio ortaggi e frutta (74 euro).
Risultati che confermano la grande opportunità offerta ai consumatori pugliesi di acquistare frutta, verdura e altri prodotti della dieta mediterranea – aggiunge Coldiretti Puglia – considerati indiscutibilmente essenziali per garantire una buona salute e un importante elemento di crescita delle giovani generazioni. Vanno letteralmente a ruba melanzane, zucchine, pomodori, insalate croccante e lattuga, aglio a trecce e cipolla rossa, arance e mele tutto l’anno. Grande diffusione delle vaschette di frutta già tagliata e sbucciata, pronta all’uso senza doversi “sporcare le mani” e da gustare come snack rompi-digiuno durante la giornata o come risparmia-tempo. L’aumento del consumo di insalate e ortaggi già pronti all’uso – conclude Coldiretti Puglia – riflette i cambiamenti in atto nella struttura stessa delle famiglie e nelle abitudini, dovute al maggior numero di donne lavoratrici e alla crescita del numero dei single.

Pubblicato in Economia

Delicata operazione di soccorso portata a termine dagli uomini della Guardia Costiera di Vieste durante la scorsa serata, intervenuti in assistenza di un marittimo gravemente infortunato a bordo della motonave “Valle di Cordoba” (petroliera di bandiera italiana), in navigazione a 13 miglia di distanza dalle coste garganiche.
Non appena acquisita la richiesta di aiuto via radio, la Sala Operativa della Capitaneria di Porto ha attivato immediatamente il dispositivo di soccorso inviando sul posto la dipendente motovedetta CP880. Il marittimo infortunato è risultato essere il cuoco di bordo, italiano, di anni 42, sofferente a causa di una brutta frattura esposta ad una caviglia. Nonostante le avverse condizioni meteo, con onde alte fino a tre metri e vento teso, sfruttando il ridosso creato dalla notevole murata della nave (25.000 tonnellate di stazza per 180 metri di lunghezza), gli uomini della motovedetta in perfetta sinergia con l’equipaggio della nave riuscivano rapidamente ad issare a bordo il malcapitato.
In pochi minuti il marittimo veniva quindi affidato al personale medico del 118 presente in banchina al rientro della motovedetta in porto, il quale, dopo le prime cure del caso, ha provveduto al trasporto verso l’ospedale di S. Giovanni Rotondo. Sulle cause che hanno determinato l’infortunio indagherà ora la Capitaneria di Porto di Venezia, Autorità Marittima del porto di destinazione della nave.

Pubblicato in Cronaca

Il giorno 4 novembre 2017 in occasione della festa Nazionale delle Forze Armate, il Comune di Panni ha inaugurato un monumento all'equipaggio del bombardiere americano che si sacrificò infrangendo il velivolo in avaria e carico di bombe il più lontano possibile dal paese di Panni salvandolo da una strage.

Tale avvenimento unisce simbolicamente il Comune montano di Panni con il Comune marittimo di Vieste in quanto il monumento è realizzato con un elica di aeroplano rinvenuta nei fondali di Vieste e gentilmente concessa dall'Ufficio Circondariale Marittimo del posto.

Alla cerimonia, unica nel suo genere per il valore storico che riveste, hanno partecipato il Sindaco del Comune di Panni, la Giunta e il Consiglio Comunale, il Comandante la Polizia Locale di Panni e tutte le altre autorità civili, militari e religiose. Presente anche una delegazione dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste e i volontari dell'associazione Motoclub Gargano.

Pubblicato in Società

Si ricorda a tutti i donatori che domenica 12 Novembre 2017, si terrà la Giornata di donazione, presso la sede Fratres in via Mulino a vento, di fronte alla Farmacia, dalle ore 8:30 alle ore 12:00.

Si prega dì presentarsi entro le ore 11:30, per la compilazione della modulistica.

Il presidente.

Pubblicato in Avvisi
Pagina 1 di 2

Ondaradio consiglia...

Ristorante Il Capriccio

Reporter della tua città

05 Novembre 2017 - 14:42:44

Reporter della Tua Città/ “La NOSTRA forza la VOSTRA generosità

Nella mia nuova funzione di presidente del Gruppo Fratres di Vico del Gargano, insieme a tutto l'efficiente Direttivo ed al Gruppo Fratres di Carpino, sulla spinta emozionale di…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005